Cortana in arrivo anche su Android e iOS

Già… ci risiamo. Quella che speravamo fosse solo una voce di corridoio sembra invece essere una realtà che prima o poi si manifesterà. Microsoft è infatti intenzionata a portare Cortana (la nostra Cortana, proprio lei) su iOS e Android.

A dare la notizia è stato Eric Horvitz (Microsoft Research managing director) nel corso di una intervista a Reuters. Cortana non sarà più una nostra esclusiva, ma sarà disponibile per tutti come applicazione. Lo scopo è quello di far crescere l’assistente vocale (più utenti la usano, migliore sarà il suo apprendimento) e di diffondere i servizi di Microsoft anche al di là dei suoi dispositivi.

cortana-on-android

Onestamente, mentre appoggio la scelta di Microsoft riguardo all’impronta multipiattaforma che sta assumendo, rimango perplesso ed amareggiato da questa mossa. Si tratta di una esclusiva importante che se ne va, inaridendo la nostra piattaforma agli occhi dei potenziali acquirenti che probabilmente penseranno: “Perché dovrei passare a Windows Phone? Ci sono meno app e tutte le funzioni che posso trovare lì ci sono anche sul mio device”. Inoltre il fine non giustifica neanche troppo i mezzi: considerando il fatto che con Windows 10 Cortana sarà anche su PC, la base d’utenza ampia non mancherà comunque. È proprio necessario questo passaggio?

A quanto pare lo è per i piani alti, ma penso che per tutti gli appassionati di Windows Phone sarà un boccone difficile da digerire. Avrei capito di più un altro tipo di modello: servizi per tutti, ma con alcune funzionalità a pagamento su iOS e Android, mentre completamente gratuiti e meglio integrati su Windows Phone. In questo modo la gente potrebbe conoscere ed apprezzare la piattaforma e fare il grande passo, incoraggiata dai vantaggi economici e funzionali che lo accompagnano.

Voi come la pensate?

FONTE: Windows Central, Reuters

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Io se Cortana va agli altri sistemi operativi, potrei considerare Android… L’ho detto e qui lo ribadisco ? ho sopportato l’abbandono da utente WP7.8, ho sopportato Office che è arrivato prima a iOS e Android (e non un mese, quasi un anno prima), ho sopportato che la suite Here Maps è sbarcata su iPhone… Direi che questa sarebbe la goccia che fa traboccare il vaso!! Mi dispiacerebbe davvero tanto se Cortana perdesse l’esclusiva

    • TheVexed

      beh Here è rimasta della Nokia, quindi dopo l’acquisizione del solo reparto device poteva fare sostanzialmente quello che voleva. Per office penso sia giusto perchè alla fine ce ne sono diverse piattaforme che permettono quello che di base fa office, quindi per farsi conoscere e apprezzare di più dovevano entrare in questo modo. Per Cortana invece dato che è nata come tratto distintivo di WP, se proprio dovessero estenderla a altri OS, spero che lo facciano mediante una versione di prova tipo qualche mese/funzionalità limitate. Così gli utenti la provano e se gli piace passano a WP. MS: you’re doing it wrong

      • Hai ragione, il mio commento era comunque dettato dall’impulsività dopo aver saputo la notizia… Effettivamente pensandoci a sangue freddo, è bene che Microsoft si espanda, sia per far conoscere i suoi servizi, che per far parlare di sé ?

  • Luka

    Sacrilegio ?

  • Vittorio

    Nooooo,porca tro…a e che pa…e pure cortana,sto avvelenato
    Ma se con win10 un miardo e mezzo di pc avranno cortana non basta per farla crescere??Ma andassero a cga….e
    Sto proprio inc….o di brutto

  • simonelumia925

    Perché non facciamo come con le app con un insieme di tweet per affermare che siamo contrari ?!?!?!?!? Potremmo taggarci Microsoft e scrivere tipo cortana, esclusiva wp ! E la solita frase in inglese… Poi qualche # che possiamo pensarci, magari siamo ancora in tempo

    • simonelumia925

      (minacciando di passare a android o ios)

  • fermati Microsoft finché sei in tempo!

  • Damiano Barbieri

    E passi per office, passi per le app bing, passi per here (anche se non dipende da Microsoft) ma Cortana no. Tutto i produttori hanno delle esclusive, a noi cosa resta? Ai possessori di wp quale motivazione resta per non passare alla concorrenza?

    • Federico

      Che ne dici del sistema operativo, di gran lunga più sicuro, stabile e veloce di Android?

      • Concordo con questa magistrale risposta. Qui, tra poco, pare che il sistema operativo non conti più nulla.

        • Federico

          Ti ringrazio.
          Vedo che sono anche riuscito a focalizzare lo sguardo della redazione su quello che è il reale core business di Microsoft. :)

          • Figurati, onore al merito.
            Quanto alla seconda cosa (“focalizzare”), credimi: abbiamo discusso molto prima dell’articolo. A mio avviso la bellezza del nostro (nel senso più ampio del termine) blog sta proprio nella capacità di parlare “di cuore” con i nostri utenti. L’impressione a caldo è stata per tutti di delusione. A prescindere dal fatto che quasi tutti nello staff avessero già in precedenza capito le motivazioni commerciali di Microsoft. Questo sentimento, innegabile, DOVEVA essere esplicitato. NOn farlo sarebbe stato mentire. Il nostro compito, tuttavia, è soprattutto quello di informare. La necessità del successivo artivolo era appunto puntualizzare: siamo frustrati, ma non stupidi. Il messaggio dei due articoli secondo me non è confliggente, bensì complementare. Noi siamo utenti, prima che blogger. Ed è naturale che sia “noia” vedere che la nostra piattaforma, quella nella quale investiamo tempo e denaro, sia bistrattata. Parallelamente, tuttavia, è proprio per mezzo di queste cose “freustranti” che forse Microsoft potrà dare spazio alla nostra piattaforma.
            Lo staff si è semplicemente fatto carico di scrivere quello che tutti noi, prima a caldo e poi a freddo, abbiamo pensato e dovremmo pensare.

            In ogni caso, il tuo intervento poco sopra è illuminante. Amiamo avere utenti che sappiano guardare oltre l’aspetto umorale.
            In effetti, sottolineo ancora, se domani togliessero Cortana, credo che ci resterebbe un bellissimo sistema operativo, che presto riceverà una integrazione planetaria con il cugino versione desktop. Non poco. Nemmeno quanto pare stiano “togliendo” tutto. ;)

          • Federico

            Roc,
            lungi da me il criticarne l’impiego del mio pensiero, sono ben felice di vedere che dopo una prima reazione “scomposta” da parte un po’ di tutti (redattori ed utenti), si sia poi avuta la capacità di approcciare la questione in modo analitico e concreto.
            Microsoft è un’azienda. Di più, Microsoft è un grande gruppo quotato sui Mercati Finanziari.
            A differenza delle comuni aziende, tutte dotate di una “mission” reale, la mission ed il core business dei gruppi internazionali quotati in borsa sono riassumibili in poche parole, sempre uguali indipendentemente dal settore di interesse: generare utili da impiegare in ricerca ed espansione e redistribuire sotto forma di dividendi ai (grandi) azionisti.
            Sop. Non c’è altro, ed è ingenuo attendersi che altro vi sia.
            Ciascuna azienda quotata sviluppa poi un suo business model, ossia la strategia tramite cui perseguire quell’obiettivo, che non è necessariamente legato ad uno o più prodotti specifici, ma è sempre riferito al cogliere le opportunità che il mercato offre, arrivando perfino a rimodulare ciò che si produce.
            Il business model di Microsoft è in continua evoluzione, ormai da anni Microsoft sta dimostrando di essere la più dinamica azienda occidentale del settore ICT; si sta rapidamente trasformando dalla staticità e protezionismo dell’era Gates in un gigante aperto al mondo, giungendo perfino a strizzare un’occhio all’Open Source (è attualmente il quarto contributor del kernel di Linux, ha stretto accordi con Amazon per acquisire il controllo della produzione di Cyanogen, ha firmato un accordo con Canonical e, last but non least, sta rilasciando il codice di parte del preziosissimo .NET Framework).
            Tutto questo è volto a garantire non solo l’esistenza ma anche l’espansione del suo ecosistema, ossia di quel filo che tiene unite sia le piattaforme hardware che quelle software legandole ad un centro comune.
            In quest’ottica il fatto che un pacchetto o una risorsa sia disponibile su questa o quella piattaforma differente da un OS targato Redmond è irrilevante.
            Il business di Microsoft, quello cui punta con tutte le sue forze, è la fornitura del proprio ecosistema al mondo intero.
            Non sarebbe mai possibile perseguire tale obiettivo puntando solo sulle proprie forze e quindi Microsoft ha una sola possibilità: trasformare in partner, spesso per nulla compiacenti, anche gli altri produttori di hardware e di software.
            In questo la strategia di Nadella somiglia molto a quella seguita dalla nuova BlackBerry guidata da John Chen, che può essere riassunta in sette parole: Se non puoi batterli, fottitene e colonizzali.

          • Federico,
            ti rispondo qui in una monorisposta. Ci siamo intesi benissimo, infatti siamo sulla stessa lunghezza d’onda.
            Nessun malinteso. Io leggo sempre i commenti, appena posso. I tuoi, solitamente, sono sempre appprezzabili per moderazione, acutezza e (cosa che non dispiace mai) educazione.
            Ho allargato il discorso, cogliendo la palla al balzo in merito alla tua risposta data nell’altra discussione.
            In effetti, per me il concetto da te espresso è emblematico. Davo semplicmente per assodato che anche l’altra risposta fosse inclusa nell’evidenza che MS non è solo Cortana.

            Un abbraccio.

          • Federico

            Un giorno faremo una bella chiacchierata su Cortana, è un argomento interessantissimo del quale ora sperimentiamo solo la punta dell’iceberg.

            Un abbraccio a te

          • Federico

            Forse vi è stato un fraintendimento Roc.
            Non mi riferivo al mio banale post sulla bontà di Win Phone, ma a quello che avevo scritto in un post precedente, sempre in questo articolo:

            “Microsoft vende software applicativo, sistemi operativi e servizi.I telefoni sono un’attività secondaria, tenetelo sempre a mente.”

          • Leggi dall’altra parte, dove hai risposto a qualcosa di simile :)

  • Moreno Casalanguida

    Ma che cazz o.O?!? Almeno gliela devono dare con il 65-70% del potenziale di cortana!!! Poi se vogliono il 100% si comprassero i Windows Phone ù.ù
    Come le app messe sull S6 e altri cell …. Gliele devono dare con meno funzioni rispetto a noi!!! ?

    Almeno questo mi fa capire che riconoscono il valore e il potenziale della NOSTRA assistente ✌

  • Vittorio

    No dico mo diamogli pure le lenti zeiss il puerview o come si scrive con annessa lumia camera arivaffa…ulo
    7settimane per riavere il mio splendido 1520 con due riparazioni consecutive e poi leggo ste notizie,Microsoft……????????????

  • Samuele Brognoli

    Abbiamo pure i bug dello store che ci incoraggiano a passare ad altri os

  • TheVexed

    sì cortana, piangi… come tutti noi…

  • Alessandro

    Dal mio punto di vista Microsoft vuol farsi un nome con questa Cortana, vuole concorrere direttamente contro i propri competitor al titolo di miglior assistente vocale mai realizzato e per farlo lo fa giocando in casa d’altri e facendolo provare a tutti, anche a chi non ha un Windows Phone. L’amarezza c’è ma io credo Microsoft voglia spingere al massimo i propri servizi credendo che questo passo porti gli utenti a considerare anche tutto il sistema Windows, compreso smartphone. Una miglior integrazione di tutti i servizi Microsoft su Windows io credo ci sarà. Per chi ha già un Windows Phone non cambierà nulla, per chi ha un iPhone o un Android cambierà che potrà iniziare ad utilizzare un assistente vocale alternativo ai Siri o Google Now. Se mai si dovessero accorgere che questa Cortana funziona bene perché non considerare anche un passaggio all’intero ecosistema? Certo le molte app Microsoft potranno esserci anche sulle altre piattaforme ma io credo che la strategia sia quella di invogliare ad averne sempre di più. E a quel punto perché non considerare l’intero ecosistema Windows su dispositivi Microsoft? A mio parere, questa è solo la dimostrazione che MS non ha paura della concorrenza e questa sarà una mossa mai intrapresa da nessun’altra azienda, mai da Google, mai da Apple. Mai vista Siri su Android, mai visto Google Now su Windows Phone. Pensiamoci, se mi trovassi Google Now su Windows Phone e questo mi funzionasse davvero bene, non arriverei a considerare anche altre app Google e magari anche un dispositivo Android? Teniamo a freno un attimo l’amarezza e riflettiamoci. Potrebbe essere al contrario di quel che si pensi, una mossa azzeccata sintomo di una Microsoft davvero nuova e pronta a stupire. Poi chissà magari si vedrà col tempo se sarà così

  • Federico

    Microsoft vende software applicativo, sistemi operativi e servizi.
    I telefoni sono un’attività secondaria, tenetelo sempre a mente.
    Cortana sulle altre piattaforme, così come i servizi OneDrive ed Office 365, servono ad ampliare il suo ecosistema oltre i confini dei propri sistemi operativi.
    E questo è bene.

  • Chiara

    Sono assolutamente d’accordo con Alessandro. Mosse del genere si pagano care, a lungo andare. E gli sviluppatori continueranno a non sentire appetibile un so del genere. Per quale motivo scelte cosí discutibili?

  • Ancora un po’ e questi di MS va a fine che rilasciano un launcher ufficiale per android con la Metro (e fatemela chiamare cosi) precisa precisa. Sono sbalordito

  • ghera

    Sinceramente, ho scelto WP perché è un sistema fluido e mi piace molto di più di android o ios, e usandolo per lavoro lo trovo insostituibile, avendo la sincronizzazione totale con il pc win 8. Se cortana la rendono disponibile anche per gli altri sistemi, continuerei ugualmente a preferire wp. Non vedo questo dilemma… Anzi… Il problema di base è, a voi piace o no il sistema wp?? Io continuerò su questo sistema.

  • Ma come tutta questa amarezza? Io non capisco, e ragionando a freddo trovo molte motivazioni a favore di questa scelta che porteranno a miglioramenti anche per noi:
    – se effettivamente più persone utilizzassero Cortana, migliorerebbe il riconoscimento vocale, migliorerebbero le previsioni Bing, e tutti ne gioveremo.
    – se Cortana arriverà mai su iOS e Android, sarà un’applicazione. Vi ricordate che su Windows Phone è integrato a livello di sistema? Per quanto possano curare la versione per i competitor, Cortana resterà sempre migliore e più funzionale su Windows Phone. Per cui chi proverà Cortana avrà un buon incentivo a passare a Windows Phone.
    – sapevate che esiste Google Now per Windows Phone? Lo usate spesso? Sono sicuro che la risposta sarà, quasi sempre, no. Perché è sì un ottimo servizio, ma su Windows Phone ce ne sono di meglio (in primis Cortana) e soprattutto dà il meglio di sè su Android!
    – una delle cose che odio di più di Apple è la sua chiusura: tutte applicazioni esclusive per i suoi sistemi operativi. Pure Google con i suoi servizi si chiude al di fuori di Android e Apple. Vogliamo davvero una Microsoft così? A me piace che sia aperta… Microsoft vende servizi, e più gente usa i suoi servizi più migliorano e più fa introiti e più migliora i servizi… E Windows Phone o i Lumia non diventano una cosa inutile, ma diventano la piattaforma su cui mostrare al pieno delle proprie capacità i servizi che ha creato!
    – se vi piace Windows Phone solo per esclusive come questa, credo che abbiate sbagliato sistema operativo o almeno non l’abbiate scelto per le ragioni giuste, anche se avete fatto bene a sceglierlo! Io ho migliaia di altri motivi per scegliere Windows Phone contro la concorrenza, anche se non ci fossero più esclusive software. E il sistema di esclusive non ha giovato per nulla negli anni passati, per cui non vedo perché dovrebbe mostrarsi vantaggioso ora.

    Per ultimo, lascio una considerazione personale. Prendiamo una esclusiva Microsoft, Halo. Immagino sarà bellissimo, però è esclusiva Xbox, per cui non ci giocherò mai, a meno di trovare un amico che mi presti Xbox e Halo. Quindi sì, Halo porta un sacco di giocatori su Xbox, ma allo stesso tempo ne tiene lontani molti altri che non hanno Xbox. E sarà anche il gioco più bello del mondo, e io potenzialmente potrei esserne un grande fan, ma questo non mi farà mai sborsare €500 e più solo per giocarci! Tant’è che non si vedono molte esclusive ultimamente… Non so quanto possa ripagare a lungo termine! Ci sono vantaggi e svantaggi…
    O vivi di esclusive, che magari sono giustificate, come Apple o Nintendo, o credo che la cosa migliore sia il miglior supporto cross platform esistente. E Microsoft vende servizi, in primis, non dispositivo.

    Ricordo che sono opinioni personali, opinabili, e vi prego, se volete rispondere, di farlo civilmente. Con questo commento voglio spingere la gente a pensarci in modo diverso!

    • Emi

      Perfettamente d’accordo con te.

      E aggiungo che penso NESSUNO acquisti WP per Cortana. O almeno, non tutti gli utenti WP.

      • No, infatti. E io amo Cortana, ed è uno dei motivi per cui mi voglio tenere stretto Windows Phone. Perché Cortana potrà funzionare su tutti i sistemi operativi del mondo, ma funzionerà al 100% solo su Windows Phone.
        Non c’è nessun posto come casa e, citando Cortana: “Windows Phone mi si addice perfettamente”.

    • Sì però: Siri utilizza bing ed è già un bel feedback per le ricerche. Cortana è proprio il marchio distintivo.
      Non abbiamo Google Now ma una semplice ricerca Google (anche vocale) ma ben lontana da quello che è Google Now su Android.
      Cose come Office le vorrei prima su Windows Phone che su Android e iOS: certo, poi le dai pure a loro ma oggi, Marzo 2015, se ho un abbonamento Office 365 e voglio avere un’app con i controcazzi anche su smartphone la mia scelta verterebbe più su un iPhone 6 Plus che su Windows Phone. Poi a Ottobre sarà un’altra musica, ma ora (e nei mesi precedenti) iOS ha un Office con i controcazzi. Ora dico: non so se a livello di programmazione cambierà da Windows 8.1 a Windows 10 al punto da non poter rilasciare già ora un Office completo o almeno in Preview, da raffinare in 10 come vera Universal App… e Skype? Ok, andrebbe riscritta in buona parte per diventare totalmente compatibile con Windows Phone 8.1 e ora non avrebbe senso buttare due anni di lavoro nel cesso solo per mandare i file, ma… sono Microsoft cazzolina… io sono un fan di quelli pesanti, ma certe volte mi pare di combattere contro i mulini a vento se la stessa Microsoft “favorisce” gli altri OS… ripeto, a parte Cortana (che secondo me deve rimanere un’esclusiva) gli altri servizi devono essere per tutti (infatti scrissi un articolo dedicato al perché preferisco usare i loro servizi e il punto era proprio questo) ma DOPO, prima vengo io che ti sto dietro da anni e mi faccio il fegato amaro per dimostrare che WP è meglio per una serie di motivi, poi gli altri…

      • Sì, sono d’accordo sul fatto che Microsoft sembra stia favorendo la concorrenza (ho visto OneNote su iPad e mi è sembrato molto più curato della versione che ho sul mio tablet Windows) ma immagino, come dici tu, che sia perché stanno puntando il tutto per tutto su Windows 10! Tra l’altro, l’ultima versione di Office Mobile per Android che ho provato mi è sembrata abbastanza limitata, come su Windows Phone (su iOS non ho idea di come sia), ma noi avremo una versione che sarà pressoché identica alla versione desktop, almeno come funzionalità, e non mi sembra cosa da poco!
        A ogni modo, spero che Microsoft coccoli di più la sua piattaforma in modo più energico in futuro, con il 10!
        Infine, secondo me Cortana su altri dispositivi sarà poco più di quello che è l’applicazione di ricerca Google su Windows Phone o iOS… Limitata.

        • con Windows 10 avremo una versione di Office uguale a quella che c’è ORA per iOS e tablet Android (grazie al cielo per smartphone Android non l’hanno rilasciata, ma per iPhone sì, ce l’ho)

      • CoffeyM

        Marzo 2013? :)
        Ora ci vuole “Back in time” di Huey Lewis and the news :)

        • hai ragione, ma non volevo sentirmi così vecchio così ho tolto 2 anni

  • EmEr

    Sinceramente tutte queste discussioni e catastrofismi sono assolutamente inopportuni vista l’imminente uscita di WP10 e il completo rinnovamento dell’intero parco di applicazioni tramite le Universal App. Da quel momento in poi, la situazione sarà completamente differente dato che la stessa applicazione che riceve l’aggiornamento per Pc porterà lo stesso cambiamento anche nell’ambiente tablet e smartphone. Il paragone con la situazione di Office, Skype e simili non può più reggere dato che avere applicazioni obsolete significherà che siano obsolete anche per la loro controparte desktop, ovviamente impensabile. Per tutti gli altri che si sono strappati le vesti nell’ascoltare la notizia di Cortana sotto forma di App nelle altre piattaforme, dico solamente una cosa che, in un solo istante, ci farà capire chi è che parla per esperienza e conoscenze e chi è che parla tanto per dar fiato alle trombe: avete presente il lettore musicale di Windows Phone? Avete presente com’era quando era integrato nel sistema? Avete presente come è diventato nel momento in cui è stato rilasciato come semplice applicazione? Ecco. Riflettiamo.

    • beh, girano perché ci facciamo “un mazzo tanto” etc. e poi… io ho un iphone e un android e, nonostante tutto, stan lì a marcire, segno che per me Windows Phone è superiore nell’uso quotidiano al di là delle esclusive etc. ma il problema non sono io, il problema è il mondo là fuori… sono anni che difendo (e critico quando c’è da criticare) e questi “remano contro”… se non aumenta lo share di WP, possono anche usare tutti i servizi di Microsoft, ma non avremo mai un Facebook decente, un Instagram decente, un Dubmash o un Clash of Clans o un Farm Hero Saga…

      • EmEr

        Il problema del mondo là fuori è, magari, che, non essendo informati sull’argomento in generale, invece di trovare la notizia così spiattellata e basta dovrebbero trovare qualcuno che gli spiegasse che i tempi di vita di un sistema operativo non possono essere infiniti se non si riesce a raggiungere alcune percentuali. Pensiamo che Wp possa riuscire a racimolare punti di mercato tramite il passaparola o le buone recensioni? Certo. Ma in quale lasso temporale? 10 anni? Impossibile con Apple e Android con queste fette di utenti. Personalmente penso che il mettere sotto agli occhi di chi nemmeno si interessa di Wp le sue caratteristiche, ovviamente e tecnicamente diverse da quelle integrate nel sistema originale, sia in questo momento l’unica strada possibile se non si vuole chiudere battenti. Non si può pretendere che chi continua a credere che l’unico modo che ha uno smartphone di funzionare decentemente sia di costare dai 300 euro in su, quando Microsoft ha da molto dimostrato come questa obsolescenza sia solamente voluta e programmata, apra i suoi stretti orizzonti per trovare il meglio e non quello che va di moda.

  • CoffeyM

    In generale devo dire che concordo con chi….concorda con Microsoft. Scusate il gioco di parole. Dall’iniziale arrabbiatura sono passato a:
    1 – io seguo Microsoft, ma lei si può fare anche un po’ gli affari suoi…o no? :) Io moderatamente “tifo”, ma non penso che apprezzerei se un giorno MS mi imponesse di stare con lei. I matrimoni son belli finchè entrambi i contraenti lo vogliono, dopo diventa una tortura…o peggio un danno permanente (citofona Google) o peggio del peggio un lavaggio del cervello (citofona Apple). Non ci sono le “chiusure” che tanto critichiamo negli altri insomma. E questo mi piace.
    2 – MS peraltro vende servizi, mica telefoni o PC…da quelli ricava il suo guadagno.
    3 – mi piace che MS sia democratica: un giorno chi ha un computer Windows e un telefono Android (se vedete il market share di entrambe le cose, saprete benissimo che sono un oceano di persone)…cosa fa? Rimane a metà del guado con il computer con Cortana e il cellulare con GNow? Diamogli invece la possibilità di usufruire della stessa cosa no? Mi pare di nuovo giusto.
    4 – dai presupposti, Cortana sembra sul pezzo: se funziona insieme a tante persone, funzionerà anche meglio per noi. E noi che viviamo di “luce riflessa” da fanboy staremo anche meglio.
    5 – last but not least: i cavalli di Troia hanno sempre funzionato bene, da tempo immemore. Se tu ti chiudi, io vengo a casa tua e poi ti lascio le briciole. Così, in simpatia…

    Se tutti i presupposti che vediamo dovessero funzionare, allora dovremmo cominciare a preoccuparci del monopolio MS, come nei computer (vabbè, quasi…). Allora quel giorno vedremo cosa fare.