Project Astoria: Microsoft mostra in un video la semplicità dei porting

Benché ci sia scetticismo (e un pizzico di rabbia) tra gli sviluppatori Windows Phone a causa del probabile arrivo di una folta concorrenza, sembra che Microsoft voglia dimostrare fin da subito la potenza dei tool presentati nel corso di BUILD 2015 per il porting delle app da Android e iOS..

Channel9 ha infatti pubblicato un video dimostrativo di Project Astoria, lo strumento in grado di trasformare facilmente una app per Android in una sua gemella per Windows 10 (mobile).

ProjectAstoria2

Da quest’ultimo si nota come gran parte della app presa in esame rimanga totalmente invariata e come Astoria sia in grado di individuare in automatico le stringhe che richiedono una modifica come quelle relative ai sevizi Google, sostituibili con quelli Bing di Microsoft. Il porting viene facilitato in tutti i sensi: anche servizi come la condivisione, la pubblicità, gli analytics e gli acquisti in-app possono essere adattati automaticamente per la piattaforma Windows.

A mio parere si tratta senz’altro di una mossa vincente. Se davvero lo sfruttamento di queste tecnologie sarà così semplice, potremo assistere in breve tempo ad un aumento drastico delle app sullo Store senza perderci in qualità o performance (cosa che sarebbe avvenuta se Microsoft avesse puntato sull’emulazione). Certo, forse dal punto di vista grafico non sarà sempre il top il risultato: c’è da dire però che il material design di Android L stilisticamente deriva dalla grafica moderna di Windows e che Windows 10 sta introducendo elementi grafici come gli “hamburger menu” caratteristici della concorrenza, per cui la differenza non sarà troppo marcata.

ProjectAstoria
Se Microsoft riuscirà davvero a convogliare 1 miliardo di persone nei prossimi 3 anni sulla sua piattaforma, diventerà una “bella gatta da pelare” per Google e Apple e potrebbe iniziare a condurre lei il gioco nel settore mobile. Ce la farà? Le premesse ci sono tutte.

FONTE: WMPoweruser

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates
  • Sal Cantali

    Credo che Microsoft stia mettendo le carte in tavola una volta per tutte. Adesso tocca agli sviluppatori decidere se prendere il treno di Microsoft con tutto quello che offre ( mobile,desktop,Tablet,pc,consolle ) per ulteriori riconoscimenti = guadagni, oppure rimanere con 2 aziende che faranno fare cassa solo sul mobile ( a parte Apple che ha solo mobile, ?, desktop). Se saranno furbi non lo perderanno ?.

  • lore_rock

    Nom sono uno sviluppatore ma sembra tutto dannatamente funzionante!
    Vogliamo l’opinione di sviluppatori…a noi user sembra tutto bello

    • Tommaso Scalici

      Parlando da sviluppatore è ancora molto presto per dare un giudizio; ma senza dubbio gli strumenti messi a disposizione da Microsoft renderanno molto più facile e meno costosa la migrazione di app già esistenti sulle piattaforme concorrenti.
      Senza contare che adesso fare un’app per Windows significa puntare automaticamente anche al mercato desktop/laptop/tablet, dove Microsoft copre da sempre un’enorme fetta del mercato.

      • Raffael

        Io credo che sia comunque una opportunità in più…magari non saranno proprio i “due passaggi” fatti vedere nel video….ma io credo che sicuramente un buon 50-60% del lavoro viene fatto quasi in automatico!

        Concordo con te che poi, per il giudizio bisogna un po’ attendere e vedere, ma sicuramente, anche se è un progetto embrionale (anche se mi sembra una Alpha alla Cortana, già abbastanza avanzata!), ma ci potrà sicuramente un ottimo margine di miglioramento! Quantomeno, l’idea ed i principi sono decisamente ottimi, a mio avviso!

        • Tommaso Scalici

          Il numero di passaggi dipenderà da tanti fattori, molti dei quali sono anche esterni dalle possibilità di Microsoft, naturalmente.
          È chiaro che questi tools aiuteranno, ma le app che sono state scritte basandosi su un design molto povero di certo non riceveranno il miracolo da Project Astoria.

  • MattiaA7X

    Ora non resta che aspettare che i tool siano disponibili per tutti gli sviluppatori e aspettare le loro opinioni. Visto cosi sembra tutto bello e facile,speriamo sia cosi anche nella realtà. Se veramente tinder è stata portata da android,mi sembra un bel lavoro visti i voti sullo store.

    • Raffael

      Sicuramente è un ottimo incentivo….riusare codice già scritto è molto spesso un vantaggio….e se anche è vero che non sara proprio una cosa 1 a 1 (ma il tool magari sgraverà del 50-60%, ad esempio), sarà comunque un ottimo vantaggio per gli sviluppatori nonché un punto saldo, anche per gli sviluppi futuri….per dire, magari oggi, ad esempio, non mi interessa pubblicare l’app in WP, ma domani perché no, tramite questo tool, potrei farne il porting!

      • MattiaA7X

        Si,a livello ideologico ci siamo e la pensiamo allo stesso modo. Ma io di natura sono diffidente,in un video e a parole è facile dirlo. Non essendo uno sviluppatore(non ci capisco una cippa di come si crea un app), aspetto le reazioni e opinioni di quest ultimi. Insomma,vorrei che fosse cosi, ma non nè abbiamo una reale certezza XD

        • Raffael

          Questo è vero! Però, guarda già il fatto psicologico di avere una sorta di supporto al porting, una “linea guida”, è già tantissimo….

          Poi chiaramente l’app andrà ottimizzata, ecc., ma avere una base, un punto di partenza è una ottima cosa….

          Magari prima si faceva l’app Android e poi ci si ritrovava da zero a realizzare quella WP, ed era ovvio che si lasciava stare nella maggior parte dei casi (aldilà della bassa quota market share)…..qua, invece gli sviluppatori si trovano generalmente con due app, dalle quali partire (quella iOS e quella Android) e già questo è un altro punto a favore….

          Si può vedere con quale è più semplice (e meno costoso in termini di risorse umane) fare il porting!

          • MattiaA7X

            A questo punto spero in porting di quelle ios, il MD lo vedo troppo distante dallo stile anche di w10.

  • Moreno Casalanguida

    Quindi instagram,retrica ecc per esempio, in un battito di ciglia le possiamo anche avere sui nostri Windows Phone?? ??

    • CoffeyM

      Se gli sviluppatori vogliono battere le ciglia, ahimè! Su queste che hai citato non sarei troppo sicuro, tipo instagram in particolare. La storia di snapchat insegna: Rudy Huyn ha addirittura messo a disposizione il codice della app non ufficiale che aveva scritto in modo che snapchat potesse utilizzarlo per pubblicare la app ufficiale. Snapchat non ha voluto nemmeno questo e ha detto che per WP niente snapchat ufficiale. Quindi alcuni sfrutteranno i tool di porting messi a disposizione, altri purtroppo credono di essere in una torre d’avorio e….e direi di lasciarli lì, ce ne faremo una ragione :)

  • Allew

    Scusate l’OT, ma ho fatto un hard reset sul mio cellulare, ora mi servirebbe il codice di sicurezza per poter ripristinare il backup ma son passate 4 ore e ancora non ho ricevuto l’email con il codice, qualcuno può dirmi il perché?

    • CoffeyM

      Controllato lo spam?

      • Allew

        Ho controllato tutto

        • CoffeyM

          ….non mi è mai capitato, mi dispiace non saprei come fare. Ti direi di fare un salto sui forum. Al più, comunque, puoi fare di nuovo il reset e farti rispedire il codice numerico.

          • Allew

            Ho fatto 4 hard reset e ho chiesto di farmi rispedire il codice più volte, ma non ho ricevuto niente. Grazie comunque! :)

    • Christian_Naitsirhc

      Successo pure a me, ti conviene la chiamata a questo punto

      • Allew

        Come faccio a chiamare, l’unica opzione disponibile è quella dell’email

      • Allew

        Come faccio a chiamare? L’unica opzione disponibile è l’email

        • Christian_Naitsirhc

          Che strano, dovrebbe darti 3 opzioni, email, sms e chiamata

          • Allew

            Mi mostra solo quella, avrei provato altre alternative se ci fossero state D:

          • NokiaAlfath3b3st

            Perché non hai inserito un numero associato al tuo account.. Prova a inserirlo dalle impostazioni ( vai da PC ) e vedi se lo propone

          • Allew

            Scusa, ma dove lo devo inserire?

          • Allew

            Ho messo il mio numero, ma neanche ora mi da quest’opzione (ho fatto un altro hard reset)

  • M_90® ????⚡??

    adesso nessun sviluppatore ha più scuse.

  • BioLumia

    Microsoft ha tirato fuori il coniglio dal cilindro!
    Però, da profano mi chiedo: Una volta fatto il porting potrà essere aggiornata l’app normalmente?

    • Raffael

      Certo, l’app di Windows, diventerà indipendente dalle altre app…

      Comunque, per fare gli aggiornamenti, ipotizzo, che ci saranno almeno tre vie percorribili:

      – Modificare direttamente la nuova app Windows

      – Rifare il porting completo dell’app aggiornata per gli altri SO (probabilmente sconveniente)

      – Fare il porting parziale delle sole strutture aggiornate nelle app di altri SO e trasportarle nell’app di Windows (potrebbe essere il metodo più conveniente)

      • BioLumia

        La seconda ipotesi penso necessiti dell’installazione ex novo dell’app :/

        La terza invece sarebbe una comodità assurda per gli sviluppatori.

        • Raffael

          Mah con la seconda ipotesi penso che ci sarebbero comunque trucchetti per non far perdere dati utenti (e simulare un aggiornamento)

  • Molto ma molto bene!
    In realtà spero che sempre più sviluppatori scrivano codice ottimizzato per Windows Phone (sempre nell’ottica delle Universal App, che hanno una filosofia diversa da qualsiasi altra cosa esistente), ma i vantaggi sono notevoli, alla fin fine è sempre codice che compila su Windows Phone, quindi, come già evidenziato, non sarà virtualizzato.
    Inoltre, penso soprattutto ai videogiochi (una grande pecca di WP, per quelli a cui piacciono i videogiochi), che, per come sono strutturati, hanno la stessa grafica su tutti i sistemi, quindi questo potrebbe aiutare tantissimi porting verso WP! Wow!

  • Notare che noi di WPL a Barcellona abbiamo parlato di app con Agnieszka mentre mangiavamo pasta e tutto il resto del buffet e ora lei ci presenta il progetto Astoria… true story

  • Antonio

    Sarebbe interessante scoprire se vale anche il contrario. Ad esempio, io ho fatto un app per WP, vorrei portarla su Android, questo tool funge anche al contrario?

    • CoffeyM

      Mi pare di avere capito di sì. E onestamente è uno scenario non così distante dalla realtà.
      Da quanto si capisce leggendo in giro (anche qui ci sono diverse interviste a sviluppatori che ti invito a leggere) MS mette a disposizione i migliori strumenti per scrivere app; se la scrivi su Visual Studio e te la ritrovi (quasi) pronta anche per altre piattaforme…perchè non tentare questo approccio.
      Forse finalmente avremmo capito perchè ci hanno piazzato ‘sti hamburger menu…visto tutti gli altri OS li usano. Se la grafica è la medesima su tutti e tre….direi che questo è molto più che un invito da parte di MS.

      • Antonio

        Infatti è uno scenario davvero positivo per gli sviluppatori. Spesso diventa noioso scrivere la stessa APP per tutti e tre i sistemi, ma pare che MS abbia trovato la strada giusta. Mi piace davvero tanto come cosa, ma vorrei capire meglio come funziona, anche per gli aggiornamenti futuri. Aggiorno quella iOS, ad esempio, e rifaccio il porting o, a quel punto, metto mano direttamente al codice di tutte e tre?

        • O rifai il porting (e rimappi tutte le cose che hai cambiato), oppure aggiorni il codice di tutte e tre. Una volta che hai il porting, rimane in codice nativo come tu l’hai scritta e quindi se fai modifiche in Objective C, poi le copi su tutte le piattaforme compresa Windows

        • CoffeyM

          Eh, qui cascherei come un asino :) perchè non lo so. Ma a parte la mia incompetenza, c’è anche il fatto che allo stato attuale delle cose non c’è certezza di questo.
          A naso, direi che una volta che le fai, le aggiorni separatamente sfurttando i tool di sviluppo dedicati per ogni piattaforma. Quindi alla fine per aggiornamenti un po’ di lavoro ce lo dovranno fare. Allo stesso tempo però, saranno incentivati dal fatto che almeno su windows le loro app gireranno su un sacco di piattaforme, il che pareggia lo sforzo per il lavoro che hanno fatto (e faranno) sulle altre piattaforme.

    • Sì per Android sì. Visual Studio avrà anche un emulatore Android, ma non so dal punto di vista del linguaggio di programmazione come funziona. Cioè non so se tu scrivi una app in C# (per Windows) se poi fa il porting in Java o C++ per Android… probabilmente no e quindi significa che dovrai scrivere l’app in Java o C++ per testarla sull’emulatore interno e poi pubblicarla sul Play Store

      • CoffeyM

        Però lo fai in casa di MS no? Dico con Visual Studio. Se gli riesce di fare questa cosa…svoltano secondo me.