Dati Kantar: Windows Phone in crescita quasi ovunque

I nuovi dati pubblicati da Kantar oggi mostrano una crescita un po’ ovunque per Windows Phone. Diamo uno sguardo insieme ai dati. Il report di questo mese, riferito al trimestre da dicembre 2014 a febbraio 2015, conferma sostanzialmente la crescita segnalata nell’ultimo report di marzo. Ma veniamo subito ai dati riguardo l’Italia che mostrano un ottimo +1,2% su base mensile sintomo di una buona crescita. Dato che i dati comprendono anche Febbraio 2015 è probabile che i dati risentano del successo della promozione “Amore esagerato”.

Image_1

Mentre le variazioni di Android e Blackberry sono molte piccole e trascurabili, quella in positivo di Windows Phone e quella in negativo degli iPhone sono significative. Ricordiamo che Kantar usa un mix di monitoraggio dei mercati, analisi avanzate e ricerche di mercato per costruire le sue statistiche. Per loro natura sono sempre dati che possono essere soggetti ad errori, nonostante la pluriennale esperienza di Kantar, perciò variazioni molto piccole sono da prendere con le pinze. Avevamo detto ciò anche nell’analisi dei dati dei mesi precedenti perché Windows Phone segnava solo un +0,5% ma ora la tendenza è confermata e così sembra confermato anche il dato.

Ma vediamo ora la situazione annuale, analizzando come sempre il 2014 e i due mesi inclusi nelle statistiche. È possibile notare chiaramente che Windows Phone sta aumentando le sue quote di mercato, sia valutando l’andamento nel grafico sia andando a confrontare i market share nella tabella. Il nostro amato sistema operativo segna un -1,7% su base annua (solo iOS è in crescita). Rispetto al report precedente (che segnava un -3,8%) è sicuramente un passo avanti, ma non abbiamo ancora recuperato il magico valore di 17,1% del mercato segnato a Dicembre 2013. Speriamo di recuperare presto, anche grazie ai tanti dispositivi di fascia bassa che Microsoft ha introdotto sul mercato e dall’ottimo rapporto qualità prezzo (Lumia 535, Lumia 532, Lumia 430 e Lumia 435).

Image_2

Il passaggio da Nokia a Microsoft, come avevamo detto precedentemente, e la mancanza di dispositivi ha segnato in negativo l’andamento delle quote di mercato, ma da luglio Windows Phone si è ripreso (non considerate la “discesa” tra settembre e novembre che dipende solo dai fanboy Apple) con una crescita quasi costante.

Vediamo ora come va in Europa, terreno sempre fertile per l’ecosistema Microsoft. Questo mese mancano i dati relativi all’Inghilterra, ma vediamo la tabella della variazione su base mensile:

Image_3

Questo mese notiamo che la Francia fa un ottimo +1,2% che sommato al +1,4% del mese scorso porta la quota Windows Phone a ben 14,2% molto vicina alla nostra. Anche la Spagna è in positivo con un +0,4% dove notoriamente Windows Phone fa fatica a guadagnare market share. In diminuzione invece in Germania, dove però lo scorso mese c’era un +1,5%. Globalmente l’Europa segna un market share del 10,1% (+0,9% su base annuale).

Un quadro più chiaro filtrato dagli andamenti annuali possiamo averlo confrontando i dati rispetto a febbraio 2014:

Image_4

Quote di mercato stabili in Germania, ma in diminuzione in Spagna. Sorprende il dato francese che segna una grossa crescita del ben il 5,9%, per questo andiamo anche a vedere l’andamento delle quote in Francia che negli ultimi mesi sta segnando i numeri più alti di sempre.

Image_5

Un’ottima crescita che non fa che farci felici rendendo l’Europa un po’ la patria di Windows Phone, date le alte quote di mercato. Ci toglierà il trono di migliori quote di mercato??

Per quanto riguarda i paesi fuori dall’eurozona, gli USA mostrano un +0,5% (da 4,3% a 4,8% di share) così come l’Australia con un +0,6% (da 8,7% a 9,3% di share). Sostanzialmente invariate le quote in Cina e Giappone, mentre mancano quelle relative all’America latina.

Concludendo, abbiamo visto trend di crescita un po’ ovunque che ci fanno ben sperare per il futuro del nostro amato sistema operativo mobile. In aggiunta ai primi dispositivi Microsoft che fanno capolino nelle statistiche AdDuplex, sicuramente il prossimo mese potremo meglio delineare il successo del brand Lumia insieme a Microsoft. Secondo voi Microsoft è degna dello scettro Lumia? Sarà capace di mantenerne il valore?

Fonte: Kantar Worldpanel

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Francesco Tili
When you change the way you see the world, you'll change the world you see - S. Nadella
  • Federico

    Il dato che mi fa molta impressione è la tremenda perdita di Android in Cina, interamente a vantaggio di iOS.
    E’ stupefacente come in un Paese che ha un reddito medio contenuto Apple, che produce esclusivamente terminali di alta gamma, riesca ad erodere quote di mercato ad un OS presente soprattutto sui terminali posizionati nella parte bassa ed intermedia del mercato.
    Qui in Europa la situazione è simile, anche se più contenuta nei numeri, ma ad approfittarne riesce ad essere anche Win Phone.
    La ragione è che dall’inizio dell’anno Microsoft ha esteso la competizione alla parte bassa del mercato, allargando a Google uno scontro che precedentemente la vedeva impegnata solo contro Apple.

    • Bisognerebbe conoscere come viene venduto l’iPhone in Cina, probabilmente con gli operatori… Comunque la gente ricca o benestante c’è anche lì ? per l’Europa invece Apple ha perso quote di mercato nel 2014 (quasi -10% rispetto a 2013) quindi diciamo che c’è una ripresa fisiologica dovuta al nuovo iPhone 6

      • Federico

        Francesco, il succo del mio discorso era: Android si può battere!
        Ossia bisogna piantarsela di dare per scontato che il mercato sia tutto suo, perchè non è così.
        Tempo fa un report stabiliva chiaramente, numeri alla mano, che sebbene Android mietesse numeri da capogiro, nella realtà quanto a capacità di fare fatturato esso sembrava davvero modesto.
        Il panel Kantar ne è una conferma.
        Quanto ad Apple in Europa, credo sia inesorabilmente destinata a venir sorpassata nelle vendite da Microsoft sia nel settore retail che nel business. Ci vorrà tempo, ma accadrà.

  • In usa +0.3% e considerando che il 930 non è più in vendita (o comunque non si può usare in 4g)e il 1520 è “vecchio” è un buon risultato

    • Federico

      Negli USA Microsoft ha faticato moltissimo, ora sembra (sembra) che tanti sforzi stiano iniziando a dare qualche frutto.

      • speriamo la smettano di dare telefoni in esclusiva a verizon…

    • Io credo che il guadagno è dovuto alla fascia bassa, proprio per i motivi detti da te ?

      • ma in vari 430, 532 ecc sono tutti in vendita negli usa?

    • marecola

      Cosa intendi dicendo che il 930 non si può usare in 4G negli states?

      • di preciso non lo so ma spesso leggo su reddit (windowsphone) che si lamenta del fatto che usando un telefono marchiato X poi non funziona il 4g se metti una sim dell’operatore Y.
        (A prescindere dall’ovvia distinzione fra gsm e cdma)

  • CoffeyM

    Se il buongiorno si vede dal mattino…direi che con il 640 (e XL) hanno cominciato di parecchio bene.
    Mi sento di escludere il 535, buttato lì alla bell’e meglio…un po’ di fretta. I prezzi dei 640 sono favolosi e lo sono anche questi due smartphone. Io aspetto ancora a cambiare il mmio 820 che viaggia ancora come una scheggia e mi sorprende quasi ogni giorno. Ma se ad oggi dovessi cambiare: 640…no doubts!

    • Federico

      Quei dati non includono i 640, purtroppo.
      Sulla versione XL sono molto positivo anche io, il “piccolino” a mio avviso (spero di sbagliarmi) è mal posizionato.

      • CoffeyM

        Sí ho espresso male quello che intendevo. Volevo rispondere alla domanda finale.
        Quanto al 640…dipende: a me non piacciono telefoni padella e quello ha molto che lo rende buono e longevo (secondo me) a dimensioni buone e con prezzo non esagerato. Certo, se facessero telefoni con tutto quello che serve e con dimensioni da 4.5/4.7 sarei più contento di adesso ;)

        • Federico

          A mio avviso sarebbe stato preferibile qualche euro in più di prezzo unito a delle fotocamere migliori (con particolar riferimento all’anteriore attualmente usatissima per i “selfie”).
          Poi magari mi sbaglio, vedremo fra qualche mese.

          • CoffeyM

            …vero! Forse io non ci ho fatto caso perchè dei selfie non mi frega nulla ahahah :) qualche megapixel in più sulla posteriore anche ci stava. Però a quel prezzo e contando che scenderà ci si porta a casa un supertelefono! Ma un qualsiasi Android offre quelle cose, con quella esperienza di utilizzo a quel prezzo? Non me ne vengono in mente…

          • Federico

            Non so, non seguo Android.
            Però so per certo che i selfie, indipendentemente dall’uso che io e te facciamo del telefono, sono la moda del momento. Tutti si scattano i selfie, dal ragazzino delle medie fino ai Capi di Stato, una buona fotocamera frontale (fra l’altro presente nel 535) può spostare la propensione all’acquisto a prescindere dalle altre qualità del terminale.

          • CoffeyM

            E’ vero. Però è anche una moda e – come tutte – passerà. Alla fine WP è riuscito a resistere indenne (in termini di vendite) alle mode dei giochini, dell’app “che non ci sarà mai”, eccetera…alla fine ci si può fare quanti autoritratti si vuole, ma un giorno questa cosa passerà e lo vedi se un telefono non ti lascia a piedi ogni due per tre. Alla fine, il consumatore (in media dico) non è uno sprovveduto. Se poi uno vuole farsi i selfie, c’è anche il 735 che sta scendendo di prezzo e che colma quella fetta di mercato. Forse il 640, semplicemente, non è stato pensato per loro ma per chi – come me – se lo prenderebbe oggi (esce oggi no? o ieri forse..) ad occhi chiusi per sostituire un degnissimo 820 (se ne avessi la voglia, ma quel telefono non muore!!!)
            ps: tra l’altro…il 640 ha una batteria che promette molto, a differenza di 820 ;)

          • Federico

            Passerà ma per adesso è forte, molto forte.
            Alla concorrenza del 735 non credo, mi pare più probabile quella del 535 che è un ottimo terminale, costa poco e si vende benissimo.
            Piuttosto i ragazzini con i Lumia sono sul piede di guerra per il mancato arrivo della voce su Whatsapp e li capisco. Io ho due piani Unlimited e quindi telefonare non mi costa niente, la maggior parte di loro no.

          • CoffeyM

            Lo capisco! Anche io ho 1000minuti e mi sono sufficienti. Non so, magari sono contenti però i giga di internet non è che li tirino dietro per il momento chissà che diranno quando sforano la soglia ;)

          • Federico

            Mille minuti me li fumo in un attimo, ho due tariffe illimitate su Wind ed H3G ed il mio consumo è semplicemente mostruoso :)
            Anche con i dati non scherzo, quando avevo il BIS su BlackBerry una volta arrivai a sfiorare i 20GB in un mese sentendoci le radio digitali quando ero fuori con Chicco.
            Adesso consumo meno, ma comunque sia metto a dura prova i miei (molti) GB complessivi…ho scoperto che se mentre lui fa i bisogni all’area cani io mi guardo un film su Infinity mi annoio di meno ;)

          • piede di guerra inutile perché solo android le ha, dovrebbero essere sul piede di guerra anche gli iphonisti allora… comunque non penso che i selfie passeranno di moda, perché gli autoritratti (oggi chiamati selfie) esistono da… boh, da quando è nata l’arte nel paleolitico penso…

          • Federico

            No, hanno aggiornato anche quella per BlackBerry Mariano, e lì è quasi tutta utenza professionale.

          • davvero? beh il mondo BB non lo seguo molto… e parliamo comunque di un’utenza ristretta… penso che finché non arriva su iOS noi non possiamo lamentarci. La realtà dei fatti è che noi siamo il terzo OS più diffuso e, volenti o nolenti, dobbiamo anche “capire” gli sviluppatori. Ci stanno lavorando, Emanuele Manca aveva diffuso le “traduzioni” in cui comparivano chiaramente riferimenti alle chiamate. Non è da escludere che l’aggiornamento di oggi abbia una funzione “dormiente” che si attiverà lato server come su Android, così com’è successo per WhatsApp Web. Quello che la gente non capisce, lo scrivo qui anche se tu lo sai, è che WhatsApp lavora costantemente all’app per Windows Phone, chi come me è nella beta lo sa e riceve aggiornamenti ogni 4-5 giorni, se non anche di più… solo che prima di rilasciarlo al pubblico ci pensa due volte, al minimo problema sono solo lamentele (1 stella buuu!!!uno!!!1!!! e la certificazione su WP (e su iOS) richiede più tempo che su Android (che non è un vantaggio per l’utente, anzi…)

          • Federico

            In effetti su questa nuova versione non ho provato a farmi chiamare, se mi ricordo dopo lo faccio.
            Per il resto… l’utenza consumer è così e non ci si può far nulla.
            Questo vostro blog è un’isola felice :)

          • per stare in tema: è un’isola di Pasqua… io sono un Moai con la barba e gli occhiali

          • beh, più che capi di stato, presidenti del consiglio LOL

    • Per cominciare a vedere l’effetto del 640 e 640 XL bisognerà aspettare almeno i dati Kantar di giugno

      • CoffeyM

        Si mi sono espresso male. Mi riferivo alla domanda finale dell’articolo…il trend continuerà visto che il buongiorno è buono :) intendevo quello

  • Chiara

    Questi dati non mi stupiscono piú di tanto.
    Blackberry: sappiamo tutti benissimo perché sta colando a picco. Le scelte sbagliate si pagano;
    Android: terminali di fascia medio-bassa disastrosi;
    Apple: c’é anche da commentare?
    Gli WP finora si stanno dimostrando degli ottimi terminali, qualitá prezzo ottimale, stabili e Ms si sta “aprendo al pubblico”. La gente non é stupida e se vede un buon prodotto, al di lá dei fanboysmi vari, non esita a provarli.
    Chi lavora con i so sa anche che, passata la moda del momento, si punta al concreto. L’unica pecca di Ms sono i pochissimi terminali di fascia alta. Ma sicuramente correranno ai ripari.

    • Federico

      Con l’esclusione del giudizio su BlackBerry, concordo su tutto ed in particolar modo sull’assenza di terminali di fascia veramente alta.

      • beh, BB ha fatto scelte sbagliate… a me Z10 e Z30 non dispiacciono, lo vorrei come quarto telefono e probabilmente diventerebbe secondo in poco tempo… il passport poi è così particolare che io lo adoro…

        • Federico

          Quella di BlackBerry è una situazione complicatissima Mariano.
          Il precedente CEO (Heins) portò l’azienda al di fuori del suo mercato di riferimento, il settore all business, con prodotti totalmente sbagliati ed una capitalizzazione troppo piccola per poter competere con Android, iOS ed il nascente Windows Phone 8.
          Il risultato fu la totale devastazione dell’azienda (arrivo ad accumulare una perdita di 500 milioni di dollari a trimestre e in due anni portò in crisi di liquidità un’azienda che al momento del suo insediamento aveva in cassa 3 miliardi!).
          Il nuovo CEO, Chen (famoso per aver già risanato Sybase partendo da una situazione di pre-bancarotta), ha iniziato a rifondare l’azienda da zero, quasi come se il biennio precedente non fosse mai esistito.
          Ora BB ha ampliato la sua offerta, introducendo interessanti soluzioni software, un nuovo BES (anche Cloud) ed in più punta con decisione alla valorizzazione di QNX.
          La cosa interessante è che tutta l’offerta attuale di BlackBerry è multi piattaforma, ossia non più legata come in precedenza ai suoi terminali ma estesa anche quelli della concorrenza (Microsoft compresa).
          Al tempo stesso Chen ha reintrodotto soluzioni hardware basate su tastiera che fanno molta gola a noi vecchi utenti (Passport e soprattutto Classic) e sta per lanciarne altri terminali dotati di ampio display e tastiera a scomparsa.
          Ossia tutta l’offerta di telefoni BlackBerry è ormai orientata al mercato business, nel quale Chen è rientrato con decisione, e sono abbastanza sicuro che riesca a tornare ad averne una fetta interessante.

          • Federico

            Ah dimentiavo: lo Z10 lo comprai, usato, per vedere com’era il nuovo OS. Lo rivendetti una settimana dopo.

          • Chiara

            Hai scritto esattamente quel che é successo all’azienda (io ho solo detto una piccolissima parte, prima). Quindi convieni con me :p

        • Chiara

          Vorrei comprarlo per affiancarlo come secondo telefono al mio 1520. É davvero un buon terminale… Provato e devo dire che non ha pecche, se non quattro cagate.

          • Federico

            Hmmmmm…. non proprio Chiara, per te cola a picco mentre io le assegno un target di lungo periodo di almeno 15 mld di capitalizzazione (attualmente ne capitalizza 5).

          • Chiara

            Cosa intendi esattamente?

          • Federico

            Che è destinata all’andare “all’insù” mentre tu hai scritto che “va all’ingiù” :)

          • Chiara

            Bisogna vedere, Federico. Cantar vittoria adesso é troppo presto. Un nome che per ora é sinonimo di noia e chiusura al grande pubblico (quindi grosso danno d’immagine) e troppi debiti. Si vedrá.

          • Federico

            Al pubblico non la vedrai Chiara, a Chen (giustamente) il retail non interessa.
            Al momento BlackBerry viene distribuita in 7.000 punti vendita di 86 Paesi, ossia (in prima analisi non pesata) 81 negozi per nazione.
            Come a dire che a Chen interessa essere presente solo ed esclusivamente laddove esiste il suo mercato di riferimento (aeroporti, negozio pi punta delle città “ricche”, località di volleggiatura di ato livello etc etc).
            Se tu qui in Italia vuoi un Passport hai solo due possibilità: o te lo compri online o fai un contratto business con un gestore.
            Chen vuole uscire totalmente dal consumer, non ha la minima intenzione di tornare a provarci.

      • Chiara

        Sai benissimo perché Blackberry non va. Il 10 doveva uscire giá tre/quattro anni fa ed hanno ritardato, facendosi cosí superare. E non me le chiami scelte sbagliate?

        • Federico

          Leggi la mia risposta a Mariano

    • purtroppo c’è anche molta gente che compra, poi vede FB non al top e Clash of Clans assente (poco importa che noi abbiamo Age of Empire) e fa cattiva pubblicità o passa ad altro… speriamo che le vendite invoglino gli sviluppatori a migliorare quel poco che c’è da migliorare sulle loro app (perché comunque Facebook è più che usabile per le esigenze basilari)

      • Chiara

        Fb… Grande nota dolente di tutti i so. Io lavoro con tutti e quattro e posso dirti che fa schifo al c***o su tutti. D’altronde, cosa vuoi aspettarti dal team di Whatsapp? Peró la gente inizia a rendersi conto che quelle quattro app in piú che hanno Android e Iphone non bastano a giustificare prezzi folli o, per contro, terminali inguardabili e vergognosi.

        • beh, meglio avere meno funzioni su fb e riuscire tranquillamente ad usarlo su un 435 che averlo pieno di funzioni ma impiegarci 3 ore per aprirlo su un android da 100€ (Anzi, già sul mio moto g aggiornato a lollipop mi passa la voglia, ed ha lo stesso HW del 735)

          • Chiara

            Sai quanti terminali Android mi stanno portando da far riparare? Meglio che non ti dica.
            Sai quanti WP? Nessuno. E la gente inizia a chiedermi “senti ma… Un telefono che funzioni meglio?” e lí gli apro un mondo, quello di Ms.

          • Federico

            Curiosità Chiara, quali sono i telefoni che si scassano di più? ovviamente non in numero assoluto ma in percentuale rispetto al venduto.

          • Chiara

            Samsung, trasversalmente di tutti i tipi. Cineserie. Qualche Lg (il G2, ad esempio, ha problemi con il Gps). Pochissimi Sony. E Lollipop ha fatto una strage, soprattutto sui Nexus 5 (downgrade a tutto spiano).

          • Federico

            Cavolo, credevo che i Samsung di fascia alta fossero solidi.

            Tnx per l’info Chiara.

            Io ho necessità di un Android da usare con la Vodafone Station al posto del cordless (niente SIM, solo WiFi), quattro soldi perchè tanto non mi serve come cellulare… che mi consigli?

          • Chiara

            Come posso contattarti privatamente?

          • Federico

            ah è banale, o Uncino sul WeChat o 393******4 su Whatsapp. Non ho segreti, quindi li do tranquillamente :)

          • Federico ti abbiamo nascosto il numero di cellulare, anche se non hai segreti non lasciare dati così personali su un sito pubblico :) grazie per la collaborazione

          • Federico

            OK, Francesco… ma non è che sia così importante, è pubblico un po’ ovunque. WinPhone ha un efficientissimo sistema di filtri. :)
            Grazie del pensiero comunque.

          • lore_rock

            Per esperienza maturata tra amici, cambi di telefono, assistenze e riparazioni manuali confermo quello che dici.
            I Samsung si salvano solo sulla fascia alta ma si sfasciano le usb su tutti senza distinzioni, s3 é stato il peggior bidone mai costruito (anche perché la usb é saldata e tocca cambiare la scheda madre…becchi e bastonati! XD) hanno i display piu costosi ma nel complesso sono facili da smontare.
            Lg non si comporta male, non gli ho smontati ma non mi sono noti grossi problemi e anche i telefoni con batterie integrate sono abbastanza semplici da aprire.
            I Sony sono orologi, internamente costruiti con una precisione e ordine esemplare, ma tutto viene rovinata da una assistenza quasi inesistente, ci sono persone (parecchie a leggere in internet) che hanno avuto problemi con il lettore sim e poi non sono stati accettati in garanzia e hanno speso anche 200 (da aggiungere ai 700 dei top gamma).
            I Nokia personalmente non mi piacciono perche sono montati a strati, ecco perche spesso e volentieri sono più spessi degli altri che invece hanno la batteria sotto il display e la scheda madre intorno a essa.

          • Chiara

            L’S3 ha inventato una nuova frontiera: la perdita della cartella EFS e il cambio improvviso dell’Imei. Robe da non credere.

          • lore_rock

            Parli del problema che rovinava la emmc?

          • Chiara

            Si, anche di quello

  • Hankel

    per wp non possiamo parlare di dati entusiasmanti, ma considerando il tutto non sono male.
    ma siamo/siete un sito fanboy Windows? :P

    • Federico

      Solo quello con l’occhio azzurro, come tutti i filosofi è un idealista! :)

      • Chiara

        Dimmi che non é vera l’ultima domanda…

        • Federico

          Quale Chiara? qui non ho fatto domande.

          • Chiara

            Non tu… L’altro ragazzo :D

          • Hankel

            risposto sopra :)

          • Chiara

            Avevo sbagliato tag :) La mia era ironia data dal fatto che siamo su un blog che si occupa di Windows Phone :)

      • io sono di parte, ma dalla parte giusta ;)

    • Io sinceramente il 14% in Italia e Francia li considero entusiasmanti in questi paesi ? certo se poi si guarda al poco più del 3% mondiale ovvio che ancora ce ne è di strada da fare.. Comunque noi i dati li interpretiamo dal punto di vista di Microsoft e del suo ecosistema, e possibilmente con un enfasi al nostro paese. Come vedi dal nostro nome ?

      • Hankel

        in Italia sono ormai due anni che stiamo su queste quote ed effettivamente in Europa (grazie soprattutto ai buoni risultati della Francia) la situazione è buona e in lieve miglioramento
        ma in altri mercati fondamentali la situazione non si smuove, per questo credo che non si tratti di risultati entusiasmanti :)
        preciso che riconosco tutte le difficoltà che possono esserci nell’entrare in un mercato e in un settore dove gli attori primari sono già strutturati e che la crescita di windows nel mobile non può farmi che piacere (se conseguenza di investimenti e impegni)

        per quanto riguarda il sito, ovvio che la tematica è windows e che ci sia una reazione particolari agli eventuali buoni risultati dell’OS, sono io il primo ad essere “felice”
        però non mi piacerebbe, opinione mia e senza nessunissima polemica, neanche trovarmi di fronte ad un sito “fanboy” e per fanboy intendo qualcosa di chiuso e acritico
        la frase che mi ha fatto scattare la considerazione è stata “grazie ai fanboy apple”, nei fatti e fin’ora non ho avuto modo di credere che voi siate cosi :)

        detto questo, battute e leggerezza sono ben accette, e continuate cosi!

        • Ti ringrazio per la tua opinione, poche volte si può parlare in modo critico con le persone :) certo siamo un po’ di parte, lo confesso, però non manchiamo di criticare gli aspetti che non ci piacciono, continua a seguirci per delineare di più il nostro blog! Ti assicuro che non ti deluderemo ;)

        • a parte gli scherzi, siamo fan di Windows ma non “fanboy”. Ho scritto anche un paio di articoli in cui ero piuttosto indignato su alcune scelte di Microsoft (tipo Office su iPhone un anno prima che su Windows Phone). E ti potrei anche elencare tutte le cose che non mi piacciono attualmente del sistema operativo. Ma, avendo anche un iPhone 5 e un Motorola Moto G, dei tre posso dirti che uso praticamente solo il Lumia perché a conti fatti è quello più “completo” nella mia lista di criteri che uno smartphone deve avere. Poi nel mondo ci sono tanti che sparano a zero su Windows Phone senza nemmeno averlo mai provato e, di conseguenza, ci si ritrova a dover sempre difendere (ed attaccare gli altri OS) per poi risultare, alla fine, dei fanboy. Non so se ho spiegato bene la mia posizione (che penso sia analoga agli altri windowsloveriani eheheh)

        • Federico

          No, non sono fanboy i ragazzi che guidano questo sito, Henkel.
          A me sembra corretta la definizione che Mariano da di sè stesso: fan ma non fanboy.
          I fanboy sono in genere imbecilli (tutti, indipendentemente dall’oggetto del loro interesse), i fan sono persone a cui piace una causa ma non la perseguono in modo irrazionale e maniacale.
          Lo dimostra anche il fatto che io sono “vivo”, dal momento che la vedo ad esempio in modo diametralmente opposto a Mariano riguardo ad Apple e che spesso faccio riferimento ad altri sistemi operativi.

  • lore_rock

    Siamo ancora lontano…serve di essere più incisivi, intanto Microsoft fa bene a rinnovare costantemente la gamma.
    Mi raccomando, microsoft, prestate attenzione ai feedback, molte incertezze sono note anche a voi

    • Altiero Spinelli

      In Europa la percentuale non è male, devi considerare oggettivamente il gap funzionale del sistema rispetto ai competitors, non mi riferisco alle applicazioni, le vendite sono state discrete! Con le stesse identiche funzionalità dei competitori sul mercato quanto saranno incisive le vendite dei dispositivi futuri?

      • A quali gap funzionali ti riferisci? Io ho un’ottima esperienza d’uso senza compromessi al momento..

        • Altiero Spinelli

          A quelli che sono stati colmati con Wp 10: otg, led di notifica, supporto penna, dialer con ricerca rapida, etc. Questo in relazione al confronto con Android, per iphone il discorso è diverso, lì incide il marketing e la fidelizzazione clientelare a livelli assurdi, sembra più un oggetto totemico che un dispositivo. Non metto in dubbio che l’esperienza d’uso tua sia ottima senza compressi, mi riferisco all’immagine del prodotto e del software associato, all’impatto che esso ha avuto sull’utente medio o sull’utente che viene indirizzato all’acquisto dalla politica del marketing.

          • Federico

            Quello che tu dici è giusto Altiero.
            Però non si può non tener conto del fatto che Microsoft si trova costretta a dover mediare fra le esigenze della clientela consumer e quelle della business, di gran lunga più conservatrice ed estremamente attenta alla sicurezza.
            Ad esempio anche una cosa apparentemente banale come concedere accesso all’area di storage esterna a quella strettamente privata dei processi ha fatto storcere il naso a non poca gente, me compreso. Ne scrivevo qui alcuni giorni addietro.
            Per OTG e penna la cosa è più o meno la stessa: quando vi sarà una reale utilità, ossia quando il sistema operativo sarà sufficientemente pronto ed affidabile per poterne consentire l’utilizzo, allora ci saranno.
            E’ una differenza di vedute diametralmente opposta, su Android si apre tutto e che poi Dio ce la mandi buona (e spesso Dio buona non la manda), su Win Phone le cose si abilitano quando servono realmente e non si rischia di compromettere l’affidabilità e la sicurezza.

          • Altiero Spinelli

            Anche ciò che hai scritto tu è giusto, il problema è l’impatto dell’immagine sulla massa. Tu poni un certo tipo di ragionamento, sottolinei giustamente, il problema della sicurezza e dell’utilità delle funzioni, tu rientri in una determinata tipologia di target… quando ti immetti nel mercato devi analizzare tutte le varianti del target e la situazione generale: competitors (punti di forza e debolezza), target, previsioni future di crescita, punti di forza e debolezza del tuo prodotto. Dato che i due giganti ( Big G ed Apple) si erano già radicati fortemente nel mercato, distinguendo il loro marchio in base a concezioni diametralmente opposte di concetto, Google l’open source aperto e accessibile, Apple il dispositivo per eccellenza, qualità, innovazione, supporto e chi più ne ha più ne metta… cosa si poteva fare? Settorializzare la produzione in base al target: offrire la sicurezza per il business, dare brio e concorrenza al mercato con un dispositivo che offrisse le stesse funzionalità dei competitors per il no-business. Tutto bello e facile a parole, ci sono le varianti della concorrenza sleale dei competitors, della tempistica per la realizzazione di un software ottimizzato, della creazione dello store e del supporto degli sviluppatori. Ti scrivo il mio pensiero in merito, opinabile per carità, ognuno ha la propria visione e concezione! Oltre le difficoltà descritte sopra e la confusione apparente sulla strategia da attuare, secondo me, hanno puntato all’acquisizione della Nokia e dall’interno, svalutandone il valore di mercato e dell’azioni, lanciando poi a tempo debito l’offerta d’acquisto adeguata per puntare al secondo step della strategia: acquisire una “struttura organizzativa” di livello internazionale per il mobile in modo tale da concentrarsi sull’unificazione del sistema e dare un segno netto, chiaro e distintivo al loro marchio. Microsoft, il tuo pc, il tuo tablet, il tuo sistema operativo ovunque con il tuo smartphone. Il sospetto di questa mia interpretazione degli eventi nasce proprio dalla spinta propulsiva delle nuove funzionalità e dalla logica riduzione del gap dopo la conclusione dell’acquisizione. Adesso la strategia futura potrebbe essere aggressiva, oltre l’offerta dei servizi sulle piattaforme concorrenti potrebbero sfruttare la possibilità di fidelizzare il cliente della concorrenza attraverso la falla della frammentazione di Android, della scarsa politica al supporto con l’intercambiabilità del software e dei servizi. Per il versante melafonino per ciò che concerne il prezzo esorbitante offrendo un prodotto che costi molto di meno (come stanno facendo da sempre). Quando raggiungeranno una quota di mercato soddisfacente lo step successivo sarà quello della creazione e gestione totale della componentistica… il problema della sicurezza è una questione che riguarda più il business e gli utenti smaliziati, accorti, esigenti. Sarà stata vagliata la soluzione a tale esigenza…. ciò che occorre adesso è il cambio di strategia, di marketing, di vendita, di supporto per servizi annessi all’azienda per piattaforme differenti e per la vendita del software. L’appoggio lo si potrebbe trovare dagli OEM della concorrenza poiché vincolati da un solo “distributore” ufficiale del prodotto (software) che sì, fa generare introiti ma detiene gioco-forza il predominio delle relazioni commerciali tra le parti. Per noi utenti, consumatori finali di prodotti e servizi, sarebbe soltanto un vantaggio enorme in termini di libertà di scelta, qualità, competitività dei prodotti di differenti marchi associati a software differenti. Io vedo in Microsoft grandissime potenzialità, spero riesca ad attuare la sua strategia (che probabilmente non è detto sia quella che ho teorizzato sopra) per il bene del mercato, il duopolio va a discapito del bene per la generalità della clientela. Purtroppo il consumatore medio non ragiona in questi termini ma è schiavo del marketing tecnologico associato alla vendita cinica degli OEM e non si rende conto di non avere nemmeno un supporto software duraturo nel tempo… Mi sono dilungato tantissimo scusami, volevo darti un quadro generale teorico completo in base a differenti prospettive ed elementi d’analisi.

          • Federico

            Tranquillo, i ragionamenti complessi richiedono spazio e tempo, non mi da affatto fastidio leggere argomentazioni ben espresse.
            Io ti risponderò domani, con calma, perchè di carne al fuoco ne hai messa molta ed ora il cane Chicco reclama la sua ultima passeggiata quotidiana :)