Opera Mini per Windows Phone si aggiorna ed esce dalla beta

Opera Mini, il browser che ci fa risparmiare sul traffico dati, si aggiorna ancora su Windows Phone e finalmente esce dalla fase beta.

Per chi non lo sapesse Opera è un browser disponibile per moltissime piattaforme che dal 2006 ha anche una speciale versione detta Opera Mini che permette, sui cellulari, di risparmiare in maniera considerevole i dati del nostro piano tariffario e di conseguenza di avere anche un più veloce caricamento delle pagine quando si naviga con connessioni lente.

Ci riesce inviando allo smartphone una versione delle pagina di molto compressa.

A farne le spese è il rendering della pagina, che su quelle più complicate può sballare un po’, specialmente se sono delle web-app.

Una prima versione di Opera Mini per Windows Phone era arrivata sullo store di Windows Phone 8.1, sotto forma di beta pubblica, a settembre 2014 (qui il nostro articolo) e da allora il team di sviluppo non ha mai smesso di lavorare per migliorare il browser rendendolo utilizzabile con sempre più piacere sulla nostra piattaforma.

L’app appena arrivata era davvero uno strazio: piena di bug e con la stessa grafica che aveva su Symbian OS: una ventata di nostalgia per molti di noi ma anche un cazzotto in un occhio con la grafica di Windows Phone!

Purtroppo c’è stata anche una pioggia di valutazioni “1 stella” da parte di utenti troppo indaffarati per leggere il titolo completo dell’applicazione e quel bel “beta” in fondo, che da solo dovrebbe significare “attenzione, non è una versione definitiva è normale che non funzioni bene, è inutile che metti una stella!”.

Poi sono arrivati vari aggiornamenti correttivi e infine, alla fine di Marzo 2015, anche una nuova veste grafica che si adatta molto bene a quella di sistema, che avevamo visto in anteprima quando siamo andati al Mobile World Congress di Barcellona.

Ora finalmente con la nuova versione, la 8.0.4.66, il team di Opera annuncia che l’app è uscita dalla fase di beta ed è da considerarsi stabile.

Per l’occasione Opera ha anche pubblicato un video promozionale su Youtube.

Molti diranno che c’è già una funzione in Internet Explorer per la compressione delle immagini, ma quanto a risparmio di dati Opera Mini è comunque imbattibile al momento (consente un risparmio fino al 90%) e in più, essendo nata specificatamente per questo, permette anche di tenere sotto controllo il risparmio dei dati tramite dei dettagliati grafici accessibili nel menu dell’applicazione.

Offre anche una funzione molto utile non presente in Internet Explorer che permette di salvare le pagine per la lettura offline: un altro modo per risparmiare sui dati perché non sarà necessario ricaricare un’altra volta la pagina per rileggerla in seguito.

Questa funzione è utile anche per caricare in anticipo delle pagine da leggere in posti dove si sa che la connessione è assente o un po’ ballerina.

Una nota dolente è il fatto che l’unica lingua supportata sia ancora solo l’inglese.

È un po’ presto per dire se la mancanza della dicitura “beta” fa davvero il paio con un miglioramento delle prestazioni, ma sicuramente nei prossimi giorni avremo tutti modo di rendercene conto.

Ovviamente vi invitiamo a condividere qui la vostra esperienza d’uso con la nuova versione.

Allora? Avete già aggiornato?!

Articolo precedenteArticolo successivo
Staff
One love, one staff, one vision! - Seguiteci anche su Facebook e Twitter -
  • Martino Stenico

    Bene!!

  • Matteo

    Grandi quelli di Opera. Voglio proprio vedere Instagram invece quanto ci metterà ad uscire dalla beta… Come dite?! Non si accettano ipotesi fantascientifiche?! :-D

  • Speriamo che seguendo questo esempio, anche altri browser (e app in genere) approdino da noi.

    Da Opera (migrerà anche il recente Vivaldi?) mi aspettavo in ogni caso questa fretta. Sempre meglio presidiare mercati ancora (relativamente) giovani.

  • Danilo

    Scusatemi. So che nn centra nulla. Ma mi pongo da tempo questa domanda. È possibile che per wp nn ci siano antivirus? Grazie

  • A me sembra sempre beta da quanto lagga e da tutti o bug che ha, per non parlare della pagina di ricerca google