Connected Home, il blocco appunti di Cortana ha una nuova voce

Cortà, spegni la luce!

Se siete il tipo di persone che hanno per casa un sacco di dispositivi Smart, buone notizie per voi. Cortana vi sarà di enorme aiuto.

Quando si parla di Cortana, Microsoft fa le cose per bene. Lo sviluppo e il supporto dedicato all’assistente personale non conosce sosta. Cortana è davvero utile, comoda e semplice da impostare. Il suo blocco appunti permette di interagire con lei e con i diversi servizi connessi.

Connected Home, ciò che ci voleva

Tra i servizi in questione ci sono, ovviamente, i dispositivi Smart, sempre più diffusi e sempre più vicini a noi. Per questo da poco è stata inserita una nuova voce al menù, Connected Home. Si tratta di una nuova opzione che renderà possibile la comunicazione tra Cortana e i vari smart devices.

Si, la cosa era possibile anche in precedenza, usando dispositivi di terze parti, ma adesso è diverso. Questa volta è un sistema integrato a gestire il tutto.

Connected Home - Windows lover - windows central

Al momento Connected Home funziona con cinque servizi: Wink, Insteon, Nestm SmartThings e Hue. Una volta attivata la funzione Connected Home, basterà accedere al servizio e permettere a Cortana di controllare i dispositivi.

In questo modo sarà possibile, tramite i comandi vocali dal nostro PC o smartphone, chiedere a Cortana di impostare il riscaldamento ad una certa temperatura o di spegnere la luce che non serve e così via.

Connected Home verrà integrato anche nello speaker Invoke di Harman Kardon che, stando ad alcuni rumor, arriverà sul mercato il 22 ottobre.

Un nuovo fronte di battaglia è aperto, Google Home e Alexa di Amazon, sono avvisate.

Connected Home, le note “negative”

Non tutti gli utenti hanno già la voce “Connected Home” nel blocco appunti, il rilascio è graduale e come al solito il primo mercato è quello USA. Inoltre non è chiaro quando, e se, queste possibilità saranno offerte pure in altri mercati.

Che ne pensate? Lascereste gestire a Cortana i vostri dispositivi in giro per casa? Quanto vi fidereste?
E soprattutto, attendete l’arrivo di Connected Home o proprio nuvenepofregàdemeno?

Fonte e immagine: Windows Central

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.
  • Spero si diano una mossa, prima che passo ad Android xD

  • Federico

    Immagino che nei piani iniziali questa integrazione sarebbe stata più tempestiva, non a caso il supporto a (fu) AllJoyn in Windows 10 è stato nativo fin dagli esordi. Peccato che AllJoyn sia naufragato.

  • 000

    Chiaro che non vedo l’ora, per i più intraprendenti suggerisco Home Remote che ha anche un programma con cui customizzarei controlli e creare i comandi per Cortana…però premetto che non ho provato, conto presto di avere qualche lucetta da controllare!😉