Notifiche interattive su Windows 10: primi esperimenti di Fela Ameghino

Ieri era il 2 giugno, giorno di vacanza per molti, giorno di normale o straordinario lavoro per altri. C’è chi era in giro a fare grigliate in compagnia di amici e parenti e chi, come Fela Ameghino, si annoiava.

Testuali parole: “mi annoiavo” e quindi che fa? Non so dirlo tecnicamente ma in pratica ha creato un’applicazione per Windows 10 che riceve le notifiche di Facebook Messenger e fa rispondere direttamente dalle stesse.

Nel video si vede “bene” (lui mostra da PC, ma vale anche per smartphone): da una parte c’è il browser con il suo account di prova e dall’altra la notifica che arriva sul suo account ufficiale nel centro notifiche di Windows 10.

Come dicevo qualche tempo fa, Windows 10 offre agli sviluppatori la possibilità di implementare le notifiche interattive nelle loro applicazioni con pochissime righe di codice, a differenza di iOS e Android dove le notifiche interattive sono molto limitate (aggiornamento: pare che su Android ci stiano lavorando soggetti terzi per ampliare la cosa).

  • La risposta su iOS avviene solo per SMS e iMessage (che sono praticamente la stessa app) e non sono implementabili da altre app (appare “rispondi” ma di fatto apre l’applicazione…).
  • Stessa cosa per Android (anzi, mi pare che non ci sia la possibilità di rispondere direttamente dalla notifica devo verificare meglio sul mio moto g, quando avrò il coraggio di riaccenderlo).
  • Su Windows 10 saranno a completo uso e consumo di sviluppatori ed utenti.

Ergo, se WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger e compagnia bella non implementeranno subito tale funzione (gli do massimo un mese dalla data di uscita), faccio ingoiare un frullato di iPhone e Galaxy ai rispettivi sviluppatori. Almeno quando Windows è evidentemente un gradino sopra (non nego che fino a Windows Phone 8.1 i gradini sotto erano vari, anche se la scala è sempre stata più salda e lungimirante) le potenzialità devono essere sfruttate per bene (magari anche integrare Cortana non sarebbe male…). Quando sono cattivo sono affascinante, vero?

mariano cattivo

Comunque complimenti a Fela Ameghino per aver dimostrato in anticipo cosa può fare Windows 10, speriamo che gli sviluppatori “delle grandi aziende” imparino qualcosa da lui… 

Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]
  • Ottimo! :-)

  • Inviasubito

    Hahaha la foto e bellissima xD
    Articolo interessante, speriamo davvero che, riprendo le parole dell’articolo “le grandi aziende” facciano qualcosa!

  • Arturo

    Si, lessi ieri sera il tweet :P Gli ho consigliato di annoiarsi più spesso xD

    • Raffael

      uahuahuauha sisi speriamo che si annoi tantissimo xD

  • Sal Cantali

    O mamma che foto sexi…… hihihihihhihihihihi
    Si adesso non avranno più scuse se non sfruttano le potenzialità di w10……

  • Scar24

    L’app verrà messa sullo store quando sarà aperto?

    • dipende: se si annoia sì, se si annoia molto probabilmente si mette a scrivere Windows 11

      • Scar24

        Ahahahahah é capace! ?

      • Andreaa

        Comunque il signorino li lo ammazzerei. Io quando i annoio faccio il polipo a letto/sul divano e lui invece mi caga un’app cosí?

        Comunque informatevi meglio su android. Mi pare (PARE, per quello vi dico di controllare) che SE non é disponibile già di stock, il Droide ha le notifiche interattive (non ha quelle toast, le ha a schermo copiate da iOS) per whatsapp con Tools di terze parti o Root. Ho visto qualche amico col Note farlo.

        • io ho moto g e di stock non c’è nulla… e vale ciò che è di stock (in quanto diventa poi per tutti e non “del tuo amico che ha il note mentre chi ha un android diverso si attacca al tram”)

  • lore_rock

    Qui ci stava un “esclusivo!”… So che eravate tentati!

    • io sono sempre esclusivo ???

      • Andrea

        Qualcuno ci ha messo l’esclusiva sopra oggi, comunque. Per davvero!
        Sisi, so che lo state pensando. Proprio loro :D
        Il lupo perde il pelo ma non le esclusive, ops, il vizio!

        • ho visto ? beh io ho parlato solo delle notifiche, poi Fela mi aveva detto di aver fatto proprio l’app completa ma non son stato lì ad aggiornare l’articolo, tanto non penso la pubblichi, era solo per tenersi allenato ? poi comunque Fela è loro amico anche da più tempo… insomma, non mi va di far polemica: ci posso ridere su ma arrivare per primo non mi (ci) interessa, ci piace scrivere e ci piace farlo in un certo modo, tutto il resto sono solo battibecchi privi di valore (salvo se la notizia è fuorviante: in quel caso è brutto perché confondere i lettori è dannoso, tipo le testate giornalistiche “vere” che non spiegano in che senso win10 è gratuito il primo anno, la gente pensa che il secondo anno poi deve pagare tipo abbonamento e non aggiorna)

    • Alessandro

      Qui LOL!!! Non posso metterti solo il like. Lollll!

    • shiro

      Vai su WBI a vedere la loro nuova “ESCLUSIVA” :D

      • lore_rock

        Visto visto…mi sono detto da solo “allora lo fanno apposta!”

  • Davide Dana

    Perché nella beta si vede Mad Max nella foto dell’articolo?!?

    • perché mi andava così, ma è proprio lei, non è questione di beta

      • Davide Dana

        Ti é piaciuto Mariano? A me parecchio!
        Ho adorato Nux..

        • strano ma bello! era praticamente un’unica scena ? però figo, senza dubbio!

  • Tommaso Palmieri

    Scusate se non centra ma sul mio lumia 830 da quando ho aggiornato a update 2 vedo le scritte degli articoli sgranate, sia qui, che su altri blog che su msn sport, succede a qualcun’altro?

    • Davide Dana

      Pure a me!
      Poi ho riavviato, sembra sia quasi scomparso.

      • Tommaso Palmieri

        Hard o soft reset?

        • Salvatore Gigliotti

          Riavviato= spegnere e riaccendere il telefono

        • Stefano Fabbri

          Ha riavviato, spegni e riaccendi.

        • Davide Dana

          Nessun reset…
          Spento e Riacceso

          • Tommaso Palmieri

            Vero vero, grazie mille

    • Pure a me col 640 lo faceva spesso, poi hanno rilasciato un piccolo aggiornamento l’altro giorno e il problema si è ridotto al minimo

  • wesrotolo

    Una garanzia :D

  • Alessandro

    Frase da incorniciare: “Ergo, se WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger e compagnia bella non implementeranno subito tale funzione (gli do massimo un mese dalla data di uscita), faccio ingoiare un frullato di iPhone e Galaxy ai rispettivi sviluppatori.” Ca..spita!! Speriamo proprio di sì ma vedendo come è messo Whatsapp e Messenger ora, mi riesce difficile credere su questa celerità. Io a dirla tutta spero anche in una versione Facebook con i fiocchi, son stufo di dover andare continuamente da browser. (Oggi son cattivino anche io ?).

  • Le notifiche interattive non sono utili solo alle apps di messaggistica, non consentono solo di rispondere ai messaggi, ma permettono di fare tantissime cose.
    Ad esempio arriva una notifica da eBay che l’offerta per l’asta alla quale sto partecipando è stata superata ed è possibile inserire un pulsante che mi consente di rilanciare una nuova offerta (senza aprire l’app ovviamente).
    Penso ad un’app come Sky Go, ricevo la notifica che il mio programma sta per iniziare e in tale notifica ci potrebbe essere un pulsante che avvia la registrazione sul decoder di tale programma.
    Con le notifiche interattive si può fare più o meno qualunque cosa.
    Comunque il problema che si evidenza in questo articolo (il fatto che gli sviluppatori non sfruttino le API messe a disposizione dal sistema operativo) è una cosa che succede già ora e della quale mi lamento spesso. Molte apps, anche fra quelle più apprezzate mancano di queste funzioni.
    Il mio timore è che la situazione non migliori in futuro, specie “grazie” ai tools di conversione, almeno per quanto riguarda gli sviluppatori medio-piccoli, per i quali è più difficile ammortizzare i maggiori costi di mantenimento di un’app nativa.