Skinery Themes: rendiamo magica la nostra Start screen, gratis per oggi grazie a myAppFree!

Stanchi di vedere sempre la solita schermata di Start? Cambiare il colore dei tile o impostare uno sfondo non vi basta? Se la vostra risposta è “sì”, allora ho pane per i vostri denti. Se le personalizzazioni che il sistema vi offre non sono sufficienti, provate a mettere le mani su Skinery Themes e preparatevi a dare una rinfrescata alla vostra schermata principale in modo semplice e divertente. Ah, dimenticavo: è gratis, ma solo per oggi e grazie a myAppFree!

Si tratta di una app davvero completa che vi consentirà di realizzare tile personalizzati per tutti i gusti. Non dovremo accontentarci però di rendere trasparente un tile o colorarlo come già abbiamo visto con “Hot Tiles!” in precedenza, ma potremo renderli “flippabili” e combinabili fra loro in modo tale da creare immagini sulla nostra Start screen.

La app si può dividere in due sezioni. La prima è dedicata ai tile singoli, la seconda a quelli multipli. Oltre a queste due viste, il panorama si compone di una terza (il classico “about”) dedicata all’interazione con gli sviluppatori dell’app per richieste di aiuto, recensioni o per seguirli su Twitter.

wp_ss_20140921_0003
wp_ss_20140921_0004

Nell’area “single tile” saremo alle prese con la realizzazione di tile davvero unici. Tramite il pulsante “create” daremo inizio alla creazione del riquadro. La prima caratteristica su cui agire sarà la scelta della dimensione, eseguibile allo stesso modo in cui ridimensionereste un tile sulla schermata di Start.

wp_ss_20140921_0005
wp_ss_20140921_0006

Al di sotto dell’anteprima trovate il tasto “colour” che vi darà la possibilità di impostare il colore (singolo o sfumato) attraverso una tavolozza o il codice esadecimale corrispondente. Con l’opzione “picture” si può invece impostare una immagine di sfondo tra quelle disponibili nella applicazione o presente nella nostra libreria di fotografie.

wp_ss_20140921_0007
wp_ss_20140921_0008

“Text” consente di impostare un titolo e un testo, formattabili come più ci piace per carattere, dimensione, posizione e colore. Con il pulsante “icon” si imposta una icona tra quelle proposte (divise in “Apps”, “Brands”, “Shapes”, “Smileys” e “Others”), determinandone posizione e dimensioni.

I nostri tile non saranno per forza statici, ma possono avere uno o più aspetti che ruotano ciclicamente (solo per tile medi o grandi). Impostandone un numero superiore a uno, vedremo comparire nella sezione “design” i nuovi lati da personalizzare.

wp_ss_20140921_0009
wp_ss_20140921_0012

Spostandoci su “task” assegneremo una funzione al tile, attraverso il tocco dello stesso. Possiamo per esempio impostare il lancio di una app, l’apertura di una pagina web, l’accesso ad una impostazione del telefono, o la chiamata di un numero dalla lista dei contatti.

Con un “tap” dalla schermata “pin” procederemo all’aggiunta del tile sulla Start screen, mentre con il pulsante “done”, salveremo il nostro lavoro per future modifiche e torneremo alla schermata “single tile” dove ne vedremo l’anteprima in azione.

wp_ss_20140921_0002
wp_ss_20140921_0013

Se questo non vi basta, la sezione “multiple tiles” ha altri dolciumi da offrirvi. In questo caso ci troveremo davanti a una griglia su cui disporre i tile del formato che preferiamo. Una volta stabilita la configurazione, passeremo poi alla personalizzazione di quest’ultimi.

wp_ss_20140921_0014
wp_ss_20140921_0015

Selezionando i tile ad uno ad uno troveremo le opzioni già viste nella sezione “single tile”. Con una selezione multipla possiamo invece determinare l’aspetto di ogni lato dei riquadri in modo che, combinati, vadano a formare un’unica immagine. Anche in questo caso, a seconda del numero di lati scelto, ci sarà un cambio di fotografia ad ogni ciclo di refresh dei quadrati.

Terminata la preparazione basterà un tocco su “pin everything” affinché la app vada a posizione i tile per noi (è necessario premere il tasto funzione “indietro” dello smartphone ogni volta che uno di essi viene posizionato affinché venga collocato il successivo). Meraviglioso, no?

Articolo precedenteArticolo successivo
Alessandro Del Grano
If something is expensive to develop, and somebody's not going to get paid, it won't get developed. So you decide: Do you want software to be written, or not? - B. Gates