OneDrive: integrato nel sistema con Windows 10

Con Windows 10 cambierà la gestione di OneDrive: assisteremo ad una sua integrazione nel sistema, a discapito della app dedicata a cui siamo stati abituati fino ad oggi.

Ad annunciarlo è l’ormai noto Gabriel Aul dal suo account ufficiale di Twitter, in risposta alla richiesta di un utente che chiedeva come mai non fosse già disponibile una Universal App per il client del servizio cloud di casa Redmond. In effetti un assaggio di questo approccio lo si può già ravvisare all’interno di Windows 8.1 e della Technical Preview di Windows 10, release che in fase di installazione ci invitano ad impostare il nostro account di OneDrive (quasi a sottolineare lo stretto legame tra il sistema e il servizio).

TwitterOneDrive

Al momento non sono stati forniti ulteriori dettagli in merito alla questione, ma si presuppone che ne sapremo di più nell’arco di poco tempo. Da un lato si avvicina la conferenza Build 2015 e dall’altro, considerando che la distribuzione della versione stabile di Windows 10 è prevista per l’estate, i tempi ormai sono stretti. Un simile cambiamento non dovrebbe stupirci più di tanto vista la natura del servizio in questione, ma senz’altro si tratta di un processo inverso rispetto a quello a cui abbiamo assistito finora (si veda ad esempio il passaggio di diverse app da “integrate” in Windows Phone ad app singole aggiornabili tramite lo Store con l’avvento Windows Phone 8.1).

Come preferireste vedere gestito questo aspetto?

FONTE: Windows Central, Gabriel Aul | Twitter

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Mmm interessante… Io preferisco app separate, che sono più facili da aggiornare e posso sempre decidere di rimuoverle se non mi servono! Però un’integrazione diretta nel sistema (come per Cortana) garantirà notevoli benefici! Immagino che sappiano quel che fanno ;)

    • Chiara

      Sono d’accordo con te… Staremo a vedere :)

      • Matteo

        L’unico problema è che esplora file di Windows 10 in modalità Tablet è identico alla versione desktop ma messo a schermo intero. Spero vivamente che prima dell’uscita della versione stabile creino un’interfaccia touch per esplora file quando si entra in modalità Tablet. I feedback in tal senso sono tanti… ma giugno è vicino…daglie!!!

        • ci sono app per il file manager in versione modern, inoltre se un’app ha bisogno di accedere ad un file si apre un’interfaccia “modern” che è sicuramente più comoda…

          • Matteo

            Sicuramente ci sono app che già lo fanno e le ho anche provate ma in vista di continuum deve essere il file manager ufficiale ad assumere un’interfaccia touch quando si rimuove la tastiera. Non parlo di un’altra app ma solo di in cambio di interfaccia un po’ come l’interfaccia touch opzionale dei programmi Adobe CC (anch’essi x86). Del resto già adesso su win10 i menu “tasto destro” richiamati con il touch sono più larghi di quelli con il mouse. L’attuale file picker in versione modern è invece secondo me nettamente migliorabile. Ho notato inoltre che su win10 9926 quando si carica un file da una app modern esce fuori non il file picker modern ma quello desktop, sia in desktop mode che in Tablet mode. Forse perché stanno studiando soluzioni migliori? Me lo auguro. Scusate sono un po’ prolisso :-D