Intervista a Paolo Tagliapietra

Ecco, come promesso, l’intervista allo sviluppatore di Incognito Instant Recorder.

Ben trovati miei cari. Dunque, se non avete letto la recensione, correte, perchè Incognito Audio Recorder è un app che merita veramente ed  in più di una circostanza. [Clicca qui per leggere la recensione]

Come vi avevo preannunciato in quella sede, ecco arrivare, puntuale come un orologio svizzero, l’intervista al suo sviluppatore, Paolo Tagliapietra, il quale, come si evince dal nome, è italianissimo.
Bando alle ciance, ecco le nostre domande e le sue risposte, nella consueta formula che uso in questi casi di 5 domande più o meno serie e 5 un po’ più leggere. Pronti? Andiamo!


 

DIECI DOMANDE a Paolo Tagliapietra, sviluppatore di Instant Incognito Recorder

#DOMANDA 01
WPL
: Ciao Paolo. Ti va di raccontarci qualcosa di te?

Paolo:
Ciao. Mi chiamo Paolo, ho 26 anni, sono nato a Monfalcone ma vivo a Bologna, sono da sempre appassionato di tecnologia e di programmazione. Attualmente lavoro nel ramo dell’automazione industriale nei settori farmaceutici o alimentari: una branca dell’informatica che poco c’entra con le app e le piattaforme consumer mobile ma che mi affascina tantissimo.  Sono stato Microsoft Student Partner per due anni e ho avuto occasione di conoscere molti altri sviluppatori entusiasti come me, di partecipare a Imagine Cup, di conoscere belle persone e tante altre cose che se scrivessi qui finirei per annoiare tutti…
Per tutto il resto c’è il mio profilo facebook (paolo.tagliapietra).

#DOMANDA 02
WPL
: Quale corso di studi hai seguito? Credo che molti giovani provino interesse per il mondo della programmazione. Quali consigli senti di dare loro?
Paolo:

Ho una Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica. Il consiglio è semplice: sperimentate e mettetevi in gioco. Provate tutte le tecnologie, pubblicate i vostri risultati, esplorate molte piattaforme, non fossilizzatevi e seguite un Ingegneria o Informatica. Il mondo dell’informatica tende a premiare chi si mette in gioco: mettetevi in mostra e producete qualcosa di concreto, il resto verrà da sé.

#DOMANDA 03
WPL
: La tua é una attività o un hobby? Credi si possa vivere in Italia lavorando nell’ambito della programmazione?

Paolo:
Certamente: la posizione di developer è ancora oggi molto richiesta in Italia. Io stesso, seppur lo sviluppare app per Windows Phone sia un hobby, sono un developer a tempo pieno presso un’azienda di cui ho parlato nella prima domanda
Se invece intendevi se è possibile vivere sviluppando app allora onestamente non posso darti altrettanta precisione. So che ci sono aziende che sviluppano app per terze parti e fanno di questo il loro profitto.

#DOMANDA 04
WPL
: Programmi solo per la piattaforma mobile Windows?

Paolo:
No, ho sviluppato qualcosina anche per la piattaforma Android, ma mi trovo molto meglio su Windows Phone e infatti è lì che si trovano le mie due app maggiori: Instant Incognito Recorder e Self Timer.

#DOMANDA 05
WPL
: Da programmatore, come vedi il futuro della Microsoft, con l’uscita di Windows 10 ? Porterà beneficio la convergenza tra mondo desktop e mobile?

Paolo:
Certamente: le “Universal App” renderanno la vita molto più semplice a tutti gli sviluppatori.
Hai già provato Windows 10? In caso, te lo consiglio

** OK, ADESSO DOMANDE MAGGIORMENTE LEGGERE

#DOMANDA 06
WPL
: Come nasce l’idea di Instant Incognito Recorder?

Paolo:
La funzionalità Incognito nasce dall’idea di un mio colllega, mentre la caratteristica “Instant” è (rara) farina del mio sacco.

#DOMANDA 07
WPL
: La cosa più bella e quella più brutta del posto dove vivi?

Paolo:
Vivere all’interno del Centro Storico di Bologna mi porta a dire che proprio quello sia la sua cosa più bella. È al contempo rilassante, piacevole, pieno di vita e di ogni forma di umanità. Non c’è nulla di più ispirante che una passeggiata per il centro storico di Bologna, garantito

La più brutta purtroppo è collegata a ciò che ho detto sopra: la presenza di così tanta gente variegata e diversa porta a problemi di confusione, criminalità e spesso sporcizia. Nonostante la bruttezza, anche questo fa parte del fascino di Bologna!

Postilla per (futuri?) programmatori: tra le cose splendide di Bologna c’è anche il notevole fermento delle community di developer locali. Qualora vi venisse voglia di studiare qui, informatevi in proposito!

#DOMANDA 08
WPL
: Una figura che ha ispirato la tua vita, esiste?

Paolo:
Non ne esiste una in particolare, ne esistono molte

WPL: Su, sii più sprcifico. Hai capito cosa intendevo!

Paolo:
Non starò qui a citare tutte le persone che mi hanno ispirato, sarebbero troppe. Né cadrò nella banalità dello snocciolare un elenco di persone famose che ispirerebbero chiunque.
Tuttavia posso dire che vedo come riferimento chiunque sia riuscito a raggiungere gli obiettivi che si era prefissato, chiunque viva onestamente e chiunque dia, a modo suo, un contributo alla nostra società.

#DOMANDA 09
WPL
: Il commento più fastidioso che hai ricevuto per una tua app sullo Store quale é stato? E quello più gratificante?

Paolo:
Per Instant Incognito Recorder i più fastidiosi sono senza dubbio tutti quelli che danno un voto basso lamentando l’impossibilità di registrare le telefonate quando nella descrizione dell’app è chiaramente indicato che è impossibile. Ce ne sono tanti, davvero tanti.

Quello più gratificante, sempre per la stessa app, è di un poliziotto che ha scritto che la mia app gli è molto utile nel suo lavoro. Cosa c’è di più soddisfacente che rendersi utili addirittura alle forze dell’ordine?

WPL: Vuoi rispondere al commento negativo? Puoi farlo, ma non dire nemmeno una parolaccia. Se puoi!

Paolo:
No che non rispondo, l’ho già fatto moltissime volte ma non serve a nulla!

#DOMANDA 10
WPL
: Diventi il “Presidente del Mondo”: che cosa faresti? E se fossi il CEO di Google?

Paolo:
Non mi sento in grado di rispondere alla prima domanda: va bene ricoprire ruoli di responsabilità, ma addirittura presidente del Mondo…

Alla seconda domanda invece non rispondo volontariamente…

WPL: LOL, ci vuoi lasciare con il dubbio? Fooorza!

Paolo:
Ok, allora vi dico che per definizione di potere democratico non può esistere una persona che ne ha in mano le leve, eh eh. E quindi, qualora lo diventassi, per prima cosa mi preoccuperei di ripristinare l’evidentemente perduta democrazia.

All’altra NON rispondo! aahahah

Grazie a Paolo per aver risposto alle nostre domande e, come sempre, speriamo che tra il serio ed il faceto abbiate trovato spunti interesanti di riflessione ed abbiate soddisfatto qualche curiosità. Che ne pensate? Avreste fatto qualche domanda particolare allo sviluppatore? Fatecelo sapere nei commenti.

Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!