Cortana multi-piattaforma e la nuova app Phone Companion

Da poche ore Microsoft ha pubblicato un video (allegato all’articolo) in cui Joe Belfiore mostra le ultime novità sulla nuova app “Companion” che sarà integrata in Windows 10 per PC.

Con questa nuova applicazione si potrà connettere il nostro Windows Phone al computer per usare tutta una serie di strumenti di sincronizzazione tra i nostri dispositivi. Questa applicazione sarà sostanzialmente l’evoluzione dell’app Windows Phone che viene automaticamente installata ora su Windows 8.1 quando si connette per la prima volta il nostro dispositivo mobile preferito.

La vera novità, però, sta nell’espansione della compatibilità di questa applicazione anche ai dispositivi Android e iOS. Ciò rimane nella moderna ottica multi-piattaforma che Microsoft sta portando avanti come una valanga e che, anche se porterà qualche scontento negli animi dei più schierati a favore della casa di Redmond, non farà che migliorare le funzioni e la fruibilità dei suoi servizi anche a noi utenti affezionati Windows.

Image4_122

Nel video di presentazione si nota facilmente che, in realtà, oltre alla classica sincronizzazione dei nostri contenuti multimediali (come foto, video e musica), l’app si pone come un centro di trasformazione per gli smartphone “avversari”. Un vero cavallo di troia per i servizi Google o Apple, perché saranno chiari tutti i passaggi necessari per passare ai servizi Microsoft in modo da ritrovare facilmente il tutto sincronizzato coi nostri PC. Ad esempio installando Office, OneDrive e OneNote sul nostro smartphone, usando Outlook e Skype. Insomma uno smartphone Android che possa essere “trasformato” utilizzando Outlook invece di Gmail, OneDrive invece di Google Drive e via dicendo. Lo stesso per iOS, scartando iCloud e gli altri servizi ufficiali per utilizzare il proprio iPhone in modo ottimale con un computer Windows (senza iTunes “pesantone”).

Image1_122

Ma la vera novità qual è? L’avete intuita nel titolo, perché (udite udite) anche Siri e Google Now avranno filo da torcere con la pubblicazione di Cortana su Android e iPhone come un’app. Avete capito bene! Nello screen che vedete sopra vi è la schermata di configurazione per un iPhone che mostra in bella vista l’icona di Cortana! Ed è proprio su Cortana che Joe Belfiore si concentra illustrando le classiche funzionalità che già ben conosciamo, ma esponendo come queste stiano per arrivare anche su iPhone, iPad e dispositivi Android.

Image2_122

Ovviamente nessun passaggio sarà necessario per i nostri Windows Phone che contengono già tutto il necessario affinché la magia avvenga nel migliore dei modi. E quando dico “migliore dei modi” intendo proprio che la nostra esperienza con i servizi Microsoft sarà sempre un passo avanti agli altri in quanto a qualità del servizio, all’unificazione dell’interfaccia, alla sincronizzazione e al supporto sicuramente estensivo che Microsoft offrirà ai propri prodotti hardware.

Diventa sempre più chiara, quindi, la strategia di Microsoft a riguardo: portare Windows ovunque, ma proprio dappertutto. In modo che chiunque possa usare il proprio PC Windows 10 sfruttando le capacità e l’utilità della sincronizzazione e della continuità dell’esperienza grazie ai servizi Microsoft. Per questo Windows sarà compatibile con tutto, così come lo saranno i suoi servizi. Windows 10 funzionerà perfettamente con qualsiasi dispositivo avrete, ma secondo voi gli utenti sapranno sfruttare queste funzionalità? Sapranno carpire le potenzialità di queste pervasive e potenti piattaforme Microsoft? A voi utenti l’ardua sentenza.

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Francesco Tili
When you change the way you see the world, you'll change the world you see - S. Nadella
  • Secondo me è un bene, un assistente che può lavorare con tutti i cellulari darà presto uno stacco notevole rispetto agli altri.

  • TheVexed

    Cortana: Più utenti, più feedback, servizio che migliora. Per l’app companion teoricamente utile per i tantissimi che usano PC-Win e Tel-Android, ma in pratica non so quanto possa reggere il gioco: da pc/tablet sicuramente useranno il gdrive, forse la grossa utilità sarà per office ma anche qui la cerchia si restringe all’ambito lavorativo; quindi l’effetto cavallo di troia secondo me non sarà elevato.

    • La maggioranza non sa nemmeno cosa sia Google Drive… figurati se hanno l’applicazione installata sul PC :-D la mia sorella si manda ancora le foto via mail per averle sul computer!

      • TheVexed

        Ahahah XD Anche se proviamo a spiegarlo fanno sempre di testa loro! Figurati quando le ho spiegato con WP7 che serviva per forza zune… che porcheria…

    • Pienamente concorde.

    • lore_rock

      Domanda. Perche le persone usano gdrive?

      • TheVexed

        Perchè hanno Gmail, puoi fare cartelle di lavoro da condividere con chi vuoi e avere file sempre disponibili on line (stessa cosa con Onedrive che però si basa sulla mail Microsoft). Inoltre se gli utenti provengono ad esempio da android, hanno già la Gmail dello smartphone e useranno quella per sincronizzare. Se c’era ironia nel tuo commento non l’ho colta =)

        • lore_rock

          Nono non era ironia. Le persone hanno Gmail perche l’account google era il più conveniente….come hai detto te anche il telefono (android) ha già l’account google… Prima ancora però tutti avevano un,account Microsoft per usufruire di msn…
          Dove voglio arrivare? Microsoft vuole rendere tutto l’ambiente il più vantaggioso possibile…perché usare Gmail se Outlook, onedrive, onenote, cortana , office ecc sono integrati nei miei pc e telefoni?
          L’idea é quella di ripercorrere il successo di google ma con una grossa differenza: Poter contare su sistemi operativi proprietari installati su una miriade di dispositivi, quindi mentre google ha android su cui fare la voce alta (ma non del tutto visto che open source e quindi utilizzabile da chiunque, vedi Microsoft + cyanogenmod) Microsoft ha un sistema di cui ha il pieno controllo e universale: W10.

          • TheVexed

            Per il discorso MS+Cyanogen sarà necessaria ugualmente la Gmail per accedere al PlayStore, saranno solo delle applicazioni preinstallate, inoltre suppongo che quelli che usano una custom rom su android siano un numero ristretto. Per altri versi hai ragione ma segui il mio ragionamento: partiamo dal presupposto che vogliono fare gli occhi dolci a chi non utilizza i loro servizi e OS. Se io usassi android, troverei più comodo usare Gdrive per sincronizzare il mio telefono su PC/tablet W10 usando la desktopapp o Chrome. Tieni conto che tantissimi, da utenti medi, non sincronizzano niente di conseguenza non usano drive, figurati Onenote dato che c’è ancora gente che si scrive le note nei messaggi. Con questa mossa secondo me MS farà conoscere ad altri i propri servizi ma non è così scontato il loro utilizzo (magari come dici tu dalla vecchia mail di msn). Di fatto secondo me di universale veramente è WP per Windows, dove si ha Onedrive integrato nel OS, Onenote e i documenti.

          • ilo

            Concordo più o meno su tutto…avendo provato bene Android, Lumia e un poco iOS, in definitiva hanno tutti e tre servizi simili con sincronizzazioni ecc, tranne Apple che ha meno servizi, windows li ha più professionali (in Android Google non sempre ha il monopolio con le sue app, anzi, usano spesso onedrive, evernote, dropbox) rispetto a Google.
            A volte qualcuno userà sicuramente i validi servizi Win, ma ad esempio io ho 400 note circa in Evernote, perché e come (soprattutto) dovrei spostare tutto su onenote? E via dicendo.
            Google ha sbagliato (indovinato, dipende dai punti di vista) mossa a non fornire i suoi servizi su Windows, forse io e anche altri, avrei gia cambiato tenendo alcuni servizi di Google ma usando un Lumia, per poi col tempo abbandonarli forse.
            Più passa il tempo più noto che l’utente medio non ha voglia di cambiare (purtroppo..) quindi per certi versi sarà più difficile passare da un OS a un altro, sopratutto per utenti iOS perché troppo troppo, troppo chiuso.

          • Esatto ? hai colto in pieno

  • nico98

    É uscita l app ufficiale Unicredit

  • Alessandro

    Secondo me Microsoft con queste strategie va premiata soltanto perché sta arrivando a mettere in pratica azioni che altri competitor non hanno nemmeno mai pensato o sognato di fare. A me questa idea di una Microsoft “nuova” nella strategia aziendale (spesso controcorrente ad ogni previsione) e anche la direzione che sta inboccando mi piace, piuttosto che esprimere scetticismo quindi esprimo curiosità: Fin dove, davvero, riuscirà ad arrivare? Se Microsoft potrà riuscire è proprio per quest’aria di rinnovamento che tira e pensare un po’ fuori dagli schemi. Ciò la rende pericolosa? L’imprevedibilità ammetto che mi diverte molto ed è forse la stessa ragione del perché apprezzo anche GoT (Off-topic). Vedremo cosa accadrà. ?

  • Ho acquistato un lumia 625 solo 7 mesi fa… Lo uso in quasi ogni momento della giornata ma da un paio di settimana riscontro numerosi… Anzi… Troppi bug… A volte non carica la schermata, a volte non assimila screenshot, non funziona lo swipe dall’alto quindi non caricando l’action center e si blocca il touch.
    Riceve 2soft reset al giorno (sono troppi i bug) e non capisco più se è colpa di wp8.1(denim) o di qualcos’altro…
    HELP ME PLEASE

    • È la scheda SD…il mio 625 funziona perfettamente solo se non metto app nella scheda sd!

    • Matteo

      Hai provato a ripristinare le impostazioni di fabbrica? Prima fai una copia di tutti i tuoi file però!

  • lore_rock

    Per me avete sbagliato…un cavallo di Troia rimane uno…questa mossa invece é un virus che si moltiplica! Microsoft si vuole diffondere in modo virale che é moooolto piu malvagio (muahaha…google continua a fare blocco, intanto sei sempre più circondata!).
    Spero ancora in altre 3 mosse decisive:
    – Windows “lite” open source per IoT
    – Windows 10 mobile come custom rom android
    – concorrente diretto di youtube (perche non acquisire dailymotion? Lo dico da anni)

    • Concordo pienamente con te?

    • Luca Serri

      Per le prime 2 mosse “decisive” il mio parere è: NO. Windows è un sistema operativo, quindi non deve diventare una custom ROM, ed è closed source, quindi non deve diventare open nemmeno in parte.

      • lore_rock

        Per custom rom intendo la possibilità di installare w10 sui dispositivi android…non credo sia impossibile e mi aspetto novità sempre più consistenti su come invadere la piattaforma di google (perche é di google!)
        Per Windows open source penso a IoT, questo mercato é ampiamente visto come in grande crescita e lasciare vuoto questo mercato (e darlo in mano a android brillo) vuol dire perdere il treno ancora una volta

        • Luca Serri

          Allora non è una custom ROM, è proprio un altro sistema operativo e non so quanto sia possibile dare all’utente la possibilità di farlo se l’OEM non lo autorizza.

          • lore_rock

            Proprio per questo parlavo fi custom rom. Nel senso che come installi una custom rom puoi installare w10. L’unico modo per impedirlo é bloccare il bootloader

          • Luca Serri

            Ma infatti io dubito fortemente che si possa fare una cosa del genere, sono modifiche parecchio “profonde”.

          • lore_rock

            Io penso ad esempio a Project astoria che sfrutta una porzione di Android che é integrata in w10 mobile… E se essa fosse sfruttata come sorta di ponte tra hardware e software? Fantastico eh…

          • Luca Serri

            Stai confondendo due cose completamente diverse. Microsoft può fare ciò che vuole solo con il proprio software, boot manager e boot loader sono cose separate su cui non può intervenire.

          • lore_rock

            Guarda l’htc hd2 ad esempio che funzionava benissimo con wp7 e Android. Se Microsoft lavorasse direttamente (o sotto mentite spoglie) sulla possibilità di installare Windows 10 mobile su telefoni android sarebbe ottimo secondo me

          • Luca Serri

            A parte che i dispositivi perderebbero la garanzia, WP era stato provato ma buona parte delle funzionalità di base mancano o sono incomplete, quindi non direi “funziona benissimo”.

          • lore_rock

            Wp7 se non erro era completo. Quello che non andava fu w rt

  • Forte, questa sì che è un’ottima mossa!
    In questo modo qualunque cellulare può essere usato agevolmente con Windows, ma viene privilegiato Windows Mobile, com’è giusto che sia ;)
    Anche per Cortana, ci sarà sì anche sui sistemi avversari, ma solo Windows Mobile avrà Cortanta integrata a livello di sistema!