#Focus: Da prodotti a servizi, quando la qualità incontra l’accessibilità

In questi giorni vi abbiamo parlato di tanti nuovi prodotti nel panorama Windows Phone con un misto di curiosità e stupore che ha alimentato la nostra esplorazione all’interno dei padiglioni di Barcellona, alla scoperta delle ultime frontiere del nostro settore d’interesse. Di queste probabilmente vi saranno rimaste impresse quelle delineate dai nuovi prodotti dell’azienda di Redmond, che troveremo sugli scaffali sotto il nome di “Lumia 640” e “Lumia 640 XL”.

Questo articolo non sarà l’ennesima riproposizione delle caratteristiche di questi due dispositivi, di cui ormai avrete già fatto indigestione prima ancora di ordinarli dal menu, ma vuole configurarsi come un ragionamento intorno alla proposta rinnovata di Microsoft che forse non tutti hanno colto con la dovuta attenzione.

microsoft-lumia-640-still

Ciò che colpisce al di là delle specifiche, è l’impronta che l’azienda vuole dare al suo approccio all’informatica di consumo, attraverso un’azione che culminerà con Windows 10, ma di cui si stanno già ponendo le basi attraverso iniziative come questa. In altre parole stiamo assistendo fin da ora a quel processo di trasformazione di Windows da prodotto a servizio, in una realtà dalle mille sfaccettature di cui questa può essere una prima istanza.

Da un lato parliamo infatti di due device dalle caratteristiche di tutto rispetto, che tuttavia non si profilano come soluzioni d’élite, ma si rivolgono ad un pubblico che non deve rinunciare a grosse somme di denaro per possedere uno strumento non solo utile, ma produttivo. Stiamo parlando di quell’idea già partorita dal padre dell’azienda Bill Gates quando in quel lontano 1975 esordì con: “Nel futuro vedo un computer su ogni scrivania e uno in ogni casa.”.

office365cloudlogo

Nessuna casa, nessuna scrivania, ma tante tasche, grandi o piccole non per possibilità economiche, ma per capienza, in grado di accogliere rispettivamente il fratello minore o quello maggiore della coppia più aggiornata del momento. Una visione d’insieme che mira a portare davvero a tutti l’elettronica di consumo, ma senza abbandonare la qualità del servizio offerto, un obiettivo importante, troppe volte passato in secondo piano in altre realtà che quotidianamente possiamo vivere tra i banconi e gli scaffali dei grandi store, in cui il consumatore spesse volte si trova a lottare tra portafoglio e performance.

gsmarena_001

Dall’altro lato l’offerta “affordable” proposta in questa sede da Microsoft si arricchisce di nuove sfumature, con l’abbonamento di un anno di Office 365 Personal, enfatizzando non solo il tratto produttivo dell’acquisto, ma anche quello valorizzante. Se infatti con una spesa di 139 euro posso tornare a casa non solo con uno smartphone di un certo spessore, ma anche con un pacchetto di programmi ed applicazioni di tutto rispetto che distintamente mi costerebbero 69 euro, significa che di fatto con pochi soldi posso trarre grandi vantaggi dal mio acquisto.

Chi altri può vantare una simile politica? È vero che Microsoft se lo può permettere sia in potenza che in pratica, ma è altrettanto vero che potrebbe investire nel bieco marketing piuttosto che nell’offerta di nuove e appetibili soluzioni: in cartelloni e pubblicità che forse aumenterebbero lo share, ma non andrebbero ad incanalare la soddisfazione dell’utente all’interno del servizio proposto.

satya-nadella

È proprio questo che apprezzo di questi due nuovi device: al di là della bontà degli stessi, è l’idea che inseguono che mi ha davvero colpito, un’idea che se gestita accuratamente può valere più di qualsiasi pubblicità in mezzo alla piazza. Un segnale forte che spero vivamente il pubblico assorbirà con il dovuto interesse, perché, come dico sempre, quando gli interessi di una grande azienda vengono incontro alle esigenze degli utenti e allo stesso tempo dinamizzano il mercato, a vincere siamo sempre noi consumatori.

Vinceremo davvero questa volta?

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • non come una certa azienda che ha tappezzato Barcellona con la sua pubblicità e poi, oltre a non dare possibilità di toccare con mano il suo prodotto (salvo addetti stampa) in una delle fiere più importanti del mondo, lo venderà a prezzi inaccessibili ai più (salvo contratti con operatori etc.) per un prodotto che probabilmente funzionerà bene e finalmente è guardabile, ma con molto meno ho un 640XL che è affidabile, veloce, produttivo… Microsoft ormai è un’azienda totalmente diversa da quel che molti ricordano… è una figata pazzesca!

    • marco76

      io nel mio mondo vedo solo microsoft …il resto non conta!

  • Mirko Galvani

    Sono stato tanti anni con Iphone poi ho provato android con Samsung
    Per sfizio ho voluto provare Nokia con Windows Phone infatti ora ho un 930 pensando di Dover prendere un top di gamma per avere un buon prodotto ma ho capito che con Microsoft si può avere un buon Smartphone anche con costi contenuti.
    Avendo due numeri ho in mente di vendere Iphone 5s per prendere un cell più economico da utilizzare per lavorare, pensavo un 630 costa poco è produttivo e avanzo soldi per fare altro, insomma mi sto innamorando di wp

    • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

      Guarda io ho un 1520 e un 635 come muletto e sento la mancanza in quest’ultimo del sensore di luminosità nonché di prossimità, io ti consiglio di spendere qualche euro di più e puntare ad un altro modello, un 735 ad esempio o un top di gamma della passata generazione, che comunque verranno aggiornati, anche un 925, molto buono e si trova a prezzi buoni.

  • TheVexed

    Sostanzialmente sono d’accordo, ma sono carenti secondo me le modalità di affacciarsi allo user finale. Certamente un device che ha tutto e dal prezzo accessibile fa gola, ma la gente media compra da chi sa vendere e da chi gli dà qualcosa “in più” (vedi centri Apple, dedicati solo a loro), inoltre sempre Apple sa anche vendere, scatenando l’immaginario collettivo sulle qualità dei propri prodotti, facendoli arrivare a ruolo di status symbol, nonché alla moda. MS si affaccia invece prevalentemente all’ambito lavorativo, vedi la pubblicità del 930, cosa che poteva essere facilmente aggiunta a margine, dando invece più risalto ai punti di forza in ambito ludico: La maggior parte delle persone il telefono lo usa per svago, chiamare, whatsapp, foto. Non office. Inoltre gli utenti se vedono che l’azienda é sempre pronta ad innovare (vedi Apple per eccellenza, ma anche Samsung citando il vetro curvo dell S6 -della cui utilità non spreco due parole-) sono più disponibili a vedere i suoi prodotti. Insomma, sì la strada é buona ma é da percorrere in Ferrari e non con una fiat duna del 1987 con le ruote sgonfie. Questo é il mio punto di vista ovviamente :) speriamo cambi qualcosa in modo da avere un so e device più apprezzati dalla gente e comunque #JeSuisRosita

    • sono d’accordo, solo che ora la Ferrari con un motore di vecchia generazione non ha senso, uscirà la Ferrari con Windows 10. Certo, ci vuole più marketing e meno lavoro, ma se vedi le nostre considerazioni finali, in realtà Microsoft era l’unica con deejay, rockband, buffet etc. solo che lo ha fatto alla fiera, ma non a livello di pubblicità in giro… l’unico spot bello è stato quello del 1020 (ed infatti ha avuto molta visibilità poi anche il resto della gamma, ovviamente va tutto visto in proporzione e nell’ottica di un mercato competitivo e saturo, ma prima di 1020 la gente non sapeva nemmeno che ci fossero i lumia)

      • TheVexed

        Ovvio, aspetto W10 sperando che con l’aumento vertiginoso del bacino d’utenza qualcosa si smuova anche grazie alla popolarità che il OS (speriamo) guadagni. Per il discorso del 1030 ti d’oro… All’epoca credo di non averne mai visti e anzi gli unici WP che ho visto 2 anni fa erano quelli di mia sorella con 800 e suo moroso col 920… Non credo ciò sia dovuto alla saturazione, che credo invece si raggiunga quest’anno ma proprio alla mancata conoscenza. I pochi che prendevano WP era perché sotto Nokia che in passato specialmente in Italia andava a bomba. Poi sì qualcosa si é smosso, sicuramente grazie a un OS più maturo e user friendly ma lo imputo ancora per il nome Nokia. Ora MS ha certamente una buona possibilità di inserimento nel mercato pressoché saturo coi 2 fratelli 640, ma deve farlo nel modo giusto. Possibilmente con un ecosistema completo, maturo e innovativo. #RositaNonMentire :) no ok ora mi sto ammalando di questa cosa…

    • #JeSuisFocaccella

  • zuk8

    Non si profilano come soluzioni d’élite…..é questo il problema di Microsoft…iphone ne ha tre di telefoni e uno di questi tre è d’élite… Vedi il 5s o il 6s (non il plus )
    Altre cosa per Apple siamo clienti, per Microsoft siamo solo dei “consumer”…

    • non penso, ora per Microsoft siamo clienti, clienti partecipanti. Tutto quello che aggiungono è votato dagli utenti. Windows 10, sia su PC che su Smartphone, è realizzato tramite programma Insider che fa partecipare gli utenti (appassionati) con feedback e consigli: non sono delle beta, ma vere e proprie versioni in via di sviluppo, cosa che Apple non fa (vedi i mille anni per inserire NFC e, oltretutto, solo per i pagamenti). Microsoft ci tratta REALMENTE come clienti, Apple ti fa credere, ma in realtà ti tratta come CONSUMER. Infatti i prodotti Apple sono sempre stati “semplici” ma costosi (è facilissimo usare un iphone, dicevano, in realtà impiego 6 ore per mettere una suoneria personalizzata). Mentre i prodotti Microsoft sono sempre stati poco costosi ma magari con un’aria più “professionale”, ma diciamoci la verità: se oggi abbiamo tutti un PC è perché Microsoft ha abbassato il costo di essi con macchine da 300€, non certo Apple con i suoi Mac che son sempre costati un rene e mezzo… e un PC con lo stesso hardware di un Mac, che lavora bene come un Mac, in realtà ti costa comunque meno…

      • zuk8

        il tuo discorso non fa una piega…peccato che le statistiche dicano ben altro…
        ho un 1020, e dopo qualche mese sono venuto a conoscenza che il processore non ha abbastanza fiato per sfruttare al massimo il sensore della fotocamera!!!
        credo d’averti spiegato bene come può sentirsi un CONSUMER dopo aver speso una fetta del suo stipendio!!
        ripeto….Apple ha tre modelli. Punto!!
        non (quanti sono?) dieci di MS….non ci si capisce niente….qual è il top di gamma?? qual è quello che ha lo stabilizzatore alla fotocamera?? qual è quello che è dual sim? ancora?? qual è quello che ha una fotocamera sola? e quello senza scheda sd??
        cioè anche basta!!
        Ci fanno credere MS non Apple…cioè non posso prendere un telefono che sulla carta mi dice che fa 1 2 3 e poi scopri che il 3 non riesce a farlo o quasi, ma stiamo scherzando??
        tiri fuori un cameraphone, ma che lo sia fino in fondo dio santo..
        COERENZA!!
        saluti!!

        • Dopo qualche mese vuol dire che tu il 1020 l’hai preso un anno dopo la sua messa in commercio, cioè 200 anni nell’unità di misura tecnologica. Io l’ho preso a settembre dell’anno scorso e sono contentissimo dell’acquisto.
          Inoltre hai detto una inesattezza: il processore è adatto alla fotocamera. Non è adatto ai nuovi software che hanno incluso nella generazione successiva: così come iPhone 5 non ha la possibilità di fare i video in slowmotion perché non ha un processore in grado di girare a 6o frame per secondo.
          Così come il 4 non era in grado di sopportare il peso di iOS7 e il 4S è un pochino rallentato da iOS8 (mentre le nuove versioni di Windows Phone sono sempre studiate e programmate su 520: quando funziona su lì funziona anche su quelli più potenti, e Windows 10 infatti lo stanno testando inizialmente su 630).
          Microsoft fa più modelli per raggiungere tutte le tasche, se non capisci la nomenclatura sto scrivendo un articolo che la spiega (per caso, l’idea mi è venuta in mente parlando su facebook con un amico).
          Per il resto esistono il nostro blog, esistono altri blog, esiste il sito del produttore, esiste anche la fortuna di trovare un commesso che sa fare il suo mestiere (ma questo è più raro, senza offesa per chi lavora ma avendo fatto lo stesso lavoro mi sento più libero di esprimere una opinione in questo senso).
          Quindi il 1020 han detto che fa 1-2-3 e fa 1-2-3 perché ce l’ho. E sto aspettando il prossimo perché so che con la nuova generazione farà 1-2-3-4 e 5, non so se mi spiego. Poi ovviamente dopo un anno usciranno altre cose tipo 6 e 7, e sarà normale che magari farà 6 e non 7, così come è normale che la FIAT 500 del ’59 (ho sparato un anno a caso) non ha i sensori di parcheggio e stereo Bluetooth…
          Comprendo benissimo la “confusione” che si crea, ma ti assicuro che Apple non ha nessuna cura del cliente se non quella apparente: 1 anno di garanzia, aggiornamenti che rallentano, costi esorbitanti per hardware che costa molto meno (hanno ancora processori dual-core, ok, 64bit, ma il 410 montato dalla KAZAM è 64bit quad-core e costa un decimo dell’iPhone, giusto per non parlare solo di Microsoft ma di Windows Phone in generale, e ti assicuro che le prestazioni sono le stesse, tant’è che il 920 ha hardware simile al mio iPhone 5 e non crasha mai, mentre l’iPhone fa crashare Safari se aggiungo un widget in più nella tendina di iOS8).
          Per concludere: spero di averti chiarito le idee, sono prolisso perché mi piace essere chiaro e completo nelle risposte, sono qui apposta per chiarirti i dubbi dato che si tratta di un mondo in cui sono immerso da anni 24 ore al giorno e 7 giorni su 7 eheheheh

          • zuk8

            Novembre 2013 la data d’acquisto..
            Da Windows teca ho acquisito l’informazione che dicevo del processore, appena trovo l’articolo lo posto…

          • Non c’è bisogno di postare nulla, Nokia e Qualcomm hanno lavorato insieme sull’S4 montato per far gestite la fotocamera da 41MP, quindi il processore è adatto e infatti scatti tranquillamente foto a 36MP e giri video a 1080p. Fa esattamente quello che han detto che fa ed ho un intero account su flicr che lo dimostra ?

          • zuk8

            Meglio cosi allora…?

        • Damiano Barbieri

          Sono d’accordissimo per quanto riguarda la nomenclatura, ma non mi sembra che Microsoft ci tratti così male.. in fondo tutti gli smartphone del 2012 saranno aggiornati a w10 dopo quasi tre anni!

          • zuk8

            Infatti… Non dico che ci tratti male, anzi, non capisco perché uscire con un top di gamma, e tralasciare qualcosina…. Un top di gamma completo

  • Sì, avete ragione! Insomma, questa nuova Microsoft mi piace molto e sono davvero felice di essere da poco un utente Windows Phone!
    Ho preso un Lumia proprio perché, forse eccettuando Motorola, è l’unica azienda che offre prodotti completi e funzionali, con debito supporto, nella fascia medio-bassa, che è quella che soddisfa le mie esigenze. Il 735 è stato lo smartphone che ho pagato meno tra quelli che ho avuto ed è quello più completo, più supportato e che mi dà più soddisfazioni!

    • Infatti ho anche un Motorola Moto G 2013 (che uso praticamente solo per confronti e in casa quando ho il Lumia sotto carica visto che faccio sessioni di 2 ore di schermo continuamente acceso, poverino!).

  • Matteo

    I non appassionati di tecnologia non sanno niente della grande presentazione dei 640 dei giorni scorsi, è questo il fatto.
    articolo perfetto e sono pienamente d’accordo ma Microsoft, oltre a queste tecniche di promozione, e offerte (365 in regalo con i 640 appunto) deve far arrivare spot promozionali in tutte le case, su tutti i maggiori canali, perché più la gente lo vede più è invogliata a comprare, infatti secondo me avrebbero dovuto mandare in onda lo spot che mostra l’assemblaggio del 930 ai tempi.. che fa molto stile Apple e che fa apprezzare il design del telefono.

    Amo Microsoft ma deve fare più pubblicità per me, anche all’utente medio al quale si sta rivolgendo da parecchi mesi con terminali di fascia media e bassa.

    • Certamente anche una politica di marketing aggressivo è importante, ma l’importante è che sia ragionato. In altre parole non deve risultare uno spam, ma una realtà che progressivamente entra nella quotidianità del consumatore.
      Spot in quantità, ma di qualità che rendano giustizia al prodotto e al servizio che offri, accattivanti, ma veritieri. Un altro settore in cui è importante lavorare è quello della pubblicità indiretta attraverso accordi con i grandi negozi di elettronica e le compagnie telefoniche. Fanno davvero tanto partnership del genere nel boost delle vendite :)

    • Verissimo, in parte noi cerchiamo di diffondere “ai più” proprio perché Microsoft spesso non riesce a comunicare bene le sue intenzioni (infatti abbiamo scritto anche un articolo in cui criticavamo la scarsa capacità di comunicazione). C’è anche da dire che all’evento stampa queste cose sono state dette, e come le abbiamo riportate noi le potevano riportare anche blog più “visitati” o giornalisti di testate meno “specializzate” come TV o giornali… e invece in giro non leggo nessuno che riporta questi concetti… a parte noi e pochi altri appassionati di Microsoft…

      • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        Hanno ristrutturato il reparto Devices & Services, ora potrebbero migliorare il reparto pubbliche relazioni e marketing :P

  • Sal Cantali

    Io non sono un gran intenditore di computer,telefonia,software e altre diavolerie,ma da consumatore che ero,quindi provato tutti gli os alcuni acquistati altri troppo dispendiosi,ho fatto la scelta definitiva ? usare tutto ed avere tutto a portata di dita,sempre ed ovunque e facilmente….. Solo con Microsoft al momento per le mie necessità trovo possibile….. Quindi grazie ? . Mi permetto di aggiungere per gli altri utenti….. Sveglia, aprite gli occhi non i portafogli e le passerelle,per fare i fighetti ?.

  • Salvatore

    MS ha lavorato molto per raggiungere questo ecosistema, e tanto ancora dovrà lavorare. È partita in ritardo. Mentre iphone e android erano in commercio non ha presentato nulla. Poi wp7 (ed io comprai optimus 7) ma troppe cose che non andavano, anche se l’idea di fondo si intravedeva bene anche allora. Poi la storia del non aggiornamento dei primi lumia (cosa che finì di affossare quella piccolabfetta di mercato che si erano fatti)
    Poi wp8, il lumia 920, il surface pro e rt…one drive, Windows 8.1… Adesso sta arrivando Windows 10, con la parte mobile e desktop. MS unisce tutto. Anche xbox. Le quote di mercato si vedono nel lungo periodo, e labstrada è davvero giusta. Gli spot continueranno ad andare, ma la consapevolezza degli acquirenti è sempre maggiore. I lumia vengono riconosciuti in giro. Io ne vedo tanti, oltre al mio.
    Vai MS, il traguardo per ora è il 20% di market mondiale. In un paio di anni ce la si fa. Da li poi tutta discesa. :)

    • anche io credo che stia per fare il tanto agognato “botto”, una festa che sto continuamente rimandando (anche se in Italia abbiamo fatto risultati che lasciano sperare in bene). Anche il fatto che ci siano tanti ODM cinesi e sottomarche che propongono Windows Phone non è da sottovalutare… se riesce a fare bei numeri in Cina (anche solo il 10% dei cinesi vuol dire 300 milioni di utenti…) e guadagnare qualcosa in USA e Canada… il Sud America sta crescendo, Europa (a parte la Spagna) comunque fa numeri che fino a qualche anno fa erano impensabili… tieni duro Microsoft, sta per arrivare il tuo momento!