Rudy Huyn e Snapchat: com’è finita?

Molti conoscono, nel mondo Windows Phone, lo sviluppatore Rudy Huyn, e anche noi ve ne abbiamo spesso parlato: è lui, ad esempio, ad essere stato incaricato dalla società Dropbox di realizzare l’applicazione ufficiale per l’ecosistema di Microsoft (QUI).


In Italia è molto meno conosciuto (ma comunque molto famoso) il programma di messaggistica Snapchat, che all’estero invece viene molto più utilizzato. Si tratta di una messaggistica a tempo, un po’ come le chat segrete di Telegram, che ha addirittura rifiutato un’offerta di 3 miliardi di dollari da parte di Facebook Inc. fatta nel Novembre 2013.

Tale applicazione è, su Windows Phone, esattamente come il logo che la rappresenta: un fantasma.

Rudy Huyn realizzò 6snap, allo stesso modo di 6sec, 6tag, CloudSix etc., che consentiva di utilizzare Snapchat attraverso un client non ufficiale.

Ma  quei simpaticoni la fecero rimuovere (QUI la nostra notizia a riguardo) e, trollandoci alla grande, dichiararono spudoratamente di non essere interessati ad un porting per Windows Phone.

La notizia di oggi riguarda un nuovo tweet dello sviluppatore francese:

photo_2015-04-05_21-28-45Traduco per chi non è avvezzo alla lingua anglofona:

Alcune novità, 6snap non tornerà, non è un a mia scelta ma Snapchat bandisce tutte le app. MA, pubblicherò 2 nuove applicazioni molto presto derivate da 6snap.

Quindi qualcosa bolle in pentola, siamo molto curiosi di vedere di cosa si tratta, e voi?

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]