#Focus: Windows Store, tra Universal App e nuove opportunità di espansione

Giunge direttamente da Microsoft la notizia in merito al numero attuale di applicazioni presenti sui suoi store. Ad oggi si contano ben 560 000 applicazioni pubblicate, numero in costante crescita come si può osservare confrontando i dati attuali con quelli di un paio di mesi fa (+35 000 app). seppur con una lieve flessione del trend.

Perché se ne parla considerando il Windows Phone Store e il Windows Store come una cosa sola? Perché con Windows 10 assisteremo all’unificazione degli store (condizione favorita dal diffondersi delle Universal App) e ciò renderà pertinente ritenere i due negozi virtuali come uno unico (logicamente un’altra ragione è che in questo modo lo Store di Microsoft sfigura meno rispetto ai concorrenti e questo non può che aiutare marketing e diffusione del sistema. Siamo appassionati di Windows Phone, ma siamo anche realisti. Un dato significativo dovrebbe inoltre scremare le app abbandonate, non funzionanti o in beta perenne; lo stesso discorso vale per tutti gli store, per i quali generalmente si sbandierano numeri veritieri ma poco oggetivi). Ovviamente rimane una notizia incoraggiante che dimostra un progressivo interesse, non solo del pubblico, ma anche di sviluppatori e aziende nei confronti dell’ecosistema Microsoft (si dovrebbero svegliare le banche italiane, ma questo è un altro discorso).

560000app-Stats

Cosa manca affinché questo numero possa gonfiarsi ulteriormente e saltare l’asticella posta da avversari come iOS e Android, i quali contano oltre 1 000 000 di applicazioni disponibili? Le possibilità sono tante, ma di certo il tempo rimane un elemento imprescindibile per analizzare la situazione. Windows Phone, che vide l’alba nella versione 7 nel 2010 e che fu poi rivoluzionato nel 2012 con la versione 8, è una piattaforma molto più giovane degli ormai stagionati avversari (iOS 2007 e Android 2008) e deve fronteggiare un percorso davvero difficile in un tempo ridotto. Non è possibile perciò pensare di intraprendere lo stesso cammino della concorrenza sbandierando semplicemente la propria gioventù (nel mentre rischierebbe di essere schiacciato completamente), servono idee innovative per favorire il processo di espansione dello Store non solo a livello quantitativo, ma anche qualitativo (e Windows 10 e le Universal App sono state una mossa vincente in questo senso).

560000app-Graph

Ogni tanto riappare sul web lo spauracchio di una soluzione, a mio avviso, suicida: la compatibilità tra Windows Phone e le applicazioni Android. Perché suicida? Perché significherebbe buttare via tutto il lavoro fatto sino ad ora e trascinarsi nel mondo dei sistemi morenti che hanno scelto questa via (si veda Blackberry). Chi svilupperebbe app per Windows Phone, quando facendo una versione per Android avrebbe già coperto in un sol colpo entrambi gli ecosistemi? Per il robottino verde non ci sarebbero problemi , ma Il problema per noi sarebbe quello di un parco app più ampio ma pieno di software dall’interfaccia che poco avrebbe a che vedere con il nostro ecosistema e la cui ottimizzazione e sicurezza sarebbero a livelli probabilmente discutibili.

560000app-Huyn

Più interessante è invece la proposta di Rudy Huyn (noto sviluppatore passato recentemente alle luci della ribalta in seguito alla vicenda Snapchat). Huyn si è chiesto: “Perché anziché rendere Windows Phone compatibile con le app Android non rendiamo le Universal App compatibili con il robottino verde?”. Se fosse possibile si assisterebbe probabilmente ad una inversione di tendenza, poiché gli sviluppatori creando una sola app potrebbero ricavare profitti da più store digitali, senza generare prodotti di bassa qualità per quello di Microsoft come invece accadrebbe se ci fosse la compatibilità di Windows Phone con le applicazioni per Android (e sarebbero anche più stimolati a seguire lo stile modeno di Windows, utilizzando l’ottimo Visual Studio di Microsoft che rispetto agli ambienti di sviluppo per Android si trova diversi gradini più in alto tra praticità, supporto ed esperienza d’uso).

Cosa ne pensate? Quale mossa fareste in queste “Store Wars” per vincere se vi trovaste nei panni di Microsoft?

 

FONTE Informazioni: WMPoweruser, WMPoweruser

ORIGINE Informazioni: Microsoft, Rudy Huyn – Reddit

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • sanciopancio

    Tutti quelli che conosco non sanno neppure cosa sia Android o wp un app o lo store..guardano le notizie sul sito del televideo e Facebook dal browser!!! Il telefono é figo.. Basta quello… ? guardano il tuo.. Grigio??? Brruttooo

  • Alessio

    Scusate la mia ignoranza ma oggi wp lover ha subito un aggiornamento. Vorrei sapere se é un piccolo update magari per correggere qualche bug o é qualcosa di più serio?