#Focus: Live Tile Interattivi… quando il blogger specula sulla disinformazione

Non è nelle mie corde scrivere articoli come questo, ma ne ho mandate giù davvero troppe.

Passino le decine di episodi in cui per quattro clic vengono sparati titoloni con “Esclusiva!” quando di esclusivo non c’è nulla o vengono reuploadati sul proprio canale Youtube col proprio logo spalmato sopra, video realizzati da altri, giusto per farsi linkare da siti più importanti (con “passino” non intendo dire che reputo lecito questo modo di fare, ma sono episodi che si commentano da soli)… ma quando questo modo di fare va a ledere la verità e l’informazione non posso stare zitto.

InteractiveTile

Non farò nomi per una questione di correttezza, ma so benissimo che tra voi c’è chi ha già intuito alcuni riferimenti prima ancora che io esponga i fatti (e già questo è grave). Il fattaccio di oggi riguarda i Live Tile Interattivi. Si tratta di una feature non ancora disponibile (e non si sa se e quando la sarà) che permetterà ai Live Tile di essere sfruttati “come dei Widget”. In sostanza per operazioni semplici non sarà necessario aprire la app a cui il Live Tile fa riferimento, ma si potrà interagire con essa dalla Start Screen.

Per rendere ancora più chiaro il concetto vi faccio un esempio. Prendiamo il Live Tile di una app “Musica”. Se fosse interattivo potrebbe permettere di interrompere la riproduzione o di scegliere quale traccia ascoltare con un semplice tap su una parte di esso. Il tutto SENZA aprire la app in questione (almeno visivamente, quello che succede in background poco ci importa) come potete vedere dal video che ho allegato a questo articolo (fa riferimento alla versione PC). Per quanto riguarda gli smartphone si era parlato di un concetto simile con Live Tile Espandibili a “fiore” (QUI il nostro articolo) con scorciatoie ad alcune funzionalità.

Circola in queste ore una notizia “esclusiva” (ammesso che una app pubblica sullo Store possa essere definita tale) riguardo ad una applicazione calcolatrice che (udite, udite) si propone come una versione sperimentale di questi innovativi Live Tile. Wow! Sono corso a provarla. L’articolo in questione sembrava essere molto convincente (tanto da essere linkato da un blog maggiore) e la descrizione della app non lasciava spazio a troppi dubbi:

“Welcome to Interactive Tile Calculator, the first app that transform your start-screen in an application (almost…)
This EXPERIMENTAL app contains a working calculator made with real LiveTiles as calculator screen and butttons.
Just press a button to pin every Tiles to the menu start, you have only to resize the Tiles!”

Ma cosa fa in realtà questa app? Vi piazza sulla Start Screen tanti Tile, alcuni con dei numeri, altri con degli operatori e un ultimo dedicato al risultato. Con un tocco su ogni Tile viene aggiunta la corrispondente cifra (o operatore) al riquadro dei risultati, fino alla pressione del tasto “=” che ci fornisce la soluzione. Bello, no? Peccato che ad ogni tap venga aperta la app per un secondo. Questo cosa significa? Che questa applicazione non ha NULLA a che vedere con i Tile Interattivi: di fatto si comporta come fanno tante altre app dai tempo di Windows Phone 7.

wp_ss_20150519_0008

Si consideri ad esempio “StopMusic“. Cosa fa? Ci fa aggiungere un riquadro con cui rimuovere la musica in riproduzione dal pop up di regolazione dei volumi. E come lo fa? Aprendo per un secondo la app corrispondente. Ma allora di cosa stiamo parlando? Perché la descrizione dice che si tratta di una app in grado di trasformare la schermata Start in una applicazione? Perché ci sono articoli che ci parlano di “primo assaggio dei Live Tile Interattivi” in “esclusiva” (de che?) quando di tutto ciò non c’è nemmeno l’ombra?

Il risultato? Il caos. Sì, perché chi se ne intende un minimo lo capisce in pochi minuti di cosa si tratta… ma tutti gli altri? Da un lato ci sono i “troll” che stanno spargendo il verbo riguardo a questa feature come qualcosa di inutile e scomodo, dall’altro ci sono gli utenti casual che si stanno convincendo che questo sia davvero il principio di funzionamento dei Tile Interattivi (e lasciatemelo dire, se fosse questo sarei il primo a dire “che schifo”).

InteractiveTileComment1

Tutto questo per cosa? Quattro clic e un relink per salire nei risultati di ricerca? Siamo davvero arrivati a questo punto? Non sono mancati i commenti negativi (che ora non vedo più e vi assicuro che c’erano prima che li oscurassero), ma è possibile che sia necessario alterare la realtà delle cose per visualizzazioni e profitto? E naturalmente non mi sto riferendo a siti satirici come Lercio

Ci sono tanti blog validi su Windows Phone e altri che vendono fumo. Seguite quelli che preferite, ma tenete sempre gli occhi aperti: interrogatevi su quello che leggete, risalite alle fonti e provate in prima persona ciò che vi viene proposto quando ne avete l’opportunità. Vi chiedo di farlo anche nei nostri confronti: se sbagliamo, fatecelo notare (con garbo) perché l’umiltà è alla base di questa attività e la collaborazione con la community è il perno centrale di quello che facciamo qui tutti i giorni.

Sapete che vi dico? Provatela voi stessi la app in questione. Vi lascio il link qui sotto, in attesa del vostro riscontro.

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates