Indovina: un nuovo gioco per divertirsi con gli amici [codici Redeem]

Non ricordo in quale trasmissione TV si facesse un gioco simile ma fatto con metodi meno “tecnologici” (pennarello e lavagnetta), mi pare in “Buona Domenica” su Canale 5. Lo vidi per sbaglio perché la TV l’accendo raramente, ma si divertivano parecchio!

Praticamente si tratta di quel gioco in cui uno si appiccica una parola sulla fronte, gli altri mimano quella parola e l’ettichettato deve indovinarla.

Siamo stati contattati dallo sviluppatore (cannarocks) ieri che ci ha presentato Indovina, un nuovo gioco per divertirsi con gli amici.

Il gioco in questione prende spunto da questo gioco. Anzi, prende spunto da un gioco presente su iOS e Android, della Warner Bros.: Heads Up!

La versione presente sulla piattaforma concorrente è solo in inglese (forse da poco anche in spagnolo). Su iOS costa 0,99€ più eventuali acquisti in-app. Su Android è gratuita, senza banner pubblicitari, ma sempre con eventuali acquisti in-app.

Si sceglie un mazzo (o categoria), ci si mette il telefono in testa e parte il cronometro. In un minuto appariranno le parole che i nostri amici dovranno mimare: se la indoviniamo incliniamo il telefono a testa in giù, altrimenti se vogliamo passare alla parola successiva lo incliniamo con il display rivolto verso l’alto. Ci saranno dei suoni ad aiutarci a capire se i movimenti sono avvenuti correttamente.

Se giocate a testa in giù ricordatevi che dovrete comunque fare gli stessi movimenti perché l’accelerometro sarà comunque regolato in base al normale asse terrestre di gravità. Ma se giocate a testa in giù ditemelo: posso consigliarvi ottimi psicologi.

Comunque potrete mimare o descrivere omettendo determinate parole, o farvi delle regole vostre: è un gioco estremamente flessibile!

Ma torniamo a parlare, nello specifico, di Indovina. Si tratta di una interfaccia fatta davvero bene, con le stesse funzioni di quello della Warner Bros, con le stesse dinamiche e qualcosa in più: la possibilità di creare nuovi mazzi di carte e decidere il tempo di ogni partita (quindi più personalizzabile e divertente). Ed è in italiano.

Ha anche una mancanza, magari sarà più facile integrarla con Windows 10, anche se penso non sia “impossibile” ora. Mi riferisco alla possibilità di registrare dalla fotocamera frontale un video di quel che succede di fronte a noi, giusto per rivedere le facce buffe dei vostri amici che si dimenano come pazzi per farvi indovinare la parola. Ovviamente con le parole in “sovraimpressione” per dare un senso al video stesso.

Ma a parte questa quisquiglia, il gioco è gratuito con banner pubblicitari e con acquisti in-app per i mazzi aggiuntivi. La versione gratuita non permette di creare nuovi mazzi.

La versione completa (tutti i mazzi, niente pubblicità e la possibilità di creare nuovi mazzi) costa 2,99€ mentre il singolo mazzo aggiuntivo 0,99€ (ed elimina anche la pubblicità).

Siete tirchi? Votando con 5 stelle avrete in regalo una categoria a vostra scelta. Quando la recensione sarà visibile, basterà inviare uno screenshot a maidiregol@outlook.it indicando il mazzo preferito e riceverete un codice per sbloccarlo (ma rimarrà la pubblicità).

Non vi basta? E va bene, per i primi 50 di voi c’è la possibilità di sbloccare completamente il gioco: tutti i mazzi, possibilità di crearne di nuovi ed eliminare la pubblicità.

Sono 50 codici: wpl1, wpl2 etc. fino a wpl50. Vi toccherà provarli tutti (forse era meglio farne uno unico… ma a caval donato non si guarda in bocca).

Nel caso siate arrivati tardi, provatelo comunque: 2,99€ sono davvero meritati per serate divertenti in compagnia di amici!

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]