Fitbit aggiorna la linea di indossabili per il fitness

Nella giornata di ieri Fitbit ha annunciato ufficialmente 3 nuovi dispositivi: i braccialetti ChargeCharge HR e lo smartwatch Surge.

L’azienda statunitense aggiorna così il suo catalogo di prodotti con degli indossabili accomunati da un bel design, pronti per ogni esigenza. Vediamoli nel dettaglio.

Fitbit Charge

Il modello Charge è l’evoluzione dell’attuale Force, contenente un piccolo display OLED. A livello funzionale il braccialetto monitorerà costantemente la nostra attività fisica tramite sensori che misurano parametri come il numero dei passi eseguiti, la distanza percorsa, la qualità del riposo e le calorie bruciate. Inoltre, se associamo il dispositivo al nostro smartphone, sarà possibile vedere i dettagli delle nostre chiamate, nonché il nome del contatto che ci sta chiamando. L’autonomia è garantita fino ad una settimana. Fitbit Charge arriverà nel mese di Novembre al prezzo di 129 dollari.

051413_Force_popUpBanner_grey_o

 

Fitbit Charge HR

Questo modello si configura come una versione potenziata del Charge che, oltre ai sensori base, implementa l’Heart Rate (contatore dei battiti cardiaci). La misurazione avviene tramite una luce LED che rileva la quantità di flusso sanguigno che scorre attraverso il nostro polso. A causa dell’integrazione di questo sensore che ne aumenta notevolmente le funzionalità fitness, l’autonomia scende a 5 giorni. La data di uscita non è ancora stata definita, ma il dispositivo è atteso per l’inizio del 2015 a 149 dollari.

fitbit-charge-hr

 

Fitbit  Surge

Piacevole sorpresa è il Surge, definito dall’azienda “Superwatch per il fitness”. Ha integrato un modulo GPS e un display touch -di dimensioni sconosciute- che aggiunge l’interfaccia per le notifiche da smartphone, controlli per la musica e tutte le funzioni dei modelli precedenti. Grazie allo schermo più grande e alla gestione touch si avrà una maggior precisione sul controllo delle nostre attività. L’autonomia dichiarata è di una settimana, che scende a un solo giorno con il GPS sempre attivo. Il prezzo a listino è pari a 249 dollari ed è anch’esso atteso per l’inizio del 2015.

fitbit-surge

Fitbit ci ha fatto felici aggiornando, qualche giorno fa, anche l’applicazione ufficiale per Windows Phone 8.1, aggiungendo nuove funzioni come le sfide e l’integrazione con Cortana.

Lo smartwatch, a mio avviso, rappresenta ciò che gli indossabili dovrebbero essere: delle estensioni degli smartphones e non dei sostituti. Fitbit ha così colto il vero significato di questi accessori: privi di un vero sistema operativo, mirati a facilitare alcune attività come visualizzare le chiamate entranti e le notifiche, senza dover mettere mano al cellulare, così da decidere se rispondere o meno. L’azione finale avviene comunque tramite lo smartphone stesso.

E voi cosa ne pensate? Li utilizzate già o avete intenzione di acquistarli?

Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • se il surge è pienamente compatibile con wp ci faccio un pensierino :P anche se io di sport non ne faccio proprio ahahahah