Cortana si apre a nuovi dispositivi e produttori

Hey, Cortana!

Microsoft crede davvero che tutti noi meritiamo un assistente personale digitale. E, ça va sans dire, si tratta di Cortana.

Oggi Microsoft ha comunicato le sue idee in merito alla sua visione su Cortana, annunciando la diffusione del Cortana Skills Kit (il Kit delle abilità di Cortana) e Cortana Devices SDK (SDK per i dispositivi).

Il primo è pensato per aiutare gli sviluppatori a raggiungere il pubblico, sempre maggiore, degli utilizzatori dell’assistente digitale, stimati in 145 milioni e distribuiti su tutte le piattaforme: Windows, Android, iOS, Xbox e i nuovi dispositivi.

Lo Skills Kit permetterà agli sviluppatori di usare al meglio i bot creati con Microsoft Bot Framework e pubblicarli come nuove abilità di Cortana, di integrare i loro servizi web come skill e di convertire il codice dall’attuale Alexa di Amazon.

Durante l’evento di oggi a San Francisco, è stato mostrato in che modo i primi partner stanno lavorando all’anteprima privata dello Skills Kit in vista di una più larga distribuzione a partire da Febbraio del 2017.

Cortana e i bot

  • Knowmail applica l’intelligenza artificiale al problema del sovraccarico di email. La soluzione si applica su Outlook e Office365. L’ IA prende atto delle nostre abitudini in modo da assegnare priorità alle email e combattere lo spam.
  • Capital One, il primo servizio finanziario a prendere parte al progetto,vuole dare la possibilità ai suoi clienti di gestire i propri denari attraverso una conversazione hands-free, quanto più naturale possibile, con Cortana.
  • Expedia ha pubblicato un bot su Skype usando il Microsoft Bot Framework. Aiuterà gli utenti a prenotare hotel.
  • La Skill per TalkLocal’, permette alle persone di trovare servizi/attività locali usando un linguaggio naturale. Ad esempio, pronunciando: “Hey Cortana, c’è una perdita nel soffitto ed è un’emergenza”, Talk Local cercerà un idraulico nelle vicinanze.

Cortana Devices SDK per i produttori

L’idea di base è che Cortana debba essere in grado aiutarci ovunque ci troviamo: a casa, a lavoro o in qualsiasi altro posto. Un’assistente personale legata non al dispositivo o piattaforma ma a noi stessi. Ecco perché Microsoft ha voluto così fortemente che l’assistente digitale fosse disponibile per tutte le piattaforme: Windows 10, Android, iOS, Xbox e piattaforme mobili.

Cortana sarà inclusa nella IoT Core Edition dell’aggiornamento Creators Update, destinato appunto ai dispositivi IoT. Il prossimo passo sarà il pacchetto di sviluppo per applicazioni (l’SDK), che porterà i produttori a costruire dispositivi IoT sempre più smart, dotati dell’assistente personale digitale di Microsoft. La produttività offerta da Cortana sarà disponibile ovunque e si disporrà di una efficientissima comunicazione audio bidirezionale con Skype, Email, calendari e liste.

Microsoft sta già lavorando con partner che spaziano in diversi settori industriali. Tra i progetti più interessanti alcuni riguradano le auto “smart”.

L’ SDK di Cortana per dispositivi è in anteprima privata e sarà disponibile su vasta scala nel 2017. Tuttavia, uno tra i primi partner, Harman Kardon, azienda specializzata in audio di qualità premium, avrà di certo maggiori dettagli da condividere sui suoi progetti, più in là, ma oggi ha mostrato qualcosa su un nuovo dispositivo che vedrà la luce il prossimo anno. Si tratta di un nuovo speaker ad attivazione vocale ma ancora ci vuole un po’ di tempo.

Cosa ne pensate?

Qual è il vostro rapporto con l’assistente personale di Microsoft e, soprattutto, in quale ambito vi piacerebbe potere contare sui servizi da lei offerti?

Fateci sapere nei commenti!

Keep Loving

Fonte: Windows Blog

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.