Il valore del preconcetto nei blog: guida all’uso

Windows Lover focus preconcetti Lumia 950XL

Ormai l’avrete capito. Non mi piacciono gli articoli “banali” e amo cercare di dare una certa trasversalità a quanto propongo, proprio per tentare di considerare il nostro mondo “cellulare” non solo dal consueto punto di vista.

Oggi non sarò da meno, proponendovi una simpatica lettura della realtà, che spero possa aiutare chiunque vogliate a riconsiderare il proprio punto di vista. Prima di procedere con l’articolo, tuttavia, procederò a raccontarvi un piccolo antefatto.

 

Stamattina, poco dopo sveglio, ho visto il video unboxing del Lumia 950 XL, realizzato QUESTA NOTTE dal nostro Mariano (da oggi noto anche come il “senza risparmi”), il quale, dopo averlo acquistato, ha sùbito pensato di asciugarsi la smania dal viso e di parteciparvi le sue prime impressioni a caldo.  Nell’articolo relativo, tra i commenti, ho risposto con una certa curiosità a quello di #Ludwig. Eccolo:

 

Da sottolineare la cosa di Outlook finalmente completo, era una delle cose fondamentali che mancavano e che veramente aspettavo (assieme all’excel ora utilizzabile per modificare seriamente i file, per esempio). Il tutto mentre un hater travestito da imparziale (perché le cose vanno dette) si mette in mostra trolleggiando su un seguitissimo (purtroppo) forum “generalista” chiamato mi pare hdsnob, vomitando deliri tipo “outlook è inutilizzabile, non si vedono le immagini, non scarica la posta”. E molti magari ci credono pure.  Sono anche queste cose che mi hanno fatto diventare un “Lover”

 

Il concetto di “confondere le idee” per fini utilitarisici, molto in voga in tutti i settori della vita e –  che ve lo dico a fare? – davvero dilagante nei blog (titoli acchiappaclick: mai visti in giro?) è uno sport internazionale che putroppo fa tornare sempre di moda la famosa frase “chi controlla i controllori?”.  Cioè, per essere meno contorti, spesso è difficile capire sino a che punto un recensore, un blogger o figure simili, sappiano parlare con imparzialità e con assoluta terzietà di un prodotto, tenendo fuori dal loro pensiero esperienze personali, sponsorizzazioni, preconcetti e quant’altro possa inficiare il “pensiero” esternato agli utenti.

 

D’altro canto, gli utenti stessi sono affetti da una forma analoga di “filtro all’ascolto/alla lettura”, quando nelle parole del recensore leggono quello che “vogliono” e NON quello che normalmente dovrebbe essere percepito.

Questo articolo, se possiamo chiamarlo articolo e non “guida al modo di evitare di avere preconcetti for dummies“, è nato proprio per dimostrare a quanta più gente possibile che non solo le opinioni sono relative (è scontato, lo so. Ma molti lo dimenticano) ma anche che qualche volta i preconcetti divengono un filtro troppo forte per interpretare la realtà “pulita” dei fatti, per tutta una serie di motivi.

Dimostrazione empirica del preconcetto

Per dimostrarvi questo concetto, faccio a voi un gioco che mi sono permesso di proporre ai miei amici in redazione.

 

Se siete grandi appassionati di auto, lasciate stare. Non cadrete nel tranello. Per gli altri, la domanda è: conoscete quest’auto? Secondo voi di che marca è?

Bmw Fiat Alfa Mercedes Jaguard Windows Lover

Ora, mi rendo conto  che non tutti riconosceranno in quest’auto una Mercedes. Avete presente? Conosciamo tutti quanti il valore di queste automobili tedesche: solide, robuste, lussuose, performanti.

 

Costa 21.800 euro. Se si è già clienti, 13.000 euro. Così, di impulso: la comprereste?
Memorizzate la vostra risposta.

 

Ora vi chiedo:  il design vi convince? Trovate l’auto di vostro gradimento oppure no?  Vi pare un modello sexy?

 

Se la risposta è stata sì (non barate), vi dico che cosa hanno detto alcuni dei miei amici in redazione: “è una Opel, ma la mascherina non è una Opel”; “bella! Quando le farà Fiat auto come queste?”; “Sembra una tedesca, ma non so quale”.

 

Ok. Ora guardatela intensamente. Ho oscurato il marchio ed i segni distintivi più evidenti. Cosa pensereste se vi dicessi che è una Jaguar? E se vi dicessi che è un’Audi?

 

Ora, per concludere, vi dico la verità: è una FIAT. Eh, già, avete letto bene. Fiat, ora FCA, cioè quelle auto che di solito un buon 50% di utenti della domenica bolla come “auto di m****”  per – indovinate un po’ –  PRECONCETTO. Costa, 12.500 euro (in promo).

 

Sì, già, ma è il modello base. Avete pensato questo, vero? Altro preconcetto!
Andate a guardare cosa c’è nel modello base (non linko per non fare pubblicità).  Poi ditemi voi.

 

Cosa ho voluto dimostrare? Semplice, che molte persone basano il proprio parere (sbagliando) tenendo conto di aspetti che non c’entrano nulla con il valore del prodotto, bensì lasciandosi influenzare da aspetti come il “sentito dire”, il retaggio colpevole di quel dato marchio [Fiat ha commesso molti errori in passato] ed esperienze personali che, spesso, sono inficiate da poca conoscenza di aspetti che reputano come “errori”, “mancanze”, “sviste”,  quando magari sono evidenemente in errore.

 

Un esempio vi chiarirà le idee. La funzione “CORNERING” è un sistema intelligente che consente di accendere le luci del fendinebbia del lato verso cui l’auto sta girando alle basse velocità; cioè, se sterzo a destra, di notte o di giorno, il fendinebbia frontale dell’auto si accende per illuminare meglio gli angoli bassi  (=corner, da cui “cornering”) della strada.

 

Ecco. Nel video di presentazione di questa auto – la Fiat TIPO, per la cronaca – un utente amante della auto tedesche (fanboy all’ennesima potenza), ha detto: “si vede che è una FIAT, la qualità fa pena: nel video si vede che mentre gira uno dei fendinebbia si accende e l’altro no: schifo!”.

 

Ora si comprende meglio il mio messaggio?

 

Potrei farvi mille e mille esempi, restando nel settore auto, perchè bene o male tutti avrete modo prima o poi di provare o vedere le cose di cui vi parlo. Purtroppo il mercato è saturo di persone/consumatori che sono talmente invasati da pubblicità e preconcetti, da non capire nemmeno più quale sia il proprio interesse e … di che cosa stiamo parlando. Per molti di loro è diventato anche inutile “ricontrollare” ciò che pensano, perchè “tanto è sempre la solita” o perchè “lo sanno tutti che…”.

 

Vi mostro l’ultimo esempio e poi procedo a concludere questo mio (vano?) discorso. Dove guarda la signora?

Già ponendo in questo modo la domanda, vi ho sviati. Perchè ho condizionato la vostra attenzione sullo sguardo della donna… e non sul fatto che questa immagine abbia un segreto.

Chissà quanti di voi avranno visto la giovane donna che ha lo sguardo puntato all’orizzonte e quanti, invece, l’anziana donna con il fazzoletto sul capo che guarda in basso. Se non riuscite a vedere una o l’altra, vi do una mano:

 

Paragone

A sinistra la giovane donna, con un collarino al collo e lo sguardo puntato all’orizzonte. A destra l’anziana, con grosso naso e fazzoletto al collo, che guarda in basso.

Visto? Ogni realtà può essere raccontata in un modo o nell’altro. Come questa immagine. Il potere e le storture nelle notizie o nelle recensioni, stanno proprio nel potere della nostra mente di distorcere secondo il nostro preconcetto una realtà, mostrandocene un’altra. Un po’ come il coniglietto della copertina: chi dei due, dal LORO punto di vista, è il più fortunato? E dal nostro?

Conclusioni

Cosa ho voluto dire con questo articolo? Beh, anzitutto di prestare attenzione alle parole del vostro interlocutore. Pesate sempre a quello che vi viene detto, perchè ognuno racconta UNA realtà e non è detto sia quella che maggiormente risponde al vero.

Ci sono arrivate tante segnalazioni di utenti che, in vari centri commerciali, sono stati dissuasi dal comprare un Lumia perchè “non ci sono giochi e non è semplice come Android”.  Certo, se si ha la fortuna di trovare l’angolino dove alcuni mettono 2 Windows Phone in croce, ovviamente (ciao Microsoft: ti ricordi che sei una multinazionale potente???).

 

In secondo luogo, e qui torno a rispondere all’amico #Ludwig, che altrove parlano di quello che gli pare. A proposito o a sproposito, ma sempre per “strategia”.
Se quei blog “generalisti” dicono cose EVIDENTEMENTE inesatte, la motivazione può essere o una non conoscenza (errore del recensore) o un desiderio di trollare (errore etico/intellettuale), oppure … che forse la maggior parte della gente ha bisogno di sentirsi dire proprio che c’è qualcosa che non va (errore strategico) per tirare un po’ più acqua al comparto che va meglio.

 

Di converso, significa che gli utenti desiderano quel tipo di informazione “scoraggiante”. Mariano, che è il fan Microsoft più integralista della Terra, non ha esitato un istante a dire che il riconoscimento dell’iride non funziona (guardate il video!), nè ha tagliato il video per montarlo ad arte e mostrare solo che il suo acquisto è stato fighissimo. Domanda: c’è oggettività ed imparzialità in questo? Per me: sì. Questo porta ad avere meno utenti, perchè, come dicevo, forse la maggioranza gode solo quando può discutere di ciò che non va, per muovere critiche infarcite di preconcetti e di cattiveria gratutita un tot al kilo.

 

Prendete me: sono molto indispettito con Microsoft, non ho digerito il fatto di One Drive, di Windows 7.8, di Windows RT e chissà cos’altro. Eppure, non mi sognerei mai di parlare male di un prodotto Microsoft qualora meritasse, nè lo castigherei senza pietà se ravvisassi difetti. Ciò perchè scrivo per Windows Lover, e quindi mi sono imposto anche di mettere da parte le mie rimostranze personali e di raccontare ciò che vedo/provo/sento come se fossi un utente nuovo di pacca, scevro da preconcetti e da influenze esterne. Persino per le cose che “non capisco” come i selfie, pur raccontando che a me non piacciono. E SENZA usare lo strumento del pulpito per far passare il concetto stupido che i selfie sono per mentecatti. Non è vero e non sarò mai così ottenebrato da dirlo, specie perchè ciò che odio dei selfie è la moda di farli a casaccio ed il nome non italiano, non certo la cosa in sè di farsi autoscatti.

 

Da tutto questo si deduce che non ho una buona opinione di chi denigra facendo parallelismi che non stanno nè in cielo nè in terra, perchè sarebbe come confrontare bottiglia e bicchiere per il solo fatto che sono realizzati in vetro. D’altro canto, però, non denigro il lavoro altrui, perchè ognuno merita il destino che si prepara. Personalmente, non posso che cogliere con gioia i #Ludwig che, mi piace pensare anche grazie a noi, abbiano imparato a guardare le cose per come sono e non come QUALCUNO ha scelto di farle sembrare. A costo di restare un blog piccolo e “fazioso” (o blog di fanboy, come qualcuno nei commenti della nostra app ha avuto la brillante idea di apostrofarci).

 

Faziosità, la tua casa è il blog. E noi i tuoi megafoni. Amen.

 

Attenti ragazzi. Valutate sempre al meglio le vostre scelte e non basatevi solo e soltanto su quello che sentite dire. Persino da noi. Toccate, provate, informatevi da più fonti possibili e, se potete, andate alla ricerca di quello che non vi convince… Per verificare se è così. non per cercare sostegno ad una vostra tesi.

Non sono rari i casi in cui, anche tra i commenti, basta uno pseudo espertone per dire cose di questo tipo:

 

Continuum ancora e´ una feature “acerba”, in quanto sono compatibili solo le app di microsoft.

 

E ora, rendo l’idea? (per la cronaca, la frase riportata dice una cosa non vera. Le app compatibili con continuum non sono solo quelle MS, ma tutte quelle universal)

 

Articolo precedenteArticolo successivo
R. Laterza
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • TheFluxter

    L’esempio della macchina è geniale! La gente non sa veramente cosa vuole, va dietro ad etichette, concetti pensati da altri e non usa la propria testa.

  • Sal Cantali

    Discorso stupendo se ne sentiva la necessità Roc :)
    La faccio breve altrimenti non mi tolgo più di dosso l’etichetta del facinoroso eheheheeh.
    Proprio a causa nell’aver scelto uno smartphone diverso in tutto e per tutto dai soliti, non faccio altro che discutere animatamente (a volte anche civilmente) con dei personaggi (non sono uno violento, chi mi conosce può confermarlo), che meriterebbero solo schiaffi sulla lingua. Disinformati, Trollissimi sfigatati, pur di spandere escrementi su MS, (neanche fossero azionisti).
    Purtroppo nell’era moderna (io continuo a ripeterlo) siamo arrivati al punto che devi apparire per essere qualcuno e soccombere o essere scartato se non ti agglomeri alla massa di pecore, io di mia natura sono sempre andato contro corrente e devo dire che ultimamente ne sto pagando le conseguenze, ma non demordo e proseguo per il mio cammino conscio di aver fatto le scelte giuste.
    Mi permetto di consigliare (dall’alto della mia età/esperienza), che nessuno deve dirti cosa fare o comprare, devi scegliere ciò che è giusto per te stesso, se sbagli nessun problema, a tutto c’è una soluzione.
    Informatevi, ricercate, ascoltate i consigli ma non prendeteli per certezze e oro colato.
    Buona serata a tutti

    • Grande Sal. Lo spirito é esattamente quello di cui parlavo.? Saper scegliere é sempre difficile.

  • Inviasubito

    Beh, meglio pochi ma buoni! Bell’articolo! Sono completamente d’accordo con voi, su tutto quello che avete scritto.
    Sono stanco anche io di leggere notizie non vere e di ascoltarle in giro..
    Spero che questo blog duri e si rafforzi.. Da quando vi seguo (saranno anni ormai) ho notato che le novità e gli articoli scritti da altri blog sono superficiali, ma non perché non ci sono dettagli, ma perché hanno solo quello, i dettagli. Non c’è una riflessione o un commento personale e sembrano tanti “copia e incolla”.
    Ovviamente ci sono le dovute eccezioni, ma rimango fedele a questo blog. Date svariati punti di vista, ci riflettete prima di scrivere qualcosa e non riempite “pagine e pagine” (-.-‘) solo per la quantità, ma tenete alla qualità!
    Mi viene in mente, come esempio l’articolo di OneDrive, quando lo spazio disponibile gratuitamente é stato abbassato. Non ricordo chi lo ha scritto l’articolo, ma mi ricordo che nei commenti avevate scritto voler aspettare di parlarne, per chiarire le idee e scrivere a mente lucida. Infatti l’articolo che é uscito non era un semplice “OneDrive diminuisce lo spazio ecc ecc.. ” ma anche un lungo commento personale, un punto di vista e altro.
    Bravi. Lo gia detto in passato e lo ripeto!
    Se non avete capito il commento abbiate pietà, ma sto al 4% il batteria e il tempo passa velocemente! xD

    • Grazie mille e … Si é capito tutto. Corri a ricaricareee ?
      (ne parlammio sia Francesco che io)

    • Sal Cantali

      L’articolo di One Drive era scritto da Roc e Francesco :) .

    • Sal Cantali

      Anche io mi sono guardato in giro nonostante sia in possesso di 2 Galaxy note e 2 Lumia.
      Credimi non riesco proprio a lasciare Windows, come hai detto tu, ci sono tante app, giochini e quel che vuoi, ma di sostanza ghe ne minga!
      Uso Android e mi intristisco, rabbuio, non mi piacciono le icone messe li statiche, FB che consuma come un idrovolante, stessa solfa per ogni pagina che giri naaaaaaaaaaa!
      Uso WM mi illumino, vedo le piastrelle che mi prendono in giro, perché continuano a girare e non riesco a leggere le notizie, tutto ciò che mi circonda nel ginepraio tecnologico dove mi sono infilato mi parla….. Siiiiiiiiiiii, non mi frega una mazza delle critiche inconcludenti di chi non conosce un prodotto, io prima lo uso poi lo giudico, in positivo o negativo, ti dico la mia e poi scegli tu, così si dovrebbe fare.

  • Caesar Invictus

    Ora corro a vedere il video di Mariano
    Chiedo perdono per non averlo ancora visto

  • Technik

    Parole sante, cosi come perfettamente riuscito è stato il paragone con la nuova Fiat Tipo… Ci sarebbe da fare una statua all’autore di quest’articolo. Detto ciò, mi sono imbattuto anch’io nel thread sul 950 XL aperto da questo personaggio sul “blog” e ne ho lette di ogni, chissà se si starà ancora lamentando. Da premettere che sono assolutamente contrario a questa scelta di Microsoft di mettere in commercio un prodotto cosi importante con un OS ancora acerbo, mi sembrano per questo motivo del tutto fuori luogo certe critiche dal momento che sapevi benissimo cosa stavi andando a comprare e lo status di sviluppo di w10M. Ho notato, inoltre, che lassù vige una specie di “dittatura”, cioè se non sei un membro “Senior” la tua opinione conta meno di niente e quei geniacci dei MOD si sentono autorizzati a silurare i tuoi messaggi senza un preavviso, facendoti passare per il cretino di turno. Per quanto mi riguarda, Meglio navigare in altri luoghi… E mi fermo qui.

  • CoffeyM

    92 minuti di applausi.
    Non ci sarebbe da aggiungere altro, se non fosse che è uno degli articoli più interessanti (e “interagenti”…si può dire?) che ho letto su un blog cha parla di cose poco serie, ma in modo molto serio. Per cui complimenti, mi fate capire ad ogni articolo perchè siete sempre in cima ai miei preferiti..questo vuol dire che due parole devo spenderle, magari vi do altri spunti.
    Penso che il discorso non faccia una grinza e che, anzi, arrivi dritto al punto: il preconcetto. Su questo mi vengono in mente due cose, specie dal lato di noi utenti:
    1 – i preconcetti altrui: ci abbiamo fatto il callo e non andrà via nemmeno con la cartavetro! Non serve nemmeno che ne elenchi – ancorchè sommariamente – qualcuno per farvi capire che dico. Penso che questi preconcetti abbiano due bacini da cui attingono: il primo è la scellerata gestione della “vecchia” Microsoft, un po’ troppo aziendale, un po’ troppo piatta e…molto poco smart, almeno per il grande pubblico come noi; il secondo è il preconcetto che si usa per giustificare il fatto di: a)avere speso un rene e mezzo polmone per iPhone che ha molte limitazioni (“Eh, ma sì…è iPhone”… ok! -.-) b) avere speso la stessa cifra per un telefono Android che in capo a due anni è lento come il bus quando sei in ritardo (“Eh, ma c’ho il 4K sul telefono!”); c) dulcis in fundo: avere una patacca android che si blocca dopo avere accartocciato lo scontrino (“Eh, ma ho le app!”). Va bene, questi preconcetti servono per giustificare, prima di tutto a sè, la scelta fatta. E’ nell’economia della nostra vita: non possiamo pensare di scegliere in eterno, prima o poi dobbiamo farlo e, a quel punto, si impone per noi la questione di giustificarlo, prima di tutto appunto a noi stessi.

    2 – l’aspetto più interessante su cui mi ha fatto riflettere questo pezzo sono I NOSTRI preconcetti. Quanti ne abbiamo noi Lover? Nella mia intervista, quando mi fu chiesto “quale cellulare android compreresti?” ho risposto con una fragorosa risata, con relativi sputacchi sullo schermo, di cui ahimè non avete potuto godere (fortunelli!!!!). Davvero, però: anche noi abbiamo preconcetti. In questo periodo che temo di dovere cambiare telefono perchè dopo anni di onorata (da me disonorata) carriera, il mio fidato 820 comincia a chiedere pietà per i (miei) mali. Mi sono accorto che, cominciando a cercare, non sto nemmeno a controllare offerte che non riguardino i Lumia. Ho anche io i miei bei preconcetti? Altrochè:
    Android si blocca; iPhone è troppo costoso e non piace l’interfaccia, non puoi fare cose senza che sia “l’ecosistema” a decidere per te (manco fosse l’esorcista!); i Samsung rallentano; HTC ha fotocamere da pena; Sony è costosa e shcermi dove si vede la griglia dei pixel; Android è un colabrodo quanto a sicurezza…quanto potrei andare avanti, un po’ con racconti di esperienze altrui e un po’ coi miei? Quanto potremmo andare avanti con i nostri preconcetti?
    Lo chiedo seriamente, a tutti: abbiamo anche noi preconcetti? Al di là del fatto di essere dei Lover…io penso di averne molti: vedo e voglio solo Lumia/Microsoft, magari perdendomi qualcosa del mondo “là fuori”.

    ps: comunque la FIAT l’ho sgamata subito perchè ho visto la pubblicità recentemente :P

    • TheVexed

      Ma é chiaro! Bisogna conoscere il proprio nemico! E in base alle conoscenze e esigenze si sceglie in base a ció che le fitta al meglio. Un fatto da tener conto é che non siamo pagati da nessuno per fare buona pubblicità o cattiva pubblicità all’azienda x o y. Né da una parte ne dall’altra.

    • Cavolo, mi costringi sempre a riflessioni interessanti ?
      Bene allora, provo a smantellare una parte del tuo ottimo intervento.
      Sfogli i volantini, quasi senza guardare altro.
      Vero, io pure. Ma perché? Il preconcetto risiede nella chiusura alla novità o alla diffidenza verso la stessa. Tu, correggimi se sbaglio, non guardi nemmeno, perché di fondo “sai”. Sai perché hai provato, ma soprattutto sai perché ami la tecnologia e hai maturato consapevolezza in merito al tuo gusto. Dicevo poco sopra a Vexed che “lovers” non sta più tanto e solo nel totale amore per una cosa, bensì verso il proprio fabbisogno. Io stesso salto gli Iphone, perché SO che non fanno per me e perché trovo indecoroso spendere quelle cifre per un bene “volatile” come un cellulare. Osservo Android, ma con l’occhio di chi ogni tanto prova ad usarlo, ma ha trovato la propria dimensione. Cioè, se domattina facessero un BUON android, il pensierino ce lo farei. Non perché amo android ed odio Windows. Semplicemente perché amo i miei gusti. Microsoft non sa nemmeno che esisto. Firefox é la stessa cosa. Mi piace perché si attaglia al mio gusto ed alle mie esigenze. Eppure ho provato e provo edge, chrome, Vivaldi, etc. , facendoli convivere. Ma niente, Firefox é ancora lí da anni.

    • Secondo me i preconcetti si possono avere su tutto e su nulla! Sto personalmente passando un periodo dove non mi convince niente, da Android a WP (iOs non lo considero perchè le mie tasche non lo consentono, ma soprattutto perchè un telefono NON PUO’ valere quei soldi). Non mi convince perchè spesso guardo quel che manca invece di quel che c’è, ma questo è un mio difetto cronico. Fatto sta che è giusto che ognuno scelga dove più si sente a proprio agio, come dice TheRoc. Pregiudizi o meno, l’importante è che ciascuno trovi la propria dimensione senza cercare di imporre ad ogni costo la sua scelta ad altri. Un giochino in cui tutti, prima o poi, cadiamo.

  • TheVexed

    Il fatto clamoroso é che tu abbia dovuto scriverlo questo articolo. Io non parlo a favore di un blog piuttosto di un altro, io dico che in nessun caso si debba prender per vero tutto quello che si legge, informarsi, incuriosirsi, approfondire per avere la mente quanto più possibile libera da pregiudizi. Non ce l’ho assolutamente contro il galeazzi di turno, lui come tutti esprime ciò che sente (a volte esasperando). Sta a noi esser filtro e capire quello che c’è da capire. Stesso discorso per Mariano, mi piacciono i suoi punti di vista e le sue sensazioni. Voi ragazzi siete formidabili perché quando c’è da esaltare si fa, ma anche le critiche al punto giusto volte a crescere e perché no far crescere anche l’utenza, troppo spesso lasciata come puro ricevitore e non elaboratore di notizie. Quindi buon lavoro per il futuro. Ovviamente questo é il mio pensiero, che non vedevate l’ora di sentire voi che non vedevate l’ora di dissentire.

    • Ma capire non é sempre facile. Ecco perché ho “dovuto scrivere”. Allertare l’attenzione é un dovere. Ed un rischio. Io da gestore di un blog dovrei fidelizzare l’utenza. Invece, a me piace dire: guardate, controllate se ho ragione. Leggete altro, ovunque. Anche se ci amate. E sappiate che, se tornerete, lo farete da consapevoli. Ecco perché qui non ci sono tanti troll. Capiscono da soli che non ci sarebbe storia, dato che – in fondo – ogni invettiva non farebbe che confermare il mio assunto. Questo é il miracolo di una community degna di nota: usare la stoltezza e la bruttura del “fanatismo” per magnificare ciò che vuoi proteggere e divulgare. Quanto al resto, grazie. Non tanto e non solo per i complimenti, ma soprattutto per aver notato lo sforzo che mettiamo nell’innovare il concetto di lovers. Non più amatore cieco di ciò che gli piace, bensí innamorato consapevole del proprio gusto.

      • TheVexed

        Anche perché alla fine, diciamolo, abbiamo buon gusto?

  • lore_rock

    …e comunque io a questa storia della Tipo a 12500 euro non ci credo… Anche la panda sta a 8500 ma con finanziamento obbligato ecc arrivi comodamente a 10000

    • Ci sarebbe da scrivere un papiro, ma cerco di sintetizzare.

      Il prezzo del modello base (1.4, benzina) – che ha TUTTO – é 14.500. La promo (senza alcun finanziamento, anche io li temo) é 12.500 per chi la preordina prima che esca. Poi, sarà 12.500 per chi permuta o rottama la sua vecchia auto.

      Concetto: 14.500 euro (con quel pacchetto accessori) é relativamente basso.
      Lettura: non so come va in strada, ma si bada alla sostanza! Niente navigatore (inutile, ho il Lumia) niente schermoni da 8 pollici, niente plastiche raffinate (se non nella parte alta della plancia). Cioè, un’auto che bada al sodo, alla razionalità e non (vedi le 500) alla moda ed alla ricercatezza.

      Niente finanziamenti occulti, quindi. Solo sinergie di gruppo (FCA) e scelte oculate (vedi listino con già TUTTO. Paradossalmente é un risparmio in fabbrica)

  • lore_rock

    Secondo voi é da faziosi dire che per quanto bello come hardware iPad pro fa ridere visto che ha una interfaccia da iphone ingrandito al punto da avere le medesime icone spalmate in 13″ grandi 2cm?…che un tablet che vorrebbe sostituire i pc senza nessun sistema di puntamento é semplicemente una follia? Che la Apple contro gli ibridi ha fatto un dispositivo che non é ne carne ne pesce ? No perché non riesco a vederla diversamente, davvero…. Eppure se parlo del surface lo so che é folle spendere certe cifre quando con la stessa spesa ti fai un signor portatile e un signor Tablet (ios) o che é impossibile gestire il file con le dita con quel esplora risorse fermo da w7…

    • Luca Serri

      È da faziosi criticare senza valide argomentazioni o basandosi su cose false, non il fatto di criticare in sè ;)

  • Mick Foley

    Bellissimo articolo, purtroppo non sono uno che riesce a scrivere lunghissimi testi come il SalvatoreC, Inviasubito, CoffeyM, lore_rock o il Vexed, ma concordo nel dire che l’unica ”voce” che devi ascoltare è la tua, forse anche da qualcuno di affidabile. Vedo molta gente che vede i prodotti Microsoft come ”scadenti”, ma perché? Perché l’hanno sentito dire… per non parlare di veri e propri rompi… presenti su Accaddì Blog, roba da mettersi le mani nei capelli. Concludo con la frase che ”rubo” a SalvatoreC :
    ”Informatevi, ricercate, ascoltate i consigli ma non prendeteli per certezze e oro colato.”

    • Sal Cantali

      Bravo Mick

  • Stefano

    I preconcetti sono da sempre il male, in qualsiasi ambito della vita o della storia (quante stragi o caccia all’uomo/donna sono stati compiuti per dei preconcetti?). Se nella società a prevalere sarà sempre il pensiero che va per la maggiore( nel nostro caso: “Microsoft fa schifo/ buuuu non avete le app/ la vostra grafica della schermata iniziale è obsoleta!”) tocca a noi scremare ogni opinione e decidere come comportarci in base a quanto NOI pensiamo sia giusto, valutando i pro e i contro secondo le NOSTRE necessità.

    Per quanto riguarda l’articolo, ottimo come sempre, devo ammettere di non aver notato l’anziana donna nemmeno nella immagine comparativa e con colori diversi. Ma tranquilli, se non mi chiamano “occhio di falco” ci sarà pure un motivo. La macchina invece pensavo fosse una Lexus…

    Ad maiora, ragazzi!

  • Innanzitutto (come al mio solito): l’immagine di copertina è bellissima, perché sintetizza visivamente una sacrosanta verità. ? Ed ora corro a leggermi con gusto l’intero articolo. ❤

  • #ludwig

    Eheh alla fine l’hai scritto! Grazie per la citazione, nulla da aggiungere in merito. Il problema del preconcetto sta nel provare ad arginarlo prima che diventi la “verità ufficiale”, altrimenti poi è ancora più dura recuperare: per Tim, ad esempio, WP in Italia è “poco diffuso” (sebbene in realtà sia da mesi davanti ad iOS). Un preconcetto che è “diventato” la verità, grazie anche a certi blog e all’indotto che genera il loro passaparola. Pensare con la propria testa nell’era dei blog è sempre più difficile, ma sempre più essenziale!
    In tema di automobili…beh non c’entra una mazza xD però ho pensato alla Duna xD che in effetti era davvero brutta :P ma che era diventata l’emblema assoluto della bruttezza, quando di fatto era una “Fiat Uno col culo” xD (ma la Uno, brutta uguale, era la più venduta in Italia…strana la vita! Ahaahah).

    • Già, purtroppo spesso si pensa che “blog grande e seguito” = ha sempre ragione. Spesso non é vero come concetto di eguaglianza. Vale anche per i più piccoli, ovvio. Ma in genere, diceva Daniele Silvestri: ” […] Ti è mai venuto in mente che a forza di gridare / La rabbia della gente non fa che aumentare / La forza certamente deriva dall’unione / Ma il rischio è che la forza soverchi la ragione / Immagina uno slogan detto da una voce sola / è debole, ridicolo, è un uccello che non vola / Ma lascia che si uniscano le voci di una folla / E allora avrai l’effetto di un aereo che decolla

      […].

      Sacrosanta verità in bellissima canzone.

      • #ludwig

        Ottima citazione, che tra l’altro condivido anche nel proseguimento del testo ;p

  • Complimenti, sempre più soddisfatto di questo blog, il migliore in questo campo.

    Piccolo errore a metà articolo:
    … significa che gli untenti desiderano … <= utenti

    • Grazie Luke ? (correggerò quanto prima)

      • Salva Cantali

        Appunto Francesco ? visto? Hihihi ne parlavamo stamattina ?

  • Valen Tina

    Ah..che tristezza si è proprio vero si vive di preconcetti certo mai generalizzare…ma noto in giro una certa difficoltà per meglio dire noia perché non usare il proprio cervello? Per comodità, per moda per rientrare nel numero sterminato di imbecilloni incapaci di formulare un pensiero sensato che comprano qualsiasi cosa purché sia approvata dal recensore di turno… pure io guardo , cerco di informarmi capire scegliendo secondo le mie esigenze evitando di prendere tutto come verità assoluta

  • Luca Serri

    Gran bella riflessione Roc (chiamare questo scritto “articolo” mi sembra riduttivo).
    Aggiungo una cosa che magari non piacerà a molti di quelli che leggono, ma non me ne frega nulla. Partendo dal presupposto che tutti i fanatici sono pessimi, secondo me tra i peggiori ci sono proprio quelli pro-WP, insieme a quelli pro-GNU/Linux. Pensavo fossero i fanatici Apple i peggiori, ma mi sbagliavo.

    P.S. Per la macchina istintivamente ho pensato BMW poichè mi ha ricordato la M6 che ho visto non ricordo dove. F5

    • Troppo gentile Luca.
      In effetti questa “Tipo” ha linee che ricordano svariate altre autovetture. Sono curiosissimo di vederla dal vivo. E, restando nel parallelo, spero che la gente comprenda che la razionalità di questo nuovo modello Fiat è proprio il contraltare della “irrazionalità” del filone 500. Se finalmente questa cosa sarà chiara, la TIpo venderà tantissimo.

      Come il 950, a parità di condizioni. La gente deve arrivare a Windows Phone NON cercando le differenze con Android, bensì cercando i punti di forza PROPRI di questo sistema che non è nè iOs nè Android appunto.

      Perchè cercare i contenuti di una 500 in una Tipo?

      • Luca Serri

        Perchè l’utente medio usa il dispositivo in un modo abbastanza meccanico, quando cambia pretende di usare il nuovo esattamente come il vecchio e se deve imparare qualcosa va nel panico, o se va bene si limita a lamentarsi dei cambiamenti. È anche per questo che Microsoft ha un po’ “snaturato” WP avvicinandolo agli altri due OS.
        Si può avere una prova anche semplicemente guardando quanti usano ancora XP: molti hanno hardware obsoleto o sono costretti per compatibilità, ma ci sono anche non pochi utenti che lo ritengono il migliore Windows. Io ci sono affezionato perchè mi ha accompagnato per 8 anni, dalle elementari al liceo, ma riconosco i suoi problemi: già all’epoca aveva un livello di “sicurezza” imbarazzante (ora è pure peggio essendo terminato il supporto), poi bisognava pulirlo in continuazione altrimenti la frammentazione e i file temporanei venivano gestiti male. Eppure, “se funziona perchè cambiare?”.
        Anche adesso, il mezzo flop di Windows 8 è colpa di un’interfaccia nuova che è piaciuta a pochi, poichè il sistema era migliore praticamente in tutto. La titubanza verso 10 pure ne risente, molti dicono ancora “7 funziona benissimo, perchè rischiare di cambiare?”. Ma anche uscendo dal panorama Windows, non sono pochi i possessori di iPhone che non aggiornano per paura.
        Einstein disse “è più facile spezzare un atomo che un pregiudizio”, ed aveva pienamente ragione.

        • Salva Cantali

          Bravo Luca, preso in pieno il nocciolo della questione.

        • Ottima riflessione. Se aggiungiamo uno store ancora acerbo per quantità (talvolta, ma non sempre, anche qualità) di app rispetto ai concorrenti, ecco fatto il patatrac!

  • Riccardo

    The Roc over the top.
    Complimenti per la profondità e la capacità di comunicare!

    • Grazie Riccardo, ma sono ipercritico e molte cose devo ancora migliorarle. Prenderò il tuo commento come un incentivo a farlo! ;)

      • Riccardo

        Certamente, ma mi piace come scrivi cosa pensi e la capacità di mettere per iscritto e condividere pensieri che a fatica vengono fuori in questo periodo storico in cui la superficialità e la uniformità fanno da padrone. Leggere certi approfondimenti mi arricchisce.

  • Rabza

    È proprio per la mancanza di pezzi come questo che si era sentita la tua assenza!
    Stavo riflettendo sul fatto che non sempre un preconcetto è negativo, basta pensare ai genitori che ci crescono insegnandoci cosa sia bene e cosa sia male (secondo la loro esperienza). Sta a noi evolvere e fare uno o più passi avanti mentre cresciamo e ci formiamo opinioni personali.
    Prima di acquistare il 925, sapendo che era un sistema operativo nuovo, ho passato mesi a documentarmi, vedere le app, le recensioni sulla fotocamera… Alla fine avevo abbastanza soldi e abbastanza chiarezza in mente. Chi mi diceva che me ne sarei pentita continua a farlo tutt’ora, ma io ero felice col mio telefono che funzionava sempre, faceva foto top e tutto il resto che serviva a me.
    La penso tutt’ora così che ho un 640.
    Mi mancano gli ebook di cucina a basso prezzo? Tablettuzzo Samsung Android. Che ogni volta che lo accendo mi ricorda perché amo w10m e prima wp 8.1, ma mi serve quindi lo uso. Perché Samsung? Il prezzo era lo stesso di altri, ma quel giorno era in promozione e mi piacva l’estetica.
    Coloro che hanno preconcetti troppo radicati, secondo me soffrono di pigrizia mentale e preferiscono che altri decidano per loro. Vuoi mettere il non doverti sbattere per documentarsi, scegliere…

  • Rabza

    È proprio per la mancanza di pezzi come questo che si era sentita la tua assenza!
    Stavo riflettendo sul fatto che non sempre un preconcetto è negativo, basta pensare ai genitori che ci crescono insegnandoci cosa sia bene e cosa sia male (secondo la loro esperienza). Sta a noi evolvere e fare uno o più passi avanti mentre cresciamo e ci formiamo opinioni personali.
    Prima di acquistare il 925, sapendo che era un sistema operativo nuovo, ho passato mesi a documentarmi, vedere le app, le recensioni sulla fotocamera… Alla fine avevo abbastanza soldi e abbastanza chiarezza in mente. Chi mi diceva che me ne sarei pentita continua a farlo tutt’ora, ma io ero felice col mio telefono che funzionava sempre, faceva foto top e tutto il resto che serviva a me.
    La penso tutt’ora così che ho un 640.
    Mi mancano gli ebook di cucina a basso prezzo? Tablettuzzo Samsung Android. Che ogni volta che lo accendo mi ricorda perché amo w10m e prima wp 8.1, ma mi serve quindi lo uso. Perché Samsung? Il prezzo era lo stesso di altri, ma quel giorno era in promozione e mi piacva l’estetica.
    Coloro che hanno preconcetti troppo radicati, secondo me soffrono di pigrizia mentale e preferiscono che altri decidano per loro. Vuoi mettere il non doverti sbattere per documentarsi, scegliere…

  • Matteo Pozza

    Vi seguo non da molto, ma devo dire: Complimenti ragazzo mio, una analisi da esperto, con i fiocchi! :)

  • Era il lontano 2012 quando Microsoft pubblicò questo spot auto-ironico:

    https://youtu.be/Psv6LD7Xlxs

  • Le Onzio

    Wow, sei riuscito a sorprendermi un’altra volta con un articolo diverso ed intelligente. Stavo seguendo la discussione da te citata nel famoso blog e più la leggevo e più non capivo, non mi riferisco al tizio che riportava le sue disgrazie col 950xl , ma agli utenti che dichiaravano di aver stoppato l’ordine già fatto dopo aver letto le sue impressioni… roba da matti.

    • Più che da matti. ?
      Dovrebbero dare una patente per chi scrive su un blog.

  • WINDOWS M3RDA!

    Vero!

  • Sisonoio

    Beh! Che dire! Continuo a trovare ” corrispondenze” su questo blog, pensavo proprio a questo genere di cose dopo aver letto la discussione citata da te sul forum di quel blog. Magari il tipo pure é in buona fede e riporta in modo un po’ brutale quello che gli capita, ma gli utenti che annullano l’ordine del 950 xl dopo aver letto i suoi commenti? Ma usare un po’ la propria testa no?

  • Benedetto Celentano

    Non capisco perché se la prendono tutti con hdblog e Andrea galeazzi…. Io seguo ogni sua recensione e non mi é mai sembrato di parte, apprezza i Windows Phone e il client mail (Outlook). Secondo voi apprezza troppo andorid, troppo poco Windows o cosa?

    • Non ce l’avevano con Andrea Galeazzi, ma.con un altro recensore, il quale ha espresso pareri un po’ troppo avventati in un suo articolo.

      Galeazzi, che seguo solo nel canale autovetture, ha tendenzialemte più passione per Android ed iOs, ma da quanto ne so (posso sbagliare) non odia Windows Phone.

      • Le Onzio

        Se sono ” avventati ” non lo so, all’inizio gli avevo concesso un fiducia che forse non merita, non tanto per le sue opinioni ( siamo liberi di esprimerle) ma per come le esprime, il suo linguaggio lo qualifica.

        • Galeazzi ha fatto una buona recensione, Carrozzini di HDBlog una recensione divina, Pocketnow anche. I “difetti” li sappiamo tutti, ma un conto è vedere con occhio critico, un altro è spalare merda a priori.

    • Le Onzio

      Tra l’altro Galeazzi é andato via da hdblog, e già gli ho sentito dire che le prime impressioni sul 950 non sono male, vedremo…

  • chicco r1

    mi segnalano questo interessantissimo articolo… e cosi’ i difetti segnalati non sarebbero veri perche’ di parte travestiti ad arte…. beh ti invito , anzi no , ti sfido a verificarli insieme UNO AD UNO. vediamo poi chi e’ che fa informazione travestita… cominciamo da outlook ?

    ma dimmi te che mi tocca leggere…

  • chicco r1

    la seconda che hai detto… come non sei capace di usare i telefoni non sai bannare

    il frigo e’ pieno , non occorre grazie…

    pero’ se vuoi ti mando il surfacebook ed il 950xl cosi’ ti fai bello sul blog con qualche altra cazzata…

  • leonardo giancaspro

    edit..