Briefcase si aggiorna: inizia a migliorare

Settimana scorsa abbiamo recensito Briefcase, un file manager con vari pregi e pochi, ma pesanti, difetti. Cosa migliora con il nuovo aggiornamento v1.2.0.1?

Anticipo subito: purtroppo il “difetto” di OneDrive non è stato ancora migliorato, anche se ho notato che si può scegliere, dalle impostazioni, una diversa cartella di download del file.

Il nuovo aggiornamento introduce qualche novità:

  • possibilità di mettere password sulle cartelle: funziona bene, anche da altri file manager non si potrà accedere a tale cartella che verrà “nascosta”, ottimo lavoro!
  • tile trasparenti: sia la principale che la secondaria, non andranno a rovinare l’estetica della vostra schermata principale
  • possibilità di visualizzare le informazioni sul file (non tantissime, ma le basilari ci sono)

Riepilogando, i contro erano:

  • la non visualizzazione delle informazioni sui file – OK
  • vedere briefcase nei menù di sistema (condivisione o file picker)
  • tile non trasparente (bruttina è soggettivo) – OK
  • il già citato mancato upload su OneDrive tramite file picker

Io spero che migliori dal punto di vista cloud, una volta ottimizzato il discorso su OneDrive (e magari aggiunti anche altri servizi Cloud come Google Drive e Dropbox), allora l’applicazione diventerà la mia preferita tra i file manager (graficamente è bellissima e le prestazioni sono ottime!).

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]