Intervista ad un ex possessore di Windows Phone

Nuovo Utente Android - Windows Lover

Siccome ci piace essere aperti ad ogni tipo di visione del mondo, non potevamo lasciarci scappare l’occasione di dare voce ad un utente Windows che ha deciso di migrare verso una piattaforma Android. In questo articolo, quindi, lasceremo spazio alle parole di chi ha scelto di dire “arrivederci” a Windows Phone.

Qualche tempo fa, in piena crisi di fiducia nelle scelte Microsoft, avevamo pensato di raccogliere la testimonianza di un nostro utente che, dopo essere stato possessore di uno smartphone Android e di un Apple, aveva felicemente fatto scalo nel porto di Windows Phone, restandone a quanto pare conquistato. Se vi siete persi quell’intervista, il mio consiglio è di darle una bella lettura, poichè, con gabro e senza nessuna stupida velleità da tifosi, molti hanno trovato interessante rileggere i perchè della propria antica decisione di scegliere (e restare con) Windows Phone.

 

Oggi, come dicevo nell’intro, mi piace riportare un’esperienza del tutto opposta, cioè la scelta operata da un utente che, un po’ con dispiacere, dice arrivederci a Windows Phone, raccontandoci la sua soddisfacente esperienza con un terminale Android.

 

ATTENZIONE, LEGGETE

Reputo questo blog e la sua utenza abbastanza maturi da poter trovare ricchezza di argomentazioni negli eventuali commenti  a questo articolo. Mi pare appena il caso di dire che non saranno tollerati eventuali commenti da fanboy o “antipatici”. Non è quello che vogliamo noi lovers!

 

Inoltre, visto che ci siamo, rivolgo a tutti i nostri utenti, specie quelli che più ci amano, la cortese richiesta di non trascendere in un esagerato OT. Lasciamo con piacere che i commenti servano a fare amicizia, ma fate anche in modo di non indulgere troppo in cose che non hanno a che fare con gli articoli. I commenti servono anche ad aiutare, non solo a raccontarci chi siete. Grazie per la collaborazione: il vostro aiuto è fondamentale come sempre. Il blog è anche vostro, non lo scordate mai. Rendiamolo piacevole e bello da leggere per CHIUNQUE.

 

Detto ciò, passiamo alla lettura del pensiero del nostro amico Andrea.

 

Intervista ad Andrea, ex possessore di Lumia ora in Android

Ciao. Come qualcuno tra i nostri utenti avrà avuto modo di leggere, ho raccolto la tua proposta (un po’ dubbiosa, mi è parso di capire) in merito al condividere con noi la tua esperienza da ex utente Windows Phone. Raccontaci qualcosa di te e del perchè sei approdato qui.

 

Buongiorno a tutti, mi chiamo Andrea, ho 20 anni e vivo nel nord Italia.

Oggi sono qui per raccontarvi la mia esperienza da ex WP user passato al lato oscur… Ehm,  verdognolo di Android. So che fa strano leggere queste parola su un Blog, tendenzialmente, pro Microsoft ma dobbiamo ricordarci che il Fandom non deve mai intralciare la nostra libertà di parola. Inoltre sarà un pensiero che completerà quelli inversi (cioè quelli di ex utenti Android passati a WP) donando un quadro completo, visto da più orizzonti e il più cristallino possibile del panorama mobile del 2015. [Vuoi rubarmi il lavoro?, NdRoc]

 

Puoi rilassarti Andrea, la guerra è finita. Almeno in questo blog, non tolleriamo per nessuna ragione gli estremismi (tranne quelli scherzosi di Mariano) e ci piace poter parlare in amicizia con chi abbia la stessa nostra voglia di dialogo. Anche di fughe verso Android! Puoi raccontarci liberamente tutto ciò che pensi, dato che porti troppe domande sarebbe poco utile: hai chiacchiere da vendere! Prego quindi, raccontaci.

 

Anzitutto, desidero dare un titolo al mio racconto: Le fantastiche avventure di un Polletto diventato Kondor

Nell’aprile del 2013 comprai l’appena uscito Nokia Lumia 720 e lì iniziò la mia avventura da Polletto.
È però curioso notare di come io sia venuto a conoscenza del mondo Windows Phone e del mondo Lumia, per cui facciamo un piccolo passo indietro: in quei tempi avevo sempre con me il mio fidatissimo iPodTouch di quarta generazione (che completava l’uso del mio cellulare di allora, un Samsung con a bordo bada) su cui ho iniziato a sperimentare i più imprevedibili “programmi” di modding attraverso i dev che giravano attorno alla comunità di Cydia. Fu davvero una bella esperienza, sentivo di avere il pieno controllo del mio device (addirittura quando mi si ruppe il tasto home potei rimpiazzarlo con uno swipe sulla status bar) e non mi vergono tutt’ora ad ammettere che, secondo le mie esigenze, il miglior sistema operativo mobile sia iOS con il Jailbreak (iOS senza lo definisco come una Ferrari autolimitata a 20 km/h).
Quando venne finalmente il momento di cambiare il telefono sentivo l’esigenza di avere uno smartphone su cui potessi installare Whatsapp poiché prima ero costretto ad usarlo sull’iPod con diversi trucchetti e stratagemmi visto che, teoricamente, si può installare solo su iPhone e visto il limitato budget (all’epoca ero minorenne e quindi economicamente dipendente dai miei genitori) dovetti ripiegare sul BlackBerry (Android all’epoca era molto malfamato sui dispositivi di fascia bassa). Fu un’esperienza come le altre, alla fine mi interessava solo di Whatsapp e quel dispositivo andava più che bene.

 

Sento che è in arrivo un “però”…

Però – esatto –  nel marzo del 2013 lessi su un blog del mondo Apple la recensione del nuovo Lumia 720 a cui si legava la frase: “il perfetto smartphone di fascia media” e me ne innamorai. Per cui sì, conobbi Windows Phone su un Blog pieno di iGnazi, dove per giunta avevano parlato molto bene del 720. Follia allo stato puro!
Per una settimana abbondante lessi recensioni su recensioni, vidi numerosi hands-on del dispositivo cercando di capire se andava bene per le mie tasche e, soprattutto, per le mie esigenze. Dopo estenuanti giorni di ricerche avevo così tante informazioni riguardo a WP che Cortana si sarebbe inchinata al mio sapere. D’altronde sono fatto così: prima di tirare fuori i soldi dalla tasca voglio conoscere ciò che sto acquistando, in modo di non avere nessuna sorpresa (per paura di quelle brutte, come potrebbe essere avere come sfondo preimpostato Mariano in pose ammiccanti, tanto per fare un esempio realistico [ndR: TheRoc mi ha obbligato con i suoi poteri telecinetici a scrivere questa boiata. Presto! Condannatelo a morte togliendogli tutti i 70 tera di OneDrive! C-Come? Ci ha già pensato Microsoft!? Grande Giove!]).

 

Mi vuoi rubare il mestiere? Ammettilo. NO, sul serio: e quindi questo 720?

Windows Phone mi conquistò subito per come era strutturato. Il concetto di live tiles (mai migliorato da WP7, dannata Microsoft) rendono il telefono davvero dinamico ed io amo la dinamicità, sembra stupido ma vedere dei quadratini che ad cazzum mostrano informazioni varie (che è proprio una misura di tempo a sé stante e riconosciuta internazionalmente) fa sentire il telefono più dinamico appunto, più vivo. Inoltre la perfetta stabilità (nonostante il primo mese con il 720 dovevo effettuare 2 soft reset al giorno perché si bloccava completamente ma poi con l’update GDR2+AMBER risolsero), l’ottima autonomia e foto migliori rispetto ad iPhone e Galaxy S grazie al sensore da 1.9 di apertura focale mi diedero un’ottima esperienza.
Nonostante ciò i lati negativi non si possono non considerare, qui i peggiori (notare che sono tutti rivolti al sistema operativo e non al telefono in sé): parco applicazioni desertico e trasandato, mancanza di un centro notifiche, incompatibilità con quasi tutti i wearables,  la mancanza di funzioni molti importanti e basilari aggiunte solamente nell’arco degli ANNI ed alcune tutt’ora mancanti (come la personalizzazione o un concetto evoluto per le tiles).

Preludio alla fine, immagino. Che accadde dopo?

Un anno dopo, stanco di vedere continuamente app e giochi in esclusiva per chi aveva 1GB di RAM mi comprai un 925 e la situazione migliorò di pochissimo. Nonostante il gigantesco update 8.1 che risolse molti problemi ed introdusse numerosissime funzioni, WP aveva ancora un sacco di funzionalità mancanti o lasciate com’erano (come le diamine che fantasticosissime lockscreen dinamiche) ed un parco app solo leggermente migliorato, ma ancora troppo scadente per le mie esigenze. Inoltre nonstante raddoppiaoi il taglio di RAM avevo ancora a che fare ogni giorno con il duo più odioso del mondo: il “sto riprendendo” ed il “sto caricando”. Ammetto che questo problema di gestione di multitasking mi ha influenzato molto sulla scelta del sistema operativo. È curioso notare che Windows 10 preview sulla serie x50 abbia risolto questo grande problema proprio quando io ormai avevo un altro telefono in mano, evidentemente ai piani alti non mi vogliono.

 

Ecco la fine. E quindi immagino che ora passeremo all’addio dal mondo Windows Phone.

Già, dopo ben due anni e mezzo la mia pazienza fu portata al suo limite e decisi di passare ad Android (avrei preferito iOS con Jailbreak ma penso che spendere la maggior parte del mio stipendio per un dispositivo che l’anno successivo viene castrato non sia il miglior modo di spendere il mio denaro).

 

Quale scelta hai operato, dopo questa esasperazione?

Vidi in rete che in Cina fu rilasciato, da una sussidiaria di Huawei, la Honor, il nuovo Honor 7 dalle caratteristiche tecniche importanti nonostante il prezzo ridotto e decisi, appena fu rilasciato in Italia di comprarlo. Approfittai dell’offerta promozionale così da avere uno sconto di 50 € e riuscii a portare a casa per soli 300€ (ovvero lo stesso prezzo del 720 appena uscito) un dispositivo con Android 5.1, schermo FullHD, 20 megapixel di fotocamera, fullbody in alluminio, batteria da 3000 e passa mAh e una personalizzazione Huawei molto leggera e scattante.

 

Non male, caspita! Raccontaci la tua esperienza d’uso.

Ad oggi sono più di due mesi che lo uso e posso dire che è il telefono perfetto per le mie esigenze. Non sento la minima mancanza di nulla rispetto al mondo WP ma ho un oceano di cose in più tra cui: applicazioni ben fatte ed in più che ottima quantità, telefono scattante e privo di lag (per ora almeno) [Eh, già: i guai vengono dopo. Ma è una cosa generale degli apparecchi elettronici, NdRoc], piena compatibilità diretta dal produttore con tutti i wearables tra cui il mio Xiaomi MiBand, una completa possibilità di personalizzazione (un esempio stupido? Non mi piaceva la tastiera ed ho installato una di terze parti scaricata semplicemente dallo store. Non mi piaceva la forma delle icone: ho scaricato un tema che le rendesse tonde come io volevo).

 

Tirando le somme, quindi…

Devo dire che Android si è rivelato il sistema operativo per le mie esigenze e che non tornerei mai indietro a Windows Phone 8.1 (faccio questa precisazione poiché Windows 10 mobile ha le basi per evolversi verso una strada che gradirei percorrere). Nonostante ciò uso giornalmente la  Suite Office, OneNote compreso e penso che MS abbia fatto un’ottima scelta a portarla su Android poiché io sarei migrato su piattaforme di concorrenza con conseguente sbattimento per fare la migrazione dei dati/perdita di un cliente da parte sua.
Ma volete davvero sapere dove Android straccia Windows Phone? Nella, a mio modo di percepire, non necessità/frenesia da aggiornamento.

 

Cosa intendi per “NON necessità/frenesia di aggiornamento”?

Mi spiego meglio: dal primo all’ultimo giorno che ho vissuto con WP ho sempre avuto questa fissazione di avere sempre gli ultimi aggiornamenti sia del sistema operativo sia delle applicazioni in sé. Ho capito che questo era dato dalla incompletezza dei software, volevo sempre avere che qualcosa migliorasse perché ero sempre tremendamente insoddisfatto dei software che utilizzavo e mi sentivo al settimo cielo quando qualche app si aggiornava. Beh da quando uso Android non ho più questa fissazione perché quello che ho è più che sufficiente e mi sento “completo” così. Sì, è un discorso molto contorto e personale ma d’altronde sono io lo scrittore oggi, no!?

 

Assolutamente, oggi tocca a te! Eh eh. In ogni caso, se mi permetti, direi che le fissazioni sono una componente personale, quindi opinabile. Io, ad esempio, non soffro troppo di questo tipo di fregola. Ad esempio, non sono insider. Però accetto tranquillamente che tale aspetto, in TE, abbia determinato meraviglia nel cambio! Tornando ai dati più oggettivi… Raccontaci in conclusione la tua esperienza.

Se devo essere totalmente sincero però ho lasciato WP con un “arrivederci” e non con un “addio”. Spero davvero che in poco tempo (12/18 mesi, ipoteticamente) MS riesca in qualche modo a riempire il gap (sia qualitativo che quantitativo) di app che ad oggi, con Windows 10 Mobile alle porte, rappresenta ancora il più grande problema di Microsoft (e quasi l’unico. Visto che a livello di funzioni ci siamo).
Ma quindi vi starete chiedendo: se avessi aspettato ancora qualche mese avresti avuto W10M sul tuo 925 e saresti stato finalmente contento senza sborsare un euro. Ciò non è vero poiché avrei dovuto aspettare almeno fino a Febbraio 2016 per avere l’update e, secondo le mie personali stime, il gap qualitativo e quantitativo delle app sarà sufficientemente colmato nel 2017, specialmente se MS spinge molto sui porting ben fatti e le UWA (sfruttando così anche il pubblico di XBOX e Windows da PC).

 

Si tratta di un arrivederci allora, mi pare di capire…

Sì, è per questo che tengo un occhio aperto sul mondo Microsoft mentre me ne sto nella mia bella nave da crociera verde. Inoltre devo ammettere che in quest’ ultimo anno stanno facendo le cose fatte bene, Continuum per esempio rappresenta una delle più grandi ficate che si potessero inventare (hey, ma per questa funzione scriverò un altro articolo. Anche perché mi sto rendendo conto di essere giusto un pochettino prolisso. Ma giusto un pochettino eh […]  La qualità dei nuovi prodotti come Lumia 950XL e Surface Book&4 (anche se per acquistarli non bastano quattro reni. E no, il 950 non lo cito perché quel dannatissimo anello attorno alla fotocamera è la cosa più anticoncezionale di sempre [semicit]) o l’evoluzione che sta avendo Hololens.

Giusto due righe per il 950XL: complimenti a MS per essere riuscita a mettere in quel poco spazio un sistema per raffreddare il SoC, è uno di quei piccoli passi di micro ingegneria che passano inosservati ma che sono veramente importanti. Altro che mettere milioni di core o GB di RAM ingiustificati.

 

Siamo alla fine dell’intervista. Vuoi aggiungere qualcosa?

 

Vi starete chiedendo, qual è la morale di tutto questo mio pensiero? Beh semplicemente è:

Liberate il Kondor dannazione!!

No dai seriamente, non c’è una morale. È solamente la storia smartphoniana (termine di cui detengo i diritti di copyright, per cui state attenti che vi osservo) di un comune ragazzo come voi.

Un saluto a tutti voi Lovers, vi LAGgo con il cuore tra un crash, un virus e una fake app prometto di trovare anche il tempo di leggervi  (love!)
Però io sono meglio perché c’ho clash of clans!!!11!123stella!ONE!!111!!

Bye, Bye
Andreaa

 

 

Ringraziamo il prolississimo (ma simpatico) Andrea per aver condiviso con noi il suo pensiero. Lo ringraziamo davvero per aver voluto chiederci di poter parlare e invitiamo tutti voi a commentare gli spunti più interessanti del suo lungo flusso di parole. A me la sua intervista è piaciuta molto, ed a voi?

Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • Inviasubito

    Ot: No, scherzo xD
    Mi rispecchio nell’articolo per quanto riguarda “l’ansia” di dover aspettare e scaricare un aggiornamento, praticamente cerco giornalmente update dallo store e questa cosa è stressante, me ne rendo conto.
    Però non sento l’esigenza di dover avere uno store pieno di applicazioni, sarà perché trovo quello che mi serve, ma io mi trovo abbastanza bene su questo livello.
    Detto questo, spero che il tuo “Arrivederci” non si trasformi in un “Addio”!
    A presto!

    • Io la penso come te. Sarà che non ho esigenze o hardware particolari, ma non soffro assenza di app.

  • Stefano

    A me invece èaccaduta la cosa diametralmente opposta. Mi so

  • La mia esperienza con Android: ho cambiato 100 tastiere ma nessuna mi soddisfa come quella di WP, mille icon pack ma c’è sempre qualche icona brutta che è semplicemente adattata allo stile delle altre e non ridisegnata: brutta. I launcher sono tutti inadeguati, ogni volta che devo aggiungere qualcosa in home devo risistemare tutto per non avere buchi o pagine vuote… per il resto è tutto condivisibile ?

    • ah, per non parlare di quando lo attacco al pc per vedere la memoria interna: un incubo di cartelle e file sparsi in percorsi improponibili…

      • lore_rock

        Mamma mia…. Non hai idea della lotta che ho sostenuto con un androidiano (erano due ma uno dopo poco ha capito che avevo ragione evidentemente) per questo argomento. A cosa servono tutte le cartelle “private” con file txt o i vari thumbnail? “ma i thumbnail non devono essere eliminati” e allora cosa me li fa vedere a che fare? Poi se trasferisci le foto sul pc ti rimangono i thumbnail (anteprime delle foto) a occupare spazio…
        Mamma mia…
        Una volta sul galaxy note 1 di mio padre vedevo le foto nella galleria ma con l’esplora risorse non si trovavano… Ho dovuto scaricare 3 file manager per fare uno zip,spostarlo sulla sd e attaccarlo al pc…. Nemmeno attaccandolo al pc si trovavano….roba da matti

      • Andreaa

        La prima volta che l’ho attaccato io non ti dico. Ero abituato a WP con tutto ordinato e 5 cartelle, mi son ritrovato 30 cartelle con nomi improponibili (specialmente perché uso la MicroSD come memoria principale). Ho pianto per cercare la cartella “immagini”.

    • Rabza

      La tastiera di wp è assolutamente favolosa. Liscia semplice e reattiva, persino su un 535 con schermo buggato. In w10 sono riusciti a migliorarla ancora.
      Davvero una delle cose che amo alla follia su wp.

  • Luca Monopoli

    Non mi torna una cosa. Andrea é uno di quelli che ama avere il telefono del tutto personalizzazione e sotto controllo e poterlo craccare e sbloccare in tutte le maniere possibili. Ma allora é chiaro che Wp non fa per lui, e non lo é mai stato.
    Gli elevati standard di sicurezza Microsoft impediscono l’accesso completo al Device e il controllo completo.
    Le esigenze sono sicuramente diverse non ho dubbi, però il 90% delle persone non é un utente così evoluto da avere necessità di accesso a tutti i contenuti del telefono. Di conseguenza secondo me la necessità di avere un telefono sicuro dovrebbe sempre prevalere, e ripeto DOVREBBE. Poi ognugno é sempre libero di comprare l’Android che vuole.
    Ti consiglio un bel antivirus sul tuo honor, é vero, una delle tante app che purtroppo su wp non ci sono. Però forse é perche non ce n’è bisogno.

    • Speriamo Andrea posso rispondere ai dubbi da te sollevati, Luca

  • Valen Tina

    Intanto volevo farvi i complimentoni per la profonda apertura che dimostrate pubblicando interviste come questa davvero…detto ciò credo sia piú che normale sperimentare finché non si trovi quello che faccia al caso nostro ? personalmente pure io un tempo ero un donnino verde ma dopo una breve esperienza che non è detto possa non ritornare piú… ho scelto sapete voi cosa ❤ non avendo poi alcuna frenesia o ansia d’attesa riguardo aggiornamenti vari ed app fantasmagoriche posso affermare con certezza che al momento sono contenta così anche se mai dire mai

  • Stefano

    Io invece ho detto addio ad Android quasi un anno fa. Avevo un lg l5 e dopo i primi quattro mesi hanno iniziato ad apparire lag cali di prestazioni vari. Questo però non è stato il principale motivo del mio addio, bensì il fatto che, a meno di problemi gravi che rendano impossibile l’uso del telefono, i produttori abbandonano i loro device a sé stessi già da dopo la loro commercializzazione. Io dunque, da affamato di updates qual ero ho deciso di buttarmi di testa in un sistema operativo giovane e nel pieno della sua crescita quale poteva essere wp, acquistando un lumia 1320, del quale sono un contentissimo utilizzatore. La mia esperienza con wp è stata da subito entusiasmante e nemmeno una settimana dopo l’acquisto ho ricevuto la notifica dell’update a denim, qualche mese dopo quella che risolveva il bug dei riavvii improvvisi e adesso le news del nuovo windows10 mobile. Ho trovato quel che cercavo.

  • brigante_73

    Semplicemente in poche righe per quanto riguarda la mia esperienza Android posso dire che i punti di forza che hanno portato il nostro autore ad abbandonare anche solo momentaneamente WP per la piattaforma Android sono a mio giudizio personale dei punti di debolezza, e ripeto a mio personale giudizio ed esperienza d’uso, gli stessi ma a parti invertite che mi hanno fatto migrare a WP. Buona giornata a tutti

  • Alessandro

    Ammetto che questo articolo mi è piaciuto moltissimo, e io mi sbilancio difficilmente. Mi trovo d’accordo con Andrea quando parla della frenesia da aggiornamento, effettivamente è una prerogativa del pacchetto Windows Phone l’attesa di quell’update o quell’aggiornamento che renderà finalmente “completo” quell’app o quel sistema. Non per nulla ogni volta che mi viene chiesto perché mi piaccia Windows rispondo perché sa essere diverso e originale (ahimè un po’ meno con Windows 10 Mobile) e perché riconosco le sue enormi potenzialità un po’ come un diamante allo stato grezzo, ma appunto, Andrea fa notare che è pur sempre grezzo e che è appunto quella “grezzura” (passatemi il termine) che porta quel desiderio o come lui l’ha definita frenesia da aggiornamento. Quindi bravo Andrea, forse mi hai messo davanti alla realtà che comunque, potenzialità o meno di Windows, questo desiderio di continui miglioramenti o aggiornamenti nasconde veramente un insoddisfazione forse. Per quanto possa essere piacevole partecipare all’evoluzione di un sistema operativo, sentendosi parte e partecipi della sua crescita, forse effettivamente non è del tutto sano approcciarsi con un sistema che continuamente si vuol rinnovato perché allo stato attuale manca sempre qualcosa per essere alla pari della concorrenza (o percepito tale). Certo per rimanere con Windows bisogna anche saper accettare compromessi. Detto questo nemmeno io come Roc sono un Insider quindi questa frenesia d’aggiornamento la so tenere al suo posto ma ammetto che la voglia di un nuovo update c’è davvero e c’è sempre.
    Come seconda cosa mi trovo d’accordo con Andrea anche quando dice che non ne sarebbe valsa la pena rimanere con 925 nell’attesa dell’update a W10M a Febbraio e che avrebbe finalmente “risolto” le cose perché al di la del suo condivisibile punto di vista sullo Store, ormai non si può pensare che dopo 3 anni il 925 sia ancora lo stesso smartphone che era quando venne lanciato nel 2013, il processore scalda non poco, la batteria è un tasto dolentissimo, la necessità di cambiarlo ci sarebbe comunque stata, parlo per esperienza, perché per quanto sia uno dei Lumia più belli commercializzati oggi ha dei limiti sorpassabili facilmente dal mio 640 LTE che non è un top gamma. Quel che resta di primordine su 925 è la fotocamera e il display Amoled con tanto di Glance completo (Meteo, immagine, data) al contrario di quello che si trova sul 735 o anche 930 (quest’ultimo ancora di più per i noti problemi che ha avuto, ed entrambi non supportano glance).
    Detto questo, chissà che segretamente Andrea non mi stia convincendo a passare ad Android. ?
    È bello riconoscere che è più incisivo un utente che parla con tranquillità dei pregi e difetti di un sistema con pacatezza ed intelligenza più che qualche utente troll che crede di saper convincere dei difetti o pregi di questo o quel sistema con arroganza. È per questo che i troll, perdono in partenza, dal mio punto di vista.

    • Ottima “contro” analisi. Pacata e molto sensata. Bravo! Concordo molto anche con la parte finale!

    • Andreaa

      Infatti col 925 e la insider preview facevo anche il caffé da quanto scadeva D:

    • Rabza

      Mi trovo nella stessa situazione con 925 e 640 lte. Da un paio di giorni ho ripreso in mano il 925 con w10 solo per provare il nuovo so ma batteria e calore sono rimasti invariati, cioè terribili.
      Penso tornerò al 640 con 8.1 perché per l’uso che ne faccio w10 (inteso come uso quotidiano) non mi porta particolari vantaggi (a parte lo stile grafico che adoro).
      Tutto ciò a conferma del fatto che forse il discorso di Andrea sulla frenesia da aggiornamento, è pericolosamente vicino al vero. (sempre IMHO ☺ )

  • lore_rock

    Esattamente il dover aspettare qualcosa che sia una app, un aggiornamento, un supporto a gadget o qualunque cosa vi venga in mente é stata la discriminante a farmi passare a android. Perche dover aspettare con poco o nulla in mano quando posso aspettare e godermi quello che già é disponibile su android? Anche io credo che il gap delle app (il Gapp … E ci metto il copyright) non sarà limitato almeno fino al 2017, per cui sarebbe l’ennesimo “sto aspettando” con i puntini che scorrono.
    Usando android però sento che Windows phone può contare su una base piu solida e su un ecosistema potenzialmente invidiabile oltre che a un maggior controllo della piattaforma e un family feeling che non é legata al prodotto che si possiede (esempio, se da iphone 4 passo al 5 ho una esperienza continuata e familiare, passando da un Android al successivo é come ripartire da 0). Quindi non può essere un addio, non allo stato attuale

  • #ludwig

    Sul discorso frenesia di aggiornamento (in particolare) la penso esattamente all’opposto, per quella che è stata la mia pluriennale esperienza con android (e solo annuale con windows). Per far girare bene i terminali, dopo qualche tempo, ho iniziato a smanettare fra root, ROM (allora le cyanogenmod), Greenify, ecc…insomma, ogni mese c’era l’attesa per l’aggiornamento stabile, settimanalmente per le ROM intermedie…quasi una malattia! :P … Morale? Sono passato a un Lumia che funziona sempre fluido anche senza gli aggiornamenti, e passo il tempo a USARE lo smartphone anziché a trovare continui stratagemmi per farlo funzionare bene…e la vita è più rilassante ahahah! :P ;)

  • Matteo Torreggiani

    La serietà e la stabilità di wp sono uniche. Dove ho comprato il telefono mi hanno detto “se vuoi i giochini prendo android, se vuoi fare le cose serie e fare alcuni giochini prendi wp, se sei milionario e un po’ fighetto iphone”

    • Spiega tutto! ?

    • Arturo

      Date una medaglia a quel commesso!

    • ILCONDOTTIERO

      Vorrei raccontare la mia esperienza, entrato nel mondo degli Smartphone dopo Samsung in ho avuto nokia c7,701&808 symbian esperienza che ho rimosso tutti i tre terminali erano afflitti da soft riavii giornalieri e blocchi ogni 7-15gg , premettendo che ne facevo un uso estremo ,esperienza però molto fastidiosa sapevo moddatlo ed usarlo ,poi sono passato ad Android medio gamma e premetto che quando avevo simbian non mi interessava assolutamente di Windows Phone. Ecco passato ad Android avendo account gmail ero entusiasti ecco ero nel mondo di quelli che hanno tutto ed allora comincio a scaricare app a go go , inizialmente sistema velocissimo,poi sopraggiunsero dei piccoli lag che divennero laggoni e sistema che rallentava e via di formattoni. Poi non venendone a capo cominciai ad usare le custom rom e la situazione migliorò. Finché un giorno un mio amico comprò un lumia e mi chiese di pregarglielo dato che sono smanettone.Da li la scintilla e cominciai a capire il senso e la vera praticità delle tiles e me ne sono innamorato. Android lo ho ancora ma ho tutti i lumia x tempo libero e lavoro ora é vero manca qualche app sicuramente molto meno che in passato e Microsoft lo sa.Sono molto soddisfatto e confido molto in Windows mobile 10 che é sicuramente molto meglio di wp inutile nasconderlo.Sta a Microsoft convincere alla massa e darci le risposte che tutti stiamo aspettando, e che una buona volta imparassero veramente a fare marketing che fino adesso hanno fatto acqua da tutte le parti e portassero personale nei centri commerciali etc.etc. Saluti :)

      • Vero vero, molto giusta la parte finale!

  • brigante_73

    Concordo in pieno con quanto scritto da #Ludwig che descrive in maniera esaustiva quelli che io ritengo essere i punti di debolezza della piattaforma Android. Ha ragione quando dice che con WP la vita è più rilassante.

  • Francesco Nunnari

    intervista molto interessante e devo dire che andrea e’ stato davvero molto bravo ed obbiettivo senza screditare con fanatismi stupidi il sistema windows ma mettendo in evidenza i pregi e i difetti sia del sistema windows che android… e su alcuni punti sono d’accordo anche con lui!solo chi ha provato tutti i sistemi (o quasi tutti!)può’ veramente dire la propria essendo sinceramente obbiettivo e evitando di essere un fun boy!quindi ben vengano questo tipo di interviste costruttive e un bacio con lode va proprio a questo fantastico blog fatto di persone intelligenti pronte ad un dialogo con tutti indipendentemente da quale sistema si preferisca,libertà’ di parola a tutti…probabilmente e’ il primo blog che vedo che ha questo tipo di approccio…siete una sorpresa continua(positiva ovviamente!) windows lover bravissimi!!! spero comunque che presto con windows 10 anche andrea possa ricredersi e che la sua crociera sulla nave verde possa durare poco per poi rimettere saldamente piede sulla terra ferma…magari su 4 piastrelle luccicanti definitivamente!!!eheheheh!!!

    • Grazie ?
      Vero, Andrea ha saputo parlare con obiettività e “cuore”, onore al merito.

  • Rabza

    Bellissima intervista. L’ho letta con un divertito sorriso dall’inizio alla fine.
    Trovo che le considerazioni fatte siano corrette e ben ponderate e personalmente in parte le condivido, anche se le mie personali esigenze vengono soddisfatte con wp.
    Bella la storia del forum Apple che apprezzava il 720, sapere che non esistono solamente persone ottuse è sempre bellissimo.
    Davvero complimenti all’intervistato e all’ideatore dell’intervista.

    PS: prometto solennemente che non spalmerò ne offtopicherò più (del necessario ?). Se mi scappa ogni tanto, scudisciate pure ?
    #lovvoilovers

    • Sal Cantali

      Si prometto anche io di non Trollare più del dovuto :P
      Se dovesse accadere siete autorizzati a farmi il mazzo :) ESCLUSI KONDOR E IGNAZIO che non si permettano!

    • Rancid

      Appena ho letto “non transcendere in un esagerato ot” mi sono sentito chiamato in causa….. E mi sento un tantino un colpa ahahah

      Roccino commento qui già che ci stava l’argomento riguardante l ot
      Come noterai ho ridotto del 70% gli ot rispetto a prima… Ma credo sia necessario creare un gruppo o su telegram o whats dove poter parlare tra di noi in modo tale da evitare spam e ot nei commenti ? (con noi intendo chiunque voglia tra gli utenti del blog)

      • Non ce l’avevo con nessuno in particolare ed un po’ con tutti. L’OT è una cosa SANA se ben gestita, ma deleteria se esce dall’opportunità. Quindi, auto moderazione e tutto sarà ok.

        Quanto al 70%: monitori la tua performance da commento? ahahahahah

        (Vedi? Questo è un OT. Uno o due non fanno male. Se insistessimo a chiacchierare come due ubriachi alla nona bottiglia, diventerebbe un male! Ahahaah)

        • Rancid

          Ahahaha capito ? comunque quanto riguarda il gruppo… Facci sapere altrimenti facciamo una petizione su change.org…. (a che bottiglia sto? ?)

          • Sal Cantali

            Per me sei già alla terza ?, cafone non si beve da solo!??.

          • BIsogna valutare bene. Va gestito, seguito e moderato.
            Chi lo sa, magari in futuro. :)

            // Occhio e croce: seconda. Ahahah //

          • Rancid

            Daiii prometto di non chiamare durante la notte AHAHAHAH (non l’avrei fatto lo stesso anche perché dormo…)
            Sicuramente non sono l’unico a volerlo v.v se dal legge questi commenti ti bombarda di mail come minimo per convincerti a farlo

          • Sal Cantali

            No no tu sei pericoloso, poi passi i numeri a quei scellerati (Kondor e Ignazio).
            Io voglio vivere sereno ed in pace col mio Lumia….. Naaaaaaaaaa nun ze po fa! hihihihihihihihihih

        • Sal Cantali

          Roc una domanda seria cortesemente ?, se dovessimo necessitare di aiuto per i nostri Lumia, dove e come possiamo ottenerlo su WL.
          Grazie della cortese risposta.

          • Eh, a dire il vero tempo fa creati un articolo per l’assistenza. Ma era un delirio. Meglio scrivere dove ci si trova nei commenti o, magari meglio, via mail!

          • Sal Cantali

            Ok perfetto grazie ?

  • Arturo

    Gran bell’articolo, complimenti. Alla fine io la penso cosi: ognuno prende ciò che fa meglio al caso proprio. Per anni ho utilizzato android, poi mi sono reso conto che le app che realmente mi servono sono poche, che preferivo la fluidità al modding e allo “smanettamento” (anche se questo aspetto di me è rimasto, non per nulla sono insider :P) e la dinamicità dello start screen rispetto ai millemila widget che saturano solo ram. Che quindi Windows phone (8.1, da wp7 che avevo sul 710 sono scappato) avrebbe fatto al caso mio. Da quel momento solo e soltanto lumia, e non rimpiango la scelta. Tuttavia capisco che Windows phone sia valido per le MIE esigenze, non quelle collettive, quindi ben vengano punti di vista diversi sul blog :D

    • Sal Cantali

      Grazie Andrea per la tua intervista :)
      Mi aggrego al pensiero di Arturo stessa esperienza, anche io Insider ma non sono uno di quelli fanatici del modding, essendo Insider e normale (almeno credo :P) di cercare giornalmente eventuali aggiornamenti di app e sistema, per il resto da quando sono passato a Lumia vivo il possesso di uno smartphone più serenamente. Dopo vari smartphone Android in Lumia ho trovato quello che fa al caso mio, semplice, fluido, affidabile, le app che servono, robusto.
      In famiglia abbiamo un ex top gamma Note 3, bello, pieno di app, leggero, abbandonato a se stesso, ogni tanto si dimentica di essere uno smartphone, ma comunque funzionale, resta il fatto che nel mio uso e mondo tecnologico WP fa e mi da quello che serve, il futuro non so cosa mi riserverà, vivo giorno per giorno.

  • Federico

    Non passerei mai ad android, ho un semplice cordless motorizzato android e solo dopo appena 10 mesi di utilizzo è diventato totalmente ingestibile. Passare da una funzione all’altra è diventata un’esperienza frustrante, alcune decine di secondi solo per passare alla rubrica. Valuterei casomai un passaggio a iOS. L’avventura insider l’ho ritenuta esaltante, il poter provare e contribuire parzialmente allo sviluppo di 10 l’ho visto come una bellissima esperienza. Ma questo da anche maggior rabbia nel non vedere crescere il sistema. Ha i suoi limiti, ma permette di contribuirci con il programma insider. Non passerò mai ad android, ma valuterò iOS

  • Windows Phone è come un giovane Mozart di 4 anni, gli si regala un pianoforte e ti suona Fra Martino, ma c’è il potenziale che da adulto ti componga opere magnifiche. Ora è quasi adulto, anzi, lo è e basta. L’ansia di aggiornamenti ce l’ho anche io ma non perché lo trovo incompleto per le mie esigenze, ma perché è l’unico che mi sorprende nella crescita. iOS è UGUALE a WP7 come utilizzo, diciamo la verità… ios 9.1 introduce le notifiche interattive per programmi di messaggistica terzi: wow! Ma cambiare suoneria? Bluetooth chiuso, mente chiusa, tutto chiuso. Una suoneria personalizzata richiede un master in itunesonologia. Android è nato subito “completo” o “completabile” (perché android AOSP non è che sia così completo eh…) ma hanno costruito un castello sulla sabbia: per fare in fretta si son dimenticati le fondamenta. Microsoft ha seguito e sta seguendo un percorso lento ma solido: fondamenta e poi aggiunge stanze, poi man mano migliora il progetto, ma è lì: se hai le fondamenta allora puoi anche fare una cucina più larga se cambi idea… non so se ho reso l’idea ?

    • Sal Cantali

      Reso reso, il problema è che molti vogliono tutto e per ieri ?. E innegabile il successo di Android in coppia con Samsung infatti tutti hanno preso quello, per molti Apple costava tanto, WP quando arrivato era la metà di quello che è adesso, rimaneva Android il più avanti, quindi tutti su Android con la convinzione odierna che sia il top. A mio avviso adesso MS l’unica cosa che deve fare e massacrare di pubblicità, deve mostrare quello che realmente puoi fare con un WM 10, non far vedere il solito stordito con office, le foto animate o altro. Sono fiducioso e spettem ?

      • La gente cambierà idea quando sarà il momento: così come è successo in passato. Così come è successo a me: ai tempi di Vista parlavo di Winzozz e volevo un Mac e un iPhone. Grazie a Dio ero povero ? insomma: ci sarà sempre chi ascolterà Gigi D’Alessio ma tra un secolo Mozart sarà ancora Mozart, Gigi D’Alessio un ricordo sbiadito.

        • Sal Cantali

          Ahahahaahahaha eri povero ???. Infatti hai proprio ragione nascono OS come funghi, ma Microsoft rimarrà nel tempo Microsoft. ?

  • Come posso entrare nella beta di whatsapp? (so che è difficile… Ma voglio provare)

    • Sal Cantali

      Conosci personalmente San Pietro? Se si devi fargli un buon caffè ☕ tipo Lavazza ??, altrimenti ti unisci a noi comuni mortali e aspettiamo l’evoluzione di Whats ?.

    • Luca Serri

      Non puoi, non accettano più nessuno.

  • I miei più sinceri complimenti per questo pezzo controcorrente, capace di dimostrare quanto questo blog miri ad andare “oltre”. ?

  • TheVexed

    Intervista simpatica nei modi ma seria nei contenuti! Vero, android é migliorato e sfornano pezzi interessanti a prezzo interessanti. Dello stesso honor ho sentito parlare molto bene. Chiaro che Andrea ha bisogno di un telefono maggiormente personalizzabile e non punta su wp. Personalmente la fase di modding l’ho passata da un pezzo, ora punto su affidabilità e semplicità. Fino a che MS si impegna, ovviamente.
    Ps: Roc, in questi giorni di interviste per il contest, provavo solidarietà per gestire gli ot. Quando ho letto l’appunto nell’articolo stavo per sputare un polmone. Offtopicatori seriali permettendo ?

    • EHeheh, sembra facile gestire un blog … Ma invece non lo è…. (cremonini sarebbe fiero di me).
      Scherzi a parte: io non sono contro gli OT a prescindere. Però, la moderazione deve sempre essere la bussola in tutto. MI spiacerebbe dover intervenire, perchè non mi piace imporre le cose. Preferisco di gran lunga lasciare al buonsenso degli utenti certe cose. In ogni caso, vista la natura particolare delle interviste, diciamo che si poteva lasciar correre. Ho scritto quell’avviso (e questo) proprio per dire di non esagerare.

      • Sal Cantali

        Però c’è da constatare che come utenti siamo disciplinati tutti, da quando vi conosco mai visto una volta un intervento da parte vostra per redarguire qualche utente.
        Si ogni tanto qualche commento in più, qualche trollata, ma in linea di massima siamo dei bravi bimbini/ne XD. Dalla serie come ricordato anche Francesco qualche giorno fa…… RESPECT :)

  • Andreaa

    È stato un piacere condividere con voii la mia esperienza. Sto davvero apprezzando con il cuore i complimenti che mi avete fatto :)

    Ora vi lascio, vado a giocare a clash of clans mentre gestisco i miei 69 tera su Google Drive <3

    • Sal Cantali

      ahahahahahaahahahaha

  • vallom

    ciao a tutti, come ho fatto i complimenti per l’intervista precedente, vi ringrazio anche per questa intervista / fiume di parole (!), che oltre ad essere spunto di molte riflessioni è la sintesi della maturità e dell’apertura mentale dello staff e della community (tutti noi), e mi ricorda il motivo per cui, pur non essendo un tipo molto “social addicted” mi ritrovo sempre, costantemente a seguirvi/ci come un faro in mezzo all’oceano internautico, al di la dei sistemi operativi, sempre sportivamente :)

    • Ti ringraziamo per l’affetto e per le bellissime parole. :)

  • Marcello Arrigo

    Bella intervista che aiuta ad avere una versione a 360 gradi delle esigenze dei vari utenti. P.s. Lo voglio pure io clash of clans su WP!!!

  • Max Severest

    Android è un OS maturo che ha raggiunto il suo apice evolutivo.
    I suoi limiti vengono mascherati dalla pura potenza Hw.
    Detto questo non ho scelto WM per questo.
    A Google fondamentalmente non frega una cippa di Android, per lei solo un mezzo per raccogliere dati e imporre servizi, Android è un Trojan.
    Nonostante non abbia nulla contro Android non potrei comprarne uno se non completamente forkato da MS.

  • Arrivo in ritardo… Ma ottimo articolo! Andrea è simpaticissimo (perchè non lo assumete? :P) e voi dimostrate un’apertura mentale da far invidia a molti!
    Anche io mi ritrovo molto nella “sindrome da aggiornamento”, non so però se sia come dici tu (app non perfette) oppure una mia fissa, perchè comunque si sto in fissa con gli aggiornamenti…

    Siccome nelle settimane scorse ho spesso “polemizzato” un po’ col mondo degli smartphone pena la mia indecisione su che genere di terminale acquistare, mi trovo molto d’accordo sul fatto che, se anche dovessi scegliere un Android, sarebbe comunque un arrivederci, perchè W10 m’intriga assai… Se solo si potesse vedere nel futuro!

  • Leggo questo articolo solo ora. A differenza di Andrea io la mania di aggiornamento l’ho avuta di più con Android. Infatti ci sono rimasto male quando annunciarono che il Wiko che avevo preso sarebbe nato e morto senza aggiornamenti. Con Windows Phone questa paura si traduce con una paura di abbandono. Perché un Windows Phone quando finisce il suo supporto di aggiornamenti di sistema finiscr anche con quello delle poche app che ha. Ancora questo non è marcato perché tutti i dispositivi Windows Phone dopo lo sfacelo del passaggio da Windows Phone 7 sono aggiornati, ma da una versione e l’altra c’è un totale abbandono. Questa cosa si nota anche ora, io non sono insider, le app che escono sono tutte per Windows 10. Con android o ios un minimo di supporto alle app tra una versione e l’altra del sistema operativo c’è. Se ho ancora Jelly Bean sul mio dispositivo, le app più importanti ancora ricevono aggiornamenti…