Microsoft, la fiducia non costa nulla. La delusione, sì.

Lumia 535 assistenza clienti fiducia sfiducia Microsoft

Una buona azienda sa fare del Customer care, cioè la cura del cliente, un punto di forza. Tale pratica si basa su una componente fondamentale, la fiducia. Come si sarà comportata Microsoft con un suo utente in possesso del Lumia 535? Se ve lo state chiedendo, prima di cominciare, sì: l’immagine di copertina non ha le parole collocate in modo casuale. La domanda è: perchè?

Di questi tempi, ormai l’abbiamo acclarato, il mood verso mamma Microsoft non è che sia proprio alle stelle. A parte il nostro irriducibile Mariano, sono in tantissimi a pensarla esattamente come ha avuto modo di argomentare Giuseppe Perri nel suo articolo di considerazioni “Se Microsoft desiste”. Vi invito a leggere tale articolo, poichè, usando concetti chiari e ben argomentati, Giuseppe traccia – forse meglio di tanti guru del settore – un panorama veritiero e condivisibile dell’attuale stato delle cose nel nostro pezzettino di mondo digitale.

In questa sede non starò a tracciare necrologi sulla falsariga di Tom Warren, semplicmente perchè non ritengo i Lumia il simulacro del sistema Windows Mobile. Tutt’altro. La mia previsione è relativamente buona, poichè ritengo che tra qualche mese, dopo quell‘infinita fase di beta testing che sono stati Windows Phone 7, Windows Phone 8 e qualsivoglia Lumia uscito sul mercato, ci sarà una svolta netta con un nuovo prodotto, sostenuto finalmente da una campagna di marketing seria e decisa, che sposterà gli equilibri nel mondo dei sistemi operativi mobili. Ma questa è un’altra storia, che solo in parte fa il paio con quello di cui desidero parlarvi oggi.

A parere di chi scrive, e chi mi legge da un po’ l’avrà ormai scolpito a fuoco nella mente, una delle componenti FONDAMENTALI del libero mercato è la FIDUCIA.

La fiducia non costa nulla

Restando strettamente adesi al concetto di rapporto commerciale, sarete d’accordo con me nel ritenere la fiducia l’elemento gratuito più importante, accanto all’educazione dei suoi addetti,  che nessuna azienda al mondo può permettesi di perdere senza temere contraccolpi.

Cosa accade a Costa Crociere se la gente non si fida più del personale di bordo? Cosa accade alla Pizzeria “Gusto Pizza” se la gente vede il pizzaiolo non lavarsi la mani dopo aver starnutito?

Pur non costando nulla, tuttavia, la fiducia risulta un elemento spesso trascurato. Senza andare lontano – e con tutte le possibili “giuste” motivazioni alla base – ditemi come si sono sentiti i recenti esclusi dall’aggiornamento a Windows 10 mobile, oppure i tagliati fuori dal passaggio Windows Phone 7 verso 8 o, ancora, i possessori di un Tablet con a bordo Windows RT?

Ve lo dico io: TRADITI. Si sono sentiti privati della fiducia verso Microsoft. E poco importa se vi fossero delle motivazioni alla base. Il concetto è che un’Azienda con la “A” maiuscola, riesce a fare ciò che le interessa, ma senza emettere comunicati fuorvianti o tenere atteggiamenti che tutto riescono a fare, meno che a fidelizzare gli utenti.

Tutto questo preambolo, per racconvarvi cosa? Semplice, che ancora oggi, nel 2016 e con una documentazione in merito fitta come il ricettario della ‘Prova del Cuoco”, l’assistenza Microsoft si permette di “maltrattare” un suo utente, per un difetto CONCLAMATO e riconosciuto ufficialmente come ESISTENTE.

Avete mai sentito parlare di Lumia 535? Sì, quel telefono dalle buone caratteristiche che la stessa Microsoft ha dichiarato DIFETTOSO in alcuni lotti di produzione e verso il quale s’è dichiarata pronta a “sitemare le cose” sia a livello di software sia a livello di hardware.

Ecco l’esperienza del nostro amico Adamo che in privato mi ha scritto per manifestare la sua DELUSIONE verso l’assistenza di Microsoft. Volentieri, eccomi a dare visibilità al suo malumore.

La DELUSIONE un costo ce l’ha: Lumia 535 e bug fix

Ecco la missiva che il nostro amico Adamo ha inviato a Microsoft Italia, nella quale viene ricapitolato ogni motivo del suo disappunto:

 

Buongiorno a tutti.

Sono in possesso da poco più di un anno di un Lumia 535 che, come ormai noto, ha vergognosi problemi relativi al funzionamento del touchscreen… Ho voluto comunque tirare avanti.

Così durante il 2015 ho fatto tutti gli aggiornamenti possibili consigliati da Microsoft per porre rimedio al problema, ho sempre tenuto lo schermo pulito, uso una pellicola protettiva ma nulla, il problema non è mai andato via!

Così ho deciso dopo un annetto (quindi con il telefono ancora in garanzia) di spedire il dispositivo presso il centro assistenza (Prima Comunicazione Srl) per la riparazione. Oggi (passati 6 giorni lavorativi) ho ricevuto il mio Lumia… ma nulla è cambiato, perchè non è stata fatta alcuna riparazione!

Secondo i tecnici, il difetto non esiste!! Non hanno riscontrato i problemi da me segnalati…

Cerco di mantenere la calma dopo aver letto tale relazione tecnica, e speranzoso (?!) metto in carica il Lumia per verificare se effettivamente sono stato io idiota, per un anno intero, a credere di avere un Lumia difettoso… Ovviamente ho riscontrato ancora gli stessi problemi! Dunque ci sono ancora, ci sono sempre stati!

Cosa devo fare? Ho speso soldi veri (mica quelli del Monopoli) per questo telefono, ho aspettato inutilmente una settimana intera, durante la quale non ho avuto alcun aggiornamento dal centro assistenza, che senza informarmi della situazione mi ha rispedito il telefono così come è partito

Che fine hanno fatto i diritti di noi consumatori? Non ho affatto intenzione di regalare soldi, specie ad un’azienda in cui sì, ho sempre creduto, ma che ora si sta dimostrando davvero poco professionale ignorando i problemi dei propri clienti!

Attendo una risposta, un aiuto, qualsiasi cosa pur di risolvere questa situazione! (Rimborso, riparazione, sostituzione del dispositivo?)

Ringrazio in anticipo dell’attenzione.

Cordiali saluti

Ecco, dopo tutta l’attesa, la pazienza e la cortesia spese (oltre al denaro) per ottenere l’utilità sperata da un oggetto verso il cui marchio era stata riposta FIDUCIA, potete immaginare da soli la DELUSIONE che il nostro amico può aver provato e che sta ancora provando.

Ho potuto vedere personalmente il malfunzionamento del dispositivo e, come evidenziato nella mail, nulla è cambiato se non una maggiore reattività del telefono… Dovuta all’hard reset effettuato dal centro assistenza. Nul’altro è stato toccato, poichè il difetto PERSISTE. Ottimo, no?

La domanda con la quale vi lascio è: quante probabilità avrà il nostro amico di ri affidarsi ad un prodotto Microsoft, se Microsoft non porrà rimedio (e mille scuse) a questo grave inconveniente? Quale costo ha la delusione di un cliente, COLPITO nella sacralità del vincolo di FIDUCIA che dovrebbe legare un produttore al cliente finale?

Lascio a voi ogni ulteriore commento ed ovviamente resto a disposizione di chiunque, Microsoft in testa, per risolvere questo spiacevolissimo episodio (non il primo, a dirla tutta) e per chiarire le posizioni di ciascuno. L’errore ci sta nella vita. Ed a me piace pensare che, in questo caso, si sia trattato solo di una svista da parte dell’assistenza. Prometto in ogni caso che vi terremo informati sul prosieguo di questa questione.

 

 

Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • Raffael

    Onestamente io mi sono sentito tradito anche avendo un device aggiornabile a W10M (infatti ho delegato W10M a piattaforma muletto), perché?

    Perché non è così che una grande azienda come Microsoft deve gestire un aggiornamento (aggiornamento direi vitale per la piattaforma)….

    Non certo un aggiornamento lo si deve ottenere scaricando un’app (mai vista una cosa simile!!)….e peraltro il device si aggiorna ad una build acerba con glitch grafici non vitali, ovvio, ma che danno il senso di come sia incompiuta (l’avessero fatto ora con la .218 almeno). E ancora, senza fw ottimizzato!!

    Detto questo, la gestione dell’aggiornamento ha demolito la fiducia nel brand di molti possessori nella metà “sfortunata”. Ma cosa critica, secondo me, è la riduzione del market share di w10m a uno 0.x%. Market share insignificante che rende W10M praticamente nullo agli occhi delle major, che non sono interessate alle Universal app, ma che magari producono solo per mobile (oppure magari rilasciano l’app per WP tanto poi funziona anche con W10M o ancora l’app per WP non la passano a UWP app)….

    Stessa cosa per i produttori di periferiche (stampanti, wereable, ecc.) che giustamente continueranno a snobbare la piattaforma visto il poco share.

    Mi spiace aveva creato un hype notevole, ma così davvero gli sforzi si vanificano per i consumer, che non aspettano in un mercato che corre rapido. Per cui, per ora, MS fa bene a tenersi defilata visto che non è stata in grado di mantenere le promesse ed essere in grado di attirare gli sviluppatori (FB, messenger ad esempio)…

    Rivalutero il tutto con anniversary/Redstone

    • Io non sono irriducibile nel senso che ho il paraocchi, ma porca vacca: hanno aggiornato il 50% dei device e pure Android Central ha fatto i complimenti a Microsoft… e tutti a sentirsi traditi…

      • Raffael

        Sicuramente mi associo ai complimenti di Android Central per Microsoft.

        Ma W10M è un OS fondamentalmente nuovo.

        Non è una semplice nuova release, come accade per Android e iOS. E’ un (nuovo) reboot della piattaforma…ma questo reboot non puoi farlo con un potenziale (per via della modalità) market share dell’1%. E’ necessario coinvolgere più utenti possibili. Per cui, va bene non far aggiornare tutti, ma almeno provvedi con un portfolio di prodotti accessibili ed effettivamente competitivi per il pubblico. Non certo puoi uscirtene con soli due modelli: un L550 e un L650…così, di certo, non migliori il market share…cioè prima hanno inondato con modelli nuovi ed economici (640, 540, 535, 435, 532, ecc.), ora che c’è un OS nuovo esci solo con due smartphone “appetibili”, di cui uno lo spari essenzialmente nella fascia media con listino di 250€?

        Alla fine della fiera, l’aggiornamento, tanto atteso, ha indebolito ancora di più la community e forse la piattaforma (fra malcontenti vari, ecc.)….

        Il “tradimento” sta nel fatto che non è che si aspetta Android MM, per esempio, per avere le nuove “app”. Lo può aspettare qualcuno più addicted, per avere qualche cosa in più a livello feature …

        La differenza è che avere Android 4 o 6 cambia poco a livello di store, ecc. Fra WP8.1 e W10M cambia tutto!!

        • questo sì, su android tra una versione e l’altra non ci sono problemi di app e questo è sempre stato un grosso sbaglio di Microsoft, del rendere del tutto inutili gli sforzi degli sviluppatori ad ogni grosso aggiornamento. E spero che con W10M abbiano capito che non dovranno farlo mai più. Per il resto, come detto più volte da noi (me) e Microsoft stessa, ora come ora non è conveniente tirare fuori una gamma di prodotti infinita, fare pubblicità etc. se almeno le app fondamentali non sono degne del sistema operativo (che di per sé è fantastico, cioè: con 10 davvero a livello di OS non ho nulla da lamentarmi, ed ho anche Android e iOS eh…) ma a livello di app bisogna aspettare, non si sviluppano dall’oggi al domani…

          • massimo

            Vero, prima devono per forza sistemare:

            Facebook
            Facebook messenger
            Instagram
            Twitter

            Quando saranno a posto al 100%, i telefoni andranno bene per molti utenti
            Ho visto cambiare dei lumia per i problemi di facebook e instagram… :(

          • massimo

            Vlc poi è vergognoso (l’ho disinstallato da mesi)… Ma è meno necessario delle 4 qui sopra

            Ms si è messa in casa un regional director che è un apple fanboy (sapete di chi parlo..)

          • Facebook ci sta lavorando (per desktop sono a buon punto ma su mobile hanno qualche problema)
            Messenger come sopra (la versione PC è presa da iPad e non mi è chiaro il perché manchino ancora le chiamate, su mobile non riesco a farmi rilasciare dichiarazioni da chi la sta provando)
            Instagram su mobile già c’è, non va malissimo ma devono migliorare il caricamento della galleria del telefono (pare che sia colpa di microsoft perché non ha una libreria che faciliti quella parte di porting, detto alla buona) e altre cose.
            Twitter, salvo filtri, sondaggi notifiche per i singoli following e non ricordo cos’altro, è davvero fatta bene, davvero è praticamente al pari di iOS e Android (e graficamente più gradevole, ma questo è soggettivo).
            Comunque sì, ci vorrà un anno buono secondo me prima di poter dire: ok, ora possiamo iniziare seriamente la partita. Perché come OS, qualche bug a parte, e come ecosistema soprattutto, ormai siamo addirittura avanti (OS unico, UWP, e tanto altro).

      • Il tradimento sta – come ti dicevo – nella comunicazione fallace. Inutile dire al tuo cuginetto che lo porterai a Gardaland domani mattina, se non sai bene di poterlo fare. Prova a dirgli che FORSE, quando si potrà, vedremo di farti una sorpresa, ma che non è detto che ci si riesca. E che, in ogni caso, gli vuoi bene.

        Suona diverso, no?

        • Ma questo lo avevo detto anche io…

          • Eh, allora se condividiamo la questione, il problema dove sta?
            Microsoft fa cose giuste, molte sbagliate e non sa (spesso) comunicare ciò che fa all’esterno, lasciando l’amaro in bocca per sua stessa colpa.
            Ottimo, tutto chiaro allora.

      • massimo

        Non hanno aggiornato 1020 e 925, grrr…… Che nervoso
        Sorry

  • Contattare il servizio clienti e l’assistenza Microsoft dal sito? Che io sappia hanno sempre risolto il problema del touch del 535, SEMPRE.

    • Xfce

      A me l’hanno risolto la seconda volta perché mi aiutò la community manager del sito nokia (ora inglobato in microsoft community) e una persona di nokia care via mail

    • Stavolta, NO.

    • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

      Comunque, togliendo “potere” ai centri assistenza locali e convogliando tutto in un centro all’estero (avevo letto in Ungheria), come possono migliorare l’assistenza? Nokia sa(peva) bene che l’attenzione verso il cliente è una cosa FONDAMENTALE e quello che sta facendo Microsoft con i centri locali non va per niente bene.

      • fu già Nokia a delegare il centro in Ungheria (di cui ora non ricordo il nome). Sta di fatto che il 99% di chi si è rivolto all’assistenza Microsoft tramite il sito è rimasto soddisfatto e in tempi brevi, questo da quando è gestito tutto da Microsoft, ai tempi di Nokia non esisteva l’assistenza online

  • Le Onzio

    Di esperienze diametralmente opposte ne ho lette parecchie, mi dispiace per il nostro amico Adamo ma è la prima volta che leggo che un 535 non venga messo a posto da microsoft.
    Purtroppo se non c’è un’attenzione massima si rischia d’inficiare anche il buon lavoro svolto n precedenza, e articoli come questi stimolano chi di dovere ad averla sempre alta.

    • Esatto, perfetto, hai colto in pieno il punto. Non voglio criticare bovinamente. Desidero solo tenere alta la guardia, specie su un prodotto come il 535 che – come si sa – funziona male!

  • Xfce

    Microsoft sta riorganizzando il sistema dei centri assistena…e se anche questo verrà tagliato fuori e ora si comportano male?

    • Ma Microsoft dal sito come assistenza funziona da DIO

      • Xfce

        Guarda nell’ultimo periodo quante lamentele verso prima coumincazione ci sono sulla community microsoft…potrebbero essere legate al fatto che anche questo centro verrà tagliato

        • le lamentele verso Prima Comuniazione ci sono sempre state, a torto o a ragione (perché è un colosso comunque, non sono i primi venuti). Tra l’altro non hai scampo: quasi tutte le marche di telefono vengono riparate da loro.

          • Xfce

            Colosso o no conta poco se per guadagnare di più dice che non è coperto da garanzia o il tecnico nuovo non è capace…alla fine il cliente si lamenta del produttore

          • Concordo!

          • se il cliente si lamenta non vuol dire che ha ragione, io ci lavoro con le assistenze e ci ho lavorato, meglio che non parlo, mi si restringono i baffi sotto il naso quando ho a che fare con certi tipi di clienti…

          • Xfce

            Io parlo di quando il cliente a ragione, che ci sono clienti che pretendono cose assurde lo so.
            Ti sei mai chiesto se i dispositivi che mandi in assistenza vengono trattati in modo diverso (più professionale) perché l’azienda ha dato ordini precisi per non perdere catene di negozi a livello nazionale come venditori?

          • ci possono essere differenze a livello di politiche di sostituzione etc. ma non danno più attenzione ad una marca o ad un’altra… il 99% dei samsung che invio tornano perfettamente riparati, ad un cliente lo abbiamo mandato 5 o 6 volte e non hanno mai risolto il problema, hanno sostituito anche la scheda madre ma niente…

          • ci possono essere differenze a livello di politiche di sostituzione etc. ma non danno più attenzione ad una marca o ad un’altra… il 99% dei samsung che invio tornano perfettamente riparati, ad un cliente lo abbiamo mandato 5 o 6 volte e non hanno mai risolto il problema, hanno sostituito anche la scheda madre ma niente…

          • Xfce

            Intendevo differenze tra quelli che mandi come negozio e quelli mandati dai clienti

          • funziona meglio quando è il cliente tramite sito che non tramite negozio

        • lore_rock

          Il problema é proprio prima comunicazione a cui si affidava nokia e successivamente microsoft.adesso microsoft ha tagliato i ponti verso assistenze esterne e si dedicherà personalmente all’assistenza dei dispositivi, io ad esempio ho avuto problemi con il surface e sono stati risolti in modo perfetto

          • Xfce

            Quando i centri assistenza iniziarono a sostituire il touch al 535 molti clienti preferivano spedirlo a prima comunicazione invece di portarlo al centro più vicino e nessuno ha avuto problemi o non riparazione…allora perché è successo quello che è scritto nell’articolo? Ho visto che anche te hai avuto problemi dal tuo commento sopra

      • simone925

        A me però piace parlare telefonicamente con l’assistenza e con Microsoft non è possibile

        • c’è la chat, io c’ho avuto a che fare una volta per dei surface e dire che erano straordinari è dir poco… poi non si considera una cosa: che ci sono persone dietro qualsiasi cosa, che la perfezione non esiste e che è normalissimo che ci siano dei casi che non vadano come si sperava… il fatto che sia normale non vuol dire che dobbiamo accettare la cosa così com’è, ma quanto meno di porci in modo costruttivo e cercare di risolvere nuovamente la questione senza facili allarmismi o grida allo scandalo, alla truffa o a qualsiasi cosa ci venga in mente…

  • Raffael

    Per l’assistenza comunque posso spezzare una lancia a favore di MS. Ho portato un 630 DS (con display “oscurato”) di un amico e in poco tempo è stato riparato

    • Infatti, come ho scritto, non parlo di un andazzo generale. CI sarà stata sicuramente una svista… Ma sono molto poco propenso a tollerare sviste in questo periodo, specie su un dispositivo notoriamente difettato come il 535.

      • Raffael

        Si infatti, condivido quello che hai scritto, che non è un andazzo generale. Effettivamente è strano proprio perché il 535 ha il problema al touch noto

  • lore_rock

    Per colpa di prima comunicazione nella mia città sono spariti centinaia di telefoni tra cui un mio 535 e alla fine tutto si é “risolto” con tonnellate di denunce…

    • massimo

      La scelta di Prima Comunicazione come laboratori di assistenza da parte di MS è stata pessima…
      Prima Comunicazione non lavora bene

      • lore_rock

        Non l’ha scelto microsoft ma nokia e microsoft di conseguenza si é trovata ad affidarsi a loro

      • Elia.

        io mi sono sempre trovato bene. Nei miei casi sono stati sempre veloci ed efficienti. Amici con telefoni di altre marche hanno avuto molti problemi con l’assistenza che io non ho mai avuto

  • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ
  • twitter

    Premesso che l’assistenza di Microsoft è sempre stata superlativa a confronto degli altri produttori, e che casi singoli così generalizzati equivalgono a fare disinformazione, vorrei fare un grosso appunto alla presunzione che si avverte nel modo di scrivere. Parole in maiuscolo usate così nei libri e su qualsiasi altro blog serio non le ho mai trovate se non qui e dovrebbero essere bandite dalla netiquette, anche se sono parole singole. Esistono cose come corsivo e grassetto se si vuole evidenziare un concetto. Una cosa è scrivere “questo pranzo ha un sapore strano” e un’altra “questo pranzo ha un sapore STRANO” (es. la stessa Microsoft ha dichiarato DIFETTOSO in alcuni lotti di produzione; la stessa Microsoft ha dichiarato difettoso in alcuni lotti di produzione: nella prima sembra aver venduto le ultime schifezze)

    • Ciao “Twitter”.

      Ti rispondo in questo modo, ricordandoti che sei stato tu il primo a giudicare.

      Anzitutto, ecco uno stralcio del mio articolo:

      “Lascio a voi ogni ulteriore commento ed ovviamente resto a disposizione di chiunque, Microsoft in testa,
      per risolvere questo spiacevolissimo episodio (non il primo, a dirla
      tutta) e per chiarire le posizioni di ciascuno. L’errore ci sta nella
      vita. Ed a me piace pensare che, in questo caso, si sia trattato solo di
      una svista da parte dell’assistenza. Prometto in ogni caso che vi
      terremo informati sul prosieguo di questa questione.”

      Come comprenderai bene da solo, i giudizi hanno il brutto difetto di essere opinabili. Il tuo, ad esempio, lo è per due fondametali motivi:

      1) non hai avuto la cortesia di leggere TUTTO quello che ho scritto, generalizzando molto più di quanto io abbia fatto con questo articolo (che chi ci segue sa essere uno degli aspetti del rapporto con Ms e non certo una critica sterile). Come noterai dal virgolettato, sbagli e non poco;

      2) se la presunzione del tuo interlocutore la ravvisi neilo scrivere in maiuscolo, immagina cosa dovrei pensare io di una persona che giudica, non legge e si permette di darmi consigli, NON sapendo che l’espediente della parola maiuscola:

      a) non è certo un’abitudine;
      b) rappresenta un espediente grafico necessario: non ti sarà sfuggito che i grassetti ci sono e che la nostra app non “legge” i corsivi;
      c) serve a tenere vivo un filo conduttore per il lettore, il quale – e tu stesso ne sei la prova – spesso non si degna di arrivare in fondo all’articolo.
      d) sono costruiti attorno ad un concetto centrale.

      Ci tengo a precisare che se ti fossi posto con maggiore gentilezza, avrei semplicemente colto il tuo suggeriemento per migliorare il modo in cui arrivo al lettore. Noterai, in ogni caso, come da questa lunga risposta emerga chiaramente chi sia sia posto con fare “presuntuoso” tra noi due.

      Resto a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento, chiedendoti gentilmente di leggere quello che scrivo e di porti in maniera più amichevole. Il dialogo giova sempre.

      Ps. Questo blog magari è “poco serio” (giudizi, argh…), ma che si faccia disinformazione proprio non puoi dirlo. Non ti sarà certo sfuggito che si chiama “WindowsLOVER”, che tratta prevalentemente di prodotti Microsoft e via discorrendo.
      Stanti così le cose, converrai con me che il tuo ulteriore giudizio è fuoriluogo o mal espresso. Converrai altresì con me che la TUA esperienza con l’assistenza Microsoft non è il Vangelo nè quella che costituisce legge per tutti gli altri. Per certi versi, c’è più disinformazione nella tua prima frase che in tutto il mio articolo. Parere personale, ovviamente.

      • twitter

        Non ti concentrare sulla breve premessa (che molti hanno riportato anche come loro esperienza: io fortunatamente non ho mai dovuto mandare in assistenza nessun dispositivo, ma so di tanti che si sono addirittura visti arrivare un modello nuovo).

        Mi concentrerei più che altro sull’uso che fai dei caps: ripeto, nel leggere l’articolo ho avuto una sensazione sgradevole che ho ritenuto opportuno palesare. Non era un giudizio.
        Citando ALTRI (devo scriverlo in maiuscolo per farlo notare?) blog seri, sto implicitamente dicendo che anche questo lo è.
        Per quanto riguarda l’abitudine, leggendo vari articoli in questo blog, questo uso delle maiuscole l’ho trovato solo nei tuoi articoli, a dirla tutta, quindi non è un’abitudine per gli altri redattori, ma per te sì.

        Detto questo, ripeto, non è un giudizio, ma se servono a condurre il filo della lettura, l’impressione è ancora più sgradevole. E, in ogni caso, per la stessa funzione bastano i grassetti. Poi il mio è un consiglio da lettore, eh, mica un attacco personale.

        • Ok, allora ti dico che nessun altro utente serio sa ciurlare nel manico come te. CONTENTO? (Sì, usare le parole in maiuscolo è un espediente grafico che a volte si rende necessario. Che ti piaccia o meno. E che piaccia o meno a me, che DEVO fare delle cose in maniera da ottenerne altre…).

          Visto che hai provato a porti in maniera più amichevole, lo farò pure io. Accolgo il tuo suggerimento e proverò ad evitare di perpetrare questo mio malcostume, tranne dove si ponga come importante per le finalità di questo blog.

          La breve premessa è centrale, come centrale risulta l’esperienza di Adamo. In entrambi casi, il mio compito è raccontare qualcosa, darne notizia, con l’unica attenzione di verificare che la mia fonte sia VERA ed attendibile. Ed in questo caso, lo è.

          Quanto ai buoni esempi di condotta tenuti dal centro assistenza di Microsoft, mi pare di aver già detto. Ci sono stati, sono stati molti e via discorrendo. Quello che non va è quanto accaduto in questo caso. Capirai bene che inviare un prodotto difettoso e vederselo rendere solo “formattato”, un po’ irrita. Questo NON significa che Microsoft sia cattiva, che il centro assistenza sia sempre pessimo o altre letture che – avendo la bontà di leggere tutto il mio articolo – non possono essere possibili.

          Mi spiego?

          Risulta centrale, altresì, la parte dove hai espesso giudizi. L’hai fatto. So che lo sai e tanto mi basta. Ti rinnovo: fare disinformazione non è il mio scopo, non è il mio stile e non è la mission di quest blog. E (ecco il punto maggiormente dolente) lo avresti compreso leggendo tutto il mio pensiero o quanto scrivo su queste pagine (immagino tu abbia letto anche altro, se noti i miei Caps, no?).
          Su questo punto non transigo, perchè non transigo sul travisare il pensiero degli altri. Non lo faccio io, non lo puà fare nessun altro.

          Se però trovi un punto, un singolo punto, di quanto ho scritto, nel quale dico che Microsoft ha truffato Adamo, allora ti chiederò scusa e modificherò il tutto. Prova, “nn ti concentrare” sui Caps, e vedrai che non faccio che lanciare messaggi di auspicio verso Microsoft (tranne dove lamento il non saper creare fiducia attorno a sè) e MOLTO negativi sull’episodio (cioè, sul singolo fatto) che ha visto coinvolto questo ragazzo.

          Detto ciò, ti ringrazio per quelle parti del tuo discorso che potevano considerarsi “consigli” e grazie per aver letto la mia risposta.

        • Ps. vedo che hai creato da pochissimo il tuo account Disquss. Grazie per avermi scelto per essere il primo autore da commentare. ;)

          Buon lavoro.

          • twitter

            Ma che razza di commento è? Meno male che l’hai editato guarda, perché prima sembrava la risposta di un ragazzino adolescente

  • ser_adam

    Grazie mille per l’articolo Roc. Gentilissimo! :) Vi aggiornerò appena si concluderà (spero in bene) la vicenda…

  • simone925

    In realtà la fiducia costa, e parecchio!!!!

    • Ovvio, era quello il senso :)

  • Elia.

    A me Prima Comunicazione lo aveva sistemato il problema al touch del 535. Ok, non è precisissimo come il 930, ma è anche un telefono di fascia bassa. Prima non si riuscivano nemmeno a fare i pinch in

    • Infatti l’articolo non è una critica a tutto il sistema di assistenza Microsoft. Si tratta di un critica sull’episodio singolo, a difesa degli acquirenti, nel quale la società di assistenza non ha operato professionalmente. E, visto che c’ero, una analisi di massima sulla necessità di creare un rapporto di fiducia tra chi vende e chi acquista. ;)

  • Rabza

    Mi viene il sospetto che l’episodio dipenda principalmente dal singolo negozio più che dall’assistenza MS. Certo che però i negozi che fanno assistenza ufficiale dovrebbero almeno seguire alcune linee guida imposte dalla casa.
    Molto triste come episodio :(

    • In realtà il ragazzo s’è rivolto all’assistenza Microsoft, proprio per bypassare il negozio fisico dove aveva acquistato il cellulare.
      Ha effettuato correttamente tutta la preocedura, rivolgendosi all’assistenza Microsoft via chat, descrivendo il problema e quanto d’altro.

      Il problema – e da qui la necessità di scrivere questo articolo, anche se non molti l’hanno capito – è proprio quella di sollecitare Microsoft in merito ad episodi del genere. Un prodotto che è ufficialmente difettoso, inviato in garanzia perchè effettivamente difettoso, non può essere rimandato alla base con una stupida formattazione e magari solo perchè secondo lo strumento di diagnostica “funziona”. Non è così che si crea fiducia in chi ti premia dandoti dei soldi per un tuo prodotto.

      • Rabza

        Sul sollecitare MS hai la mia piena approvazione. Infatti era quel che intendevo anch’io. E cioè che temo anche MS non sia pienamente a conoscenza di simili episodi (almeno spero).

  • ILCONDOTTIERO

    Allora questo utente sta generalizzando , il mio collega ha portato il lumia 535 dopo 1 anno e due mesi dichiarando il difetto della partita difettosa . Dico Zero pieghe in tre giorni nuovo touch perfettamente installato e problema scomparso. Io non so dove sia andato , se sei andato in negozio fisico auguri vivissimi, bisogna andare direttamente al centro assistenza autorizzato o fare una richiesta specifica a Microsoft puntando i piedi . Io sono andato x la fotocamera dell ‘830 spenta , sostituita e Smartphone perfetto . Forse si sta esagerando poi vai in assistenza multimarchio e vedi una montagna di Samsung ma quello non fa testo ovviamente….. Comunque l’assistenza perfetta non esiste oppure vai da Apple che ti da terminali rigenerati in sostituzione….
    Con questo mi dispiace x l’accaduto ma può capitare con qualsiasi marchio anche se non sono prima giustificati e secondo fanno una mera figura .

    • Uhm.. NO.

      Come è scritto nella mail e nel mio articolo (sigh) il ragazzo non ha portato il suo cellulare in Negozio ma ha contattato Microsoft direttamente.
      Ha inoltre esplicitato molto bene il problema al touch.
      Ultima cosa: non importa se Samsung fa schifo nè se Microsoft vuole bene a tutti. Io ho scritto che in questo caso (ecco l’eccezionalità del fatto, ed ecco perchè l’articolo) non c’è stata riparazione ma solo “presa in giro”.

      Tranquillo, non ce l’ho con Ms. Il mio è solo un modo per sensibilizzare MS a controllare che il suo marchio non venga mortificato da queste cose.
      Ho sbagliato forse a non scriverlo esplicitamente. :)

    • ser_adam

      Nessun negozio fisico, come dice Roc ho seguito passo passo la procedura on-line contattando direttamente Microsoft e spedendo personalmente il Lumia a Prima Comunicazione.

    • varanhia™?⚡️???

      Anche io con lumia 535 nessun problema, ho portato il telefono in assistenza e dopo 4 giorno lo riavuto col touch cambiato.

  • Gatto Panzone

    Vi racconto cos’è capitato a mia sorella: 10 giorni fa ha spedito il suo 950 in assistenza a Prima Comunicazione perché aveva dei problemi di stabilità, si bloccava di continuo, nonostante hreset e recovery tool. Peccato che non sia mai arrivato a destinazione, qualche corriere o addetto allo smistamento della tnt di como ha sfasciato o smarrito il pacco (la tnt prima lo dava come “danneggiato”, poi magicamente “smarrito”), e questa serissima azienda di trasporti, oltre a non essersi neanche degnata di comunicare nulla al mittente, se ne è subito lavata le mani eliminando la spedizione nonostante i reclami insistenti di mia sorella, ed offrendo ben TRE EURO di risarcimento (risarciscono a seconda del peso)! Per un telefono da 450 euro!! Quelli di Prima Comunicazione, contattati telefonicamente, hanno il responsabile che sta in ferie… Microsoft tramite chat ha saputo solo rispondere”si rivolga ancora a Prima Comunicazione, è responsabilità loro” … Lunedi richiamerà Prima Comunicazione sperando che il responsabile sia reperibile.. Altrimenti toccherà rivolgersi ai carabinieri e andare per vie legali. Qualcuno dovrà pagare, non sono ammissibili comportamenti del genere! Tutti che se ne lavano le mani, ma dove siamo?? Nessuno di voi ha avuto esperienze ALLUCINANTI simili a questa!?

    • Che roba :(

      • Gatto Panzone

        Gia! Comunque pare che quelli di Prima Comunicazione le consegneranno un 950 nuovo! Meno male!! Speriamo arrivi stavolta.. Molto male TNT comunque.

  • con l’aggiornamento a Windows 10 il touch del Lumia 535 di un mio amico è migliorato

  • NicoWPL

    #IoStoConAdamo

    • ser_adam

      Ahah, grazie! XD

  • Marco82

    Ma adesso i telefoni non vengono spediti al centro europeo per la riparazione?
    Il mio 930 l’avevo mandato a prima comunicazione per riparare i microfoni e loro mi hanno scritto che era stato spedito li per la riparazione.

    • Questo non lo so. Pare che un centro unico fosse in ungheria. Ma non sono molto addentro nella questione. Cambia avere il centro fuori italia?

  • Hudi

    Problema identico, ho affidato il 535 alle mani meno esigenti di mia madre. E Microsoft si é rimangiata la parola riguardo Windows Phone 10 dopo avermi tenuto mesi in attesa col lumia 925. Domani mi arriva il Sony z3

    • Capisco il tuo disappunto Hudi. Speriamo che sia solo un arrivederci, dai. :)
      Anche nel tuo caso, se ci vuoi raccontare la tua storia, scrivi pure in email.

  • Gennaro Palumbo

    Oh che bello, sembra il quasi mio caso. Ho inviato il 930 tramite tutta la bella procedura online. Recapitato a Prima Comunicazione. L’ho inviato la settimana in cui è uscito w10 come aggiornamento. Spedito per due problemi, me l’hanno rimandato con gli stessi problemi, ma mi hanno danneggiato la pellicola schermo. L’unica cosa che hanno fatto, è stato rispedirmelo con 8.1. Il giorno stesso l’ho segnalato alla chat online alzando un po’ i toni, ed un ragazzo ha preso a cuore la situazione, invitandomi a rispedire il terminale, in quanto avrebbero segnalato con priorità il caso una seconda volta. Nel pacco ho inserito una bella lettera scritta in cui invitavo a controllare nella galleria del 930, le foto e i video in cui mostravo esplicitamente i problemi. Ora il pacco è partito venerdì, vediamo come si evolverà di nuovo questa situazione, di un circolo vizioso di finta riparazione.

    • Ciao. Ottimo, questi sono gli interventi che mi piacciono, perchè consentono di valutare un ulteriore caso e, se così sarà, di elogiare il comportamento successivo dellì’azienda (che la prima volta ha fatto male).
      Se ti va di tenerci aggiornati, tramite email o qui, ti ringrazio.

      • Gennaro Palumbo

        Verso la tarda mattinata, mi è arrivata la mail in cui hanno confermato la ricezione del dispositivo. Certo che vi terrò informati. Ad ogni modo quando il terminale arriva a Prima Comunicazione, da quanto ho potuto capire, loro lo inoltrano alla vera assistenza, perché l’altra volta c’era la ricevuta del centro assistenza nokia di Milano, mentre Prima Comunicazione è in provincia di Como

      • Gennaro Palumbo

        ciao TheRoc.. oggi finalmente dovrei aver raggiunto l’epilogo.. se vuoi scrivere qualcosa mi potresti contattare. grazie

        • Ciao Gennaro. Contattami in privato tu, non posso usare il tuo indirizzo per mia inziativa. Vai sul blog da Pc, per favore, e contattami da lì.
          Oppure usa la mail WPL-STAFF@outlook.it

  • Matteo

    Con due pellicole il touch del 535 non sembra male ?

    • EHehehe, addirittura?!

  • #ludwig

    Trovo comunque, in generale, immotivato l’improvviso pessimismo dilagante del periodo, non fatevi prendere anche voi ;)
    Tornando coi piedi per terra, i fatti sono questi: 1) oggi abbiamo un sistema (W10) più completo e ricco di funzioni (di gran lunga) rispetto a WP8…con cui neanche si poteva allegare un doc alle mail o modificare una riga di excel; 2) l’app-gap c’è sempre, ma abbiamo molte più app rispetto a 2 anni fa (chi dice il contrario non sa quello che dice o è in malafede, e potrei fare decine di esempi)…cioè tipo 2 anni fa, facendo un paragone, dovevamo suicidarci? :-P
    A meno che uno non si senta in dovere di passare alla concorrenza perché il market share MOBILE è sceso (che poi MOBILE nell’era UWP non significa nulla)…io non credo che mi convertirò a Lady Gaga perché i Fates Warning dopo anni di carriera non entrano ancora nella top-ten :-P ma poi ognuno fa quello che crede.
    W10 è un luogo migliore di WP8 ;-)

    • Ciao Lud.
      Per quanto mi riguarda, come ho scritto, non professo alcun pessimismo. Anzi.
      Come sai, non cediamo facilmente alle mode pessimistiche oppure ottimistiche. Parliamo di quello che accade e, nel nostro piccolo, lo raccontiamo.

      Quindi, tranquillo. Anzi, io eviterei proprio del tutto i riepiloghi della questione .Alla fine qui si parla proprio di un problema ad un utente, non di quanto sia bella o brutta MS (se non in modo incidentale)

      • #ludwig

        Sì sì lo so, d’altronde frequento questo blog anche per questi motivi ?
        Diciamo che il mio è più un commento in generale sul recente clima di negatività, e un po’ una risposta riepilogativa ai due articoli recenti (non ho avuto tempo di commentare in precedenza l’articolo del tuo collega), che messi assieme così ravvicinati potevano far apparire una qualche adesione a tale pessimismo ?

  • Settimo Marrone

    Apprendo ora, da quest’articolo (per mia mancanza ed impegni) che alcuni utenti non verranno aggiornati a win10. Immagino ci sia anche il mio 920.
    Sinceramente non saprei come reagire a questo caso o altri casi in cui Microsoft é assente o cambia repentinamente rotta. Non mi sono mai comportato come un fan boy, proprio perché l’azienda non me lo ha mai permesso. L’attegiamento é sempre stato di distacco sapendo che Microsoft coi cellulari ha sempre avuto un pessimo rapporto. Tante innovazioni, ma sempre orientati a fare solo business, raramente ispirazione, come ê successo per i concorrenti. Fare soldi é importante, essere stimati per come li fai, per i prodotti che vendi lo é di più.
    Il mio è marchiato Nokia. Ecco perché ho un Lumia. La Nokia mi diede modo di fidarmi del nuovo os. E dopo l’acquisizione di Microsoft e dopo i cambi di dirigenti in seno all’azienda, almeno io ho avuto la sensazione, che dell’ispirazione perseguita da Nokia a Microsoft non è mai importato.
    Poi a questo aggiungo una mia forte impressione che dopo il 920, i prodotti fin’ora sfornati da Microsoft, fossero già nei cantieri Nokia e che la Microsoft non conoscesse bene ne i pregi ne i difetti.
    Più che rassegnato, ho preso atto che io utente e Microsoft abbiamo due visioni divergenti. Insomma per come la vedo io, l’azienda può solo stupirmi. Deludermi no, perché non mi aspetto che comprenda, soprattutto che comprenda il concetto di fiducia e inspirazione.

  • Forza Adam e complimenti Roc! ??

  • Dario®

    Riporto anche io la mia esperienza.. Lumia 535 stesso problema, tenuto circa un anno cosi, effettuata la segnalazione online, scaricata l’app multitouch test e fatto foto, mandate insieme al pacco e dopo 7 giorni il telefono è tornato con lo schermo cambiato. Il problema è che magari se non si mandano delle foto insieme al pacco o una descrizione può succedere che il tecnico usi il telefono normalmente e questo funzioni bene.. Infatti il 535 di mia madre con una mano andava bene, il pinch to zoom la faceva impazzire e da li ho scaricato l’app proprio per far vedere che prendeva male più dita..