Recensione app: La mia esperienza con Wallet Pass e EasyJet

EasyJet

Recentemente ho partecipato (per il terzo anno consecutivo) al Mobile World Congress, spero ve ne siate accorti! Ma perché vi dico questo? Perché ho preso ovviamente l’aereo per andarci e, non essendoci un’applicazione ufficiale EasyJet (come praticamente di nessun’altra compagnia) per Windows 10 Mobile, ho dovuto arrangiarmi, ma senza rinunciare alla tecnologia.

In realtà, molti di voi lo sanno già (o forse molti meno di quelli che penso), io ho anche un iPhone e un Android, ergo, avrei potuto benissimo usare l’applicazione ufficiale (cosa che ho fatto in altri viaggi). Ma un mesetto prima di partire ho scaricato Wallet Pass che permette di creare le carte di imbarco virtuali (boarding pass).
Mi è piaciuta perché mi è bastato inquadrare il codice a barre del PDF che si viene a creare alla fine dell’acquisto online (l’ho fatto da PC) e la carta di imbarco ha automaticamente riconosciuto tutte le informazioni essenziali: volo, nome del volo, data (non l’ora, piccola pecca ma dipende dal codice a barre che non contiene tale informazione), posto a sedere e – anche l’occhio vuole la sua parte – un bel color arancio “easyjet” e logo della compagnia aerea.
Il codice a barre che si va ad inquadrare viene riportato uguale, quindi (per EasyJet) un PDF417 invece del Aztec code come invece viene generato dall’applicazione ufficiale per iOS e Android.


In più è possibile esportarla nell’app Portafoglio di Windows 10 Mobile (e anche qui viene riprodotta molto bene con colori e logo, info aggiuntive compreso il numero di prenotazione, ma sempre senza l’ora di imbarco).
Inutile dire che all’imbarco, pur essendo PDF417 e non Aztec, e pur non essendo quella ufficiale, non ho avuto problemi (è comunque consigliabile avere anche il cartaceo se proprio non volete correre rischi, se non altro perché il telefono si potrebbe sempre scaricare, bloccare etc., vale per qualsiasi modello o OS).
La comodità principale è stata, oltre alla facilità con la quale ho creato ed esportato in Portafoglio la boarding pass, la possibilità di pinnarla su Start in modo da aprirla subito (anche se su iPhone viene proposta direttamente e automaticamente nella schermata di blocco, chapeu, credo però che si possa avere un collegamento rapido e automatico nel centro notifiche anche su Windows 10 Mobile).
Ovviamente l’applicazione in sé non serve solo a questo, ma dato vale l’acquisto già solo perché altri metodi per creare una boarding pass in modo così bello e simile all’app originale non ce ne sono (sì, con Portafoglio possiamo ricreare il codice a barre e poco altro ma il risultato non è affatto uguale ma una brutta schermata nera con il codice in mezzo). Io l’ho usata (e la userò) principalmente per questo e poche altre tessere (anche se ho notato che i codici a barre normali EAN13 non li riconosce, ma il suo intento non è quello di conservare le carte dei supermercati e simili).
Comunque le funzionalità più interessanti di questa UWP sono:

  • È universale, supporta Continuum
  • Sincronizza le vostre carte
  • Si possono stampare (anche da mobile)
  • Si può impostare un PIN o Windows Hello per non far accedere intrusi all’applicazione
  • Come già detto, è possibile esportare le carte in Portafoglio
  • Esiste una versione anche per Windows Phone 8.X
  • Se è prevista una location nel Pass è possibile visualizzare la mappa, ottenere indicazioni e ricevere notifiche push quando siamo nelle vicinanze di quel punto
  • Aggiornamento automatico dei pass qualora sia compatibile (o manualmente in modo molto semplice) e relative notifiche
  • I Pass si possono creare inquadrando i barcode (come ho fatto io, inquadrando direttamente lo schermo del PC o stampando la carta di imbarco), scaricarli dal barcode o da link (insomma, in base a come viene generato il biglietto dopo la prenotazione online, credo)
  • Pinnare su start (anche se ho preferito pinnare quella esportata in Portafoglio)
  • Condividere
  • Aggiungere il Pass al calendario
  • Backup per evitare perdite indesiderate
  • Creare Pass importando file pkpass (formato proprietario di Apple, quindi supportato da quasi tutti i servizi)

Inoltre tutti i pass vengono suddivisi per categoria, organizzati molto bene ed è possibile visualizzare solo quelli attivi, i preferiti, quelli ormai scaduti, quelli archiviati o semplicemente tutti (tutti tranne gli archiviati).
Wallet Pass costa 0,99€.

La versione di prova gratuita consente solo la visualizzazione, utile per capire se vi serve per un preciso scopo (ad esempio, ho scoperto che al momento non è disponibile con Trenitalia, magari si può mandare una mail allo sviluppatore e chiedere di implementare anche questo tipo di pass, la trovate nell’apposita sezione dell’app, io al momento non ho biglietti recenti) ma sicuramente per usarla è necessario acquistare l’app, ma è un euro speso bene!

Hai capito EasyJet? Non vuoi farci l’app? Piuttosto che usare la tua app gratuita su iPhone ho speso un euro per uno sviluppatore serio! Tié!


Icona di Wallet Pass
Wallet Pass
sSamedi
4.2 (639 voti)
 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]
  • Salva CC

    Ahahahahahahaah, ma noooooooo Mariano ti fai trattare così?

  • Artur

    Grazie,la userò!

  • Maremma com’è incacchiato nella foto :D

    Comunque le app di alcune compagnie ci sono (vedi Lufthansa per es.)

  • Dario

    Non male, hai dovuto usare il pc per acquistare il biglietto, più un’applicazione non ufficiale, a pagamento, che ti consente solo di visualizzare la boardind pass… con l’applicazione ufficiale gratuita avresti fatto tutto da smartphone (acquisto e boarding pass). Ecco perché in tanti abbandonano W10 mobile, perché per ogni cosa bisogna arrangiarsi… poi per carità, apprezzo infinitamente la tua fantasia, ma in questo modo si perdono tempo e soldi…

    • Artur

      0.99 centesimi?? Sono soldi?

      • Dario

        Fosse anche 1 centesimo, è comunque una cifra che viene spesa per sostituire un’app ufficiale che non c’è…

        • Artur

          Cambia qualcosa??? Non capisco,ufficiale o non,mi cambia poco. La gente lavora e guadagna,non vedo nessun male in questo.
          Però ti sei fatto spendere 14€ per Mario su ios!!!?

          • Dario

            A parte il tuo italiano più che discutibile (ufficiale o “non”, ti “sei fatto spendere”), per cui dovresti impiegare il tuo tempo a studiare, ti assicuro che a 40 anni non spendo 14€ in giochini da bimbominkia. Ma qualche applicazione utile la gradisco…

          • Artur

            A parte le tue scuse con il mio italiano? trovati una fatica,allora avrai i soldini da spendere!!!!

          • Dario

            ? Evidentemente oltre a non parlare italiano non riesci nemmeno ad estrapolare il senso di una discussione… fai che trovarti tu una “fatica” in modo da poterti pagare un consulente che ti spieghi la differenza tra fornire i tuoi dati personali alla stessa azienda che eroga il servizio, piuttosto che farli gestire ad un soggetto terzo che poi li utilizza per far funzionare la propria applicazione non ufficiale… a questo punto potresti anche utilizzare un’app non ufficiale per gestire il tuo conto corrente, tanto che importa se un soggetto terzo acquisisce i tuoi dati bancari… guarda, non vale nemmeno la pena di spendere un ulteriore bit per risponderti ancora… buona giornata e… “buona fatica” a tutti!

          • Artur

            Come ti ho detto! Trovati una fatica,figlio di papa!!! Al posto di attaccare le persone impara l educazione.
            Si, certo, rischio che qualcuno si prenda il mio biglietto???? Ma come ragioni??? O secondo te non usera i tuoi dati??( ufficiale)
            Certamente è meglio quella ufficiale ma per questo tipo di servizio vanno bene anche loro.

          • Artur

            Ps. Se non sai cosa significa la parola”fatica” ,leggiti questo,per cortesia
            Lavorare ai può anche senza sforzo,invece faticare significa lavorare con lo sforzo,cioè bene. Fammi un piace mandami il tuo indirizzo dell iban ti mando i soldi per qualche corso di educazione,visto che sei un poveraccio.
            http://www.treccani.it/vocabolario/faticare/

    • Come ho detto, al di là degli scherzi (è ovvio che l’app l’ho comprata e usata per recensirla e non perché sono scemo), ho iPhone, da anni, ho sempre comprato i biglietti da PC, da app è scomodo e soprattutto da PC apro magari più schede con altre compagnie aeree etc (da smartphone sarebbe deleterio). E poi boarding pass su smartphone o meno, ho sempre comunque il cartaceo perché sono paranoico (ps: posso usare anche il pdf su smartphone zommando sul codice a barre a va comunque a costo zero). La gente che non vuole abbandonare w10m fa comunque il 99% di quello che fanno i fortunelli che hanno android e ios.

  • Adriano

    Di ritorno ieri da stoccolma con la norwegian. App per android si, per il 640 della mia ragazza no. Utilità pratica? Praticamente nulla. In italia il check lo devi fare per forza allo sportello (una delle nostrw mille antichità), mentre li c’è il check in automatico alla macchinetta, basta il codice della prenotazione. Pesi la valigia, ti stampi i biglietti e l’etichetta per il bagaglio.
    Un po’ di ot. Quelle m***e a fiumicino mi hanno aperto il bagaglio. Italiani… Il motivo per cui l’Italia dovrebbe implodere e riparture da zero ?

  • Bella Stoccolma!?

    Dici bene, davvero: all’Italia servirebbe un hard reset. ?

  • Alvin1520

    Fa piacere che c’è qualcuno che ” l’arte di arrangiarsi ” ;)

  • Persone Orribili

    Mariano sei un eroe ❤