#Focus: come scelgono i nomi dei Lumia?

Spesso il consumatore è confuso, tanti nomi e numeri: come riconoscere il prodotto che fa per noi? Almeno per quanto riguarda i Lumia, cerchiamo di spiegarvelo noi.

Questo articolo è dedicato a chi di informatica e tecnologia non sa nulla, quindi gli utenti esperti possono anche evitare di trovare il pelo nell’uovo dato che la semplificazione implica anche qualche “inesattezza”.

Ci sono società che lanciano varie serie a cui poi aggiungono sigle. Nokia ad esempio, nell’era di poco precedente a quella dei Lumia, aveva la serie E (business), N (multimediale top di gamma), C (design particolare o qualcosa del genere). Altre marche lanciano un top di gamma, come ad esempio Samsung Galaxy S4 e poi una marea di varianti “minori” che, spesso, non hanno nulla a che fare con il top di gamma: S4 Mini, S3 Neo, Grand Neo, Grand Neo Plus Ultra 2 Gamma Delta Gelatoalcioccolatodolceunposalato Bis.

A parte gli scherzi, i produttori spesso si divertono sadicamente a mettere nomi che creano confusione nel consumatore “semplice” che non segue blog o riviste di tecnologia. Quasi mai sa nemmeno valutare in base alla scheda tecnica (non sempre indice di qualità, ma comunque in buona parte indicativa delle prestazioni). Parlate a vostra mamma o a vostro papà di quad-core, RAM e LCD, vi manderanno a letto senza cena pensando di aver udito le peggiori parolacce del mondo!

Per quanto riguarda la gamma Lumia, sembra facile: 640 è maggiore di 630, quindi è meglio. Allora 1320 è molto meglio di 735? No… A confondere il tutto ci si mette la scheda tecnica “comprensibile”: fotocamere frontali a volte assenti, a volte no: 535 ha la fotocamera frontale da 5MP mentre il 630 no, quindi chi dei due è meglio? A livello di prestazioni il secondo!

Ok, vi sto confondendo le idee… partiamo con calma!

Le componenti di un telefono sono tante:

  • Sistema Operativo: Windows Phone nel nostro caso, ma gente poco affidabile sostiene che esistano anche iOS, Android, BB10, Sailfish, Ubuntu Mobile, Firefox OS etc. (ma non ascoltateli, sono brutti e cattivi). Il Sistema Operativo (Software) è l’anima che fa girare l’hardware, è l’interfaccia con la quale agiamo, è la base sulla quale gli sviluppatori fanno girare le app che vendono o pubblicano gratuitamente sui relativi Store. Se ben ottimizzato, gira bene anche quando l’hardware non è potente. Ha fatto passi da gigante rispetto agli anni 70 del 900, quando per dialogare con Computer (che occupavano un’intera stanza) dovevi fare dei fori su delle schede…
  • Processore: è il motore, è a sua volta composto di altre cose ma non vi complico la vita. Più è potente, più il telefono va veloce. La “potenza” si misura in GigaHertz (GHz), anche se nella preistoria informatica era un’unità di misura esagerata: i nostri telefoni sono più potenti dell’hardware che portò l’Apollo 11 sulla Luna nel 1969!
  • RAM: è detta memoria “volatile” ma non c’entra nulla con il vostro canarino. Praticamente vengono salvate delle informazioni (cose che servono ad un’app o al sistema operativo tipo: a cosa stava giocando l’utente prima di rispondere alla telefonata?). Più informazioni può contenere (512MB, 1GB, 2GB etc.), più il Sistema Operativo la sa gestire (come sa mantenere l’ordine all’interno di quello spazio) più il vostro telefono non si “impalla”. Sì, è rarissimo che il vostro Windows Phone si blocchi se avete troppe app aperte, e di solito è colpa di una app scritta male: anche esse devono saper gestire la RAM.
  • Fotocamere: qui il concetto è più semplice di solito, può essercene solo una per le foto normali o due (la seconda “frontale” per selfie e videochiamate). Quella “posteriore” può avere o non avere il flash (più o meno potente). Di solito vi è facile capire la bontà di essa in base ai Mega Pixel (MP). 41MP del 1020 sono decisamente meglio che i 5MP. Ma contano anche le lenti! Sui Lumia possono essere lenti normali o lenti Zeiss (ovvero lenti prodotte da una delle società più importanti nel settore dell’ottica). Poi anche il software che gestisce gli algoritmi che trasformano la luce catturata dalle lenti nelle immagini che vedete. E tanto altro ancora… Ma ve la faccio semplice: 8MP Zeiss sono meglio che 8MP normali. Così come ottica Zeiss con stabilizzatore ottico offre risultati migliori di sera e nei video che non l’ottica Zeiss senza stabilizzatore ottico.
  • Display: qui si parla di risoluzione (fullHD, HD o anche meno). Poi di densità di pixel (più è alto il numero di ppi, meglio è definito). Poi anche i pollici (nel senso di unità di misura anglosassone, non guardatevi le mani!): un 4 pollici è più piccino, comodo in mobilità ma meno comodo per vedere un film o modificare un documento… Poi il tipo di tecnologia IPS o Amoled. La prima offre bianchi più bianchi e la seconda neri più neri: va a gusti. E poi tante altre cose… Se lo rompete in entrambi casi vedrete una bella macchia nera che si espande sullo schermo e son dolori in assistenza per ripararlo… ma di certo non esistono smartphone senza display quindi non potete basare la vostra scelta su questo…
  • Vetro touchscreen: tanti lo confondono con il display, tanti non sanno che vetro e touchscreen sono fondamentalmente la stessa cosa: se rompi il vetro il touch potrebbe non funzionare più (a seconda di quali invisibili circuiti la crepa va a interrompere). Può essere Gorilla Glass (è il nome di un prodotto dell’azienda Corning, ma di solito i Lumia dotati di vetri “più resistenti” montano proprio questo prodotto). Il Gorilla Glass non è anti-urto ma anti-graffio. Ma anche con gli urti non se la cava male. Di certo non potete lamentarvi se, una volta caduto, si rompe: è più raro rispetto ad altri tipi di vetro, ma ogni vetro ha il punto debole e se beccate il punto giusto si crepa anche con una forza ridicola (ho visto il mio vecchio 920 fare ripetuti voli pazzeschi sull’asfalto ed avere il vetro praticamente illeso e 920 in assistenza perché caduti dal comodino con il vetro in frantumi, Harrison Ford potrebbe spiegarci qualcosa sulle dinamiche di volo e gli atterraggi di emergenza: domani lo chiamo)
  • Antenne: quasi dimenticavo parlassimo di telefoni! Connettività 3G e WiFi  ormai è il minimo di qualsiasi smartphone, ma alcuni sono 4G (detti anche LTE)
  • Memoria interna: quante foto, app e musica posso tenere nel telefono? 4GB, 8GB, 16GB o 32GB. Spesso, al di sotto dei 16GB c’è la possibilità di espandere la memoria (per app, foto, musica etc.) con le microSD acquistabili a parte. Quindi se 8GB non vi bastano valutate una buona microSD (classe 10 è l’ideale) da 8, 16, 32, 64 o 128GB (beh, le ultime due sono un po’ costose di solito…). Molti la ritengono fondamentale anche se il telefono ha 32GB: infatti il Lumia 1520 con 32GB espandibili fino a 128GB ha fatto breccia in molti cuori tra gli appassionati: davvero impegnativo riempire tutta la memoria!
  • Batteria: si misura in mAh (milli Ampere Ora) ed è chiaro che il numero maggiore vince su quello minore. Però attenzione: tutte le componenti citate sopra influiscono! Un processore può “consumare” di più sia in rapporto alla potenza, sia in rapporto alla generazione: come per i motori delle macchine, i nuovi motori sono più potenti e consumano meno benzina. Così come un sistema operativo poco ottimizzato fa consumare il motore in maniera anomala. O che dire del display? Un fullHD consuma di più di un VGA con bassa risoluzione! Non stupitevi quindi se il Lumia 720 e il Lumia 1020 avevano autonomie molto diverse (a favore del primo) con la stessa batteria!

Ma ora parliamo di come Nokia (e a seguire Microsoft) han dato i nomi ai loro prodotti (e daranno fino a non si sa quando).

Innanzitutto dovete valutare il processore: è lui che muove il tutto! Da quando sono apparsi i primi Lumia, si sono susseguite diverse tipologie di processori, praticamente tutti di marca Qualcomm (i più utilizzati nel mondo della telefonia):

  • Snapdragon S1 e Snapdragon S2 per i primi Windows Phone 7 (Lumia 510, 610, 710, 800 e 900), sono single-core (un solo processore) con diverse frequenze (1GHz o 1,4GHz)
  • Snapdragon S4, sempre con diverse frequenze, ma dual-core (due processori). Sono montati nella prima generazione di Windows Phone 8 come Lumia 920, 820, 620, 625 etc.
  • Snapdragon 200, 400 o 800 sono quad-core (tranne il 200 che ha anche la versione dual-core) e sono montati nella nuova generazione come Lumia 630 etc.
  • Snapdragon 410, 810 etc. sono le prossime generazioni anche se variano poco dalla precedente, infatti 640 e 640XL montano ancora la generazione precedente (l’ottimo Snapdragon 400 che, tra le altre cose, ha consumi davvero ridotti!)

Poi c’è da considerare la RAM:

  • 256MB per fortuna solo 2 modelli che, parere personale, han rovinato inizialmente la reputazione dei Lumia: 510 e 610
  • 512MB era lo standard che Microsoft imponeva (prima che Nokia volesse rovinare tutto con i modelli appena citati) per far girare Windows Phone 7. Con Windows Phone 8 è diventato il minimo
  • 1GB di RAM è l’ideale se si vuole giocare con il telefono: il processore è importante, ma la RAM serve per immagazzinare più informazioni mentre un’applicazione o un gioco sono in esecuzione. Quindi, de facto, molti giochi richiedono minimo 1GB di RAM (anche se poi vengono ottimizzati in un secondo momento e riescono a girare anche con 512MB)
  • 2GB di RAM ci stai largo, infatti sono i top di gamma di solito ad esserne dotati: Lumia 1020, 1520 e 930

Quindi, definiti i parametri, come giudicare in base al semplice nome del telefono?

Partendo da sinistra verso destra:

  • il primo numero indica la “potenza” o comunque il pregio: 520 è molto meno potente di 1520 perché 5 è meno di 15 e 820 aveva materiali meno “pregiati” di un 920 (anche se era un bel mattone di quasi 200g, ma credo che pur non essendo resistente come il famoso 3310, ci si avvicinava parecchio). Attenzione però, il 1320 non era più potente di un 920 ad esempio, la doppia cifra (13) indicava l’appartenenza alla categoria phablet (così come il 15 del 1520 anche se, de facto, è tuttora il più potente e completo).
  • il secondo numero indica la “generazione”: 720 è della generazione precedente, quindi con processore più vecchio, rispetto a 735
  • il terzo numero indica una “variante”: 730 è la versione 3G con ulteriore versione dual-SIM, il 735 è la versione LTE. In Italia si trova in commercio solo il 735. Oppure un modello “ripensato” come un 620 e il 625 in realtà diversissimi: rappresentano lo stesso concetto di smarphone completo a basso costo ma senza saltare necessariamente una generazione.

Tutte le altre caratteristiche (batteria, fotocamere, sensori etc.) sono secondarie al fine del nome che Nokia e Microsoft daranno al prodotto che stanno progettando.

640 indica che è un medio di gamma (6) ma della nuova generazione (4) e il terzo numero è uno zero, ma la sua variante è stata denominata XL (di fatto più grande e con caratteristiche migliorate in ambito fotografico con lenti Zeiss etc.). Quindi un 640XL, essendo appunto della nuova generazione, ha caratteristiche pari o migliori di un 735 o addirittura di un 830. Stesso processore, materiali e design inferiori (soprattutto a 830) ma fotocamere superiori (o quasi… vedete sopra quando parlo della fotocamera).

Quindi, un 535 che ha la fotocamera frontale da 5MP e 1GB di RAM, non è necessariamente meglio di un 630 che non ha la fotocamera frontale e il flash LED. Questo perché il processore del 535 è uno Snapdragon 200 mentre il 630 monta uno Snapdragon 400 che ha performance migliori (anche nella registrazione dei video con la fotocamera ad esempio).

Tutto si riduce quindi a capire cosa vi serve anche nell’ottica degli aggiornamenti futuri (anche se Microsoft fa il massimo per rendere fluido ed ottimizzato il sistema operativo anche su hardware più “datati”).

Vari esempi:

Volete spendere poco, vi interessa poco se l’app impiega 1 secondo ad aprirsi invece che mezzo secondo, ma volete assolutamente farvi i selfie? Allora 535. Oppure volete buone prestazioni, batteria, design, farvi selfie, ma non vi interessa tantissimo il comparto fotocamera posteriore? Allora 735. Oppure volete una buona fotocamera, ottimi materiali e nel vostro paese stanno svendendo il Lumia 920 ad un quinto del suo iniziale prezzo di vendita? Valutate serenamente l’acquisto perché è un prodotto che tiene ancora testa, anche se ovviamente non avrà Lumia Camera 5 e HDR Dinamico etc. etc. ma sicuramente è aggiornabile a Windows 10 (anche se, quando acquistate un prodotto così “vecchio”, dovete sempre valutare se davvero vi interessa avere tutti i nuovi aggiornamenti, 10 arriva ma sicuramente prima o poi terminerà il supporto. si tratta di un discorso analogo anche ad altri sistemi operativi: se comprate un iPhone 4s o un iPhone 5 non potete aspettarvi iOS9 o 10, e se acquistate un Samsung Galaxy S3 non credo che vedrà mai Android Lollipop…).

Bene, penso di aver detto tutto, ma se avete domande non esitate, giuro che posso essere sintetico nelle risposte se mi impegno!

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Mariano Mercuri
Chiedere ragione, è la prima cosa che l'apprendista filosofo dovrebbe apprendere a fare. Là dove nessuno chiede ragione, come può la filosofia anche solo cominciare? La domanda "perché?" ci fa scoprire l'intreccio di etica e logica, su cui i filosofi si interrogano, da Platone a Husserl. Se l'etica è la logica dell'agire giusto, la logica è l'etica del pensare [Roberta De Monticelli]
  • Michele

    Guida utile e pratica. È bene sapere che esiste un lumia per ogni tasca, o meglio, un lumia per ogni tipologia di esigenze. Il sistema di nomenclatura numerico è poi molto più razionale di famiglie e sottofamiglie: in quel caso sembra di trovarsi in una puntata di Beautiful dove non si sa chi sia figlio di chi. XD L’unico device con un nome che esula è il Lumia 640 XL, ma lo abbiamo già spiegato: doveva essere un 1330 ma aveva molte cose in comune con il 640, in primis il prezzo più della serie 6xx che non della 13xx e per questo si è optato per questo nome.
    Cmq sia, secondo me molto meglio avere una vasta scelta che due o tre device al massimo e tutti top di gamma, e con questa guida ci si può orientare benissimo nella scelta. #JeSuisBiscottone

  • TheVexed

    Ammetto che prima di leggere l’articolo, ho letto il commento e mi sentivo ignorante (ma allo stesso tempo in un certo qual modo appagato) per aver lanciato sto successone di #Rosita♥… Poi beh, leggi l’articolo e ti ritrovi imbarazzato come quando Ranocchia fa un intervento giusto (non ne fa mai)… Delle perle del calibro “gelatoalcioccolato” o “dinamiche di volo secondo Harrison Ford” ti piegano per forza e proprio lì ti rendi conto che sei arrivato nel posto giusto =) grandi ragazzi!
    PS parlando seriamente forse un pò più di chiarezza sui display non guastava dato che hai fatto una carrellata, ma alla fine l’articolo era per spiegare la nomenclatura e va bene così. Per fortuna che del 640 non hanno fatto distinzioni tra modelli 3g/4g (vedi 630 e 635) o mono/dual sim perchè altrimenti la situazione sarebbe stata drammatica…

    • sì infatti, al fine della nomenclatura il display non era rilevante, anche perché di solito banalmente è più rifinito quanto più è sostanzioso il prezzo. La nuova generazione parte con HD già nella medio bassa (640 e 640XL appunto). Si tratta anche di un discorso legato a: ora un display HD costa meno che due anni fa e quindi ce lo metto su terminali di fascia più bassa. #JeSuisFlauto

  • Sal Cantali

    Illuminante ? divertente ? e chiaro il concetto ?…… Ok adesso posso smettere di ribaltarmi dalle risate e leggere con più attenzione il discorso ?….sperem di capirci meglio. Grazie ? ?

  • Questo articolo è scritto troppo bene per rimanere solo in italiano! Seriamente non è la prima volta che accade, capisco siate giovani ma se ne avete la possibilità dovreste fare (anche) una versione internazionale del sito (o almeno di alcuni articoli).
    Per me comunque 1320,530 e 630/5 sono i tre responsabili di tutto sto casino, gli altri tutto sommato hanno nomi che “hanno senso”

    il mitico 610 l’ho usato per mesi come lettore mp3, veramente ottimo, peccato fosse un telefono :)

    • Alessio

      Io ho capito i nomi 630/5. 6+3=7 ILLUMINATI!

    • ui ar tinching abaut bat ui ar tu incasinait XD

      • no ferma tutto!!! non in quel tipo di inglese ahahahahah

        ai laic ior blog so mac!

        • Sal Cantali

          Hihihihihi ? hihihihihi ?

  • Alessandro

    Io mi auguro che per fare ulteriore ordine inventino un 940 XL così è facile far chiarezza anche sulla fascia alta (o tenere effettivamente un unico 15xx phablet superiore anche a ogni 9xx, anche se la variante XL la preferirei). Trovo 640 XL sia stato un nome decisamente azzeccato e che va a sostituire molto bene il 1320-30.

    Molto interessante e simpatico questo articolo. ;-) Mi sarebbe piaciuta l’aggiunta anche di “Pureview” che nei top gamma Nokia/Microsoft è abbastanza utilizzato. :-)

    A mio parere Microsoft sta iniziando a concepire gli smartphone non più come “se spendi di più avrai in ogni caso di più”, dal mio punto di vista sta arrivando ad offrire davvero un esperienza positiva su ogni fascia. Mentre prima pensavo che fosse sempre bene spostarsi sulla fascia alta, ora invece mi accorgo che le mie preferenze su un determinato modello anziché un altro sono piuttosto soggettive. Potrei stare qui a raccontarvi perché se dovessi scegliere ora un nuovo Lumia sceglierei 830 ma mi rendo conto che non sarebbe un discorso oggettivo. Esiste un 735 davvero fenomenale, un 930 che sta sopra ma non strappa fino in fondo la mia preferenza. Ma il bello è che non ritengo ci sia veramente uno migliore ma piuttosto quello più giusto per le proprie tasche e le proprie preferenze/esigenze. :D Spero in una serie Lumia che quest’anno farà il botto. Già hanno iniziato bene.

  • Vincenzo Caporali

    Forse non è il posto adatto per fare un commento sul vostro
    sito, comunque lo faccio lo stesso. Uso comunemente: Plaffo, Windowsteca e
    WindowsBlogItalia e devo dire che sono rimasto favorevolmente sorpreso dalla
    grafica, dalla chiarezza nelle notizie, vi auguro di crescere, per me lo
    meritate e non ho dubbi al riguardo.

    • Federico

      Sisi, è il più bello di tutti.
      Però qui ci aspettavamo che dopo l’MWC offrissero una paella a tutti i lettori e invece niente.
      Anzi, sono stati talmente seri e compassati che non hanno postato neanche una foto di belle ragazze.
      So’ tutti casa e telefonino!

      • Michele

        Ahahahah, non parliamo di paella che credo di aver dato fondo ai soldi del battesimo per una pentola smezzata con Ale e per una coppa di sangria allungata con acqua minerale!

        • Mangiato gratis per giorni grazie a Microsoft, speso un fottio un’unica sera grazie al cliché “siamo a Barcellona, dobbiamo mangiare la paella”

          • Se vi fidavate di me mangiavamo MOLTO meglio spendendo uguale ;)

          • vuoi mettere il servizio che abbiamo ricevuto? con tanto di guardie personali per la sicurezza dei nostri lumia?

          • Michele

            “ragazzi, cosa sono questi cellulari sul tavolo del ristorante? Guardate che ve li fottono come niente” xD

        • Federico

          Hahaha
          Io con la sangria ci festeggiai il mio trentesimo compleanno.
          Sei grossi cocomeri svuotati e riempiti di sangria per sei uomini e sei donne.
          Niente acqua e bibitume, solo whisky e spumante per brindare e sangria per dissetarsi.
          Verso l’alba non ci ricordavamo più chi era fidanzato con chi.
          Che nottata!!!

  • Harvy75

    Mariano: circa a metà è scritto Antennte e non Antenne.
    Complimenti articolo completo e di facile comprensione per tutti.

  • lore_rock

    La serie c non erano i “Classic” candybar?

  • lore_rock

    In poche parole grazie al cielo hanno pensato di usare la dicitura “xl” per identificare lo “stesso” telefono (inteso per fascia di appartenenza) ma più grande

  • Federico

    Quindi possiamo dire che il 1520, avendo lo stesso hardware del 930, si sarebbe dovuto chiamare 1530?

    • c’ho pensato, in effetti avrebbe avuto più senso, ma han voluto completare la generazione “20” usando un processore di nuova generazione (o almeno, di quella che era la nuova generazione)

  • Dal basso della mia ignoranza tecnologica: grazie per questo articolo, Mariano! :D

    • ahahah non che io ne sappia molto di più di quel che ho scritto eh… ma non diciamolo in giro ahahahahah

  • Salvatore

    Bell’articolo.