Microsoft e Lumia 535 in assistenza: come è andata a finire?

Assistenza Lumia 535 - WindowsLover

Proseguiamo il racconto relativo all’esperienza vissuta da uno dei nostri utenti dopo aver inviato, per la seconda volta, il suo Lumia 535 presso l’assistenza di Microsoft. Come sarà andata a finire?

Giorni addietro, lo ricorderete, avevo raccontato l’esperienza niente affatto positiva del nostro utente Adamo, il quale, rivoltosi all’assistenza clienti Microsoft per un difetto (conclamato!) del suo Lumia 535, si era visto recapitare a domicilio il proprio telefono, con le medesime problematiche di quando era stato spedito. Se volete dare una lettura in merito a questa vicenda, vi rimando all’articolo: Microsoft, la fiducia non costa nulla; la delusione sì.

Ora, colledangomi a questo episodio vi dico che, a modesto parere di chi scrive, una delle doti fondamentali di un buon blogger deve essere quella di saper raccontare un avvenimento nella maniera più neutrale possibile, specie quando l’avvenimento oggetto dell’articolo potrebbe essere malinteso dal lettore,  tanto per un verso (attacco) quanto per l’altro (faziosità), rispetto al “colpevole” della vicenda.

Ebbene, proprio per dimostrare la buona fede nel mio modo di fare blogging e soprattutto per dare circolarità all’articolo citato, oggi torniamo sull’argomento e… Semplicemente, vi racconto il “dopo”:  come sarà andata a finire? Ce l’avrà datta il nostro amico Adamo a ri-ottenere il suo Lumia 535 funzionante? Leggete un po’.

Lumia 535: come è andata a finire?

Riprendendo le fila del racconto,  il nostro amico Adamo, dopo aver ri-ottenuto il cellulare inviato in riparazione, constata gli stessi identici guai al display. Così, preso dallo sconforto, scrive a noi di WindowsLover lamentando l’episodio.

Seguendo le indicazioni della nostra community, Adamo contatta nuovamente Microsoft attraverso il sito istituzionale; qui, viene pregato di 1) inviare nuovamente il prodotto in assistenza; 2) inviare una mail conoscitiva allorquando fosse avvenuta la spedizione, in modo tale da consentire a Microsoft (nella persona dell’addetto all’help desk) di seguire l’iter della riparazione ed evitare nuove brutte sorprese.

Ecco un sunto relativo al prosieguo della vicenda, raccontato dallo stesso Adamo:

il telefono è stato via una settimana, lo stesso tempo della prima volta che lo inviai. Questa volta, presso il centro assistenza europeo di Microsoft, hanno sostituito 6 componenti interne, tutte relative al touchscreen, riconosciuto come “troppo sensibile”.

Anche la prima volta – a quanto pare – il telefono era stato inviato presso il centro europeo di assistenza. La differenza, in questa seconda occasione, risulta essere che Microsoft Italiaha inviato una mail sia ‘Prima comunicazione’ sia al centro Ungherese dove materialmente riparano i cellulari, insistendo per dare maggiore importanza al mio caso.

Da queste parole si evince che, come avevamo sottolineato la volta precedente, il problema allo schermo era quello già “noto” in casa Microsoft: solo con un intervento deciso di quest’ultima, il telefono è stato sistemato come previsto dalla legge per ciò che si trova in garanzia. 

Ad oggi, facendo tutti gli scongiuri possibili, il telefono del nostro amico risulta pienamente funzionante. Finalmente.

 

Quindi, lieto fine?

La risposta alla domanda qui sopra è: , lieto fine parziale.

Tirando le somme di questa vicenda, non possiamo non notare come emergano alcune verità.

La prima verità è che il difetto c’era ed è stato riparato. Dunque, la domanda è: cosa avranno visto la prima volta quelli di “Prima comunicazione”? Come mai il difetto non era stato riscontrato, considerando (anche) che il problema al touch screen del Lumia 535 è ufficialmente noto?

La seconda, che la “fiducia” riveste un ruolo oltremodo basilare. E Microsoft, prendendo a cuore il problema di Adamo, ha in parte rimediato alla svista, cercando di seguirne con maggiore attenzione la vicenda. Ciò non cancella l’errore, ma almeno riporta un po’ di fiducia verso la via di Redmond. Anche qui, tuttavia, sorge spontanea una domanda: perchè continuare ad avvalersi di un centro riparazioni (facente capo a Prima Comunicazione) che sbaglia ed ha sbagliato in maniera così grossolana?

L’ultima verità che possiamo rilevare in merito a questo caso è insita nella risposta di Adamo alla mia domanda: “cosa ne pensi di tutta questa vicenda? Ti reputi soddisfatto ora?“:

diciamo che ora, sì, mi reputo soddisfatto. Tuttavia, credo che un cliente con un telefono in garanzia (di qualunque marca esso sia) non dovrebbe “sudarsi” l’assistenza così tanto. Se ho ottenuto la risoluzione del problema, infatti, è stato solo grazie a lamentele online, email verso Microsoft e verso Prima Comunicazione e, per evitare ulteriori problemi, avendo cura di includere una lettera di monito nel pacco spedito la seconda volta.

Concludendo, possiamo dire che sì, la delusione un prezzo ce l’ha, ed è maggiore di quello che si possa pensare. In ogni caso, mi pare giusto rivolgere i complimenti a Microsoft per aver cercato di rimediare alla incresciosa situazione della quale abbiamo dato notizia. Come si dice in questi casi: meglio tardi che mai, no?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • TheVexed

    “avendo cura di includere una lettera di monito nel pacco spedito la seconda volta” sembra quasi da lettera minatoria. Ma hai fatto bene e secondo me manca un po’ di comunicazione tra i reparti che gestiscono queste cose, oltre che col cliente.

  • massimo

    Io non riuscivo a reperire i 950xl (dai ns. grossisti) per dei clienti ho dovuto contattare un dirigente ms per riuscire ad averli..

    • Davvero? Caspita. Situazione commerciale mica tanto rosea allora. Uhm

      • massimo

        Ora si trovano, il periodo terribile è stato fino a metà aprile

  • Emanuele

    Un buon Blogger.. .. oltre ad essere neutrale.. rilegge l’articolo.. correggendo gli errori di battitura..?

    • E pure questo è giusto! :) Anelo a diventare un buon blogger, dunque.
      Salutami Topolino :)

      • Emanuele

        .. Leggo con molta Attenzione i Vs Blog perché li trovo Molto interessanti.. per questo, la mia era solo una battuta alla Sio.. ..
        cmq.. Battuta per Battuta.. è una Topolina.. .. e te la saluterò volentieri..

  • Great!

  • ser_adam

    Tutto è bene quel che finisce bene, dai. :) Roc grazie ancora per aver dedicato due articoli al mio caso. :) Disponibilissimo! (Guarda come l’ho scritto bene senza problemi dal mio lumia XD)

  • Quando torna il mio 532 dall’assistenza vedrò di farvi un report completo dell’accaduto

  • Calleti93

    Io dopo 6 mesi dall’acquisto del mio 640xl mi accorsi che in alto a dx dello schermo era presente un alone giallo. Spedito, riparato e tornato in una settimana. Il centro assistenza non era quello citato in articolo per fortuna, quindi al tempo fui molto soddisfatto della tempistica.