Fiat 500L e sistema Uconnect con Windows Phone: esperienza d’uso – Parte 1

Esperienza uso Windows Phone 10 mobile Uconnect Fiat Fca

Come si comporterà Windows 10 Mobile con il sistema multimediale UConnect del gruppo FCA? Scopriamolo con la nostra prova diretta su una Fiat 500L nuova nuova.

Ve lo confesso: l’idea di scrivere questo articolo nasce non solo dal “dovere” di realizzare un approfondimento che potesse trovare rispondenza con la tematica di WindowsLover, ma anche – e forse, soprattutto – dall’opportunità di unire due mondi che personalmente mi appassionano notevolmente, come quello dell’automotive e dell’hi-tech. Dunque, avendo a disposizione una Fiat 500L con sistema Uconnect, quale migliore occasione per unire utile e dilettevole? Ovviamente, nessuna. Quindi, con qualche piccola premessa, ecco il resoconto della mia esperienza d’uso.

Premesse all’articolo

Dunque, prima di raccontarvi la mia esperienza, trovo necessario quali elementi abbia utilizzato, in maniera da risultare immediatamente comprensibile, sempcliemente confrontabile con la vostra dotazione e, se ci riuscirò, meno ripetitivo possibile nel corso della mia esposizione.

■ Il telefono che ho utilizzato è un Nokia Lumia 735, equipaggiato con l’ultima build disponibile di Windows Phone 10 (o Windows 10 Mobile, come preferite di più).

■ L’auto sulla quale ho effettuato il test è una Fiat 500L, equipaggiata con il sistema multimediale uConnect (RG2, no NAV).

Per amore di dettaglio, lo Uconnect in esame non aveva la versione LIVE, quindi NON includeva servizi multimediali che necessitano di connessione internet.

 

Il sistema Uconnect di Fca

Il sistema Uconnect utilizzato disponeva dei seguenti ingressi: Bluetooth, Cd-Audio, Aux ed Usb.

Per maggiori info sulla tecnologia UConnect che equipaggia le auto del gruppo FCA (quindi Fiat, Alfa Romeo, Jeep, etc.), clicca qui: Pagina web ufficiale UConnect

In breve, il sistema Uconnect si prende carico di gestire la parte multimediale della vettura, consentendovi quindi di ascoltare i classici media come i CD-audio, ma anche di sfruttare le nuove periferiche come le chiavette USB ed i device che utilizzano una connessione Bluetooth, come appunto avviene per i cellulari più moderni. Nulla vieta, in ogni caso, di utilzzare la tradizionele connessione a filo (aux) per connettere qualsiasi fonte sonora all’apparato UConnect.

Detto questo, preciso che il sistema multimediale nel suo complesso consta di:

■ un display touch principale, a colori, mediante il quale comandare ed impostare il sistema Uconnect;

■ una serie di tasti fisici “on board”, mediante i quali comandare alcune delle principali funzioni del sistema;

■ una serie di tasti fisici sul volante dell’auto, con i quali gestire alcune delle funzionalità del sistema.

 

Il sito di Fiat per Uconnect

La necessità di considerare l’ambiente all’interno del quale ci si muove è importante tanto quanto il discorso che stiamo portando avanti. Noi utenti Windows Phone siamo già abbastanza “ben” abituati con Microsoft ad una certa incapacità di mantenere un rapporto di fiducia ben strutturato con la propria utenza; con Fiat, ahimè, troviamo in parte una situazione analoga, vuoi per motivazioni “di mercato”, vuoi per quel “customer care” che spesso è solo un modo di dire e non davvero un servizio che coccola l’utenza che ti ha dato fiducia. Cosa intendo dire?

Prima di rispondere, faccio un’ulteriore premessa: resto a disposizione di qualsiasi persona di Fiat che possa correggere o smentire quanto dico, poichè il mio scopo non è certo denigrare il lavoro altrui, bensì quello di far capire alla mia utenza il modus operandi reale della società con la quale potrebbe andare ad interfacciarsi. Inoltre, di tutto cuore, è un tentativo di chiedere maggiore attenzione alla clientela, specie quando finalmente si dispone di un sistema, quale è lo UConnect, ben fatto ed adeguato ai tempi moderni, su auto che davvero mi hanno sorpreso per il salto in avanti della qualità complessiva.

La domanda è sempre la medesima, che vale per Microsoft come per tante altre aziende: perchè non metterci un pizzico di amore in più, verso chi vi da fiducia (soldi, quindi, ma non solo!)?

Un esempio? Il sito dedicato allo Uconnect ed al sistema Eco:Drive (monitoraggio delle prestazioni di guida e relativi consigli su come consumare meno).  Quanto al sistema Eco:drive, beh, diciamo che non è nella tematica oggetto del presente articolo ma… Personalmente, non sono riuscito nemmeno a scaricare il software che veniva proposto. Quanto a Uconnect, esiste invece la possibilità di verificare se il nostro dispositivo cellulare sia compatibile (e con quali funzionalità). Ecco la situazione che mi si è presentata:

Verifica sistema uconnect con Windows Phone

 

Ho selezionato l’auto (Fiat 500L), ho selezionato il tipo di dispositivo a bordo (Uconnect Radio, NON Navi) ed il telefono in mio possesso (Nokia – 735). Non pretendo che ancora si possa selezionare un sistema operativo diverso da 8.1, perchè ancora forse non è il caso di supportare Windows Mobile 10, ma… Almeno poter selezionare un 950 o un 650, sarebbe stata cosa gradita. Non che se avessi un Galaxy 7 avrei potuto selezionare quello che volevo, ma tant’è, accontentiamoci.

Il punto, tuttavia, è che un possessore di Windows 10 Mobile, si troverà a IPOTIZZARE che questo Uconnect non avrà tutte le funzioni che desidera. Faccio un esempio, mostrandovi la schermata di compatibilità con le funzioni offerte dallo Uconnect con il Lumia 735:

 

 

Elenco compatibilita uconnect b

Fin qui tutto bene. Solo “album art”, cioè le immagini delle copertine della nostra musica, pare non vengano riconosciute nativamente. Quasi nessun altro cellulare, tranne gli iPhone, pare supportare il push delle copertine via Bluetooth con questo sistema. Indagherò oltre, ma tanto non è che cambi la vita. Anzi.  Proseguendo nelle funzionalità, abbiamo:

Elenco compatibilita uconnect a

 

 

 

Ok, qui la situazione è meno rosea. Con il mio 735, SECONDO FIAT, ci sono alcune cose molto utili che non posso fare. Nella realtà, invece, già con qualche aggiornamento avanzato di 8.1, posso ricevere messaggi di testo via UConnect, il quale provvederà a stoppare altre attività (tranne i messaggi automatici della radio relativi alla viabilità) e, se lo desidero, tali SMS mi verranno letti ad alta voce. A tali SMS potrò rispondere (altro errore), sebbene solo con riposte standard, cioè con messaggi pre impostati dal sistema, quali “tardo di XX minuti”, “tutto ok”, “sì”, “no”, etc., per un totale di 18 preset.

 

Quel che voglio evidenziare è che, a mio modesto parere, un utente che basa molte delle sue scelte sul sistema infotelematico di un veicolo, vuoi per lavoro, vuoi per svago, potrebbe ritenersi non adeguatamente coccolato dalla sua nuova Fiat o, magari, poco performante con il suo 735. Risulta un peccato scoprire che nessuna delle due affermazioni è vera e che, in questo modo, sia Microsoft che Fiat stanno perdendo clienti senza un preciso perchè, quando basterebbe pochissimo per ovviare. Certo, le motivazioni per l’acquisto di un’autovettura non si esauriscono nel sistema multimediale che essa possiede, è chiaro. Ma il concetto della cura al cliente, lo si voglia o meno, passa anche e soprattutto da cose piccole che – magari – la concorrenza non considera. E siccome sono cose piccole e POCO COSTOSE, non vedo una ragione sensata per non rimediare.

Steve Jobs insegna che attravero anche il semplice CLICK dell’auricolare passa l’attenzione che i clienti sono disposti a pagare un prezzo molto superiore a quello di mercato. O no?

 

Nella prossima puntata…

 

Nella prossima puntata, scopriremo insieme l’uso concreto di questo UConnect e delle molte comodità che, in sinergia con il nostro Lumia, avremo a disposizione sia in marcia sia in un momento di sosta. Come sempre, attendo di leggere i vostri commenti e le vostre esperienze in merito.

Vi dico già da ora che cancellerò le equazioni dettate dalla non conoscenza in merito alle auto in questione. Se non avete davvero provato un prodotto e se vi basate su esperienze del passato, mi spiace ma per una questione di rispetto per il lavoro altrui, non tollererò critiche o frecciatine a NESSUN prodotto, se questa critica non sarà costruttiva, circostanziata e supportata da prove inoppugnabili. Ho sentito dire troppe volte che l’auto X “fa schifo, s’è bruciato questo o quello”, quando il mio interlocutore non sapeva nemmeno che un motore richiede un cambio d’olio ogni TOTmila Kilometri.

 

Ps. Dipendesse da me, farei questo tipo di articoli per ogni sistema multidediale di ogni costruttore. Per ora non posso, per forza di cose. Ma chissà mai…

 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!