Le migliori app per il vostro “ufficio mobile” (parte uno)

Molti usano lo smartphone per lavoro, che ci crediate o no è nato per questo. Se non sapete come allegare ad una mail il PDF che avete sul telefono, mentre il vostro capo vi assilla senza darvi respiro nemmeno mentre tornate a casa in metropolitana, allora dovete fare una sola cosa: leggere questo articolo!

◊ PICCOLA PREMESSA

Un tempo i cellulari si dividevano in “eleganti”, multimediali e pro business. Tanto per ricordare i tempi che furono, i vari Nokia  serie C, N ed E avevano proprio tale differenziazione. Oppure, come non citare Blackberry, che era sinonimo di business soprattutto in America. I primi palmari, invece, richiamano alla memoria i complicatissimi Windows Mobile CE. Poi arrivò l’iPhone: non che avesse chissà quali funzioni, sia chiaro; il primo iPhone non poteva fare nemmeno la metà delle cose di un N95, ma aveva un touch capacitivo e rendeva il business molto più semplice e i giochini davvero spassosi!

Oggi il mondo è totalmente cambiato e, a parte i rarissimi “telefoni con i tasti” di chi proprio non vuole cambiare abitudini (diciamoci la verità, a mia madre lo smartphone non gli serve proprio, in 10 anni avrà fatto 5 telefonate e 2 foto, gli sms li sa solo leggere e non vuole imparare a scriverli…), ci troviamo ad avere dispositivi che devono fare un po’ di tutto, soprattutto ed in primis quel che ci serve.

Il concetto chiave è appunto questo “ciò che ci serve“.
Oggi si può creare il “telefono” adatto alle proprie esigenze grazie allo Store, dove migliaia di sviluppatori propongono i loro programmi (chiamate applicazioni per convenzione), al fine di selezionare ciò che realmente ci possa essere utile. Così un Lumia 630 di un ragazzo liceale sicuramente avrà al suo interno applicazioni per la scuola, social network, messaggistica e molti giochi e sarà diverso dal Lumia 630 di un impiegato i cui interessi principali saranno il lavoro e la squadra del cuore (ipotizzo scenari usando banali stereotipi, ovviamente).

Spesso, chi arriva dai vecchi Nokia (Symbian), Blackberry e Android, riscontra difficoltà nell’uso dei Lumia in àmbito business. Vuoi per alcune mancanze dell’OS in sé (ma sono stati fatti passi da gigante e ormai sono davvero poche), vuoi per l’ambiente totalmente nuovo o per applicativi con nomi diversi, il rischio con Windows Phone è compromettere l’ottima esperienza generale per dei dettagli facilmente risolvibili con applicazioni, più o meno note, che già esistono nello Store. Proprio questo sarà il focus del mio articolo di oggi: proporvi tale bouquet di applicazioni. Un lavoraccio enorme, credetemi!

Dunque, non perdiamo tempo e  procediamo.

 

◊ PANORAMICA ESSENZIALE

 

▪ Funzioni specifiche del sistema operativo Windows Phone

Una funzione poco nota, ma molto interessante, è la funzione Club del vostro HUB Contatti: soprattutto se i vostri colleghi hanno Windows Phone, si possono creare dei club per gruppi di lavoro con Note Condivise (utilizzando OneNote che vedremo tra poco), un calendario condiviso, una chat e una cartella di foto (e video). Per maggiori informazioni (QUI).

Il sistema operativo poi ha la possibilità, tramite specifico account aziendale, di avere un sacco di nuove funzioni. Per maggiori informazioni (QUI).

Bambini, nipoti e cuginetti attratti dal vostro smartphone ed eventuali giochini installati? Se volete evitare email indesiderate verso il vostro capo, perdita di dati ed altri terribili cataclismi, vi consiglio di attivare l’angolo dei bambini. Per maggiori informazioni (QUI).

Sempre parlando di sicurezza dei dati, se i bambini possiamo tenerli d’occhi, ben diverso è il caso di eventuali hacker: Windows Phone ad oggi è il sistema più sicuro sul mercato, non esistono Virus o Malware di nessun genere e, come è successo recentemente, è l’unico che ha resistito ai test di Pwn2Own 2014 mantenendo inviolata la propria sandbox.

 

OFFICE (preinstallato)

office365-icon

Preinstallato in ogni Windows Phone, non vi sono alternative.
Fa quel che deve fare. Potrebbe fare di più ma francamente: se davvero lavoriamo in determinati ambiti, allora, di sicuro, avremo un PC per svolgere le attività più importanti e “corpose”. Certo,  ci sta la piccola modifica mentre porti il cane al parco, ma è incontrovertibile che,  seduto in casa con un computer davanti, puoi ottenere risultati decisamente più convincenti. Quindi, completa o no, la versione di Office installata di default va più che bene per le modifiche al “volo” o le neccessità più contingenti.

 

◊ SERVER EXCHANGE

 

Quanto ai server Exchange per calendari e contatti: così come inserite l’account in Outlook sul vostro PC, vi basta inserirlo anche sul telefono. L’account Microsoft necessario ai Lumia (per app e backup) è già basato su questo schema. Nulla vieta di inserire diversi account di questo tipo per avere anche un certo ordine su contatti privati o aziendali, calendario privato o aziendale o così via.

Se usate un account Google o iCloud non c’è nessun problema. Se la vostra azienda invece si è affidata a “robe strane”, open source o chissà cosa (ne ho viste di tutti i colori), mi riesce difficile credere che su altri sistemi operativi non ci sia nessun tipo di problema. Tuttavia, anche se fosse: amen! Ci sono tantissime aziende, anche multinazionali, che stanno dando Windows Phone ai propri dipendenti. Se la vostra società si affida ad altri sistemi per la mail aziendale, bisogna trovare ciò che più è idoneo. L’informatica non è uno standard, sono altre società e altre aziende che propongono le loro soluzioni al fine di “tirare acqua al proprio multino”.

 

◊ CLOUD

 

Il cloud è il futuro: un account e tutto sarà sempre con voi, al sicuro.

Consigliatissimo l’uso di OneDrive al posto di altri servizi cloud, comunque gestibili senza problemi. Dropbox rilascerà in futuro un client ufficiale. Box possiede un’app ufficiale,  ma non è sviluppata sufficientemente bene: quindi, così come Google Drive  – assente per le politiche ostruzionistiche della famosa Big G – , vi conviene usare i vari file manager che proporrò più avanti nell’articolo.

 

◊ TUTTE LE APP CONSIGLIATE PER L’ “UFFICIO MOBILE”

 

▪ APP PER LE NOTE

 

OneNote (preinstallata)

microsoft-onenote-2013-06-535x535

Fa parte del pacchetto Office, sia sullo smartphone che sul computer.
Anche in questo caso non è completissima, ma tutte le note che prenderete, i blocchi che creerete e le cartelle in cui le suddividerete, saranno salvate su cloud e ci metterete davvero poco a sistemarle da PC se cambiate l’idea sull’organizzazione dei vostri pensieri.

 

InNote

Semplice app, con tanto di integrazione con OneDrive, in cui prendete appunti usando le vostre dita (o un qualche pennino capacitivo). Difficile far qualcosa che non sia un banale scarabocchio dato che “scrivere” è quasi impensabile… ma potete anche disegnare su foto e fare un bel “cerchio rosso” o una mega freccia per mostrare al vostro collega cosa, esattamente, volete porgli all’attenzione.

(CLICCA PER SCARICARE)

 

Evernote

Famosa applicazione, sempre basata su “cloud”, non ha bisogno di presentazioni (mai usata su nessuna piattaforma, preferisco OneNote).

(CLICCA PER SCARICARE)

 

▪ LEGGERE PDF

 

Adobe Reader

Migliore come fluidità e compatibilità, può condividere i file solo caricandoli sul servizio di cloud proprietario e inviando un link. Ok tirare l’acqua al proprio mulino, ma perché Adobe su iOS e Android ha messo l’invio del file tramite mail diretto? Sono anni che cerco di protestare, soprattutto ora che abbiamo WP8.1 con API specifiche per fare ciò. Che farci?, a volte mi sento un Don Chisciotte.

(CLICCA PER SCARICARE)

 

PDF Reader

Possibilità di caricare su OneDrive, ma se Microsoft stessa non implementa le cose che ho detto sopra… Quantomeno, se carichiamo i file  su OneDrive (e poi andiamo dall’app di Office – Percorsi – OneDrive e apriamo nuovamente il file) lo ritroviamo nei recenti e possiamo condividerlo via mail senza mandare un link.

(CLICCA PER SCARICARE)

 

OneReader

Possibilità di inviare via mail tramite client interno ma solo con un account Google o Microsoft, un bel tentativo, tenendo conto che si tratta di una piccola software house. Ho provato a contattarli varie volte proponendo di aggiornare con le nuove API ma non ho ricevuto risposta al momento. Comoda la possibilità di “pinnare” su Start i singoli documenti!

(CLICCA PER SCARICARE)

 

Tranquilli, i metodi per inviare i PDF ci sono eccome! Basta solo usare i file manager o client mail alternativi! Anche se, conservarli su cloud e mandare un semplice link vi fa risparmiare MB, sia a voi che mandate, sia a chi riceve (può decidere di scaricare il file, magari molto pesante, solamente quando è in Wi-Fi senza rischiare che il suo client sia impostato sul download automatico anche in rete dati…

CONTINUA…

Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]
  • Luca Russo

    Wow, articolo mastodontico ed utilissimo. Ho scaricato un paio di app segnalate per vedere se possono essere valide alternative a quelle da me utilizzate al momento.
    Per scannerizzare i documenti consiglio di visionare anche Handyscan (a pagamento se non sbaglio) e Office Lens (gratuita).
    Come traduttore invece ho provato tutti quelli indicati e devo dire che tra tutti preferisco t-translator.
    App per le note ovviamente One Note e come to do List uso Wunderlist che è sviluppata davvero bene.

    Complimenti ancora per l’articolo, va dritto nel mio archivio pocket!

    • Grazie! :P Handyscan l’avevo dimenticata, Office Lens non mi fa impazzire… grazie della segnalazione comunque! Magari vedrò di aggiornare direttamente questo…
      EDIT: handyscan non è per niente integrata con le nuove API… mmm preferisco di gran lunga CS ?

      • Luca Russo

        Eh si, a dire la verità non la utilizzavo da un po’ e non avevo notato.
        Come lettore PDF che mi permette di organizzare tutto in cartelle, cosa offre lo store invece? Ancora non ne ho trovato uno di mio gradimento dopo tutto questo tempo.

        • be’, un buon file manager e organizzi tutto in cartelle (nella cartella documenti), poi li apri quando hai bisogno. Alcuni file manager hanno la possibilità di pinnare singole cartelle sulla start, metti caso che accedi spesso a quei documenti. Poi usi il banale e odioso Adobe e ogni tanto cancelli tutto (non ti cancella i file ma solo la copia che si è salvato nella sua sandbox, il doppione praticamente)

          • Luca Russo

            Giusto, non avevo pensato al file manager. Sono riuscito ad ordinare tutto finalmente, grazie!
            Colgo l’occasione per porre una domanda a te e in generale a tutta la redazione: In futuro vi occuperete anche di Universal App? Avete magari un blog correlato che invece si occupa solo di Windows 8.1?
            Ho da poco preso un 2 in 1 e lo store di Windows, a differenza di quello di WP, è davvero tutto una scoperta. :)

          • Be’, quando sono Universal lo segnaliamo (soprattutto se a pagamento o con opzioni di sincronizzazione, comodissimo nei giochi! ma anche nelle app…). Non abbiamo altri blog, oltre a questo, quindi se un giorno riusciremo anche ad occuparci di applicazioni specifiche di Windows 8 sarà sempre su questo sito. Anche se, pensandoci, quando ci sarà l’unificazione totale dello Store, ci sarà ben poco da differenziare eheheheh Comunque conosco bene anche lo Store di Windows (uso Windows 8 dalla preview ed ho un tablet RT) quindi se cerchi qualcosa in particolare chiedi pure!

          • Luca Russo

            Nulla in particolare a dire la verità. Se quando hai tempo ti va di segnalarmi qualche app particolarmente utile o che ti ha colpito mi fai un piacere. Ovviamente basta solo il nome, poi ci penso io a documentarmi. :)

  • Gran bel lavoro Mariano :) Davvero complimenti!