Air New Zealand potrebbe servirsi di HoloLens per migliorare il servizio a bordo

Ready for take off

Lo sviluppo di HoloLens, i visori Microsoft per la Mixed Reality, non si ferma. Sono sempre più gli scenari di utilizzo.

Abbiamo visto già diversi scenari di utilizzo degli HoloLens. Li abbiamo visti impiegati in campo militare, in architettura, nelle torri di controllo, nella progettazione di autovetture e, recentemente, in campo medico. Questo tipo di tecnologia è sempre più diffusa. Infatti, uno degli obbiettivi della Casa di Redmond è quello di rendere disponibile a tutti la propria visione di realtà mista. Questa consiste in una fusione di mondo reale e virtuale, dove oggetti fisici e non coesistono.

Non perdete nessuno dei post di Windows Lover sugli HoloLens, visitate la pagina dedicata.

HoloLens in alta quota

La compagnia aerea Air New Zealand ha collaborato con l’azienda Dimension Data per sviluppare un proprio software da adattare ai visori Microsoft. Questi saranno indossati dagli assistenti di volo ed avranno un ruolo chiave nel fornire un’incredibile esperienza di viaggio. Sia per il passeggero che per il personale di bordo.

I visori forniranno a chi li indossa una quantità importante di dati. L’assistente di volo avrà informazioni sui pasti e le bevande preferite, sul viaggio, dettagli su promozioni e varie offerte riservate ai soci e relative al passeggero e così via.

Davvero impressionante, vero? Quello che colpisce di più, forse, è che il programma è in grado di identificare le emozioni del viaggiatore, analizzando dettagli video e audio. L’immagine qui sotto aiuta a farci un’idea di come l’assistente di volo potrebbe visualizzare il tutto.

Hololens - Windowslover - Neowin

Il dirigente del settore digitale della compagnia, Avi Golan, ha dichiarato che si tratta di un esempio dell’interesse dell’azienda verso le esigenze dei clienti.

Anche se l’impiego di questa tecnologia è ancora agli inizi, è possibile immaginare un futuro davvero florido per il settore (software e hardware) e piacevole per le persone che beneficeranno, passeggeri e personale.

Guardate il video qui sotto per avere un’idea dell’esperienza HoloLens a bordo.

Vi incuriosisce questo scenario? In che campo vorreste vedere impiegata questa tecnologia? Fatecelo sapere qui sotto, nei commenti.

Keep loving!

Fonte e immagini: Neowin

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.
  • 000

    in effetti ci sono un sacco di applicazioni di cui non potevamo neanche immaginare la creazione…non male abbinare il riconoscimento dell’umore con l’offerta di servizi mirati a bordo!…però per applicazioni così improntate al contatto col cliente non so se gli occhiali possono andar bene, secondo me filtrano lo sguardo…

    • Quello lo può sapere solo chi li usa :)
      Seguiremo gli sviluppi.

  • MatitaNera

    ennesimo progettto del tutto fittizio…ma poi tutte queste sparate (tipo una casa di automobili che lo dovrebbe usare in progettazione) qualcuno controlla se vengono effettivamente implementate ?

    • Hai ragione, troppe sparate!1!1!!1
      Vuoi essere a capo dell’unità progetti fittizi? :)

      • MatitaNera

        forse mi sono espresso male, non sono tue le sparate ma di MS…

        • Stavo scherzando insieme a te. Penso che questa tecnologia, piano piano, sta arrivando ad essere una valida risorsa. Non credo che le grandi compagnie trascurino i vantaggi che offre ;)

  • 000

    @Giuseppe Perri sarà un caso ma guarda cos’ho trovato in giro…
    https://www.youtube.com/watch?v=lN4tFV16mU8
    In questo video ci sono le ricerche per la prossima generazione degli HoloLens…una cosa del genere secondo me supera quella sensazione di barriera di cui scrivevo ieri!😉 nonché mi sembra un aiuto per chi ha qualche problema di vista🐱‍🏍

    • Non riesco a vedere il video

      • 000
        • ILCONDOTTIERO

          Puoi mettere gli spazi grazie da disqus mi da link non valido . Grazie

          • 000

            Riproviamo così:
            https:// http://www.youtube. com/ watch?v=lN4tFV16mU8

          • ILCONDOTTIERO

            Grazie Su Pc e Tablet funziona , solo su Smartphone da errore dice video non trovato. Mettendolo così manualmente e togliendo gli spazi va anche su Smartphone. Boh ! Misteri .
            Parlo sempre usando app disqus e cliccando su link , perché il link viene inibito e spezzato dentro l’app .

  • Fabyo

    “Il dirigente del settore digitale della compagnia, Avi Golan, ha dichiarato che si tratta di un esempio dell’interesse dell’azienda verso le esigenze dei clienti”… sì certo, come no! Si tratta di un ulteriore esempio di come cercano ogni appiglio pur di spillarti soldi.

    Gli HoloLens sono un bel progetto, che può essere interessante in molti campi. In questo onestamente non ho il minimo interesse, lo trovo inquietante più che interessate.

    Per quanto riguarda poi l’identificazione delle emozioni, l’unica cosa che dovrebbero identificare nel mio caso è che non dovrebbero azzardarsi ad avvicinarsi a 2 metri da me con quei cosi in faccia.

    • Ahahahah ma perché ti danno così fastidio?

      • Fabyo

        Non gli HoloLens, mi da fastidio l’ossessiva ricerca di sistemi per cercare di vendermi qualcosa più facilmente. Fosse per me sarebbero illegali le chiamate al telefono, le vendite porta a porta e ogni altra cosa simile. Ogni blog che vive di pubblicità dovrebbe avere la doppia possibilità di essere consultato con pubblicità oppure dietro un pagamento senza alcuna pubblicità, e così ogni applicazione per smartphone o pc. Idem la televisione, dovrebbe essere sempre prevista la possibilità di eliminare ogni pubblicità.

        Insomma il quanta pubblicità riceviamo dovrebbe essere una nostra scelta, non un’imposizione.

        • 000

          eh…magari…non vedi gli sforzi di google per crearsi un bacino di utenza mondiale, da monitorare per poter vendere la pubblicità al miglior offerente?!

    • PeppeTesla

      Sono pienamente d’accordo XD
      Mi sentirei una cavia da laboratorio. Immagino chi ha paura di volare e cerca in altre persone un minimo di conforto, poi vede a questi che sembrano usciti dalla guerra dei mondi, che cercano di spillarti informazioni (che poi non penso siano così utili), poi magari non riescono a riconoscerti e ti fissano finché non le ottengono XD Spero questo progetto vala malissimo :D

      • Fabyo

        Qui il punto non è spillarti informazioni mi sa, ma è usarle, dovrebbero già averle (tramite mille altri sistemi).

        A me in realtà non dà fastidio che abbiano mie informazioni, non me ne può fregare granché, mi dà fastidio che provino a usarle!! XD
        Come in realtà tutta la pubblicità che oltrepassa il limite (che per me è “non devi rivolgermi la parola, se ho bisogno cerco io).

    • MatitaNera

      non preoccuparti, le cose presentate qui non avranno mai un realizzazione pratica, sono solo fuffa