Chiamate tramite WhatsApp? Il lancio della feature è stato rimandato al Q1 del 2015

Mentre noi utenti Windows Phone siamo ancora nell’attesa di un aggiornamento consistente del client di WhatsApp (che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane), giungono oggi interessanti novità da parte del CEO (direttore generale) della app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo.

Si era già parlato di una nuova feature in arrivo per l’estate scorsa, misteriosamente passata in secondo piano nel corso degli ultimi mesi. WhatsApp aveva infatti annunciato l’integrazione di un sistema di telefonate all’interno dell’applicazione, che però ad oggi non è ancora giunto su nessuna piattaforma.

Progetto cancellato? No. Ritardato? Sì. Jan Koum (CEO di WhatsApp), ha annunciato nel corso della conferenza Code/Mobile di questa settimana, che tale funzionalità sarà integrata nel corso del Q1 del 2015. Il ritardo sembra dovuto ad alcuni problemi tecnici riscontrati da parte del team di sviluppo come l’impossibilità di accedere al microfono di alcuni dispositivi, per esempio.

Giungerà anche sui nostri schermi? È probabile, ma sul quando ciò avverrà si aprono molti scenari. Si spera in un cambio di rotta da parte dell’azienda, che al momento sta lasciando in secondo piano la nostra piattaforma. Basti pensare all’attesissimo update che stiamo aspettando con impazienza da mesi (volto sistemare molti bug e ad aggiungere funzionalità mancati) che ci porterà ad una release del software comunque inferiore rispetto alle controparti Android e iOS. Chissà che, una volta parificate le feature di base, non si proceda ad un sistematico aggiornamento più o meno simultaneo delle sue versioni nei mesi a venire; allo stato attuale rimane un’ipotesi abbastanza utopica.

Le telefonate tramite WhatsApp sono una funzionalità di vostro interesse o preferireste prima l’integrazione di qualche altra feature? Che impatto avrà sulla concorrenza (Skype e Viber in primis)?

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates