Dukto: trasferire file nel modo più semplice e divertente!

Ok, ci troviamo di fronte ad un’applicazione che è davvero rivoluzionaria per quel che concerne la condivisione di file tra dispositivi all’interno della stessa rete

Immaginate un contesto domestico (o un ufficio) in cui avete necessità di trasferire un file tra il telefono e il PC o tra due telefoni.

Immaginate che tra i vostri dispositivi ci sia un tubo in cui buttate dentro un file e questo riappare dall’altra parte.

Dukto è quel tubo.

Qualche anno fa mi ritrovai a recensire quest’applicazione per Symbian, la usavo spesso sul mio Nokia N8 ed oggi, con mia gioia immensa, ho scoperto che essa è finalmente disponibile anche per Windows Phone, e non solo!

Emanuele Colombo è il creatore ed ideatore di questa geniale applicazione. Ispirato dai famosi tubi di Super Mario ha concepito questo metodo innovativo per trasferire file mentre lavorava con altri suoi colleghi stanchi di passarsi continuamente file tramite chiavette USB…

Ripeto la parola “geniale” un po’ perché davvero si tratta di ciò.

Tramite le sue stesse preziose mani e tramite collaborazioni, questo “tubo” è la lingua che fa comunicare diversi sistemi.

Immaginate tutti gli stati del mondo, ognuno con la sua lingua, che per capirsi tra di loro usano una lingua artificiale come l’Esperanto.

“Tubo” in Esperanto si dice “Dukto”. E già questo (ho una passione per le lingue straniere e artificiali) è un indizio sulla portata planetaria di questo programma.

Lo troviamo disponibile per:

  • WINDOWS
  • MAC OS
  • LINUX
  • OPEN PANDORA
  • MAEMO
  • iOS
  • ANDROID
  • SYMBIAN
  • BLACKBERRY
  • ed ovviamente il nostro WINDOWS PHONE

Tutto quello che dovete fare è aprire Dukto sui dispositivi interessati (ad esempio su PC e su Windows Phone).

Selezionare un contatto (o tramite il suo IP in caso di reti più “complicate”) e scegliere se mandargli un file, una cartella o un messaggio di testo.

La velocità di trasferimento è piuttosto alta, non ho calcolato esattamente ma nella mia rete WiFi sta intorno ad 1 o 2 MB/s ma non vorrei dare dati a caso, fate prima a provarla voi.

Trovate tutte le altre versioni sul SITO UFFICIALE

Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]