Microsoft conferma: profilo server Bluetooth GATT su Windows 10 Mobile

profilo server Bluetooth GATT - Windows Lover - News

Gli appassionati di wearable (e non solo) accoglieranno questa notizia con molto piacere: Microsoft conferma l’arrivo del profilo server Bluetooth GATT per Windows 10 Mobile. Ecco i dettagli.

Lo dico sùbito per gli amanti dei 4 zampe felini: non è questo l’argomento di questo articolo. Tuttavia, se amate utilizzare braccialetti per il fitness (o oggetti che sfrutteranno la tecnologia Bluetooth per comunicare con il vostro cellulare), allora continuate a leggere perchè la notizia vi interesserà.

Profilo Server Bluetooth GATT

Il profilo GATT (o General Attribute Profile) è una tecnologia che riguarda le connessioni bluetooth, ossia quel tipo di metodo di trasmissione dati che consente al vostro smartphone di interfacciarsi con le autoradio dei vostri veicoli, con alcuni tipi di cuffie “senza fili” e, tra le altre tantissime cose, anche con i bracccialetti per il fitness come quelli Garmin o Fitbit. Se volete conoscere più nel dettaglio questi aspetti tecnici, cliccate qui.

Per quanto attiene il nostro blog e questo articolo, la notizia interessante parte dallo spiegarvi di cosa parliamo. Dunque, vi dico che mediante il Profile Server Bluetooth GATT i nostri dispositivi equipaggiati con Windows 10 Mobile saranno abilitati ad inviare agli indossabili (ad esempio dai FitBit) che utilizzano questo “profilo” stringhe di testo e notifiche.

Finalmente: notifiche sui wearable con Windows Phone

Esatto, l’implementazione di questo “profilo” Bluetooth sui nostri device, comporta che, dopo anni di attesa,  anche noi – al pari di altri s.o. – potremo ricevere notifiche sul nostro braccialetto FitBit o sul nostro Xiaomi MiBand 2. E conosco un bel po’ di persone che, passando da – faccio per dire – Android a Windows Phone, hanno trovato frustrante questa impossibilità attualmente presente sui nostri device.

Profilo Server Bluetooth GATT - news - braccialetti - Windows Lover - News

Allorquando la nuova feature sarà attiva, gli sviluppatori potranno (finalmente) aggiornare le proprie app per Windows 10 Mobile e rendere compatibile il proprio bracciale (o wearable in generale) con i nostri smartphone, così da abilitare appieno tutte le possibilità offerte dal proprio prodotto.

Quando arriverà questa abilitazione?

Come sempre non ne abbiamo certezza. Tuttavia, è presumibile ritenere che Microsoft potrebbe implemetare definitivamente questa novità entro fine anno.  Al peggio, avremo un’integrazione di questa funzione con il rilascio di Redstone 2 (nei primi mesi del 2017).

Una buona notizia, insomma, che sono certo moltissimi di voi stavano aspettando. Sbaglio?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!