Anche Capossella parla del futuro di Windows Mobile

chris capossella

Chris Capossella, capo del marketing di Microsoft, parla di cosa sarà il 2017 per Windows Mobile.

Intervistato da Windows Weekly due giorni fa Chris Capossella risponde a una domanda molto diretta:

[…] cosa devono aspettarsi i, seppur pochi, utenti Windows Phone? Qual è il tuo messaggio per quelle persone che ancora hanno interesse nel settore mobile?

Dopo aver mostrato in camera il suo Lumia 950, il dirigente di Redmond ha quindi provato a fare chiarezza su quello che sarà il futuro di Windows Mobile. Niente panico, non ha aggiunto niente di veramente nuovo a quanto già sentito, ma alcune conferme credo si possano leggere tra le righe.

In primis ha voluto sottolineare come lo sviluppo degli smartphone Windows debba ormai passare per gli OEM: HP rimane un partner fondamentale, soprattutto per il settore enterprise, condividendo con Microsoft l’idea di uno smartphone 3 in 1, cioè che sfrutti continuum per trasformarlo in un notebook o un PC.  In questo senso Capossella sembra ottimista circa la possibilità di vedere altri interessanti device nel prossimo anno.

“[…] hopefully [we will] have some great devices for people who want to stay on Windows for their mobile and their phone OS”

Per quanto riguarda invece eventuali dispositivi firmati Microsoft viene ancora una volta ribadita una prerogativa importante: Microsoft non ha alcuna intenzione di produrre un dispositivo per competere con gli attuali produttori di smartphone. Il primo obiettivo rimane invece quello di innovare, di immettere qualcosa di veramente nuovo nel mercato per ispirare i produttori e gli OEM e ampliare la gamma di prodotti esistenti.

Insomma, viene ribadito più volte come Windows Mobile non sia finito, e gli smartphone Windows continueranno ad esistere. Certamente l’unico punto fermo rimangono gli OEM, pur circondati da molte incertezze.  Quello che invece mi lascia perplesso è la difficoltà di tutti i portavoce ad esprimersi su un eventuale dispositivo Microsoft, quasi non volessero chiudere la strada a questa eventualità, pur non avendo in programma nulla di concreto. Chi sa se anche nel settore mobile a Redmond sapranno portare innovazione come già fatto nel settore dei PC e dei tablet con la gamma Surface.

Mai come ora, keep loving!

 

Fonte

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Simone Mascarino
La vita e la bici hanno lo stesso principio, devi continuare a muoverti per stare in equilibrio