Rilasciata la Windows 10 Insider Preview Build 10565

Come sempre, da un tweet di Gabriel Aul giunge notizia della nuova build (10565) di Windows 10 Insider Preview. Si tratta di una build molto interessante, disponibile da poco meno di un’ora per tutti gli utenti Fast Ring che hanno deciso di aderire (o di continuare a far parte) al programma Insider.

Screenshot (46)

Chi ancora non sa di che si tratta ha solo una cosa da fare: premere il tasto cerca sulla nostra applicazione (o sul sito) e leggersi un anno intero di notizie.

Disponibile solo per il circuito Fast Ring, la nuova build 10565 ha tante succose novità che, speriamo, arriveranno presto per tutti gli utenti PC “normali”.

Skype messaggi, chiamate e video:

l’applicazione Messaggi di Windows 10 Mobile ha di recente ricevuto un update in cui viene integrato il servizio Skype. Tale applicazione è una Universal Windows App e, quindi, funziona anche su PC. Certo, non potrete mandare gli SMS, ma Skype inizierà ad essere un servizio sempre più simile a “iMessage/FaceTime” anche se, ormai, ci si aspetta un “Handoff”. Non che siano di particolare importanza (non mando SMS dal 2012) ma darebbe un senso di “ecosistema” ancora più solido (come se ora non lo sia abbastanza! tzé!).

Ovviamente si potrà rispondere anche direttamente dalla notifica dell’Action Center!

Le Tab Preview in Microsoft Edge:

in Microsoft Edge, nel momento in cui si aprono varie schede, si potrà vedere un’anteprima della scheda (mentre siamo attivi su un’altra pagina) semplicemente passando il mouse sopra di essa. Ne parlammo tempo fa.

Sincronizzare i Preferiti e la l’Elenco di Lettura:

beh, che c’è da spiegare?

Cortana:

Cortana capirà le note prese scrivendo a mano (ad esempio con la penna del Surface) e suggerirvi promemoria in base ai luoghi, orari o numeri che leggerà. Non sono sicuro che per ora funzioni in Italia.

cortana-ink-reminders2-1024x910

Inoltre migliora tutto quello che è la gestione degli impegni o eventi tramite biglietti per il cinema o eventi confermati via mail. Due ore prima di partire vi ricorderà e vi darà informazioni, oltre alla possibilità di prenotare un viaggio con Uber. Direi proprio che questa funzione in Italia la vedremo nei film di fantascienza.

Cambiare colore alle barre del titolo nelle finestre:

grazie ai feedback dei Windows Insiders, in Impostazioni > Personalizzazione > Colori troverete la possibilità di far colorare le normali finestre del colore del tema che avete scelto (ora possibile solo tramite sotterfugi)

Nuovi menu contestuali in Start:

ora i menu contestuali (quelli che si aprono con il tasto destro) nel menu start sono più coerenti. Anche il menu per cambiare la dimensione delle tile è migliorato: ora presenta delle piccole icone vicino al testo per identificare meglio la grandezza intesa.

start-context-menus

Nuova icona:

caspita! La nuova icona di regedit!

regedit-icon

Migliorata l’attivazione dei device:

Ok, avete presente il problema “ho aggiornato a Windows 10 ma non si attiva”? Ora inserendo il Product Key di Windows 7 e Windows 8 riuscirete ad attivarlo.

Gestire la stampante principale:

spero di aver capito male ma l’ultima stampante usata diventa automaticamente la stampante di default per facilitare la cosa agli utenti meno esperti (ma potrete gestirlo dalle impostazioni e disattivare tale artificio malefico).

Altro:

Ovviamente sono stati sistemati vari bug ma, come è normale che sia in una build, ci sono alcuni bug. Se volete saperne di più vi rimando al blog ufficiale di Microsoft.

E voi?

La proverete o aspetterete con pazienza l’aggiornamento ufficiale?
Ovviamente noi, per quanto possa essere stabile e performante, sconsigliamo di installarla su PC che usate per lavorare o che, a prescindere, sono gli unici PC che avete a disposizione.

Io, inoltre, sconsiglio l’installazione a chi non ha capito che cosa vuol dire essere Insider, come detto da Francesco Tili qualche giorno fa.

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]