Posta e Calendario ottengono il Fluent Design System con l’ultimo update

Microsoft porta un’altra dose di Fluent Design System su Windows 10. Questa volta tocca a Posta e Calendario.

Tutti gli utenti sulla release version di Windows 10 Fall Creators Update stanno ricevendo l’aggiornamento che porta con sé l’implementazione della nuova veste grafica del sistema operativo di Redmond.

Posta e Calendario, non solo Fluent Design System

Aprendo le app possiamo notare un stile più pulito e moderno. Un tocco di Acrylic qui e uno di Reveal là, rispettivamente l’effetto semitrasparenza e l’effetto luminoso, renderanno la nostra esperienza più gradevole.

Ma le novità per le due applicazioni Microsoft non si fermano al Fluent Design. L’interfaccia di Posta e Calendario diventa anche borderless. Il contenuto si estende totalmente all’interno della finestra. Inoltre, il sito ufficiale afferma che è possibile scegliere fra centinaia di colori per personalizzare il calendario e che una nuova foto è stata aggiunta alla galleria sfondi. È possibile scegliere un colore servendosi di uno slider. Ad ogni modo, io non ne vedo più di 9.

Personalmente non vedo l’ora che il Fluent Design System si espanda a macchia d’olio in tutti gli elementi Windows 10. E voi? Cose ne pensate?

Fonte e info: Office.com

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Ogni tanto mi viene in mente qualcosa... e qualche volta la scrivo.
  • Notato stamattina. Molto bello

  • Mario Zaccardi

    Aggiornamento ricevuto anche su w10m AU (L830) senza nessuna delle seguenti novità, infatti come scritto nell’articolo solo per fall CU.. Vabbeh nulla mi cambia

  • Flavio Migliorati

    che poi sarebbe questa versione? ce l’ho da quando ho aggiornato a FCU praticamente https://uploads.disquscdn.com/images/2887e6210acbc1ef2a6d2f453ba017ec640a3f5b8c91b332d4fb533aa3a0d07d.png

  • Nicol F.

    Io avrei preferito una opzione che mi permetteva di richiedere la conferma di lettura.

    • Flavio Migliorati

      probabilmente lo vogliono lasciare ad Outlook se no chi lo utilizzerebbe più?