Huawei ci va pesante: “Nessuno ha mai fatto soldi con Windows Phone”

In un’intervista rilasciata al The Seattle Times, il responsabile per le comunicazioni internazionali di Huawei, Joe Kelly, ha infilato una dietro l’altra delle affermazioni che sanno di stizza, spocchia e superficialità.

Leggendo bene tutto l’articolo si nota una certa remissività dell’intervistato, tra risposte quasi supplicanti che sottolineano la buona fede di Huawei nel mercato statunitense: più e più volte la compagnia è stata accusata dagli USA di usare i propri telefoni come tecnologia spia per conto del governo cinese e come mezzo per l’appropriazione indebita di proprietà intellettuali, tanto che il Congresso americano ha scoraggiato gli operatori mobile dall’intrattenere accordi commerciali con Huawei, salvo poi, grazie al datagate innescato da Edward Snowden, l’emergere di documenti che testimoniano come in realtà le cose siano in prospettiva opposta.

Ma, inspiegabilmente, su questo punto, assai delicato e sul quale Joe Kelly avrebbe potuto alzare la voce, non viene detto assolutamente NULLA.

Invece è un altro il campo in cui il portavoce di Huawei si mostra fin troppo deciso e quanto mai autoreferenziale. Ve lo riportiamo seguito da nostra traduzione:

«One area Huawei is unlikely to return to, unless the market changes: Windows Phone.
Huawei produced two models running Microsoft’s smartphone OS before it said it was putting its plans for future Windows Phones on hold.
“We didn’t make any money in Windows Phone,” Kelly said. “Nobody made any money in Windows Phone.”»

«In un’area Huawei probabilmente non ritornerà, a meno che non ci siano cambiamenti di mercato: Windows Phone.
Huawei ha prodotto due modelli di smartphone con il Sistema Operativo di Microsoft [Ascend w1 e Ascend W2, NdR] prima di decidere di sospendere i propri piani per i Windows Phone.
“Non abbiamo fatto soldi con Windows Phone”, ha detto Kelly. “Nessuno ha fatto soldi con Windows Phone”

Che le vendite degli Ascend motorizzati Windows Phone non abbiano avuto successo è un dato di fatto. Ma di qui a estendere la propria esperienza a tutti i produttori di smartphone Windows Phone sembra soltanto una mossa di denigrazione dettata da frustrazione, oltre che un sillogismo con premesse arbitrarie.

A questo punto non ci resta che attendere per vedere se ci saranno delle scuse ufficiali da parte di Huawei.

In ogni caso, le affermazioni di Kelly sono ampiamente smentite dai fatti. Dopo il taglio dei costi di licenza, Microsoft ha stretto partnership commerciali con svariati produttori di smartphone e i frutti si vedono tutti: sui mercati internazionali ci sono sempre più Windows Phone che pian piano, ma con costanza, rosicano terreno ai sistemi operativi concorrenti, per non parlare delle vendite sempre maggiori dei device della gamma Lumia.

FONTE Informazioni: SeattleTimes

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Con la passione per la scrittura e maniaco di tecnologia, un esploratore dei recessi della comunicazione e dei suoi mezzi: un Indiana Jones dell'era digitale
  • Clemente De Lucia

    Ma da quando Huawey ha venduto qualcosa nemmeno co Android ha fatto registrare grandi vendite, e poi la questione non e’ quella di vendere tanto ma stare al passo von quello che Microsoft chiede ai suoi partner, ovvero aggiornamenti continui e poi che qualità hanno questi di Huawey

  • La Huawei, non è che non ha fatto soldi con Windows Phone, è la Microsoft che non ha fatto soldi coi loro dispositivi! Invece di denigrare un OS che si sviluppa e cresce, dovrebbe pensare a crescere lei come società e a fare dei telefoni decenti! Non la vogliono neanche più Android praticamente, ma non c’è da stupirsi, i loro prodotti sono l’equivalente delle sorprese che si trovano nelle uova di pasqua!

    • ne fanno uno buono e 100 schifosi anche con Android, almeno con WP non devono sbattersi ad ottimizzare, bastava fare un po’ più di pubblicità, soprattutto in Europa dove WP ha più mercato, e soprattutto non con terminali da 4GB di memoria interna (che con WP8 non aggiornato a 8.1 si satura in meno di una settimana)

  • Alessandro

    Uscita molto infelice. :-/

  • Pekaboo4

    Huawei non fa soldi perché il 99% dei suoi telefoni sono dei sottoprodotti di scarto plasticosi, dei tamagotchi in pratica. Chi compra Huawei non ha capito un bel niente di telefoni.