[Aggiornato] #Focus: Microsoft Office si aggiorna.. su iOS!

Questa è una di quelle sere in cui sono deluso. Anzi, più che deluso, mi sento proprio stupido!

Aggiornamento:

Le funzioni “in più” di cui parlerò più avanti, riguardano i soli abbonati ad Office 365, sto cercando di capire cosa permette di fare gratuitamente e cosa no, dato che avendo un abbonamento io ho tutto. Ciò non toglie che se ho Office 365 sul PC e Windows Phone come smartphone, a questo punto sono ancora più “penalizzato” dato che su smartphone non posso sfruttare appieno ciò che il mio abbonamento mi consente di avere.

Sono ormai 3 anni che mi batto costantemente per la causa di Microsoft. Windows Phone è un sistema operativo che adoro, sta crescendo molto, le applicazioni piano piano arrivano. Mancano ancora molte cose, ma chiudo un occhio e aspetto pazientemente (e spero sempre che vengano aggiunte nei nuovi update).

Però, come sapete (e se non lo sapete: #sapevatelo) ho anche un Android e un iPhone. Questi due terminali li ho acquistati proprio per rendermi conto di quali differenze ci fossero realmente nell’uso dei device nel quotidiano.

Finora ho sempre trovato nel mio Lumia il giusto compromesso: più aperto di iPhone ma più “chiuso”, ordinato e pulito di Android (proprio oggi ho ripristinato il mio Motorola Moto G per risolvere un problema con Exchange, che non è stato risolto e il ripristino del backup si è rivelato deludente, ho dovuto reinstallare parecchie applicazioni di nuovo perché non lo ha fatto in automatico…).

Sui Lumia, Microsoft fa gran vanto della sua suite di Office. Ce la mena su ad ogni pubblicità, ma so già da tempo che la stessa versione, gratuita, esattamente uguale a quella di Windows Phone, è presente anche su iOS e Android (smartphone).

Inoltre non è nemmeno una suite così completa come vantano: la mia stessa tesi di laurea non posso modificarla sul mio Lumia perché ho “aggiunto elementi non supportati” dalla versione mobile di Word.

Oggi scopro qualcosa che mi ha fatto realmente innervosire: su iOS hanno aggiornato l’intera suite e l’hanno divisa in tre applicazioni distinte.

La cosa non finisce qui: in tutte e tre le versioni hanno aggiunto integrazione con Dropbox (ne abbiamo parlato QUI). Inoltre hanno aggiunto un sacco di impostazioni in più.

Per esempio la possibilità di creare ex novo un PowerPoint con tanto di musiche e transizioni.

In Excel si possono aggiungere formule e celle, grafici e tutto quello che ci si aspetta da un Excel firmato Microsoft.

Anche Word, fra tutti quello a cui tengo di più, permette la visualizzazione del layout originale (solo la sillabazione automatica non è presente e potrebbe influire sulla reale formattazione). Note a piè di pagina presenti. Non manca anche la possibilità di sistemare Header e Footer. Addirittura ci sono le interruzioni di pagina o di sezione!

Ora, praticamente se non hanno proprio tutte le possibilità offerte dalla versione desktop, poco ci manca!

Sfogo personale

Io dico: se Microsoft non ci rilascia una versione uguale a quella di iPhone entro un mese, io non so quanto possa avere senso rimanere aggrappati ad un sistema operativo trascurato anche dalla stessa azienda che lo produce.

Mi chiedo dove abbiano studiato marketing i geni della Microsoft! Potete anche raccontarmi la balla che comunque loro guadagnano anche rilasciandola per iOS e Android, ma perché allora sviluppano Windows Phone? Non possono aggiornare prima da noi e poi, successivamente, solo dopo un periodo di esclusiva, rilasciarla anche per gli altri due sistemi operativi?

Perché mi dovrei comprare un top di gamma Microsoft se con un top di gamma Apple ho i loro servizi sviluppati addirittura molto meglio? Forse perché è più facile mettere un file Word nel telefono tramite USB? Spero solo che non sviluppino le stesse app così bene anche su Android, perché lì posso usare anche una chiavetta attaccata direttamente al telefono!

Tra un po’ su iOS arriverà anche HERE (su Android lo si può già trovare in beta), dato che Nokia ormai non ha vincoli legati a Windows Phone, e se noi lo abbiamo è solo perché, per grazia divina, faceva parte dell’accordo.

Insomma, stasera la mia fede vacilla, come è successo in passato, magari con più calma tornerò in ginocchio da Redmond come ho sempre fatto, ma al momento sono piuttosto contrariato (si è notato, o no?).

Ma infondo: “a me che ca…o me ne frega a me, tanto io c’ho il diesel!” [cit.]

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]