Recensione app: La mia esperienza con Wallet Pass e EasyJet

EasyJet

Recentemente ho partecipato (per il terzo anno consecutivo) al Mobile World Congress, spero ve ne siate accorti! Ma perché vi dico questo? Perché ho preso ovviamente l’aereo per andarci e, non essendoci un’applicazione ufficiale EasyJet (come praticamente di nessun’altra compagnia) per Windows 10 Mobile, ho dovuto arrangiarmi, ma senza rinunciare alla tecnologia.

In realtà, molti di voi lo sanno già (o forse molti meno di quelli che penso), io ho anche un iPhone e un Android, ergo, avrei potuto benissimo usare l’applicazione ufficiale (cosa che ho fatto in altri viaggi). Ma un mesetto prima di partire ho scaricato Wallet Pass che permette di creare le carte di imbarco virtuali (boarding pass).
Mi è piaciuta perché mi è bastato inquadrare il codice a barre del PDF che si viene a creare alla fine dell’acquisto online (l’ho fatto da PC) e la carta di imbarco ha automaticamente riconosciuto tutte le informazioni essenziali: volo, nome del volo, data (non l’ora, piccola pecca ma dipende dal codice a barre che non contiene tale informazione), posto a sedere e – anche l’occhio vuole la sua parte – un bel color arancio “easyjet” e logo della compagnia aerea.
Il codice a barre che si va ad inquadrare viene riportato uguale, quindi (per EasyJet) un PDF417 invece del Aztec code come invece viene generato dall’applicazione ufficiale per iOS e Android.


In più è possibile esportarla nell’app Portafoglio di Windows 10 Mobile (e anche qui viene riprodotta molto bene con colori e logo, info aggiuntive compreso il numero di prenotazione, ma sempre senza l’ora di imbarco).
Inutile dire che all’imbarco, pur essendo PDF417 e non Aztec, e pur non essendo quella ufficiale, non ho avuto problemi (è comunque consigliabile avere anche il cartaceo se proprio non volete correre rischi, se non altro perché il telefono si potrebbe sempre scaricare, bloccare etc., vale per qualsiasi modello o OS).
La comodità principale è stata, oltre alla facilità con la quale ho creato ed esportato in Portafoglio la boarding pass, la possibilità di pinnarla su Start in modo da aprirla subito (anche se su iPhone viene proposta direttamente e automaticamente nella schermata di blocco, chapeu, credo però che si possa avere un collegamento rapido e automatico nel centro notifiche anche su Windows 10 Mobile).
Ovviamente l’applicazione in sé non serve solo a questo, ma dato vale l’acquisto già solo perché altri metodi per creare una boarding pass in modo così bello e simile all’app originale non ce ne sono (sì, con Portafoglio possiamo ricreare il codice a barre e poco altro ma il risultato non è affatto uguale ma una brutta schermata nera con il codice in mezzo). Io l’ho usata (e la userò) principalmente per questo e poche altre tessere (anche se ho notato che i codici a barre normali EAN13 non li riconosce, ma il suo intento non è quello di conservare le carte dei supermercati e simili).
Comunque le funzionalità più interessanti di questa UWP sono:

  • È universale, supporta Continuum
  • Sincronizza le vostre carte
  • Si possono stampare (anche da mobile)
  • Si può impostare un PIN o Windows Hello per non far accedere intrusi all’applicazione
  • Come già detto, è possibile esportare le carte in Portafoglio
  • Esiste una versione anche per Windows Phone 8.X
  • Se è prevista una location nel Pass è possibile visualizzare la mappa, ottenere indicazioni e ricevere notifiche push quando siamo nelle vicinanze di quel punto
  • Aggiornamento automatico dei pass qualora sia compatibile (o manualmente in modo molto semplice) e relative notifiche
  • I Pass si possono creare inquadrando i barcode (come ho fatto io, inquadrando direttamente lo schermo del PC o stampando la carta di imbarco), scaricarli dal barcode o da link (insomma, in base a come viene generato il biglietto dopo la prenotazione online, credo)
  • Pinnare su start (anche se ho preferito pinnare quella esportata in Portafoglio)
  • Condividere
  • Aggiungere il Pass al calendario
  • Backup per evitare perdite indesiderate
  • Creare Pass importando file pkpass (formato proprietario di Apple, quindi supportato da quasi tutti i servizi)

Inoltre tutti i pass vengono suddivisi per categoria, organizzati molto bene ed è possibile visualizzare solo quelli attivi, i preferiti, quelli ormai scaduti, quelli archiviati o semplicemente tutti (tutti tranne gli archiviati).
Wallet Pass costa 0,99€.

La versione di prova gratuita consente solo la visualizzazione, utile per capire se vi serve per un preciso scopo (ad esempio, ho scoperto che al momento non è disponibile con Trenitalia, magari si può mandare una mail allo sviluppatore e chiedere di implementare anche questo tipo di pass, la trovate nell’apposita sezione dell’app, io al momento non ho biglietti recenti) ma sicuramente per usarla è necessario acquistare l’app, ma è un euro speso bene!

Hai capito EasyJet? Non vuoi farci l’app? Piuttosto che usare la tua app gratuita su iPhone ho speso un euro per uno sviluppatore serio! Tié!


Icona di Wallet Pass
Wallet Pass
sSamedi
4.2 (647 voti)
 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]