Blabel BETA: la app di messaggistica multipiattaforma dal cuore italiano

Nel panorama del mondo mobile e non solo, non si può certo dire che non esistano tanti modi per inviarsi messaggi di testo. Si va dai semplici SMS per poi finire alle moderne app di messaggistica che farciscono le conversazioni con contenuti multimediali. In questa giungla ricca di alternative, non manca di tanto in tanto qualche new entry interessante. Conoscete Blabel?

Probabilmente no, poiché è una novità in questo settore, ma seppur giovane sembra promettere bene. In che senso? Il suo obiettivo è quello di diventare un’applicazione di messaggistica multipiattaforma a 360°. Se da un lato abbiamo WhatsApp che, seppur diffusissima, è praticamente relegata agli smartphone e dall’altro Telegram che investe anche i computer tradizionali e i tablet, esistono diverse realtà in cui manca la presenza di una app del genere. Quali? Le console di gioco, i TV connect e gli smartwatch per citarne alcuni. E Blabel cosa fa? Punta a coprire in tempi brevi tutti questi dispositivi.

wp_ss_20150212_0003

Al momento è disponibile in beta per Windows Phone, Android e Android Wear (Android per smartwatch), ma investirà in breve anche altre piattaforme tra Web, PC, Mac, Tablet, Apple Watch e Xbox One. Ce ne sarà per tutti i gusti insomma e per tutte le modalità di utilizzo, visto e considerato che supporta fino a 5 dispositivi per ogni account, sincronizzati in tempo reale. Ma cosa offre al momento su Windows Phone?

wp_ss_20150212_0004

Un’interfaccia chiara e pulita, animata da piacevoli effetti di transizione, in uno stile che va a fondere aspetti tipici di Windows Phone con quelli di iOS e Android, con un risultato graficamente piacevole e differente dalle più blasonate alternative. La schermata principale è popolata dalle nostre chat, come da tradizione, e mostra due pulsati superiori che danno accesso tramite singoli tap ad alcune parti dell’app a discapito della navigazione tramite swipe (riservata all’eliminazione delle conversazioni con un movimento da destra verso sinistra).

wp_ss_20150212_0005

Con l’hamburger menu daremo vita ad uno scorrimento del layer delle chat verso il basso che scoprirà le impostazioni dell’app. Da qui possiamo modificare la nostra immagine contatto, il nostro nome, il nostro stato, il nostro poke (di cui vi parlerò tra poco) e il tema dell’app (tra 3 diverse alternative). Questa sezione consente inoltre l’attivazione della modalità privata (che nasconde i vari “sto scrivendo”), permette di mutare l’app, di gestire le notifiche, di salvare i media scambiati con i nostri contatti automaticamente e di cambiare lo sfondo delle chat.

wp_ss_20150212_0006

Con il tasto “+” abbiamo accesso invece alla nostra lista dei contatti che mette in primo piano coloro che hanno un account Blabel (c’è un apposito tasto di refresh per aggiornare l’elenco). Nel caso aveste amici sprovvisti di Blabel, potete invitarli ad utilizzarla direttamente da qui. Se invece volete iniziare una nuova conversazione vi basta un tap sul pallino accanto al contatto e poi su “chat” in alto a destra; per i gruppi basta selezionare allo stesso modo più interlocutori e poi premere su “Gruppo”.

wp_ss_20150212_0007

Ma che cos’è una app di messaggistica senza una piacevole e funzionale UI per la chat? Anche qui l’interfaccia è piuttosto insolita e curiosa. In basso sono infatti presenti 3 tasti. Il “+” consente la condivisione dei file multimediali, dei contatti e della nostra posizione (o di una a piacere), mentre il bottone “Testo” ci permette ovviamente di scrivere i nostri messaggi di testo… e il tasto al centro? Questo ha tre funzioni: la prima (attivabile con un singolo tocco) permette l’invio di un poke (sticker con testo a piacere), la seconda (due tocchi rapidi) di quello che su MSN messenger si chiamava comunemente “trillo” e la terza (pressione prolungata) è riservata all’invio di tracce audio registrate al momento. C’è tuttavia un’ulteriore feature nascosta: i messaggi con autodistruzione, attivabili trascinando la chat verso l’alto (e disattivabili allo stesso modo).

wp_ss_20150212_0011

Il Live Tile mostra una piacevole trasparenza e permette la visualizzazione del contatore delle notifiche e dell’ultimo messaggio ricevuto. Le notifiche nell’Action Center sono razionalmente disposte su 2 righe: la prima recante il contatto, la seconda il testo del messaggio.

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • non vedo l’ora che esca per PC ?

  • Vittorio

    Scaricata ed ora sto invitando amici ???

  • Federico

    OMMIODIOOOOO un ennesimo messaggiatore??? :)
    Ma esistono ancora spazi di mercato?
    Fra Whatsapp, WeChat, Telegram, BBM, Sicher e chi più ne ha più ne metta, trovo difficile credere che qualcuno inventi una piattaforma talmente rivoluzionaria da riuscire a catturare più di qualche centinaio di utenti.