Microsoft riduce il gap con Google Home migliorando le abilità di Cortana

Microsoft migliora le abilità del suo assistente virtuale Cortana, riducendo così il gap con Google Home.

Cortana integrato in uno speaker

Cortana Invoke

Negli scorsi giorni, Microsoft ha lanciato sul mercato il primo smart speaker con Cortana integrato. La società ha collaborato con Harman Kardon per progettare Invoke, uno speaker innovativo che sarà disponibile alla vendita a partire da questa Domenica, ma non in Italia.

Questo dispositivo ha tutte le funzioni basilari di uno speaker, ma ha una funzione unica nel suo genere: con Invoke si ha la possibilità di effettuare chiamate attraverso Skype e usare Cortana con la voce.

 

Tuttavia il dispositivo presenta alcuni svantaggi nei confronti di Microsoft, infatti riconosce in maniera ridotta i comandi di Cortana, circa 67 al momento del lancio. Mentre per Alexa ammontano a 17650 e 468 per l’assistente di Google.

Cortana skills

Microsoft migliora le abilità di Cortana

Microsoft, essendo a conoscenza di questo problema, ha provveduto a migliorare le Skills del suo assistente virtuale, implementando oltre 100 nuovi comandi. I comandi riconosciuti adesso ammontando a 174 contro i 67 del lancio.

Il sito VoiceBot.ai, che tiene traccia degli assistenti personali, riporta che le migliorie sono anche di alta qualità, comprese le nuove competenze rilasciate da Motley Fool.

L’interesse dell’azienda di Redmond non è volto solo allo speaker Invoke di Harman Kardon. Microsoft dichiara che il suo assistente virtuale ha 148 milioni di utenti al mese e che è disponibile in oltre 500 milioni di PC con Windows 10.

Voicebot dichiara che una delle ragioni di questa enorme crescita è il fatto che Microsoft ha reso facile il porting delle abilità di Alexa verso Cortana. Ciò potrebbe rappresentare un enorme passo in avanti da parte di Microsoft, siccome le abilità di Google ammontano a circa 500, mentre quelle di Alexa (assistente di Amazon) ammontano a circa 17600, riducendo l’impegno da parte degli sviluppatori.

Siamo a conoscenza del fatto che il vero obbiettivo di Microsoft è ormai quello di offrire quanti più servizi disponibili ai suoi utenti. Microsoft vuole integrare il suo assistente virtuale nella vita quotidiana delle persone. Come abbiamo avuto modo di vedere nei mesi scorsi, sono stati lanciati vari elettrodomestici con a bordo Cortana, sempre esclusive USA.

Fateci sapere cosa ne pensate dell’integrazione di queste tecnologie nella vita quotidiana commentando questo articolo. Per restare connessi e ricevere le nostre news continuate a seguirci sui social.

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
  • 000

    grazie, ottimo articolo che fa il punto della situazione…secondo me su questo versante ci potrà essere una svolta se windows si decidesse(ovviamente attende di completare il lavoro su wincore) a rilasciare windows hub sulle TV…

    • Nicol F.

      Gia sulle TV che le smart sono poco gia con un mini pc o pc stick fai molto di piu, ed é tutto li

      • 000

        A casa mia è così…tv lcd vecchia con pc collegato, la usiamo per tutto: Tv, musica, ricerche su internet…se Cortana fosse efficace con i dispositivi smart saremmo a cavallo!…per quello dico che piazzare Windows sulle tv sarebbe un bel passo in avanti, con l’apertura a ios e android non avresti problemi neanche con chi ha telefoni della concorrenza!