Lumia 950, 950XL e 550: il nostro hands-on [Parte 1]

Hands On LUmia 950 950Xl Continuum Windows Lover

Da casa Microsoft, ho potuto provare e testare con mano i nuovi Lumia 950, 950 XL e 550.

Oggi, giorno libero, ne ho approfittato per fare un giro a Casa Microsoft a Milano. Ho iniziato a scrivere questo articolo su un 950 attaccato tramite Continuum usando un Arc Touch Bluetooth Mouse, la Universal Foldable Keyboard (presentata a Barcellona insieme al Lumia 640) su WordPress aperto tramite Edge: esattamente come se fossi su PC.

Questo è un primo articolo a cui seguiranno altri articoli su Surface Pro 4 e Xbox One con Windows 10.

Purtroppo il tempo di scrivere e quel che ne consegue non è molto, quindi spero che apprezziate non tanto “l’esclusiva” quanto magari il poter soddisfare alcune curiosità che, magari, non avete visto in altri video o articoli.

Per particolare interesse mi son dedicato un pochino di più ai nuovi dispositivi smartphone di casa Microsoft: il Surface era già ottimo nella terza generazione e il 4 è ovviamente “il più figo Surface di sempre” (cit.).

Nel mondo Lumia invece, come sappiamo, ci sono più novità: infondo non si vedono top di gamma Microsoft da quando Elop era ancora il CEO di Nokia!

Ecco quindi le mie impressioni dei tre dispositivi.

 

Lumia 550

Partiamo dal primo, meno interessante, dispositivo Microsoft di questa generazione. La scheda tecnica del Lumia 550 potete leggerla compilata dal paziente Francesco Tili. La data di commercializzazione sarà dicembre e il prezzo sarà intorno ai 140€ (non sono dati ufficiali, vado a memoria sul sentito dire).

 

Lumia 550 Casa Microsoft Windows Lover

 

 

002 Lumia 550 - Windows Lover_risultato

 

 

003 Lumia 550 - Windows Lover_risultato

 

Si tratta di un dispositivo “normale” di fascia medio bassa. Costruito bene (come da tradizione Nokia), non ha il tasto dedicato alla fotocamera (ormai è da un po’ che lo mettono solo sui top di gamma). Non è male come display, fluidità etc. Inoltre, a differenza di altri dispositivi di fascia bassa (sempre parlando di Lumia), registra video a 720p (e non a 480) e, inoltre, ha le nuove funzioni di Lumia Camera 5 (HDR dinamico, Flash Dinamico, foto in movimento etc.).

Francamente non ho controllato se, a livello di fotocamera, avesse delle cose che hanno, invece, i fratelli maggiori: ve ne parlerò tra poco.

 

Lumia 950

Leggero e sottile: dal vivo ti dimentichi di tutte le critiche che, magari, avevi fatto alla vista dei primi rendering mesi fa. Dato che, salvo numeri vari che potete leggervi da soli nella scheda tecnica del Lumia 950, non presenta particolari differenze dal 950 XL e quindi rimando a lui alcune “considerazioni”.

 

004 Lumia 950 - Windows Lover_risultato

 

 

Lumia 950 Casa Microsoft Windows Lover

 

Lumia 950 XL

Si tratta del più grande (ma non tanto più grande “fisicamente”) dispositivo di questa generazione. Sta bene in mano, nonostante i 5,7″ (per altri numerini vi rimando alla scheda tecnica del Lumia 950XL).

 

 

Lumia 950 XL Casa Microsoft Windows Lover

 

008 Lumia 950 XL - Windows Lover_risultato

 

009 Lumia 950 XL - Windows Lover_risultato

Le foto non posso giudicarle perché il software non era definitivo, diciamo che erano molto buone ma richiedono test più approfonditi, comparazioni sul campo etc. tenendo anche conto che ho avuto il 1020 e quindi “sono abituato”.

Anche la fotocamera frontale mi è sembrata molto buona, più di quella del 735 (presentato come selfie-phone ai tempi), e sappiamo che non sono dispositivi dedicati ad un’utenza con una particolare mania per gli autoscatti. Molto interessante è che ora anche la cam frontale faccia foto animate. Inoltre sappiamo che con Windows 10 le foto animate si possono condividere subito come video e la foto stessa è “animata” anche se la spostiamo sul PC e la guardiamo con l’applicazione Foto di Windows 10 (come la foto esempio che potete scaricare qui).

Nella parte video (fino a 4K) era già presente la tartaruga per girare i video in slow motion (curatissima anche l’interfaccia per personalizzare il rallentamento e i punti in cui inizia e finisce).

Sempre sottile e leggero, inoltre vi rassicuro subito: nonostante il dispositivo fosse una demo (acceso praticamente tutto il giorno e smanettato) era solo leggermente tiepido. Lo Snapdragon 810 (famoso forno prodotto da Ariston) è stato domato grazie al raffreddamento a liquido, alla scocca in policarbonato e alla grandezza del dispositivo. Giusto per darvi un’idea: il Lumia 930 esposto nei vari negozi fino a qualche mese fa, diventava il riscaldamento principale per i commessi che ci lavoravano affianco (e montava lo Snapdragon 800: un processore che non ha ricevuto particolari critiche in merito come invece è accaduto per il suo successore). Ottimo lavoro!

Passiamo a Cortana: “Hey Cortana” è disponibile anche per il nostro paese (al momento solo in inglese per 930 e 1520): non so se è una peculiarità della build 10586 (e quindi arriverà, nelle prossime build, anche per i due top di vecchia generazione citati prima) o è proprio una esclusiva dei 950. Non so nemmeno se quelli che arriveranno in commercio l’avranno. Ma sono ottimista.

 

Firmware Casa Microsoft Windows Lover

L’USB Type-C è comoda perché permette di essere inserita in entrambi i sensi, carica più velocemente ma: al momento non è molto “universale” anche se, essendo uno standard, lo sarà nei prossimi anni (sicuramente anche gli altri brand l’adotteranno per i loro dispositivi).

[FINE PARTE 1]

Per leggere la seconda parte, clicca qui.

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]