Avvistato uno Xiaomi Mi4 con la build 10240 di Windows 10 Mobile

Xiaomi Mi4 Windows 10 mobile insider preview build 10240

Che Xiaomi stia testando Windows 10 Mobile sul proprio device di punta – il Mi 4 – non è certo un segreto; tuttavia, nelle scorse ore, è trapelato un video della build 10240 che ci permette di farci un’idea circa lo stato d’avanzamento dei lavori.

Come ben saprete, a partire dall’inizio di quest’anno, Xiaomi è entrata a far parte di una versione ad hoc del programma Windows Insider grazie ad un accordo stretto con il colosso di Redmond.
Per chi non lo sapesse, Windows Insider è quel programma che permette, previa registazione, di provare sul proprio terminale le nuove build di Windows 10 per phone, tablet e PC.

Le ultime notizie pervenute su questa particolarissima ed interessante vicenda risalivano a Luglio (ne parlò qui il nostro caro Michele). Sul finire dello stesso mese il nostro caro “ciuffo-bel-fiore” twittò l’imminente rilascio in Cina della versione pubblica del programma Insider dedicata agli utenti Xiaomi, ma, ad oggi, questo non è stato ancora attivato.

Nelle scorse ore è trapelato un video (potete trovarlo a fine articolo) che mostra uno Xiaomi Mi 4 che esegue la build 10240 di Windows 10 mobile. Stando a quanto è possibile vedere la fluidità e la velocità di risposta sono ottimi – vorrei vedere, vista la scheda tecnica del terminale (processore Snapdragon 801, 3GB di Ram, etc.) – e sembra che anche le applicazioni terze vengano eseguite alla grande. Tutto come se ci trovassimo davanti ad un dispositivo con Windows Phone nativo (ad esempio un Lumia), tant’è che non mi sembra ci siano particolari differenze prestazionali rispetto al Lumia 930 che esegue la stessa build, ripreso in questo video dai colleghi di WinBeta.

Molti, in più occasioni, hanno criticato questa scelta da parte di Microsoft, ma, personalmente, ritengo che questa apertura possa essere l’ideale per penetrare in un mercato tanto duro, quanto importante come quello cinese! Cosa c’è di meglio, per farsi pubblicità, di far vedere come il proprio smartphone Android possa essere più produttivo o, addirittura, più performante (mi riferisco soprattutto a telefoni di media e bassa gamma) se vi è installato sopra Windows 10 mobile?

Voi cosa ne pensate? Discutiamone assieme nei commenti!

Fonte: Windows Central

Articolo precedenteArticolo successivo
Angelo Gino Varrati
Studio ingegneria meccanica, sono appassionato di Harley Davidson, Kustom e meccanica in genere! Adoro il mio Lumia 830 e fotografo con una Canon EOS1000d! Amo cucinare e l'informatica (sono un MSP). Amo essere italiano!
  • TheVexed

    Penso che sia un segnale non solo a Xiaomi e quindi al mercato cinese (dove odiano Microsoft), ma anche ai produttori OEM sulle potenzialità del sistema.

    Anche se credo che in Cina, anche con W10, non vendano più di tanto. E il mercato asiatico è molto importante!

    • io parlerei quasi di cruciale per il successo vero di una piattaforma!

    • Luca Serri

      In Cina vanno molto Android per la pirateria e Apple perchè sono fissati. Pensa che lì più o meno il 60-70% delle copie di WIndows è crackata…

      • TheVexed

        Lo so. Oltre al discorso pirateria c’è anche quello delle organizzazioni governative che non vedono di buon occhio Microsoft, il nemico occidentale, e leggevo che volevano farsi il loro sistema operativo.
        Che poi anche Apple e Google non sono migliori, vengono dallo stesso buco dove c’è anche Microsoft!

        • avevo letto anche io la stessa cosa!

        • Luca Serri

          Sì, ho letto pure io che la Cina stava pensando di farsi un OS proprio. Chi li capisce è bravo XD

  • Carlo

    Per la fluidità e performance ci siamo, ma il “sto aprendo” “sto riprendendo” deve scomparireeee

    • tieni sempre a mente che si tratta di una versione non definitiva! ;)

      • Carlo

        Già…?

  • Tommaso Palmieri

    Una delle poche mosse commerciali azzeccate di MS

  • CoffeyM

    Io ho come l’impressione che Microsoft si dedicherà a costruire prodotti solo di fascia alta e business (poi odio scrivere così, ma tant’è). Il resto, che vuol dire fasce più basse per tasche più strette, li lascerà ad altri produttori come Acer, Xiaomi e compagnia cantante. Se gli aggiornamenti vengono svincolati dagli OEM e dai provider telefonici (così mi sembra, se mi sbaglio correggetemi), si può dire che “un Windows phone vale l’altro”…dipende solo quello che vuoi in più e cosa puoi permetterti. Sei uno che vuole il massimo del massimo? 950 senza dubbi. Sei uno che vuole il telefono per cose di base? Acer ha presentato ieri il telefono che fa per te. Diversificando e invogliando i produttori a montare Windows, in Microsoft – come diceva Nadella – si concentreranno solo su due/tre fasce e basta. Il resto lo lasciano ad altri.
    Onestamente, non so se potrò mai permettermi un 950, ma mi dispiacerebbe abbandonare la “casa produttrice madre” per passare ad altro. Ho avuto due Lumia e mi ricordo che mi piaceva un sacco l’HTC8x (si chiamava così?) e non lo presi…a posteriori è stata una buona scelta, ma dice anche cosa può volere dire rivolgersi ad altri produttori che non siano Nokia/Microsoft.

    • Luca Serri

      Nadella ha detto che si sarebbero concentrati su 3 fasce: entry level, flagship e business.

      • CoffeyM

        Ok, mi ero perso sulla fascia entry. Allora vorrà dire che tutto quello che ci sta in mezzo (letteralmente!) se lo accaparreranno gli altri? Ad oggi, mi sembra la scelta più intelligente: fascia bassa supportata da MS, così come ovviamente quella alta. In mezzo, credo, tra i produttori che ci sono già e altri che arriveranno forse (forse!) vedremo qualcosa di interessante. Speriamo! Sarei curioso di vedere di nuovo altri…a condizione però che il supporto sia gestito diversamente come dice Vexed, altrimenti non ne parliamo nemmeno :)

        • Luca Serri

          Esatto, l’idea di Microsoft è lasciare spazio agli altri (altrimenti chi si butterebbe in un mercato dominato dal produttore stesso dell’OS?), ma hanno detto che se mancassero i device li produrrebbe per sopperire alla mancanza. Se poi gli update diventeranno veramente indipendenti da OEM e operatori persino i Huawei potrebbero acquistare un senso XD

    • TheVexed

      Beh, ad esempio questo Xiaomi vale circa 300€ ed ha specifiche quasi (?) da top, quindi mi sembra un ottima alternativa a chi non vuole spendere i 600€ dei top MS. Quelli lì fanno prezzi concorrenziali. Quindi non mi sembra che sia solamente destinato alla fascia bassa.
      Concordo comunque sul resto, se non sono Lumia, la storia recente insegna a non fidarsi (Kazam, Samsung Ativ e anche HTC hanno problemi con gli aggiornamenti). Quindi almeno per la fase iniziale di W10 sono un rischio, poi col tempo si osserva se ricevono aggiornamenti o meno.
      Poi per gusto personale, esteticamente mi piace di più un 640 che l’Acer di ieri e questo Xiaomi assomiglia molto allo stile iPhone. It’s China.

  • Ropdrock

    Secondo me Microsoft avrebbe fatto meglio a tenersi il suo OS (Windows 10) come una sua esclusiva. Come ha fatto Apple: chi vuole iOS deve comprare Apple. Cosi ci perderanno soltanto perché molti saranno disposti a comprare acer o xaomi se Microsoft nn tratterà più la fascia bassa.

    • Luca Serri

      Se Microsoft avesse un marchio così forte da essere diventato ormai uno status symbol, allora ok. Ma ora come ora non ha nessun senso.