MixRadio: Microsoft passa il testimone a LINE

Come un fulmine a ciel sereno giunge la notizia dell’acquisto di MixRadio da parte di LINE messenger, una delle più note applicazioni di messaggistica istantanea (molto usata in Oriente). Mentre l’indiscrezione in merito al passaggio di testimone tra Nokia e Microsoft sulla suite HERE si è rivelata essere infondata, in questo caso ci troviamo davanti ad un comunicato ufficiale

A dare la notizia è la stessa Microsoft attraverso il blog Lumia Conversations, parlando di un affare che avrà luogo all’inizio del prossimo anno. Quale sarà il destino della tanto apprezzata app per lo streaming musicale? Niente paura, il suo sviluppo è assicurato, con un mantenimento di quegli standard qualitativi a cui siamo abituati.

“We wanted MixRadio to continue to operate with a commitment to constant innovation and aspiration to deliver the best possible mobile-first experience to listeners. LINE share this vision and our passion for simple, personal and fun user experiences in every way”

Ovvero:

“Volevamo che MixRadio continuasse ad operare con un impegno rivolto ad una costante innovazione e con l’aspirazione di fornire la migliore esperienza possibile agli ascoltatori. LINE condivide questa visione e la nostra passione per le semplici, personali e divertenti esperienze utente.”

Parole rassicuranti che speriamo troveranno riscontro nei fatti. LINE è senz’altro una compagnia solida e che guarda al futuro. Ci sarà in questo futuro spazio ancora per la gamma Lumia? Pare proprio di sì, anche se è probabile che ci sarà un’estensione dei servizi offerti anche ad altre piattaforme.

Un prossimo abbandono da parte di Microsoft si sentiva nell’aria, ma vi aspettavate che il successore sarebbe stato LINE?

FONTE Informazioni: Microsoft

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Alessandro

    Non capisco perché l’abbia comprato LINE. Che strategia stanno adottando?

    • Ciao.
      A mio avviso è più semplice di quello che appaia.
      Come è noto (e come abbiamo scritto) LINE è una compagnia che ha gran successo in mercati diversi dal nostro, quindi è MOLTO plausibile che, come chi voglia farsi conoscere anche qui da noi, debba usare uno degli strumenti adatti a questo scopo.
      Uno di essi è – un po’ come fanno le case automobilistiche – affiancarsi a qualcosa che già esiste.
      Fingi di essere Fiat. Perchè per colonizzare l’oriente scegliere di avere la presunzione di entrare e fare successo, quando affiancandoti a Mazda sai che puoi imparare come fare, da uno che già c’è? Costa meno e garantisce miglior probabilità di successo.

      Stessa cosa sta facendo LINE (ma il discroso andava bebne pure per altre nella medesima situazione): cosa meglio di un’app come Mix Radio, di un veicolo come la musica, per far conoscere ancora meglio il proprio marchio qui in Europa (e in Usa)?

      Suppongo e spero che il prodotto diverrà ancora più performante, anche se temo qualche “sponsorizzazione” invadente. Uhm. Vedremo presto.
      Per Microsoft è in ogni caso un bel colpo, perchè non solo lascia “In buone mani” un prodotto apprezzatissimo, ma ha altresì modo di tagliare i costi di licenza per lasciare ascoltare brani coperti da diritto d’autore ai propri utenti.
      Un po’ come lo Stato, no?, che crea un capannone per girare film nel proprio Paese, ma lascia poi che a pagare tutto il resto siano le case di produzione, garantendosi così lavoro sul proprio territorio, introiti vari e crescita.
      Hai capito Microsoft, che furba?! ;)

      • Alessandro

        Personalmente non apprezzo Whatsapp ma purtroppo il problema di queste app di messaggistica è che finché non acquisiscono maggior popolarità, tanto dall’essere usata da più persone, restano un po’ “difficili” da usare, cioè che se anche lo volessi non ho amici con cui utilizzarla. Attualmente tutti i miei contatti usano Whatsapp e quindi ti adegui ma io ne farei volentieri a meno. Sentendo parlare bene di Telegram ho provato a installarla, molto bella, funziona bene, ma nella lista contatti avevo 5 persone tra cui soltanto uno ha utilizzato per l’ultima volta l’applicazione il 4 dicembre, gli altri aprile, marzo, molto tempo fa ecc. Per me è praticamente inutilizzabile se non ho contatti con cui scrivere. Lo stesso era capitato anche con Line. Attualmente ho solo Skype e Viber per le videochiamate e le chiamate voip. Il team di Viber, dal mio punto di vista, si è comportato molto bene su Windows Phone, ricordo ai tempi di WP7 che l’applicazione era davvera mal sviluppata, aveva bug e nemmeno caricava correttamente la lista dei contatti. Successivamente, soprattutto con l’arrivo di WP8, senza dire niente a nessuno, han rilasciato una nuova versione, bella, funzionante, capace comunque di far il suo dovere, in barba a Whatsapp che campava con i rumors dei suoi aggiornamenti. Personalmente mi sono sentito di premiare Viber per questo, ma come detto, anche quest’ultima la utilizzano 2 gatti. Peccato.

        Per concludere, tornando alla tua risposta, la tua spiegazione è piuttosto comprensibile ma non sono capace ugualmente di esser lungimirante in questo caso, portando l’esempio della Fiat hai spiegato come per far conoscere il proprio marchio e crescere, si possa affiancare a Mazda ipoteticamente, ma si parla sempre di due case automobilistiche. In questo caso sono un po’ curioso di capire come Line comunque potrebbe sfruttare Mixradio, che mi sembra abbia poco a che fare con un app messaggistica, potrei capire se fosse un editor di foto, o un servizio equiparabile ma oltre alla sponsorizzazione o affiancamento del marchio, come potrà sfruttare il servizio musica per accrescere anche il suo servizio principale.
        Chissà, forse la faccio più difficile di quanto sembri, e forse la risposta a questa domanda è semplicemente contenuta nel mio primo punto e nulla di più. :-)

        • Vero, la connessione tra le due aziende è “disassata”. Giusto.
          Tuttavia, come già sai anche tu, in ambito informatico non ci vuole niente a creare sinergie.

          Google che compra Waze, in effetti, potrebbe non essere una connessione immediata. Eppure c’è.
          Non voglio annoiare nessuno con considerazioni di tipo economico, in quanto oggi ho riposato abbastanza (ahahah), tuttavia, tieni conto che irrobustire la propria azienda aquisendo anche società di settori strategici importanti è una delle politiche possibili.
          Del tipo: se voglio espandermi (ecco l’esempio delle auto) nel mercato europeo con il mio sistema di messaggistica, mi “sponsorizzo” con un’app come mix radio che conoscono in tantisismi. MA NON SOLO. Mix Radio è un po’ un concorrente di spotify (diciamo). Se Line aveva in testa di espandersi in quello specifico mercato, con ad esempio un “LINE MUSICFY”, può trovare un doppio vantaggio da questa acquisizione: 1) togliere di mezzo Mix Radio come concorrente (di fatto, convieni?) ; 2) acquisire un know-how ed una base d’utenza che magari sa sola non avrebbe potuto conseguire che negli anni. Con relativi risparmi di costo.

          Come noti, cose molto complesse in prospettiva, che sono semplicissime da questa parte (noi consumatori) della barricata.
          Stai sereno. ;)

          • Alessandro

            Hai ragione effettivamente. Ti ringrazio e trovo interessante leggerti. :-)

          • Umilmente grazie. :)

  • Antonio Cardinale

    Ma a proposito di HERE+, app che ho conosciuto passando a Lumia, volevo alcune delucidazioni se possibile :
    1) C’è la possibiltà di scegliere gli itinerari per un percorso ?
    2) Le info riguardo al traffico dove le prende?

    Prima di passare a Lumia usavo su android come navigatore WAZE, e riguardo alle segnalazioni (traffico, incidenti etc.) era molto preciso in quanto fornite in tempo reale da altri utenti, volevo istallarlo anche sul Lumia ma le recensioni negative mi hanno scoraggiato.

    Ringrazio in anticipo per le eventuali risposte.

    • Ciao. Ti riporto le info dal sito ufficiale:

      Posso aggiungere punti itinerario quando pianifico un itinerario con HERE Maps sul mio Windows Phone?

      No, non puoi aggiungere punti itinerario quando pianifichi un itinerario con HERE Maps. Se desideri pianificare l’itinerario tramite punti itinerario specifici, crea un itinerario distinto per ciascuna parte del viaggio.
      Come faccio a pianificare un itinerario a partire da un altro luogo rispetto alla posizione in cui mi trovo con HERE Maps su Windows Phone?

      Puoi pianificare un itinerario tra tutte le posizioni nel modo seguente:

      Seleziona Opzioni > Indicazioni stradali.
      Seleziona il mezzo di trasporto (a piedi, trasporti pubblici o in auto)
      Seleziona Da e cerca la posizione di partenza. Seleziona il luogo desiderato sulla mappa o sceglilo dall’elenco di ricerca.
      Seleziona A e cerca la posizione di destinazione. Seleziona il luogo desiderato sulla mappa o sceglilo dall’elenco di ricerca.
      Quando viene visualizzato l’itinerario, tocca la freccia verso il basso nella parte inferiore destra oppure scorri verso il basso per visualizzare i dettagli dell’itinerario.

      In alternativa, puoi selezionare i punti di partenza e di arrivo dell’itinerario sulla mappa:

      Tieni premuto a lungo il punto di partenza sulla mappa e tocca l’icona del luogo.
      Seleziona indicazioni da qui.
      Seleziona il mezzo di trasporto (a piedi, trasporti pubblici o in auto).
      Tocca la mappa nella parte superiore dello schermo per accedere alla vista della mappa.
      Premi a lungo sul punto finale sulla mappa e tocca il contrassegno della destinazione nell’area delle informazioni del luogo (oppure tocca l’area delle informazioni del luogo e seleziona indicazioni fino a qui).

      La risposta è quindi: NO, MA….

      Il traffico, inoltre, è automaticamente rilevato (non so presso quale istituto) dal programma in automatico. Ma suppongo in questo WAZE sia meglio.

      • Antonio Cardinale

        Grazie, certo se fosse possibile integrare queste funzioni, in aggiunta al fatto che non consuma dati visto che le mappe le scarichi sarebbe il top. In quanto alle segnalazioni di Waze forse sono l’unica cosa che rimpiango perchè come navigatore non era certo il massimo, però ti faceva scegliere l’itinerario.