Microsoft punta tutto su Skype: addio a Facebook e Google da Outlook.com

Sembra che Microsoft voglia tagliare il cordone che la lega a Google e Facebook nel settore messaggistica: un po’ per necessità, un po’ per spingere Skype sempre di più. Notizia dell’ultim’ora è infatti quella della rimozione dei due servizi di terze parti da Outlook.com, da molto tempo accessibili ed utilizzabili via web attraverso tale servizio email.

outlook-com-facebook-chat_original

Microsoft nelle prossime due settimane rimuoverà il supporto alla chat di Facebook attraverso il portale Outlook.com. Nella stessa occasione cesserà inoltre l’integrazione con Google Talk a causa della decisione di Google stessa di terminare il supporto al protocollo chat utilizzato da tale piattaforma.

C’è da disperarsi? Non proprio. La casa di Redmond ci ricorda infatti che è sempre possibile sfruttare Skype anche via Web integrandolo ad Outlook.com per chattare, telefonare e videochiamare. Ci informa inoltre che tali modifiche non intaccheranno la connessione con i nostri account di Facebook e Google, con il risultato di un costante aggiornamento delle informazioni dei nostri contatti sulla piattaforma People.

outlook2

Nel caso in cui non aveste ancora integrato Skype ad Outlook.com vi ricordiamo i semplici passi per farlo:

  • Fate un clic sull’icona dei messaggi presente nel pannello in alto a destra della vostra posta in arrivo su Outlook.com
  • Fate un clic sull’icona di Skype e identificatevi o registratevi al servizio.
  • Portatevi nella pagina People e aggiungete i contatti già esistenti come contatti Skype o aggiungetene di nuovi. Giunti a questo step potrete già chattare con loro.
  • Se desiderate anche chiamarli e videochiamarli dovrete installare un plugin reperibile a questo indirizzo.

skype-for-outlook-hotmail

Come mai questo cambio di strategia? Per quanto riguarda Google c’era poco da fare. La rimozione di Facebook sembra invece più una scelta volta a concentrare l’attenzione su Skype come servizio di comunicazione portante dell’ecosistema di Microsoft. Non dimentichiamoci infatti che con Windows 10 vedremo un’integrazione sempre più forte di tale sistema di comunicazione all’interno della piattaforma dell’azienda di Redmond.

Diciamo “addio” a Google Talk e Facebook Messenger su Outlook.com. Ci mancheranno davvero?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates