Ecco perché dovresti davvero provare Telegram

Telegram - Windows Lover

In principio era l’SMS… ma il mondo della tecnologia si evolve in tempi rapidissimi, era logico che sarebbe stata solo una questione di tempo prima che una nuova tecnologia avesse soppiantato lo Short Message Service.

Arrivarono così, sui nostri smartphone, i primi servizi di messaggistica istantanea poi diventati multi-piattaforma, disponibili anche da web. Tutti conosciamo il celeberrimo Whatsapp.

Whatsapp in breve:

È stato creato nel 2009, da due ex dipendenti di Yahoo!, e dal 2014 è proprietà di Facebook, ha un periodo di prova di un anno, poi si rinnova l’abbonamento annuale. O almeno funzionava così prima del grande annuncio. Ora, c’è da dire che non ho mai conosciuto un utente Windows Phone che abbia pagato Whatsapp. Cosa che mi porta a dire che, fino ad ora, il rinnovo è sempre stato gratis su questa piattaforma.

Quasi un miliardo di utenti usa Whatsapp per comunicare, inviare foto, video (fino ad un certo limite) e file audio. Possiamo anche condividere la nostra posizione ed i contatti dalla rubrica, con i quali è possibile effettuare chiamate VoIP.

Whatsapp è davvero conosciuto da tutti e gli utenti crescono sempre di più. Ha una licenza chiusa ed è anche stato criticato per questioni legate alla privacy, ma non è questa la sede, nè l’oggetto del post. Uso Whatsapp da anni e nessuno può negare che è una comodità, soprattutto per la diffusione capillare che ha.
[Spoiler]
È di un paio di giorni fa la notizia che il servizio di messaggistica potrebbe presto rendere possibile condividere dettagli dell’account utente con Facebook, magari con il fine di una pubblicità mirata e sicuramente per aumentare il traffico sul social network più diffuso al mondo.

Io, invece, vorrei incentrare questo post su Telegram.

…e vi assicuro che, nonostante preferisca Telegram, sarò imparziale…magari prolisso, ma imparziale.

Come Whatsapp, Telegram, è un servizio di messaggistica istantanea. È stato creato nel 2013 da due sviluppatori russi ed è un progetto con licenza libera (da non confondere con open source), in soldoni, licenza libera vuol dire che sarà gratis per sempre.

Su Telegram si possono avere i seguenti tipi di chat:

Chat normali:

Si tratta della classica chat, il nostro smartphone invia un messaggio al server di Telegram che poi lo notifica al destinatario. Possiamo inviare immagini (anche da web), gif, audio e video senza limitazioni, (purchè non superiori a 1,5 GB)

Chat di gruppo:

Le chat di gruppo ci permettono di comunicare e scambiare file con amici, colleghi, clienti o qualsiasi altro gruppo di persone. Ora, probabilmente saranno poche quelle che arrivano a questo numero ma le chat di gruppo possono avere fino a 200 partecipanti (su Whatsapp il massimo è 100). Beh, in realtà si può arrivare a 1000 membri (superando i 200 il gruppo si trasformerà in super gruppo). Possiamo unirci ad un gruppo anche via e-mail (ricevendo l’invito dell’amministratore) e senza l’obbligo di mostrare il nostro numero telefonico ma un nickname. Uno dei cardini di Telegram, infatti, è la privacy.

Chat segrete:

Queste sono il vero punto di forza di Telegram, i messaggi scambiati in questo tipo di chat sono crittografati secondo un preciso protocollo, ovviamente non saranno sincronizzabili tra dispositivi poiché non sono in chiaro sui server. Si può impostare anche un timer di autodistruzione. Attenzione: le chat segrete sono disponibili solo su smartphone.

NB: tutti i messaggi resteranno nel cloud, sarà quindi possibile recuperarli in qualsiasi momento da qualsiasi postazione (sincronizzandoli tra smartphone, PC, tablet) e saremo noi a decidere quando eliminarli.

Su Telegram ci sono dei bot:

Si tratta di account autonomi, non persone reali, e gestiti da un programma. Con i bot possiamo creare sondaggi, creare giochi single-player e multi-player, recuperare immagini, gif e così via. Puoi anche creare un bot tu stesso, clicca qui per saperne di più sui bot di Telegram.

C’è anche una comodissima versione in line dei bot:

Nella riga di testo delle nostre chat su Telegram basterà richiamare il bot con @ per recuperare pagine web, foto, video, GIF, animazioni in mpeg4. Provateli subito, sono davvero divertenti e utili.

Comandi per i bot in line:

  • @gif – condivisione rapida di una gif;
  • @vid – condivisione rapida di un video da YouTube;
  • @pic- invio rapido di un’immagine da Yandex (motore di ricerca russo);
  • @bing- condivisione rapida di una ricerca su bing;
  • @wiki- condivisione rapida di una ricerca su wikipedia;
  • @imdb- condivisione rapida di una ricerca dall’ International Movie DataBase;
  • @bold- modifica il carattere in grassetto, corsivo o fixedsys (che fa tanto monitor di robocop);

Alcuni esempi:

  • “@gif gatto”: (usando cat avremo più risultati), delle GIF a tema “felino” pronta da condividere;
  • “@wiki Microsoft”: mostrerà i risultati della ricerca “Microsoft” su Wikipedia pronti ad essere condivisi;
  • “@vid Eminem”: un video dell’artista su YouTube e pronto da condividere;
  • “@imdb Platoon”: scheda del film “Platoon” pronta da condividere;
  • “@bold ciao”: ha questo effetto o questo o questo;

Ci sono i Canali:

I canali su Telegram sono recenti, si tratta di chat in cui solo il creatore (o chi ha il suo permesso) può pubblicare qualcosa. Chi visualizza non può rispondere. In questo modo si può restare sempre aggiornati su un evento anche se è possibile silenziare il canale. Un canale può essere trovato digitando il suo nome nel campo di ricerca su Telegram o su Google e Bing.

Una funzione davvero grandiosa, a proposito, iscrivetevi al canale Telegram WindowsLover.

Telegram i pro, i contro… e i “ma”:

I pro:

I punti a favore di Telegram sono chiari, dalla privacy all’utilità delle ricerche in app, dalla goliardia delle GIF agli sticker originali, dall’utilità dei canali alla possibilità di rispondere ad un determinato messaggio all’interno di una conversazione di più persone, citando l’interessato.

Da smartphone possiamo proteggere le nostre conversazioni impostando una password che, dopo un intervallo di tempo da noi impostato, sarà obbligatoria per sbloccare l’app. È disponibile la già nota verifica in due passaggi.

È possibile usare un pc o uno smartphone, la versione web o il programma da scaricare su pc, e in un batter d’occhio le nostre conversazioni sono tutte lì (anche per tutti i membri di un gruppo) e funziona, subito. Una voce del menù visualizza tutte le sessioni attive con il nostro account e ci permette di terminare quelle che non abbiamo autorizzato.

In oltre dovrebbe essere in cantiere una Universal  App per Windows 10. E, infine, il più grande vantaggio: è davvero possibile condividere video e file con i propri contatti, senza le limitazioni che, invece, abbiamo su Whatsapp.

I contro:

Cosa rema contro Telegram? Se proprio dobbiamo trovare dei difetti, punterei il dito sulla scarsa diffusione e sugli strani vuoti di notifiche. Questo se proprio devo essere pignolo, perché massimo tardano 5 minuti e comunque sono rare occasioni. E niente, abbiamo finito. Non si possono effettuare chiamate VoIP e questo potrebbe essere visto come contro da alcuni, non da me (soprattutto se si ha una esperienza come quella su whatsapp).

I ma:

La diffusione di Telegram è in crescita e anche tu, proprio tu, puoi contribuire. Ad esempio, si sono verificati casi in cui in sole 48 ore Telegram ha guadagnato di un milione di utenti.

La riservatezza può anche remare contro Telegram. Alcuni stati, come la Cina, non vedono di buon occhio questo servizio di messaggistica, proprio per l’eccessiva privacy e assenza di controllo. È anche vero, però, che Telegram ha recentemente eliminato 78 canali legati all’isis.

Ora, siamo alle solite, la tecnologia non è di per se un bene o un male, tutto dipende dall’uso che se ne fa. Non è un mio obbiettivo fare guadagnare utenti all’uno o all’altro servizio, ne sparare frasi note già ai più. Ho solo cercato di illustrare le caratteristiche di Telegram e, per chi non lo usasse, descrivere uno dei servizi di messaggistica più validi, a mio avviso.

Ecco, penso di avere più o meno tutto quello che c’è da sapere su quella che ancora viene percepita come un’alternativa a Whatsapp ma che in realtà è molto di più, visto quello che ci offre.

Se non l’avete ancora fatto potreste provarlo, scaricate Telegram da qui.

E voi, li usate entrambi? Avete una propensione per l’uno o l’altro, e perché?

Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.
  • Marco Gallo

    Uso da sempre solo telegram. Lo uso per i messaggi in famiglia e l’ho fatto installare a 7 altri colleghi/amici perché non voglio usare whatsup che mi fa tanto bimbo minkia (scusate il francesismo…)

  • Per le chat di gruppo solo telegram, su whatsapp è solo casino, su telegram puoi rispondere ad un singolo messaggio e taggare: in quei casi si riceve la notifica anche se la chat e silenziosa.

  • Xfce

    A telegram manca la spunta di messaggio ricevuto e per esperienza personale aspetti risposta da chi si è dimenticato di caricare la sim e non ha internet (unico difetto), a volte resta sulla schermata di blocco il simbolo di telegram senza nuovi messaggi e altre mi segna da leggere messaggi già letti…whatsapp solo per dire di usare telegram

  • Le chiamate su Whatsapp fanno pena comunque, non sono mai riuscito a rispondere o parlare decentemente con una persona…anche sotto Wifi!

    • Rabza

      Vero. Terribili… ?

    • Luca Serri

      Io invece non ho avuto grossi problemi, solo a volte un ritardo di un secondo tra il parlato e il ricevuto ma una volta capito si riesce a dialogare.

  • TheVexed

    Beh intanto whatsapp diventato é gratis per tutti, e offre una esperienza per chat singole superiore e senza bug, che rilevo spesso invece su telegram dove scompaiono i tasti d’invio. Per chat di gruppo e usi diversi tg é preferibile. Senza parlare di notifiche che rimangono anche se lette.

  • v2online_And80

    Personalmente uso whatsapp perché quasi nessun mio contatto usa telegram. Ce l’ho installato perché ogni tanto sbircio se qualcuno si è unito, ma a parte qualche adepto, non trovo nessuno di quelli con cui mi scrivo più spesso.
    Non ne promuovo l’uso perché già lo feci a suo tempo con altri IM più o meno famosi che sono stati comunque affossati da whatsapp, e so che se dovessi riproporre qualcosa sarei bersaglio di grandi insulti, perciò rimango in silenziosa attesa.
    Intanto mi sono iscritto al vostro canale, sono curioso di vedere come funziona, anche se già vi seguo tramite rss.

    • Troverai il canale davvero utile. Per il resto, proponi, proponi… :)

    • Rss? Ma la nostra app non la vuoi? ?

      • v2online_And80

        Non perché non l’apprezzi, solo per comodità. Seguo diversi blog e preferisco averli in un’unica app e poterli consultare in ordine cronologico.

  • Rabza

    Ottimo articolo che tira le fila della situazione.
    Sms a volte ne mando ancora, li ho inclusi nel piano tariffario (insieme ad una madre che schifa gli smartphone). ?
    Per il resto uso sia WhatsApp che Telegram e trovo pochi motivi per preferire uno o l’altro. La gran comodità di Telegram è la funzione rispondi, per il resto al mio utilizzo si equivalgono. Per me WhatsApp è fondamentalmente un servizio “sms-mms gratis” quindi va bene anche così (stesse considerazioni per Telegram). Di grafica arretrata o funzioni mancanti mi importa poco, quindi non faccio troppo testo… ?

    • Grazie Rabza :)
      Anche io mando ancora SMS, siamo troppo dèmodès? Comunque, il tuo modo di usare questi servizi è il migliore. Certo che fai testo, anzi, schietta e sincera. Ciao.

      • Io mando uno scasso di SMS con la mia ragazza. Più affidabili, arrivano sempre ? e appena passeremo a Windows 10 Mobile entrambi, useremo Skype integrato!

        • Rabza

          Ma infatti. Con l’sms ti esce l’ora d’invio e basta. Zero paturnie su spunte blu, privacy dell’ultimo accesso o altro. ?

          • TheVexed

            Io le paturnie proprio non me le faccio. Rispondo quando mi garba. Cacchi tuoi. Spunta blu o non blu. Sbattersene is the way!

          • Rabza

            Teoricamente hai ragione, anche praticamente…
            Poi pure io ovviamente rispondo quando mi pare ma pretendo che gli altri lo facciano subito… Alle solite insomma, il problema non è l’app ma la Rabza ?

        • Sal Cantali

          Che antico ??

      • Rabza

        Si non mi spiace il termine démodé.
        Sempre meglio di “vecchiarella”… ?

  • NicoWPL

    Telegram è probabilmente migliore di WhatsApp, ma la ormai globale diffusione di quest’ultimo mi porta a non usare mai Telegram soprattutto perché è poco diffuso tra i miei amici. Penso che tra pochi mesi però, WhatsApp diventerà l’app per eccellenza degli “adulti/anziani” e i giovani passeranno a Telegram ? è una teoria che non ha fondamento ma vedremo se avrò ragione? per il resto ottimo articolo?

    • eheheh chissà se la tua premonizione diventerà realtà.

  • Yuki

    Uso principalmente whatsapp perché telegram è poco conosciuto.. Anche io ho aderito al vostro canale da poco ? Sinceramente non interessa nemmeno a me di grafica e mancanze varie ?

  • Ʈonƴ ˢᵌ

    Whatsapp è un po’ l’ iPhone delle app di messaggistica.
    Ha dalla sua milioni di utenti, un vero e proprio lovemark, e quindi ne detiene quasi il monopolio, fino a poco tempo fa era anche a pagamento (dalla serie vogliamo spendere molto di più, quando gli altri sono free), è di proprietà di una delle aziende più influenti al mondo, inoltre aggiungerei che proprio come i fanatici Apple, non sono aperti a consigli che non riguardano ciò che già usano.
    Poi c’è sempre quello che parlando di Telegram (o altri) ti risponde “ma non lo usa nessuno”, ok, ma allora inizia tu e diffondi il verbo. Chi mai comincia mai finisce :)
    Inoltre sta diventando una sorta di standard nella comunicazione, se fin ora enti, negozi o professionisti si potevano contattare via email o telefono, ora molti adottano espressamente Whatsapp, oltre a Facebook e talvolta Twitter.

  • Irina

    Innanzitutto bell’articolo davvero! Devo dire che è parecchio tempo che sto cercando di sostituire whatsapp perchè non mi piace molto, ma non ho ancora trovato nulla di adatto. Ho provato telegram per qualche mese, apprezzandone le diverse funzioni, ma nonostante abbia fatto vari tentativi ho sempre avuto enormi problemi con le notifiche..e per enormi intendo dire che me ne segnalava una su dieci nei momenti migliori..Mi è dispiaciuto disinstallarlo, ma se non mi posso fidare delle sue notifiche tanto vale usare gli sms e whatsapp per i file e per i contatti che non vivono senza whatsapp..

    • Grazie, Irina. Non ricevere le notifiche è un motivo più che valido per scoraggiarsi e non usare più Telegram. Ma spesso reinstallare l’applicazione può essere una soluzione. Hai provato?

      • Irina

        Eh sì.. due volte!:) Dopo la seconda devo ammettere di non aver approfondito oltre perché non avevo voglia di perderci troppo tempo..magari più avanti gli darò un’altra possibilità, vedremo..

  • Luca Serri

    “la tecnologia non è di per se un bene o un male, tutto dipende dall’uso che se ne fa”
    Quoto pienamente, vale per qualsiasi invenzione.

  • lele85shade

    Whatsapp non l’ho mai installato, né mai lo farò, per il semplice discorso del pagamento. Dalla notte dei tempi tutte le app di messaggistica (e parlo anche di quelle da pc, ai tempi del 56k) hanno avuto varie caratteristiche che le contraddistinguevano ma un unico filo comune, erano free. Poi ti arriva whatsapp e mette il servizio a pagamento, roba dell’altro mondo. E poco conta che su wp in pratica era free da subito, era il principio: un servizio che col senno di poi sarebbe stato acquisito per 14 miliardi di $ che se ne andava ad elemosinare pochi cent, semplicemente ridicoli. Telegram è superiore in tutto, fin dalla sua uscita lo sto proponendo a chiunque, dal momento che è free ed oggettivamente migliore; nel tempo ho convinto molti ad installarlo, tanto non costa nulla tenerlo sul telefono, ed alla fine tutti quelli che sento più spesso ce l’hanno, per gli altri c’è fb messenger. Ah una piccola cosa che avete dimenticato, gli sticker. Non saranno una killer feature, ma sono personalizzabili scaricandone di nuovi a vari temi e si può anche crearne dei propri, molto carini, sicuramente più validi delle solite 4 emoticon di whatsapp

    • Ciao! Concordo con tutto ? comunque degli sticker abbiamo già ampiamente parlato (tant’è che abbiamo anche fatto una raccolta dei pacchetti)

    • NicoWPL

      È recente la notizia che WhatsApp non sarà più a pagamento, lo installerai?

      • lele85shade

        No, a parte la questione di principio (su wp da sempre è gratuito) ha un livello di sicurezza semplicemente ridicolo, basta cercare, già solo su youtube si trovano tutorial su come ottenere le conversazioni relative ad un determinato numero/account. Senza contare il limite di upload per i video e le funzioni mancanti all’appello rispetto a telegram (client desktop, bot, stickers, possibilità di scambiare file con ogni estensione, etc), whatsapp in più ha solo le chiamate, ma da quel che sento non è che siano proprio il top, anzi.. E comunque pazienza, per quelle ho già skype e viber

    • Andreaa

      Scusa, ma da quando far pagare un servizio é una cosa dell’altro mondo?
      Quando vai al mc Donald nel prezzo del panino c’è anche il servizio per la pulizia, quando vai dal meccanico paghi il servizio per il montaggio dei pezzi, quando usi Facebook o youtube “paghi” il servizio guardando pubblicità. (quasi) nessuno ti regala niente a questo mondo.

      Comunque ho una domanda riguardo a questo appunto: telegram Inc con che soldi paga i server, lo sviluppo e tutti i costi legati all’app?
      Se non vendono i dati, non hanno pubblicità e non paghi un abbonamento da dove li tirano fuori? Giusto per informazione, non é una critica o altro

      • Luca Serri

        Leggi il sito di Telegram, sta scritto nelle FAQ ;)

      • lele85shade

        Basta documentarsi: “Crediamo nella messaggistica veloce e sicura, e gratuita al 100%.

        Le aziende commerciali si scontrano frequentemente con l’esigenza di compromettere i propri valori per avere una crescita finanziaria. Ecco perché abbiamo creato Telegram come progetto non commerciale. Telegram non è stato fatto per avere dei guadagni, non venderà mai spazi pubblicitari o accetterà investimenti esterni. Non può nemmeno essere venduto. Non ci stiamo costruendo una “base di utenti”, stiamo costruendo un messenger per la gente.

        Pavel Durov, che condivide la nostra visione, ha supportato Telegram con una donazione molto generosa attraverso il suo fondo Digital Fortress, quindi per il momento abbiamo abbastanza denaro. Se Telegram terminerà i fondi, inviteremo i nostri utenti a donare, oppure aggiungeremo funzionalità non essenziali a pagamento. Ma fare profitti non sarà mai uno degli obiettivi di Telegram.”

  • Harvy75

    Eccolo uno che ha pagato … per due numeri anche …

    • And the winner is… ?

      • Sal Cantali

        TELEGRAAAAAAAAAMMMMMMMMMMM XD HIHHIHIHIHIHHIHIHHI

  • #ludwig

    Nel mio uso, la caratteristica che più mi ha fatto preferire Telegram è stata la possibilità di inviare file di ogni estensione. Ho condiviso spesso locandine pdf, documenti office, e perfino file .rom di giochi per emulatore MSX ^_^
    E poi se i contatti principali hanno Telegram (come nel mio caso) la minor diffusione è un vantaggio :P perché è meno probabile trovarsi iscritti a fastidiose chat di gruppo di cui non si è mai richiesta la partecipazione ahahah xD –> nondimeno con la conseguente difficoltà di togliersi dal gruppo perché si teme di fare uno sgarbo :P

  • Sal Cantali

    Io uso entrambi, ovviamente per problemi di contatti il principale WA, ma piano piano mi sto trasferendo su telegram ? molto piano ?. Dopo aver predicato e ricevuto pedate nei denti per far usare Telegram, ultimamente sono comparsi proprio i restii ad usarlo, complice, l’averlo e usato spesso e fatto vedere sul Lumia, sul desktop e Notebook Asus ?, infatti quando hanno scoperto l’uso anche dal pc, moglie e amici lo hanno installato anche loro, chiedono a me alcune cosine di come usarlo….. Soddisfation a mille ??. Utente Lover a 360 gradi su telegram, App, 6tag, FB a breve anche You tube ?

  • Sergione

    Ma come, non posso lasciare Telegram. Lì c’è il mio gruppo WL, non posso abbandonarlo ora ?
    Comunque, io preferisco Telegram. Non importa “scarsa diffusione, le maledette chiamate Voip”, io sono convinto che Telegram avrà un futuro buono, quanto W10… (esempio non esatto, era meglio tentare con un altro argomento ?)
    Poi, devi utilizzare anche Whatsapp, la mia classe non vuole abbandonarla neanche morta, e io ne ho bisogno. Ma fare una comparazione tra WA e Telegram, sicuramente vince il secondo, in termini di prestazioni. ?

  • Bell’articolo, io purtroppo rimango in un limbo tra whatsapp e telegram a causa dei contatti distribuiti su uno e sull’altro ?
    Ma mi sorge una domanda: Chi è che ha una connessione che permette di caricare 1,5 gb in tempi umani? Di sicuro non in Italia

    • Luca Serri

      In azienda si trovano anche le gigabit, utili in alcuni ambiti.

  • In fondo, si potrebbe cogliere una sorta di parallelo tra Windows e Telegram da una parte, e Android e Whatsapp dall’altra.
    I primi più rispettosi della sicurezza e riservatezza dei dati personali, efficientissimi e, di fatto anche più completi, dotati di chicche che solo gli utenti affezionati conoscono, ma poco diffusi; i secondi, diffusi universalmente ma non esenti da pecche, soprattutto, appunto, dal punto di vista della privacy. In entrambi i casi, chi usa i primi con soddisfazione non esita a consigliarli a tutti, e quasi si sente coinvolto, dispiaciuto del fatto che una soluzione così efficiente debba ingiustificatamente rimanere confinata ad una nicchia. Però…
    Il fatto è che se, scegliendo un sistema operativo poco diffuso come Windows (che, lo confesso, ultimamente mi sta mettendo un po’ in crisi), tutto sommato i problemi causati dalla scarsa diffusione rimangono limitati alla personale esperienza utente, nel caso di un programma di messaggistica possono esserci anche migliaia e migliaia di potenziali vantaggi, che però vengono vanificati dal fatto di poter comunicare solo con poche persone, salvo trasformarsi in una specie di rappresentante volontario.
    Nella mia rubrica ho 326 persone che usano Whatsapp, e 22 che usano Telegram; così, se devo inviare un messaggio, una foto, un’informazione magari urgente, e non ho voglia di chiamare una persona preventivamente per spiegargli l’esistenza di Telegram e i vantaggi ad esso associati, gli scrivo su Whatsapp e non ci penso più…

  • Ho dovuto silenziare il canale, sto a rosicá troppo xD

  • Procphreg

    Conoscete
    il sito Poracci in Viaggio? Sono ragazzi che frugano la rete a caccia
    delle migliori offerte di viaggio per i posti più svariati e sempre a
    prezzo bassissimo. Il canale Telegram pubblica in tempo reale le loro
    offerte, e vi assicuro che sono incredibili!

    https://telegram.me/poracci

  • roberto

    Io uso whatsapp e sinceramente mi trovo egreggiamente, anche se devo riconoscere che il servizio di telegram é forse più completo. Però che te ne fai di una Ferrari senza benzina o poca benzina, quando hai una Maserati sempre col pieno……..

    • Christian_Naitsirhc

      Io la vedo così: Che te ne fai di una Ferrari senza benzina, quando hai una Subaru Baracca (cit.) sempre col pieno? :)

      • roberto

        A whatsapp secondo te é una subaru baracca, un client usato da miliardi di persone……..ma

        • Christian_Naitsirhc

          É una battuta..

      • Ma guarda che la discesa è già finita!
        Eh, ma dietro finisce dopo.

  • stenko

    ma perché su 950xl non riesco a sentire i file audio di telegram?

  • Perché non usare entrambe? Dal canto mio ho riscontrato che tutte le persone che hanno bisogno di affidabilità nei gruppi di lavoro o hobbistici tendono ad utilizzare Telegram. WhatsApp è un’applicazione generalista utilizzata anche da chi litiga tutti i giorni con la tecnologia. Poi, pur se enormemente meno diffusa, noto che molti miei contatti sono iscritti a Telegram; se pensiamo a chat come Line e WeChat, ci accorgiamo come Telegram ha guadagnato un bello spazio. Tra l’altro, il piacere di utilizzare questa piattaforma anche sul desktop è impagabile! Per tutto il resto c’è Windows 10! ☺?

  • saverioloria

    Uso entrambi. Telegram é migliore x me. Uso Whatsapp solo perché ci sono persone che usano solo questa app e non ne vogliono sapere di usarne altre nonostante i miei consigli.

  • Emanuele

    Inoltre telegram permette l’invio di documenti word Excel e PowerPoint

  • Walter

    Domanda: Appena installato telegram e provato la ricerca @wiki……..ma i risultati escono solo in lingua inglese oppure c’è un metodo per farli uscire in lingua italiana??? ?

  • Settimo Marrone

    C’È una guida italiana sui bot e su come si creano?