#Guida: come usare Dukto (prima puntata)

Ecco come usare al meglio la comodissima app Dukto. In questa prima parte ci concentreremo sulle funzioni più semplici.

Dopo averla recensita con ottimo riscontro (clicca qui: recensione Dukto), proponiamo oggi una guida più specifica per mostrare anche ai meno esperti come usarla.

Cosa fa Dukto?
Se non avete letto la recensione, ricordo in due parole a cosa serva quest’app.
‘Dukto’ è una parola del linguaggio esperanto, il cui significato è ‘tubo’ (Perchè? Ritengo l’idea fosse quella di ricordare nel funzionamento la cd. posta pneumatica, per chi sappia cos’é). Specifico questo dettagli all’apparenza strambo, anche per chiarirvi il perchè delle bizzarre immagini di copertina che abbiamo scelto ed il richiamo al famoso videogioco SuperMario™.
Ora, immaginate di avere un tubo magico che collega, ad esempio, uno Smartphone ed un Computer. Ogni cosa che getterete nel tubo da una parte, la ritroverete dall’altra (e viceversa). Il concetto di base é questo, semplicissimo ma fondamentale.

LIV-EASY


PREMESSA IMPORTANTE
A titolo di esempio, diciamo di voler collegare, come accennavo poco sopra, un computer ed uno Smartphone, i quali devono:

■ sia essere collegati (ciascuno) ad internet;
■ sia usare usare la stessa rete WiFi.

Mi raccomando a rispettare con scrupolo questi due punti, é basilare.
Ci siamo? Fatto questo, si può cominciare.

COSA CI SERVE?

Sul computer:
Scarichiamo e installiamo il server Dukto. Ecco i link per le maggiori piattaforme:

Windows –>  clicca qui ;
Mac Os –> clicca qui ;
Linux –> clicca qui.

■ Sul nostro Windows Phone:
Scarichiamo ed installiamo l’app dallo Store:

   (Dukto: clicca qui per scaricare)

Info:  Per la prova userò un Windows Phone 8.1 (Nokia Lumia) ed un Pc desktop con Windows 7.

PROCEDURA

Adesso, ipotizziamo di voler trasferire una foto da “A” verso “B”,  diciamo cioè dallo Smartphone al computer.

A) apriamo DUKTO sul computer e lasciamolo aperto. Apparirà una schermata simile alla seguente:

Cattura2
Cosa appare sul computer

Per prima cosa, il cerchiolino a forma di rotella (in basso, accanto ai puntini) e dalla schermata successiva, impostate in quale cartella del vostro computer volete che i file provenienti dai “tubi” di Dukto siano depositati una volta giungi.

Nota: come si vede, il nostro computer (YOU) è identificato dal programma per mezzo di una denominazione Primaria (nella schermata: COMPUTER) e da una secondaria, che riguarda l’utente che in quel momento sta usando il proprio account su Windows (nella schermata #UserComputer). Quel rettangolino, insomma, identifica il computer sul quale avete avviato il server Dukto.

B) apriamo DUKTO sullo smartphone. Noterete che l’app ha già riconosciuto (v. contorno rosso) il nome del nostro Computer, come dettagliato nella parte finale del punto A).

Cosa appare sul Lumia
Cosa appare sul Lumia

Anche qui, come sopra, premiamo il cerchiolino in basso a forma di rotella (il più vicino ai puntini) e scegliamo in quale cartella dello Smartphone depositeremo i file che ci verranno recapitati tramite Dukto.

C) Sul computer, intanto, qualcosa è cambiato. La schermata principale di Dukto ha rilevato il  vostro Lumia, come nell’immagine che segue:

Cattura3
Nuova schermata sul Computer: Lumia rilevato!

D) Ora, dal vostro Lumia, premete il riquadro con il nome del vostro Computer, come mostrato al punto precedente e poi (v. immagine appena sotto) :
– selezionate “some files” (STEP UNO)
– selezionate “foto” (STEP DUE)
– ed infine selezionate la foto (o più d’una) che desiderate inviare (STEP TRE)
– quindi, premete il cerchiolino con la spunta  (quello in basso a sinistra, per capirci)

StepLumia
Ecco gli STEP per selezionare una o più file

Credo sia appena il caso di sottolineare che stiamo facendo un esempio e che, quindi, una volta compresa la dinamica di funzionamento, potrete inviare un’intera cartella (“a folder”: step uno) oppure un testo a nostra scelta (“some text”: step due); stessa cosa proseguendo nel ragionamento, in quanto a “scegli un app” (step due), cioè DOVE andare a cercare i file nello smartphone (Foto, One Drive o Telefono, nell’esempio).

  E) Noterete che ora sul Computer sta avvenendo qualcosa. La trasmissione del file è iniziata. Ecco come dovrebbe apparire la procedura:

Pcload
I cambiamenti mostrati sul Computer

■ inizialmente (STEP1) il programma mostrerà la progress bar (nell’immagine: “receiving data 04MB of 1,5 MB);
■ appena terminato, vedrete una schermata simile a quella mostrata di destra (STEP2): troverete un dettaglio testuale sui file trasferiti (nell’esempio: Files and Folders (377.8 KB) ed un pulstante in basso a sinistra (vedi cerchio bordato rosso), che ci consentirà di raggiungere la cartella del nostro computer che abbiamo indicato come “deposito” dei file che ci sono arrivati tramite Dukto.

Ora, se tutto è andato a buon fine, troverete le foto selezionate nella cartella succitata, pronte per essere usate come meglio credete.
Per i meno esperti, sottolineo che la procedura da Computer a Smartphone è praticamente la medesima: basta selezionare i file che volete mandare premendo (nel programma sul Computer) selezionando “Lumia” nella schermata principale e poi scegliere ed inviare i file che vogliamo. Dove li troveremo? Esatto, nella cartella del telefono che all’inizio abbiamo indicato come ‘deposito’ dei file provenienti da Dukto.
Con l’uso, imparerete in autonomia – basta aver usato due volte un Windows Phone per saperlo! – che anche selezionando una foto nel rullino, ad esempio, e cliccando su “condividi”, per avere in elenco l’opzione “Dukto”.

Speriamo che la guida sia di semplice comprensione per tutti. Nel caso, come sempre, siamo disponibili ad aiutarvi, oltre a rispondere appena possibile ai vostri commenti.
Come accennavo nell’intro, a presto pubblicheremo una seconda puntata della guida, con i settaggi avanzati per i più esperti.


 

Per maggiori info su Dukto, ecco il link alla pagina ufficiale: DUKTO HOME PAGE

Articolo precedenteArticolo successivo
R. Laterza
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!