#Rubrica: l’angolo tragicomico di Joe Kòndor

Ancora qui. Argh.

Ciao a tutti, windowspolli!

Sono tornato a farmi sentire. Vi eravate preoccupati, uhm? Vi mancavo? Voi, a me, no! Ma veniamo a noi.

Allora: anzitutto, come amiamo fare noi dell’Associazione, mi lamento un po’: qui fa freddo, é umido, c’é poca luce. E Windows Phone é brutto forte. Ma parecchio!

Mi sono visto lo show di Benigni sul mio Android l’altra sera! Che figata i 5 comandamenti… Con Android si può fare tutto! Guuu!

Come dite? Sono 10? Maremma pappagalla, devo essermene persi 5 tra un lag e l’altro! Guuu

Va ben, che importa, poi chiedo a Google Now di cercarli e me li laggo. Ops, leggo, pardon.

Guuuugol now é troppo avanti, altro che la vostra, come si chiama? Cortana?

Che poi, questa Cortana… Che c’avrete da esultare?!

Solo perché funziona pure sul più scarso dei modelli in vendita, non vuol dire nulla! Anzi, l’esatto contrario! Noi della generazione Candy, dove più ti si inc***** e più spendi, sappiamo bene che se un aggiornamento del sistema operativo (con un nome serio come honeycomb, lollypop, zigulí) si installa sul top di gamma comprato meno di sei mesi prima, é OUT, é da sfigati.

Il nostro motto é: no lag, red flag!

Detto tra noi, cari WindowsPolli, noi dell’Associazione… Vi ho mai detto come ci chiamiamo?

Siamo i Cospiratori Internazionali Uniti per la Libertà Androidiana, meglio noti al Mondo come i ‘Ciula‘. Guu.

Io ad esempio sono un Ciula. E come me ce ne sono tanti. Ovunque.

Intanto che voi WindowsPolli vi scaldate tanto per Cortanza, Cormana, insomma, col vostro assistente vocale, i miei uomini continuano nella guerriglia silenziosa ma ficcante, che mira a distruggere il sistema.

Non posso darvi troppi dettagli, anche perché non avreste l’app giusta per capirli, guuuu, ma vi spiego in due parole una piccola parte del nostro piano geniale, che i nostri capi, geniali pure loro, hanno chiamato “loggia franconica“.

Cioè?

Cioè, siccome i miei compari vogliono liberarmi da qui, hanno deciso di smantellare senza pietà WindowsPhoneLover, piazzando commenti astuti e infingardi tra tutti quelli positivi, per farli piangere e smettere di scrivere.

wp_ss_20141221_0001

Il piano, secondo me, non é ancora proprio perfetto peró.

Io, che ho il cervello di un condor, ho detto che forse era più saggio  camuffarsi meglio, ma loro, che sono geniali, hanno detto che tanto i Windows Phone sono tutti uguali… E che quindi bastava mettere nomi assolutamente diversi come Franco e Francesco… O camuffarsi mettendo la lettera minuscola…. e poi lamentarsi senza alcun genere di parola costruttiva, usando tutti i telefoni della reda… della casa. Casa. La genialata é stata quella di ferire il loro orgoglio con parole pesanti come “latte alle ginocchia”, “principianti” e altre simili (geniali) parole, aguzze come pugnali.

Sento già l’odore dolce della libertà.

Avanti, miei Ciula! Contattatemi, vi aspetto qui!

 E comunque, siccome io sono un condor serio, ed anche se non ve lo meritate:

BUON NATALE! Guuu

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Orienta la tua vita in maniera che nessuno possa dire che l'unica cosa che hai di smart sia il tuo telefono!
  • Antonio Cardinale

    Mi viene da ridere, trovo queste rivalità davvero ridicole, ho usato tutti i sistemi operativi, Apple, Microsoft e Android, e secondo me hanno tutti sia lati positivi che negativi, però secondo me vale comunque il detto che dove c’è gusto non c’è perdenza.

    • Noi ci giochiamo su proprio per questo.
      Pensa, molti di noi hanno almeno un WindowsPhone ed un Android. Se non tutti e tre i sitemi come Mariano. Solo che la gente non la vuole capire. Sembra che fare il tifo per l’una o l’altra fazione porti qualche vantaggio concreto ed immediato. Boh! :)
      Ridiamoci su almeno!

      • Antonio Cardinale

        Non per alimentare le polemiche, ma proprio perché conosco tutti i dispositivi ti dirò che riguardo l’Apple non condivido questa mania di sfornare nuovi dispositivi anno per anno rendendo poi obsoleti quelli acquistati prima in quanto dopo un po non vengono più supportati dai vari aggiornati software, mentre salvo chiare eccezioni dovute ad discorso hardware mi sembra che Microsoft Cortana la proponga su tutti i sui dispositivi. Questo comunque non cambia il fatto che come riesco a fare determinate operazioni con l’Ipad non riesco a farle con il mio Lumia e viceversa.

        • No, figurati, che polemiche.
          Ripeto – davvero dico – in questo angolo, io per primo GIOCO a fare il fanboy, quando davvero questa è la cosa che sta più lontana da me in assoluto.
          Io non difendo a spada tratta nessuno, anche perchè odio il tifo cieco e miope. Lo puoi vedere nel mio articolo su Apple :

          http://windowsphonelover.it/le-masse-al-gusto-mela.html

          A me non importa un fico secco di difendere Microsoft. Io sono un entusiasta della tecnologia e PER SCELTA posseggo un Windows Phone. Non dico che sia il meglio sulla piazza, perchè non è vero. Ma non sopporto chi non argomenti il contrario, nè chi dica il contrario del contrario, senza argomentare.
          Ed in ogni caso, personalmente trovo che il massimo del profitto sia usare al meglio le potenzialità di tutti i dispositivi. Nei limiti del proprio budget, ovviamente. Ma qui entriamo in un discorso di “morale”, che non voglia di fare: per me sopra una certa soglia di prezzo, un telefono non esiste più. Fosse pure che mi consenta di fare mirabilie. Gusti, in fondo, no?

  • Martino Stenico

    Ahahah, ma da dove li tirano fuori quei commenti?
    Comunque, state lavorando ad un nuovo aggiornamento per l’app?

    • Ah, guarda, non lo capirò mai. In fondo, io ammetto tutto: ok, ci metti 1 stella perchè scriviamo male o non ti piace come scriviamo? Ok: fattore caseario-testicolare sia. Libero di pensarla come vuoi.
      Pensi che non ci fosse necessità di un altro blog? OK, dissento ma non contesto.

      Però, cacchio, tra il tipo che “ogni 10 tocchi ….. ” gli esplode il cellulare e quello che pensa che siamo “a pagamento” (ma dove? De che?), un po’ resto perplesso e rispondo. Senza contare il genio assoluto dei “tag”, perchè noi “farvi un nome come gli altri, no?”. Questo rasenta l’assurdo.
      Bah. Io a volte resto basito.

      Certo che sì, comunque: ci stiamo lavorando ;)