Un interessante hands-on dell’headset di Acer per la realtà virtuale

Wow, una scrivania virtuale!
Acer MR Headset Hands-on

Lo sviluppatore e geeky Sean Og ha ricevuto l’headset di Acer e pubblicato un interessante video hands-on.

Nel video che trovate a fondo articolo, potrete vedere il tipo di azioni che si potranno svolgere con questi dispositivi a realtà virtuale. Sfrutteranno la potenza di Windows Mixed Reality per costruire un ambiente virtuale intorno a voi.

Nel video potrete avere un assaggio della procedura di setup del dispositivo e alcune funzioni particolari di cui non eravamo a conoscenza. Ad esempio la possibilità di “vedere” il desktop del proprio computer come uno schermo anche all’interno del nostro mondo virtuale.

Specifiche tecniche

Prima di lasciarvi al video, volevo ricordarvi le specifiche di questo dispositivo. Uno tra altri device in arrivo da grandi marche dell’informatica come Asus, previsti entro la fine dell’anno.

Il dispositivo di Acer deve essere connesso ad un computer (tramite USB 3.0 e HDMI), perciò non è un visore a se stante come Microsoft Hololens. All’interno ci sono 2 display LCD da 1440×1440 pixel con un angolo di visione di 95° e 90 Hz di frequenza di aggiornamento. Il dispositivo non ha degli altoparlanti incorporati, ma ha un’uscita audio per il collegamento di un paio di auricolari.

Acer MR headset

A parte il discutibile design (ma ricordiamo che è un prototipo per gli sviluppatori), l’Acer headset ha due fotocamere rivolte verso l’esterno. Queste, per ora, non sono disponibili agli sviluppatori e sono necessarie per il tracciamento dei movimenti e della nostra stanza (insieme ad altri sensori come accelerometri e giroscopio).

Il device è molto leggero: solo 350 grammi.

Specifiche minime del PC

Siccome non è un dispositivo a sé stante, deve essere collegato ad un PC sufficientemente potente. Se avete un laptop, il processore dovrebbe essere almeno un Intel Core i5 (minimo un dual core con hyperthreading) o CPU AMD equivalente. Se invece abbiamo un processore desktop, sarà sufficiente un Intel Core i3 o AMD FX4350 (minimo dual core con hyperthreading). Per quanto riguarda il comparto grafico, una scheda grafica dedicata è sufficiente (oppure una integrata, almeno Intel HD Graphics 620), ma che supporti almeno le DirectX 12.

Ovviamente è necessaria una presa HDMI, ma la versione è importante. Quella più comune, la 1.4, supporta solo i 60 Hz e quindi non potremo sfruttare appieno il dispositivo di Acer. Se vogliamo usufruire dei 90 Hz, ci servirà una HDMI 2.0 oppure una Display Port (con un adattatore).

Il requisito un po’ più stringente, che limita abbastanza, è la memoria RAM. Sono consigliati almeno 8 GB (e Dual Channel) se la scheda grafica è integrata, altrimenti probabilmente 4 GB sono sufficienti.

Come termine di confronto, un Microsoft Surface Pro con almeno 8 GB di RAM e un i5, sarà sufficiente.

Video hands on

Vi lasciamo infine al video, che è in inglese ovviamente, ma che sicuramente apprezzerete! Buona visione.

 

Fonte: YouTube via MSPowerUSer

Articolo precedenteArticolo successivo
Francesco Tili
When you change the way you see the world, you'll change the world you see - S. Nadella
  • ILCONDOTTIERO

    Questo oggetto non serve a nulla , nemmeno come passatempo .
    Quando arriveranno le versione potenziate wifi ricaricabile allora ne riparleremo. Il cavo é talmente scomodo che fa solo venir rabbia . Chiamiamolo prototipo questo visore .

    • È un prototipo di sviluppo ☺ comunque in linea teorica potrebbe andare bene anche solo per giocare (i vari Oculus e derivati, sono tutti collegati via cavo). Se ci penso, inoltre, per molti scenari di utilizzo bisogna stare seduti

      • Diciamo che si tratta di un visore “di lancio” per sponsorizzare l’AR tramite l’idea del VR ed il prezzo concorrenziale con Sony credo che sarà un ottimo trampolino per portare il VR su pc e piano piano l’AR (dando un alternativa valida al Vive che costa veramente troppo ed ha richieste hardware non da poco dato che è solo VR). Per il wifi, il problema è che quei geni che hanno puntato al VR stanno capendo solo ora che ci sarebbe l’alternativa del wifi (si parlava di 5G un po’ di mesi fa). Staremo a vedere se Acer sarà brava a pubblicizzarlo.

        • Non c’è molto un’alternativa ancora per trasmettere grosse moli di video con bassissima latenza… e la latenza è fondamentale in un visore VR

    • Dal video sembra funzioni solo da VR, ma ciò che vedo di positivo è il fatto che sia anche AR anche se di quello mostrato in video niente allude alla realtà aumentata. Poi il vero supporto da parte di Microsoft per AR dovrebbe arrivare con fluent da quello che mi è sembrato di vedere. Ovvio che questo visore è più un hobby per adesso anche se, se le fotocamere funzioneranno bene, permetteranno ai progettisti di vedere su alcune mattonelle il proprio progetto in 3d che non credo sia cosa da poco. Rispetto ad Hololens?? Prezzo, VR e hardware più prestante (PC). Niente di più