#Rubrica: L’angolo tragicomico di Joe Kòndor

Se non vengo io a darvi una mano, eh?

Per chi non mi conoscesse, il mio nome è Joe Kòndor. Sono confinato nelle cantine della redazione di Windows Phone Lover ed imprigionato – mio malgrado – nel mondo Windows Phone. Cose che odio entrambe.

Certo, non tutti hanno compreso proprio appieno i motivi della mia missione e delle mie parole, ma non dispero: un giorno questo pianeta sarà migliore. Magari appena Android 5 – detto “il risolutore zuccherato” – sarà disponibile per alcuni top di gamma. Guu.

Oggi, per vostra fortuna, non sono qui per dirvi quanto sia pessimo Windows Phone o quanto mi faccia ridere Windows 10, ma per aiutarvi a scoprire cosa si nasconde dietro l’enigma proposto oggi da Gabriel Aul (leggete qui).

Dunque, per comodità riporto per intero la frase di Aul.

How about a puzzle?
This is a REAL answer if you can solve it: 1316.

Guuu, io vedo già la soluzione. Ed oggi, per venire in soccorso della vostra intelligenza fatta di tile e notifiche toast, eccomi a darvi una mano per spiegarvela.

Dunque, la parola chiave è REAL, cioè REAL MADRID:

Barcelona v Real Madrid - Copa del Rey

Chi è l’asso del Real Madrid?

Esatto, lui. Ve lo mostro in una delle sue espressioni più colte ed intelligenti:

CRISTIANO RONALDO!

Ora, lasciate perdere quella specie di assorbente che hanno scelto per lo sfondo e concentratevi sulla sigla CR 7.

Vi dice niente la sigla CR 7? Ah, che ingenui!

Cristiano Ronaldo è portoghese, come chi altri?

Come Josè Mourinho, ex allenatore dell’Inter, che vi mostro in una espressiva foto di qualche anno fa:

Sapete come viene soprannominato quest’uomo?

SPECIAL ONE!

Per spiegarvi che quale interconnessione leghi Cr7 e Special ONE, cedo la parola all’amico “Alan Kadomon”.

Quello che sto per dirvi, dovrete immaginarlo come una favola. Una favola in cui l’uomo moderno è relegato a comprimario. Catastrofi naturali, cambiamenti climatici, sconvolgimenti economici e Gabry Ponte, potrebbero non essere fenomeni lasciati al caso, bensì governati da un piccolo gruppo di persone che con l’aiuto della tecnologia e di un cugino di Dexter, sta provando a piegare il mondo ai propri oscuri voleri.

Costoro, secondo ciò che si dice in giro, si fanno chiamare “ILLUMINANTI” (la Bticino si è dichiarata estranea a qualsiasi complotto e non riconducibile a qualsiasi titolo a queste persone).

Ebbene ieri, mentre guardavo le scie chimiche nel cielo sopra casa mia, tra un gattino ed un castello di panna nel cielo, realizzo che un complotto stava perpetrandosi alle nostre spalle e che era giunto il momento di raccontarvelo.

 

Riconoscete questa grafica?

La nota azienda di produzione di riso, che utilizzava come proprio marchio il noto galletto dal 1856, improvvisamente, nel 1989, decide di modificare il proprio logo, con l’immagine che potete vedere qui in alto a destra. Lo slogan CHICCHIRICCHI, nato dalla parola fenicia CHICCHI e dalla contrazione del gruppo lessicale “RICCHI E POVERI”, ha segnato un’epoca. Tutti conoscevano lo slogan e la voce fiera del paffuto galletto. Ma… Osservate con attenzione il nuovo logo, noterete un aspetto davvero inquietante!

No, non che il gallo è verde. Guardate bene.

Avete notato la cresta? Cosa vi ricorda?

Esatto, quella cresta, ruotata di mille mila gradi, rappresenta la lettera “K

Dove avete visto già quella lettera così rappresentata?

Facciamo un passo indietro. Nell’indifferenza generale, una nota casa che in molti credono produca soltanto cereali, decide di sbarazzarsi nell’indifferenza generale della propria mascotte, il tigrotto Tony: (vedi immagine sotto: addio Tony! riposa in pace assieme al Capitan Findus) …

… per dare maggiore enfasi alla grafica dei propri prodotti, ove appunto campeggerà sempre più evidentemente la “K” rossa. Nel 1993, la Kellog’s lanciò un prodotto che, con la giusta lettura, proverà a raccontare al mondo una verità che tutti avrebbero conosciuto soltanto molti anni dopo.
Riconoscete questo prodotto?

Gli “SPECIAL K”.

La spiegazione di tutto questo è molto semplice: la Kellog’s già sapeva della venuta di un uomo, che solo anni dopo avrebbe contribuito a risolvere uno degli enigmi più insidiosi e difficili dei nostri tempi.

L’uomo in questione era proprio Josè Mourinho, che come tutti sanno è soprannominato proprio “SPECIAL ONE”

Coincidenze?

Ecco allora che tutto inizia a prendere un senso.

1316 , cioè ONE THREE, ONE SIX:

essa è la traslitterazione (??)  della parole cinese  ONE PIECE. Chi è il protagonista del manga ONE PIECE?

RUBBER, che in inglese celtico significa “GOMMA”.

Dunque, sottraendo nella prima parte dell’enigma: 13 – (special) ONE 12.

Oggi, quindi, dovrebbe essere il giorno tanto atteso dell’uscita della preview di Windows Phone 10.

Proprio come asserito dall’imberbe Mariano.

La seconda parte, cioè 16, ci aiuta a capire quale sarà  l’orario.

Usando la GOMMA con il logo Cr7, otteniamo 7, che è proprio la somma di 1+6.

Dunque: (cr) 7+ (1+6) + 5 (come i cerchi olimpici: coincidenza?) = 19.

Le 19.oo del meridiano di Abramovic, che coincidono proprio con le 19 italiane.

Riassumendo: secondo la mente eccelsa di Joe Kòndor, l’uscita di Windows 10 per smartphone, quandunque avverrà, sarà un immane spreco di tempo. Il che conferma che sprecare tempo in ciò che non sia Android o al limite Apple, non serve a nulla.
COINCIDENZE?

 

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Staff
One love, one staff, one vision! - Seguiteci anche su Facebook e Twitter -