Order & Chaos Online diventa gratuito e riceve nuove feature

Order and Chaos Online è un videogioco fantasy MMORPG (Massive(ly) Multiplayer Online Role-Playing Game) sviluppato da Gameloft per tutte le piattaforme mobili principali. Recentemente aveva subito un periodo di progressivo abbandono da parte dei giocatori che utilizzavano la app per Windows Phone a causa di una serie di bug e malfunzionamenti.

Fortunatamente grazie all’update di oggi (2.6.0.19), Gameloft ha posto rimedio ai problemi che si riscontravano nell’utilizzo dell’applicazione, ma c’è di più. L’azienda ha infatti introdotto nuove feature come i Battlefield con le classiche modalità “Capture the flag” e gli scontri “2v2” e “4v4”, con l’aggiunta delle leaderboard e dalla League of Champions, che metteranno in competizione i giocatori gli uni contro gli altri (PvP, ovvero Player versus Player).

Anche sul fronte PvE (Player versus Environment) non mancano novità come nuove regioni e dungeon da esplorare (Caves of Tear Coast, Ruin of Vilya Temple, Fate of Collapse, Arcadian Forest, Under Realm, Frostlund), nuove quest (giornaliere e settimanali), un’asta per aggiudicarsi oggetti rari (Black Market) e pet e cavalcature da collezionare.

A queste feature si somma un rinnovamento generale dell’interfaccia, unito ad una integrazione meglio riuscita con i servizi Xbox. Tutto questo per la modica cifra di… zero euro. Il titolo passa infatti da un prezzo di 6,99 euro alla distribuzione gratuita, in modo attirare più facilmente nuovi player a popolare i mondi del gioco. Il titolo è disponibile come Universal App, il che vi consentirà di proseguire nelle vostre avventure anche da PC e Tablet Windows 8.1/RT.

Vi schiererete con l’Order o con il Chaos?

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Luca Serri

    Se un gioco passa da pagamento a free significa che lo faranno diventare un free-to-play pay-to-win, soprattutto perché si tratta di Gameloft. O almeno io penso che sarà così.