Smart Tattoo: Microsoft al lavoro sul tatuaggio del futuro

La tendenza della tecnologia, lo sappiamo bene, è quella di diventare sempre più portatile, sempre meno ingombrante. E cosa c’è di più portatile di un tatuaggio?

In mezzo secolo siamo passati da calcolatori grandi come stanze agli smartwatch, e non c’è nessun motivo per fermarsi proprio adesso.  Se il futuro del tech è piccolo, Microsoft sta programmando in grande, arrivando a proporre i primi prototipi di “tatuaggi intelligenti“, come ci ha rivelato la relativa documentazione recentemente pubblicata. In realtà non si tratta di veri e propri tatuaggi, almeno non come siamo abituati a conoscerli, ma assomigliano ai tatuaggi adesivi “usa e getta”,  composti da una sottilissima lamina metallica:

 

Inspired by metallic jewelry tattoos, we present an accessible fabrication process that generates on-skin circuitry that is aesthetic and functional. We hope our work inspires in bridging the emerging field of on-skin electronics to the everyday maker, while rethinking cultural and aesthetic perspectives for the design of on skin technology.

 

Non è stato quindi trascurato l’aspetto estetico di questa tecnologia: sembra anzi che l’obiettivo di queste ricerche non sia inventare una nuova tecnologia indossabile, ma anzi implementare le tecnologie già esistenti in una veste più versatile ed appetibile.

 

smart tattoo microsoft tatuaggio

 

Per quanto riguarda il lato smart di questa tecnologia inizialmente a Redmond hanno saputo implementare in questi sottilissimi fogli metallici la tecnologia NFC (near field communication) che, pur non richiedendo un flusso di energia, può risultare utile in diversi scenari. Uno di questi, ipotizzato e sperimentato dal team di sviluppo stesso, è l’utilizzo di questi strumenti come una sorta di carta d’identità personale: tramite un’apposita programmazione potrebbero infatti fornire tutte le informazioni necessarie una volta interfacciati ad un semplice smartphone. Ovviamente non è verosimile ad oggi pensare ad un adesivo come a un vero e proprio documento ma, per esempio, potremmo presto vederli come sostituti dei biglietti ai concerti, o dei ridicoli timbrini e braccialetti di cui ancora si avvalgono le discoteche.

 

smart tatoo microsoft tatuaggio

 

Nel corso degli studi tuttavia, gli ingegneri Microsoft hanno saputo andare oltre al semplice NFC, arrivando ad implementare dei veri e propri circuiti elettrici, che possono alimentare led o sistemi di vibrazione. Un’ultima tecnologia sperimentata è invece l’utilizzo di vernice termocromica per ricoprire i circuiti in modo che, col passaggio di energia elettrica e quindi la produzione di calore, il nostro tatuaggio possa cambiare colore.

 

microsoft smart tattoo

 

Per quanto riguarda i prototipi prodotti finora da Microsoft sembra che soffrano un po’ in durabilità (un giorno è circa la durata massima di vita di un tatuaggio) ma sappiano offrire un comfort notevole, arrivando ad essere invadenti quanto un vero tatuaggio, ma meno costosi e meno definitivi.

Si tratta chiaramente di tecnologie molto acerbe, ma che personalmente credo possano rivestire un ruolo importante nel giro di pochi anni: mi vien da pensare ad un tatuaggio usa e getta che possa trasmetterci le notifiche del nostro smartphone, o una tecnologia NFC che mi permetta di pagare grazie ad un sottilissimo tatuaggio sul polso. Va detto inoltre che l’idea, soprattutto per quanto riguarda i tag NFC, non è del tutto nuova: già diverse start-up hanno proposto tecnologie simili a dei tag adesivi, ma in questo senso Redmond ha avviato un progetto molto più ampio e solido. Come sempre sarei felice di sapere cosa ne pensate voi, i commenti sono li apposta!

Se reputi utile questo contenuto, aiutaci condividendolo!
Articolo precedenteArticolo successivo
Simone Mascarino
La vita e la bici hanno lo stesso principio, devi continuare a muoverti per stare in equilibrio