Petizione contro l’aumento occulto delle tariffe

aumento tariffe tim vodafone wind

Mi giunge via mail e volentieri giro anche a voi una petizione contro l’aumento occulto delle tariffe da parte di Tim, Vodafone e Wind. Di che si tratta e perchè – da utenti intelligenti – dobbiamo provare ad opporci?  Leggete.

Forse non tutti lo sanno, ma i principali operatori di telefonia mobile – Tim, Vodafone e Wind – hanno da poco introdotto nuove regole sulle offerte dei piani delle ricaricabili: dal 2 agosto il canone non avrà più una durata di un mese, bensì di 28 giorni. Cosa significa questo per noi?

Facciamo due calcoli e semplifichiamo il discorso

APR GIU SET NOV = 30 giorni –> giorni persi:  2 al mese x 4 mesi = 8 giorni

FEB = 28 giorni –> giorni persi: nessuno

GEN MAR MAG LUG AGO OTT DIC = 31 giorni  –> giorni persi: 3 al mese x 7 mesi = 21 giorni

Sapete quanto fa il totale dei giorni “sottratti” dal computo delle “mensilità”?

8 + 0 + 21 = 29 GIORNI, cioè  UN MESE

In pratica, i gestori hanno aumentato le tariffe in maniera occulta, aggiungendo UN MESE INTERO al nostro piano tariffario. Come una “tredicesima”, ma al passivo.

Ecco per intero il testo della petizione lanciata dalla signora Grazia Molino:

Vodafone, Tim e Wind hanno deciso di cambiare alcune regole relative alle offerte ricaricabili. I tre operatori di telefonia mobile hanno ‘inventato’ la tredicesima. Fino ad oggi, gli utenti che avevano sottoscritto dei pacchetti dovevano ricaricare ogni mese una certa cifra, mentre d’ora in poi la scadenza del canone è fissata a 28 giorni.

In questa maniera i clienti si trovano a pagare ogni anno 13 volte e non più 12 mensilità. Una bella batosta per gli italiani, che si vedono così aumentati dell’8% i costi. La sola compagnia telefonica che non ha modificato il metodo di conteggio è 3 Italia, che però sappiamo bene utilizzare un calcolo delle soglie settimanale già da anni.

Le offerte ricaricabili di Vodafone, Tim e Wind portano in questo modo a dover pagare un’ulteriore mensilità l’anno. E i pacchetti sono stati riformulati anche per i vecchi clienti. Tutto ciò, come sempre, si ripercuote sulle tasche dei consumatori.

Chiedo ai tre operatori telefonici di fare un passo indietro e di ripristinare le regole precedenti: il canone deve scadere alla fine del mese, non dopo 28 giorni. “No” alla tredicesima sulle tariffe dei cellulari!

 

Dove firmare?

Cliccate qui di seguito per FIRMARE LA PETIZIONE

L’obiettivo sono 75.000 firme. Nel momento in cui mando in pubblicazione l’articolo, siamo a 51.800 circa.

Sotto ragazzi, non lasciamo che decidano sempre gli altri per noi! FIRMATE!

E, se potete, diffondete presso i vostri amici: qui non è questione di sistema operativo nè di gusti, bensì di convenienza per le tasche di tutti noi! Anche le vostre!

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • Lorenzo907

    A mio parere la cosa non si limita nemmeno ad un semplice risparmio da parte nostra,ma è anche una questione di trasparenza e correttezza nei confronti dei consumatori. Nessuno naviga nell’oro e questo genere di iniziative rasentano la rapina a mano armata

    • Certo, la questione retrostante quella economica è la più grave. Infatti, come avrai notato, in genere noi partiamo sempre da quello: dal contrasto verso l’ingiustizia.
      Che poi ciò abbia un ritorno economico (più tangibile per tutti) ed una valenza morale (meno tangibile, ma più importante… spesso), è fuor di dubbio

      Condivido quindi appieno il tuo pensiero e, come si avverte, il tuo sdegno!

  • Dylan

    Ragazzi non riesco, mi da errore 520…

    • Può essere un guaio temporaneo. Riprova più tardi e grazie per aver aderito! :)

      • Dylan

        Ora sono riuscito, grazie. :)

  • TheVexed

    Leggevo tempo fa un articolo dove l’AGcom (che dovrebbe essere il nostro paladino), multava di circa 300k euro la Tre (mobile.hdblog.it/2015/06/12/AGCOM-sanziona-Tre-Italia-per-aver-imposto-il-cambio-piano-a-pagamento/).
    Queste multe non servono a nulla! Ovvimante alla Tre quella cifra gli fa il solletico.
    In particolare questa faccenda, ha la beffa della retroattività, in quanto se non mi ricordo male sono obbligati a cambiarti il piano solo se più vantaggioso (non so dovve l’ho letta). I nuovi clienti sanno a cosa vanno incontro, quelli vecchi sono obbligati. Vogliamo parlare delle tariffe di attivazione di qualhe ricaricabile? 19 euro per cosa? Per farcirsi bene le tasche! Farcitevi il ****!
    Spero solo che se dovesse passare la petizione, non cambino da: “10euro ogni 28 gg” a “15 ogni 30”. Allora li giù botte. Un modo per fregarci lo trovano sempre, purtoppo!
    Io firmo anche la petizione, ma spero che gli organi di controllo controllino sul serio altrimenti si va verso un’anarchia totale dove ognuno fa solo i propri interessi. Sono la feccia dell’era della comunicazione ste persone qua. Dovrebbero avere un girone all’inferno a parte -cit

    • Hai pienamente ragione. Se vi sarà modo, contatteremo AgCom.

    • Luca Serri

      Il “bello” è che gli operatori pagano le multe essendo queste irrisorie rispetto ai guadagni derivanti dalle pratiche scorrette, lo stato ci guadagna un po’, gli utenti non ricevono nessun rimborso e se la prendono in quel posto.

      • TheVexed

        Come legalizzare le mafie: lo stai facendo nel modo giusto

    • Io ricordo una cosa del genere dal diritto delle superiori, ma era per il codice penale: Se cambiava la pena per un delitto, poteva essere mutata retroattivamente solo se in favore del detenuto. Non so se questa cosa valga anche per altri “settori” del diritto

      • Nell’ambito del diritto pernale – se non erro – una nuova norma può essere applicata a quanto già esistente, solo SE favorisce il reo. Ma liberi di contestarmi, vado a memoria.
        Nel diritto privato, invece, dovrebbe vigere la regola del Pacta sunt servanda, cioè i “patti vanno rispettati” una volta sottoscritti. Putroppo, però, con qualche escamotage, si può aggirare la cosa. Vedi la risposta a Luca qui nei commenti.

  • Luca Serri

    Grande Roc. Firmata pure io.
    Volete vedere l’SMS di avviso per i clienti TIM?

    Dal 2/8 costo MMS a 90 Ecent.Le opzioni si rinnovano ogni 4 settimane al costo attuale.Promo Domenica GRATIS,Info e recesso dal contratto senza penali al 409162

    Uno cosa ca**o ci capisce?

    • TheVexed

      Ah e il fatto che adesso paghi i servizi Recall e Chiamami? il costo dipende dall’operatore

      • Luca Serri

        Mamma mia cosa mi hai fatto ricordare… mannaggia a te… :P

      • Argh.

    • Ciao Luca. NULLA. NON ci si capisce nulla se non sommariamente. La rabbia nasce da questo. E dalla decisione UNILATERALE di cambiare in corso le condizioni contrattuali… E non é giusto. Tra l’altro, molti hanno speso bei soldini di “attivazione” (= costo preventivo assurdo). Noi nel nostro piccolo cerchiamo di farci sentire. Piano piano vediamo se restiamo “consumatori” (termine odioso) o “utenti”.

      • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        Sai Wind dei 15 euro che sfila dalle tasche dei clienti per attivare una promo, quanti ne da a noi rivenditori? ZERO, neanche un euro per lo scomodo. Ad una riunione di rivenditori, uno di noi si alzò e chiese se almeno un euro non ce lo dessero come rimborso spese, il capo di Spal (il master Wind per i piccoli negozi) rispose, secondo me pigliandoci per il c**o “ma non serve il contentino, voi avete una grande opportunità facendo così, avete la PEDONABILITÀ del negozio…” Io volevo mandarlo a quel paese ma mi sono trattenuto.

        • Pedonabilitá????

          • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

            Pedonabilità, cioè la gente entra nel negozio. Sentita questa stronzata me ne sono andato e non sono andato più agli incontri. Cavolo neanche il rimborso spese, voglio vedere se lui lavorasse gratis…

          • Che storia ?

      • Luca Serri

        Avevo letto non ricordo dove che questa odiosa mossa sarebbe legale, ma non ho poi approfondito per mancanza di tempo.
        Io leggendo quel messaggio avevo pensato che fosse qualcosa relativo alle offerte nuove e non una mossa retroattiva, ma ci avevo capito ben poco.

        • In genere cambiare le carte in tavola, dopo averle sottoscritte non si può fare. Ma dando il giusto preavviso e lasciandoti libero di andare via, in teoria siamo nella legalità. La teoria però non tiene conto che questo ormai è un servizio essenziale e che, se tutti fanno cartello accordandosi, sono “costretto” ad accettare, anche se la cosa non mi va.

  • Inviasubito

    Io utilizzo 3 mi trovo benissimo. Firmerò la petizione lo stesso perché queste cose mi fanno innervosire un sacco

    • Grazie. Questo é lo spirito giusto!

  • giaan89

    Fatto

  • Andrea

    Firmato?…anche se io ho 3 ?

  • Sal Cantali

    Fatto e postato anche su facebook ?

  • Luca Monopoli

    Spiegatemi perché agli operatori dovrebbe interessare una petizione online di un sito a caso?

    • Innanzitutto Change.org non è un sito a caso ? e poi è comunque una raccolta firme. Oltretutto la petizione non è rivolta all’AGCOM bensí alle compagnie telefoniche direttamente

    • Aggiungo a quanto detto da Francesco, questo: spiegami tu in cosa sbagliamo. Correggimi: Magari non otterremo nulla, ma magari sí. Non facendo niente, invece, é CERTO che non otterremo nulla.
      Domanda: tu, quale logica preferisci tra le due?

      • Luca Monopoli

        Premetto che l’ho firmata e fatta firmare anche ad altri, ma non vedo a loro come possa interessare

        • A loro, sia chiaro, potrebbe anche non interessare. Giusto. Ma avere 70.000 persone che iniziano a pensare “quasi quasi passo a tre…”, oppure che iniziano a dire “ok, tu mi vuoi fare questo? Mi inizio a guardare intorno”, alle compagnie fa effetto. Per loro ogni cliente sono soldi. Detto questo, ti riporto un aneddoto. Molti anni fa, quando ricaricabi il cellulare si pagavano “tot” euro di “costi di ricarica”. Cioè se ricaricavo di 10 euro di credito, pagano 12 totali (2 euro come tassa). Poi, un bel giorno, qualcuno ha iniziato a dire che “non é giusto”. Chiedo: Oggi come funziona? Comprendi il punto, Luca? Tante piccole azioni apparentmente inutili, spostano gli equilibri. Attirano l’attenzione. Restare inermi, invece, domani porterà gli operatori a pensare: “bon, ora tariffiamo ogni 19 giorni”. Cambiare le refole contrattuali in corsa é scorretto. Impedire di scegliere creando cartelli é ilegale. Noi lo stiamo facendo notare. ?

      • Omega

        Ma fammi capire anche a chi aveva fatto una promozione tipo un anno fa…quando ancora non c’era sto metodo ?

        • Entro il termine indicato, dovresti ricevere un messaggio con quale sarai invitato a: Accettare le nuove condizioni di conteggio a 28 giorni o… A poter andare via (verso chissà quale operatore…) senza costi.

          • Omega

            Possono farlo ?

          • Si e no. In teoria pure tu puoi scegliere di andare via quando vuoi. Legalmente credo possano. La cosa ingiusta é soprattutto che si sono accordate tutte e tre per far la stessa cosa. E la Tre Italia non prende bene ovunque nel nostro Paese.

          • Omega

            Aspetta pero se il contratto si rinnova ogni mese e io ho già rinnovato e non mi é arrivata comunicazione e all’improvviso esce fuori che al 28 scade teoricamente io ho rinnovato il contratto di 30 giorni ma loro senza dire niente me lo hanno tagliato no ?

          • Non conosco la tua tariffa, né so cosa hai firmato quando hai sottoscritto il tuo contratto. Magari ti é già arrivato qualche messaggio e l’hai ignorato come pubblicità (v. Interventi di Luca: A volte i mess sono ambigui). Oppure, hai una promo che scade già a cadenza settimanale. Devi vedere. Magari chiamando il tuo operatore e chiedendo spiegazioni in merito. Fammi spaere per favdore, sono curioso.

          • Non conosco la tua tariffa, né so cosa hai firmato quando hai sottoscritto il tuo contratto. Magari ti é già arrivato qualche messaggio e l’hai ignorato come pubblicità (v. Interventi di Luca: A volte i mess sono ambigui). Oppure, hai una promo che scade già a cadenza settimanale. Devi vedere. Magari chiamando il tuo operatore e chiedendo spiegazioni in merito. Fammi spaere per favdore, sono curioso.

          • Luca Serri

            Il punto è proprio questo. Io ho come offerta la Tim Special che doveva essere “10€ al mese per sempre”, prima l’hanno aumentata a 10.08€ per l’IVA, ora cambiano la durata facendo diventare il mese uguale a 28 giorni. Per le nuove offerte ci starebbe tranquillamente, perchè sarebbe chiaro ed esplicito da subito, ma modificare un’offerta già esistente e segnalarlo in modo assolutamente incomprensibile mi sembrano due cose poco corrette.
            Questo è il messaggio che dovrebbe avvisarmi, tu dimmi cosa diavolo ci si può capire:

            Dal 2/8 costo MMS a 90 Ecent.Le opzioni si rinnovano ogni 4 settimane al
            costo attuale.Promo Domenica GRATIS,Info e recesso dal contratto senza
            penali al 409162

          • Omega

            Nulla!

          • Marco

            Anch’io ho la tua stessa tariffa e nei giorni scorsi ho ricevuto lo stesso messaggio dalla Tim, sinceramente non ci avevo fatto caso al discorso 4 settimane/30gg!! Praticamente ci tolgono “per sempre” 2 gg ad ogni ricarica!! Bella fregatura…anche se cambiare operatore o piano tariffario per avere più o meno le attuali opzioni ci vogliono come minimo 15/16 euro, non mi sta bene, in settimana chiamerò il servizio clienti per aver chiarimenti.

          • Ottimo. Facci sapere per favore.?

  • Stefano

    Quando ho letto il vs articolo, ho subito firmato la petizione. Non c’è niente da fare, le studiano apposta per lucrare ancora di più, per dei servizi che al giorno d’oggi non puoi farne a meno. Speriamo che serva a qualcosa, ma soprattutto sarebbe ora che Agcom intervenisse con multe che veramente fanno male al loro bilancio, perché finora Agcom é stata troppo soft, ci sarebbe da approfondire ma…….lasciamo perdere. Grazie e continuate così, vi leggo sempre

  • io ci sono, anche se la mia tariffa non verrà toccata, non mi pare giusto non fare nulla contro lo stra-potere degli operatori di telefonia mobile!

  • Non mi fa incazzare il discorso in sé, ma il fatto che negli altri paesi le compagnie sono avversarie e quindi cambiano i contratti a vantaggio del cliente per concorrenza. Da noi fanno cartello, si mettono d’accordo e ce la mettono… Oh, beh, sapete voi. Io oltre a fermare sta cosa farei in modo che si apra una bella inchiesta per manovre di monopolio organizzato.

    • Hai pienamente ragione. Ê esattamente questo il punto. Spero la stessa identica cosa. É un evidente cartello. E spero davvero con forza che le compagnie vengano multate per bene.

      • Ma ✔ᵛᵉʳᶦᶠᶦᵉᵈ

        È il comportamento all’italiana, quando si liberalizza il mercato quasi sempre c’è un aumento dei prezzi, è stato così con le assicurazioni e con il servizio 12, adesso mi sfuggono altri esempi ma ce ne sono tanti.
        Spero che oltre alla multa (che deve essere salata) siano costretti a tornare alle tariffe mensili.

        • Luca Serri

          Le multe non servono a niente. Ciò che purtroppo non arriva mai è il rimborso ai consumatori, vedi per esempio la multa arrivata a tutti e 4 i nostri operatori principali per i contenuti in abonamento attivati senza consenso dell’utente.

  • El Bestia

    Quindi la questione del “recesso senza penali” è una bufala?

    • Recesso senza penali significa che TU puoi uscire dal contratto (se non diversamente specificato) quando vuoi. Loro, quindi, fanno questa proposta: noi stiamo modificando, se non ti sta bene, puoi uscire dal contratto senza penali. In pratica, per come la vedo io, ci sono tante cose che non vanno: cambiare in corsa non si può, specie se hai promesso “per sempre”; non puoi costringermi a rivalutare un contratto per tuo tornaconto, perché io non posso fare altrettanto; non puoi creare cartelli con gli altri gestori, obbligandomi di fatto a cadere dalla padella alla brace.

      Tutto questo,.posto così, é inammissibile.
      Spero di riuscire a contattare agcom o qualche associazione dei consumatori per avere lumi in merito.

      • El Bestia

        Ho capito… Purtroppo non è la prima volta che succede… Solo che stavolta hanno posto la questione in maniera molto più subdola… Cmq firmo e diffondo!

  • mastodilu

    Io sono passato a tim da 5 o 6 mesi ma, oltre al costo degli mms portati a 90 centesimi, non ho visto cambiamenti. Ho controllato i messaggi indietro da parte di tim e quello dove avvisano di queste novità non riporta la frase che altri hanno citato delle 4 settimane, e il messaggio del rinnovo del piano dice che viene rinnovato ogni 30 giorni… In ogni caso ho fatto firmare anche ad altre due persone

    • Ok!
      Bisogna valutare la singola situazione. Tuttavia il senso della novità, prima o dopo, sarà quella: Mese di 28 giorni. Male per noi, quindi, se ciò non cambierà.

  • ???

  • Massimo

    Non so da dove provenga la notizia dei 28 giorni.Wind, sui miei due numeri, mi scala i 5,04 Euro mensili ogni 30 giorni.Segnalo che un’eventuale riduzione a 28 giorni, essendo peggiorativa, non può essere applicata ai vecchi contratti, senza il consenso scritto (anche via Sms) del cliente fino alla scadenza dell’offerta che nel mio caso é quinquennale. Lo dice la Legge.

  • Faber
  • e intanto l’antitrust perde tempo in c4zz4te o dorme come sempre.

    non ho capito perché 3 e wind facciano diversamente, a breve non dovevano fondersi?