E intanto torna Nokia: OZO è la sua telecamera per la realtà virtuale

Da quando Nokia e Microsoft hanno ripreso strade separate l’azienda finlandese non se ne è stata con le mani in mano. In queste ore ha presentato la sua ultima creazione: Nokia OZO, una telecamera professionale per la realtà virtuale.

Nokia ha scelto Los Angeles per presentare Nokia OZO, l’ultima prova della sua fertilità tecnologica. Trattandosi di una videocamera per la realtà virtuale rivolta ai professionisti del cinema, non potevano scegliere un luogo migliore, data la vicinanza con gli studios hollywoodiani.

nokia ozo virtual reality

Non si tratta di una novità assoluta, dal momento che esistono altri prodotti simili, ma ha alcune caratteristiche innovative rispetto ai modelli della concorrenza attualmente disponibili. Inoltre fa notizia perché segna l’ingresso di Nokia in un nuovo mercato, quello del cinema in realtà virtuale, ancora molto poco esplorato.

Dal video diffuso dalla società, la Nokia OZO sembra quasi una futuristica astronave aliena di forma sferica dotata di numerosi oblò sporgenti. La musichetta tensiva che accompagna il video poi fa davvero tornare in mente La Guerra Dei Mondi di Steven Spielberg!

Ma come è fatta davvero la Nokia OZO?

Osservando le foto scattate durante l’evento di presentazione possiamo però renderci meglio conto di come sia fatta davvero la Nokia OZO: è una sorta di sfera dotata di una protuberanza oblunga, probabilmente sede di connessioni via cavo e innesti per supporti vari. Ospita ben 8 videocamere e 8 microfoni opportunamente orientati per registrare filmati stereoscopici in realtà virtuale, da rivedere con appositi visori come l’Oculus Rift e l’HTC Vive.

nokia ozo photo

nokia ozo realtà virtuale

È dedicata a chi crea contenuti professionali in realtà virtuale

Gli otturatori elettronici delle 8 videocamere incorporate nella Nokia OZO sono di tipo global shutter, altro chiaro segno della natura professionale del prodotto. I “global shutter” sono otturatori elettronici in grado di non generare distorsioni con soggetti in movimento, come avviene nei normali otturatori “rolling shutter” delle videocamere non destinate ad usi hi-end. Una tipica distorsione dovuta ai rolling shutter è quella visibile sulle pale in movimento degli elicotteri che possiamo osservare nei servizi dei telegiornali. Queste distorsioni dipendono dal fatto che il rolling shutter non registra tutti i pixel nello stesso momento, ma sequenzialmente, nell’arco di alcune decine di millisecondi, al contrario del global shutter che invece registra tutti i pixel contemporaneamente, così come fa anche una normale fotocamera dotata di otturatore elettromeccanico a tendine.

La particolarità della Nokia OZO sta nell’ottimizzazione degli algoritmi dedicati alla fusione delle immagini proveniente dalle varie sotto-videocamere, cosa che permette una più semplice fruizione dei contenuti anche in tempo reale, senza il tipico ritardo dovuto all’elaborazione al PC dei flussi video da fondere.

La nuova creatura di Nokia ha dunque tutte le carte in regola per ritagliarsi il suo spazio in questo settore, soprattutto per quel che riguarda la fruizione in diretta di eventi in realtà virtuale.

Ve lo immaginate? Sono finiti i biglietti del concerto del vostro gruppo preferito ma lì davanti al palco c’è una Nokia OZO che trasmette l’evento al vostro visore in realtà virtuale a casa, e poi… musica!

Prezzi e specifiche di Nokia OZO

Al momento non si hanno dettagli sul prezzo (si vocifera 10 mila dollari) né sulle caratteristiche tecniche dettagliate. Ogni cosa sarà svelata questo autunno. Intanto Nokia ha messo online un sito dedicato a OZO in cui pubblicherà nuovi aggiornamenti e nuovi video. Il prossimo è previsto tra 6 giorni.

Sembra che Nokia abbia già preso accordi con i principali produttori di software per la post-produzione di contenuti in realtà virtuale, dunque i professionisti di questo settore dovrebbero trovarsi davanti a uno strumento già pienamente sfruttabile quando sarà disponibile sul mercato.

 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Staff
One love, one staff, one vision! - Seguiteci anche su Facebook e Twitter -
  • Dal video non si capisce niente :) sembra solo per fare hype

    • Matteo

      1000 volte meglio dei video Microsoft su Windows 10 c’è da ammettere! :-D

      • Andrea

        A me piacciono dopotutto…?

        • Matteo

          Anche a me, ma credo che non siano adatti a fare colpo sull’utente medio che non si tiene informato sulla tecnologia.

    • Luca Serri

      All’utonto medio non interessa capire qualcosa del prodotto, se vede uno spot che lo fa sembrare figo se ne interesserà. Vedi per esempio certi spot Apple che rasentano l’idiozia più totale invece di descrivere la bontà del device.

  • Sal Cantali

    Btavi bravi vi abbattiamo le mani ?…. E dunque?

    • Matteo

      Beh io le batterei che sì le mani a Nokia. Si è buttata in un mercato che non gli è mai appartenuto ma senza fare figuracce, anzi…

  • secondo me era pensata per essere montata sul 1030 prima di cedere la divisione a Microsoft ????

    • Matteo

      Il modulo fotocamera sarebbe stato un filo sporgente, ma vuoi mettere?! :-D

  • Ettore

    Quoto Mariano e Matteo in pieno?